ARTICOLI CHE PARLANO DI TORRE_PEDRERA

mer 15 dic 2010 - Notizia di il taccuino della tavola - scritto da Redazione

Per il secondo anno consecutivo il Bar Ristorante Tolemaide di Torre Pedrera in collaborazione con Caritas Rimini invita ad un sontuoso banchetto natalizio sessanta ospiti della Caritas stessa. Il 23 dicembre la ditta Samarkanda Viaggi di Marino Muscioni accompagnerà in pullman gli invitati al ristorante, mentre i dipendenti per una sera lavoreranno gratis e i prodotti alimentari saranno offerti da Igea Carni di Bellaria, Adria Gelo di Cerasolo e Pasticceria Mio Bar di Rimini. Un team di imprese che lavorano in sinergia per aiutare a far trascorrere un Natale più sereno e in compagnia chi ne ha più bisogno. Il progetto lo scorso anno è stato presentato a Milano, in occasione di Sodalitas Social Award, il premio che viene assegnato alle iniziative di Sostenibilità d'Impresa più significative.

mer 09 feb 2011 - Notizia di attualità - scritto da Piva Beatrice

Torre Pedrera è la porta nord di Rimini. Località con prevalente vocazione turistica, è spesso, negli ultimi anni, argomento di confronto pubblico anche aspro sui problemi legati al territorio. In primo piano, la viabilità, l'arredo urbano, l'impianto fognario. Problemi acutizzati anche dalla crescita esponenziale che in questi ultimi anni Rimini nord ha subito e che ha portato la viabilità sull'orlo del collasso. Da tempo questo territorio richiede interventi per adeguare l'assetto urbano e viario ai nuovi contesti. Ne parliamo con l'assessore alla Mobilità, Lavori Pubblici e Qualità Urbana, Juri Magrini, che a Torre Pedrera fra l'altro ci è nato, in carica dal settembre 2009.
Assessore Magrini, quali progetti in corso per il territorio di Torre Pedrera?
"L'Amministrazione sta lavorando per realizzare interventi che permetteranno alla zona nord della città la pedonalizzazione del lungomare. Oggi non è così infatti, Torre Pedrera è l'unica frazione a nord che ancora ha, per tutta la sua lunghezza, il doppio senso di circolazione nella parte più pregiata, ovvero il lungomare. Questo rende impossibile qualunque azione di riqualificazione turistica". 
Entriamo nello specifico. Da diverso tempo si parla dello sfondamento di via Diredaua, a che punto siamo?
"Nello specifico il completamento della via Diredaua (investimento di 6 milioni di euro finanziato anche con tassa di scopo) verso la Tolemaide diventa un imperativo imprescindibile. Ad oggi la variante urbanistica per realizzare l'intervento è stata approvata dal consiglio comunale. La progettazione sta proseguendo e nei prossimi mesi verrà completata". 

mer 09 feb 2011 - Notizia di attualità - scritto da Piva Beatrice

Ancora una volta la spiaggia di Torre Pedrera ha ospitato, quest'anno la quarta edizione della grande Natività di sabbia, con gruppi scultorei a grandezza naturale. Un grande progetto per grandi artisti della sabbia "Quest'anno hanno contribuito con le loro magnifiche opere degli scultori nuovi provenienti dal Giappone, dalla Russia e dall'America - spiega Daniele Sarti, uno degli organizzatori dell'evento - l'affluenza del pubblico aumenta di anno in anno, le edizioni sono sempre più in crescita. Quest'anno abbiamo avuto la novità dei mercatino di Natale che ha riscosso grande successo, con stand di dolci, prodotti e addobbi natalizi". 

mer 09 feb 2011 - Notizia di attualità - scritto da Piva Beatrice

Il territorio di Rimini Nord, è stato sotto i riflettori per diversi anni con il caso della conceria "nauseabonda" R.P Grassi. Dopo più di dieci anni di rimpalli e non decisioni, tre esposti alla Procura e decine di segnalazioni all'Arpa, la scomoda vicenda legata all'industria e allo spargimento nell'aria dei suoi scomodi "olezzi" si è conclusa l'anno scorso A premiare la costanza dimostrata in questi anni dai soggetti che si sono susseguiti nel sostenere la chiusura dell'attività: primi fra tutti i cittadini e i diversi operatori turistici e commerciali. Ma come si è dipanata la vicenda? Lo spiega il consigliere provinciale Lucilla Frisoni (Pd), in prima linea per la soluzione del problema: 
Lucilla Frisoni, può riassumere la storia della conceria R.P Grassi e in che modo si è risolta la disputa?
"La ditta R.P. Grassi, con sede ed unità operativa in S. Giustina di Rimini, a poca distanza dalla via Tolemaide, venne fondata nel 1960 e fino a dicembre 2010 svolgeva, tra le altre, attività di recupero e lavorazione di carcasse e residui animali, finalizzati alla produzione di mangimi semplici, quali grasso e farina di carne. Tale attività era soggetta all'Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata dal competente Dirigente del Servizio Politiche Ambientali della Provincia di Rimini. Nel corso degli anni è emersa una sempre crescente difficoltà dell'azienda a rapportarsi con il territorio e con i diversi insediamenti commerciali e residenziali sorti nel circondario. Questa difficoltà, unita alle richieste della Provincia di adeguamento delle strutture secondo il metodo BAT - Best Available Technology, -ha portato alla decisione di trasferire altrove l'attività". 

mer 09 feb 2011 - Notizia di attualità - scritto da Piva Beatrice

Gianni Berardi, quando nasce il Comitato Turistico di Torre Pedrera e chi ne fa parte?
"Il Comitato Turistico di Torre Pedrera è stato ricostituito nel 2000, dopo un'assenza di due anni. Da allora il sottoscritto ne è il Presidente, come vice presidente Moreno Ricci. All'interno il comitato esecutivo è composto dai consiglieri, Daniele Sarti, Marco Zamagni, Pier Paolo Pronti e Duilio Neri, i quali gestiscono l'attività del comitato stesso". 
Quali iniziative organizza il Comitato?
"Scopo principale del Comitato è quello di integrare l'offerta turistica di Torre Pedrera durante la stagione estiva ed ultimamente anche durante le festività natalizie.
Grazie alla collaborazione del Comune di Rimini, della Camera di Commercio e delle Associazioni di categoria presenti sul nostro territorio, Torre Pedrera Hotels, Associazione commercianti e Consorzio Bagnini, il comitato organizza numerose manifestazioni. Fra le più importanti, l'East Coast Festival, giunto alla sua nona edizione, raduno di auto e moto americane d'epoca con sfilata fino a P.le Kennedy ) che vede la numerosa partecipazione di pubblico, circa 3000 presenze registrate l'anno scorso. E poi il Presepe di Sabbia, organizzato con varie manifestazioni collaterali che hanno fatto registrare un'elevata partecipazione di presenze, circa 100 mila. Otre a queste due importanti eventi, durante la stagione estiva, viene organizzato il classico calendario di iniziative prevalentemente improntato su feste in piazza con musica folkloristica e degustazione di prodotti tipici locali. Nel Mese di luglio viene organizzata la Festa della Parrocchia Madonna del Carmine con la benedizione del mare, processione, festa in piazza e fuochi artificiali".

mer 21 mar 2012 - Notizia di sport - scritto da Pirroni Enzo

Il suo nome è Paolo Cima ma è universalmente famoso come Zizì. Il suo regno è Torre Pedrera ma la sua fama travalica di gran lunga il paese e si spande ovunque, al punto che a Rimini ma addirittura nella Romagna tutta, Paolo Cima è da tutti conosciuto ed egli tutti conosce. Ebbene, codesto personaggio che ormai veleggia verso il traguardo dei settant'anni pare indifferente alle offese del tempo ed imperterrito, continua ad essere l'impenitente vitellone d'antan, di quando cioè, negli anni della sua scapigliata giovinezza imperversava nei locali notturni della riviera romagnola passando di conquista in conquista. 
Pochi tuttavia sapranno che Zizì, alla fine degli anni cinquanta era considerato uno dei più promettenti calciatori locali e che tante squadre di serie A e B l'avevano sottoposto a provini pronte ad accaparrarselo. Giocava a centrocampo Paolo Cima e lì in quel mare magno si muoveva da play maker autentico: correva da un'area all'altra instancabilmente mantenendo, tuttavia, una mirabile misura. Le sue battute a rete erano essenziali. Sapeva essere regista e, all'occorrenza, match-winner. Inventava calcio con tale genialità da far restare allibiti gli intenditori. 
Era davvero bravo ma in quanto a disciplina era un vero disastro. Era capace di arrivare al campo, per effettuare l'allenamento, in sella ad una rombante Laverda 750, di giocare per un quarto d'ora e poi, di andarsene per correre ad un appuntamento e, se la ragazza lo interessava, poteva lasciar perdere il pallone per una settimana o due facendo andare in bestia tecnici, dirigenti e tifosi. Ma lui era fatto così: prendere o lasciare.

mer 18 apr 2012 - Notizia di sport

Gentile Direttore, 

abbiamo letto con immenso piacere l'articolo su Pier Paolo Cima, il nostro insuperabile Zizì, scritto da Enzo Pirroni.
Il ritratto di un personaggio come Zizì che per noi di Torre Pedrera è parte del nostro vissuto quotidiano, è non solo centrato ma è davvero un vero e proprio cammeo, uno dei tanti ai quali, da anni, ci ha abituato la penna di Enzo Pirroni.
Certo, l'articolo contiene delle inesattezze: Paolo Cime non ha mai giocato come centrocampista ma è sceso sempre in campo con la maglia numero nove che a quei tempi era riservata alla punta centrale;né h a mai difeso i colori del Cesenatico Calcio, ma queste inezie sono largamente compensate dalla precisione con la quale la personalità del nostro "strambo" amico viene rappresentata.
Il giornale è andato a ruba qui a Torre Pedrera ed è stato un vero peccato che le copie a nostra disposizione siano state così scarse. Un tempo, Chiamami Città veniva distribuito casa per casa, oggi questo non avviene.
Vogliamo, inoltre, ringraziare Enzo Pirroni, per le emozioni che sa regalare. I personaggi da lui ricordati (campioni e soprattutto non campioni) sono sempre avvolti da un'atmosfera particolare. Un'atmosfera d'altri tempi, di quando lo sport era soprattutto passione, epopea e partecipazione. Molti dei suoi articoli, opportunamente ritagliati fanno bella mostra, alcuni sono lì da tanto tempo, nel nostro bar, dove il ciclismo, il calcio, la boxe si sono fermati agli anni settanta o giù di lì ed ogni volta che veniamo in possesso del giornale (l'unico che dedica spazio a questi personaggi), il primo articolo che cerchiamo è quello di Enzo Pirroni.

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n░ 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013á - Ŕ