ARTICOLI CHE PARLANO DI SANTARCANGELO

mer 17 dic 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Si continua a discutere sulla Strada di Gronda, l'arteria che dovrebbe togliere il traffico pesante dagli abitati fra Santarcangelo e Verucchio e di cui è stata realizzato solo il primo dei tre stralci previsti, quello fino a S. Ermete. Oggi sulla provinciale 14 passano in media oltre 12mila veicoli al giorno, di cui il 15 per cento sono mezzi pesanti, mentre sulla Marecchiese sono oltre 17mila. In questi nove chilometri si concentra ben il 37 per cento degli incidenti in Provincia. Da tempo esiste un progetto per una sorta di circonvallazione alle spalle di Poggio Berni, e allo stesso tempo per valorizzare il patrimonio storico, naturalistico e ambientale del Marecchia.

 

mer 17 dic 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Ortalli Matteo

Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori di manutenzione e miglioramento della scuola elementare e di quella dell’infanzia di San Vito grazie ai 70 mila euro stanziati dalla Giunta comunale. Gli interventi previsti riguardano l’adeguamento e la messa in sicurezza degli edifici attraverso il miglioramento dei sistemi di prevenzione incendi e il rifacimento dei servizi igienici per disabili al piano terra. Una seconda parte delle opere, di maggior impatto, verranno realizzate al termine dell’anno scolastico in corso.

Sempre sul fronte della sicurezza, sono tuttora in corso i controlli e le verifiche antisismiche su tutti plessi scolastici resi possibili dai fondi disposti dalla Regione. I due esperti incaricati stanno monitorando la situazione e al momento non si segnalano situazioni di particolare gravità.

mer 25 mar 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Carlo Bianchini ha ritirato la sua candidatura per il centrodestra, Loris Stecca si candida con la lista civica Futura, la Lega Nord corre da sola, liste civiche legate a Beppe Grillo a tutt’oggi ancora non se ne profilano all’orizzonte. Al di fuori dal Partito Democratico, che ha già scelto il suo candidato a sindaco, il panorama delle liste di Santarcangelo è ancora intricato.

mer 25 mar 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A circa metà del mese in corso si è tenuta la conferenza programmatica del partito Democratico, per delineare i propositi di sviluppo e tutela, riguardanti il futuro di Santarcangelo. Ecco i princìpi ispiratori che sono stati enunciati: la sostenibilità ambientale; una migliore coesione territoriale, del sociale e dell’economia; un sistema territoriale aperto alle relazioni, alla creatività e alla cultura della conoscenza: i servizi, tenuti in considerazione rispetto a tutti i compartimenti della pubblica amministrazione e non lasciati isolati rispetto ai contesti sociali; ecologia e ambiente, monitorati e organizzati mediante dotazioni logistiche sempre più funzionali; qualità urbana; programmazioni che siano in sinergia con le realtà territoriali che circondano il comune di Santarcangelo.

mer 22 apr 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

Chi si presenta alle elezioni contro Mauro Morri? Il Pdl ha finalmente deciso: il nome è Daniele Macrelli. Il candidato alla Provincia Marco Lombardi alla fine è riuscito a far convergere il consenso sull’esponente del Popolari Liberali; una linea, quella di proporre uomini di area cattolica, seguita anche in altri comuni, nella speranza di far breccia nella componente ex-Margherita del Pd.

Per arrivare a ciò nelle ultime due settimane se n’erano sentite delle belle, soprattutto per via della lotta fratricida all’interno di An. E’ stato così per Carlo Bianchini, bruciato da Gioenzo Renzi, e Alessandra Brogli, entrambi si erano dimessi dal consiglio comunale, lasciando soli gli altri due consiglieri di minoranza, Italo Piscitelli e Claudio Giorgi. Una lista civica con i due dimissionari non ha preso corpo, malgrado le voci a riguardo e ora una loro apparizione in politica, almeno nell’immediato, è da escludersi. Renzi aveva invece spinto Stefano Gavelli, che ora vorrebbe come capolista in consiglio comunale.

 

mer 22 apr 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

Il 16 e 17 maggio, ritornano i fiori in piazza. E soprattutto sui balconi: a Santarcangelo un’apposita commissione li ha già valutati con attenzione per decretare il vincitore, che conosceremo solo durante la cerimonia di chiusura.Balconi Fioriti compie 21 anni, da quando Luciana Zamagni e gli associati di “Noi della Rocca” si sono inventati un appuntamento per catalizzare un po’ di attenzione su Santarcangelo, allora piuttosto bistrattata dai circuiti turistici.

Da allora la crescita è stata continua: la fiera è stata a un certo punto “adottata” dal comune e da qualche anno viene seguita anche da Blu Nautilus, per quanto riguarda la parte commerciale. Ma la parte culturale, quella legata agli incontri a tema, ai concerti, gli spettacoli, il coinvolgimento dei pittori e tanti altri artisti, è tuttora a cura di “Noi della Rocca”.

mer 06 mag 2009 - Notizia di cultura - scritto da Frenquellucci Carlotta

Come è ormai noto, la direzione artistica del Festival di Santarcangelo – intitolato “Santarcangelo 39. Festival Internazionale del Teatro in Piazza”, che si terrà dal 3 al 12 luglio - secondo le modalità del progetto triennale “Santarcangelo 2009-2011” quest’anno è affidata a Chiara Guidi, rappresentante della compagnia teatrale cesenateSocìetas Raffaello Sanzio, che ha eletto la musica come musa ispiratrice di questo festival ed ha affiancato a sè Massimo Simonini, direttore artistico del festival internazionale di musica Angelica, e Silvia Bottiroli, responsabile del coordinamento critico ed organizzativo e habituè da anni del festival. Con lei, che lavora a stretto contatto con Chiara Guidi e che ha contribuito alla realizzazione del programma, facciamo una chiacchierata cercando di carpire qualche anteprima sul festival.

mer 06 mag 2009 - Notizia di cultura - scritto da Bisacchi Simona

 

È uscito il bando di concorso per partecipare al progetto “SantarcangeloImmensa” una programmazione per artisti di strada, teatro, danza e musica che desiderano esibirsi per le strade e le piazze di Santarcangelo durante il periodo del festival. Per partecipare al bando è necessario inviare un progetto artistico nel quale si presenti l’idea della propria performance - che si deve autosostenere - e s’ipotizzi un luogo di Santarcangelo adatto al lavoro. Le proposte non saranno soggette a selezione ma saranno accolte in base alle disponibilità di spazi e tempi.

I materiali dovranno essere spediti entro lunedì 1 giugno 2009 a: Santarcangelo dei Teatri/Santarcangelo IMMENSA via Andrea Costa 28, 47822 Santarcangelo di Romagna (Rn) - Italia 

 

mer 20 mag 2009 - Notizia di cultura - scritto da Frenquellucci Carlotta

Si sono ormai chiusi i cartelloni delle stagioni teatrali ma sembrano non fermarsi mai, in Romagna, gli ingranaggi della grande macchina teatro. Già si respira, infatti, l'attesa per la trentanovesima edizione di uno dei festival teatrali più apprezzati in Italia: Santarcangelo 39 si terrà dal 3 al 12 luglio, diretto da Chiara Guidi/Socìetas Raffaello Sanzio con la collaborazione di Massimo Simonini e Silvia Bottiroli. La musica sarà il leit motiv che legherà gli avvenimenti di un festival che vuole recuperare l’origine elementare della comunicatività umana e del teatro: la voce, dalla sua emissione animale al verso della poesia. Il festival si aprirà con la presenza di Richard Maxwell, uno dei più innovativi autori statunitensi, che, con la sua compagnia The New York City Players, presenta due lavori in prima nazionale e un concerto, e si chiuderà con Arto Lindsay, geniale artista newyorkese di origine brasiliana, che creerà un’orchestrazione itinerante pensata in esclusiva per il festival. Fra i due un cammino puntellato di ascolti, immersioni sonore, sorprese, incantamenti: la performance storica di Alvin Lucier, l’artista che ha trasformato la parola in suono attraverso lo spazio, la conferenza di Heiner Goebbels su un concetto di “dramma” che investe la percezione. Poi i laboratori vocali e i concerti: quello in chiave corale di Lawrence D. “Butch” Morris su testi di Giovanni Pascoli, e quello dello sperimentatore estremista Phil Minton, un attaccante delle corde vocali; o anche le marce sonore di Lawrence Abu Hamdan che fa delle scarpe uno strumento musicale. Moltissimi allestimenti, installazioni, interventi e linguaggi disseminati: in scena le luci architettoniche di Apparati Effimeri, le coreografie raggelate di Jonathan Burrows and Matteo Fargion, le indagini all’origine del suono di Fanny & Alexander e la voce cavernosa e subconscia di Arnoldo Foà. E ancora la lotta improvvisa di Elie Hay, le figure animate composte dall’amido vibrante di Yoshimasa Kato and Yuichi Ito, il lancio del suono sul muro ad opera di Teho Teardo e l’urlo di Kinkaleri. 

mer 20 mag 2009 - Notizia di cultura - scritto da Frenquellucci Carlotta

Il progetto triennale Santarcangelo 2009-2011 lancia il bando “Residenze di ricerca e pratica teatrale”. Il progetto è rivolto agli artisti e ai gruppi che abbiano il bisogno e il desiderio di una residenza creativa e di un dialogo con la direzione artistica (Chiara Guidi/Socìetas Raffaello Sanzio, Enrico Casagrande/Motus, Ermanna Montanari/Teatro delle Albe) e con il coordinamento critico del Festival (Silvia Bottiroli, Rodolfo Sacchettini, Cristina Ventrucci). Il bando non è finalizzato alla partecipazione al festival, ma allo scambio formativo tra artisti di diversa provenienza e generazione. La scadenza per l’invio dei progetti è fissata per lunedì 15 giugno 2009. I materiali vanno inviati a Santarcangelo dei Teatri/Residenze di ricerca e pratica teatrale, via Andrea Costa 28, 47822 Santarcangelo di Romagna (Rn) - Italia.

mer 20 mag 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Mauro Morri, il candidato a sindaco del centrosinistra, ha presentato il suo programma per i giovani. “Si tratta di tre proposte concrete – ha detto Morri – perché noi vogliamo governare, non raccogliere il consenso di una giornata”.

La prima idea riguarda l’accesso a internet, che sarà garantito a tutti; sarà sufficiente essere nelle vicinanze (circa 200 metri) degli hot-spot wi-fi che verranno allestiti, cioè i tre punti a cui ci si potrà collegare senza fili per navigare in internet con linee veloci: Piazza Ganganelli, il Combarbio e il Campo della Fiera. Questo per iniziare; in futuro si pensa di potenziare il servizio. Il progetto prevede un bando rivolto ai gestori telefonici. Gli utenti non dovranno pagare un cent, sarà sufficiente registrarsi al comune e ottenere una password. Questo servizio in città già c’è, ma relegato entro le mura della biblioteca. I costi? Potrebbero essere circa 2000 euro per ogni hot spot, più il canone annuo; in cambio, un salto nella tecnologia per tutti, soprattutto coloro che a casa internet non se lo possono permettere. Il che farebbe di Santarcangelo uno dei comuni più all’avanguardia della provincia. L’obiettivo di Morri è che il progetto sia attivo e funzionante entro il 2010.

mer 20 mag 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Nato a Santarcangelo, 55 anni, impiegato in banca, sposato, due figli. Danieme Macelli appartiene a una squadra di circa 20 persone, tra cui commercianti, avvocati, commercialisti, studenti, persone che hanno un’idea comune: proporre un’alternativa alla maggioranza che da sempre governa Santarcangelo. “Siamo un gruppo molto compatto – dice il candidato a sindaco per il centrodestra - che lavora a questo progetto politico da due anni. Io non sono un politico, il motivo che mi ha fatto accettare questa scommessa è la realizzazione del principio di alternanza nell’amministrazione di Santarcangelo, dove da 60 anni governa la sinistra; un’anomalia, frutto di sistemi clientelari”. E prosegue: “L’amministrazione uscente ha vinto con un largo consenso, ma sono state tradite le aspettative. È stato abusato il potere, negate le legittime richieste”. Macrelli ricorda “i T-red, che inizialmente avevano un giallo troppo breve, che dava luogo a inevitabili multe, quindi era ovvio che il fine ultimo non era la prevenzione ma fare cassa; guarda caso sono stati tolti 20 giorni prima delle elezioni”.

mer 20 mag 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

I tecnici Arpa, così come negli anni precedenti, hanno iniziato il monitoraggio dei campi elettromagnetici. Il controllo è voluto dal Comune; si utilizza un laboratorio mobile di proprietà della Provincia, per verificare che le soglie di attenzione non vengano oltrepassate. Benissimo, ma ogni volta che con il telefonino in mano osserviamo soddisfatti che “c’è campo”, sappiamo anche che ci sono anche le onde elettromagnetiche. Che ci troviamo in “campi” che di verde non hanno nulla e non si trovano solo in campagna. Grazie ai tanto agognati antennoni (agognati sì, ma vicino alla casa altrui) che ci permettono di conversare con l’indispensabile cellulare.

L’Arpa effettuerà rilevazioni in alcune zone di Santarcanegelo ritenute più delicate. Come l’ospedale, il quale si ritrova un’antenna gigantesca della Telecom proprio di fronte, a nemmeno 100 metri. E pensare che a noi quando entriamo nei reparti fanno spegnere il telefonino.

Monitoraggio anche nei pressi delle scuole e dei luoghi deputati allo sport; quest’anno verrà controllata anche la zona del cimitero.

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

La lista “Una Mano per Santarcangelo” si presenta come la voce fuori dal coro, riunendo trasversalmente idee diverse; il trait d’union necessario è l’attenzione all’ambiente e la volontà di semplificare le cose. E quindi. riduzione degli sprechi, tutela delle risorse, valorizzazione e coinvolgimento della persona all’interno della comunità, con particolare attenzione a bambini e anziani. I candidati sono cittadini, non politici professionisti, che si sentono di dover intervenire e riprendere le redini della cosa pubblica, troppo spesso posta su piedistalli con troppi gradini. Il candidato sindaco è Andrea Novelli, laureato in psicologia. La rosa dei 20 candidati consiglieri presenta persone provenienti dalle più svariate professioni e tutti giovani. Si battono per la tutela del paesaggio, contro quella che chiamano cementificazione selvaggia avvenuta negli ultimi anni. Tutela che passa anche per la volontà di aderire da subito ad associazioni come Città Slow, Comuni Virtuosi e Comuni a 5 Stelle. Credono fermamente che la valorizzazione turistica sia fortemente legata all’identità culturale del paese. 

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 “In tempo di crisi”. E’ sicuramente la frase che più ci angoscia. E proprio perché c’è crisi, le realtà positive suonano ancora più gradite. A Santarcangelo di queste realtà ce ne sono, eccome. Magari senza vantare troppo il proprio successo, badando ad andare avanti a maniche rimboccate. Molte  sono nella zona che viene a fare parte del triangolane. Qui si trova da qualche tempo la ConBìo; ha 24 tra titolari e dipendenti, tra ragionieri e chef. Cucinano e preparano, tutto rigorosamente vegetariano e biologico. Non ci sono insegne per trovarla, né all’inizio della strada né di fronte allo stabile. Sul campanello c’è scritto “uffici”. Eppure questa azienda riceve ogni dieci giorni alcuni tir pieni di verdura biologica. Eccoci alla prima curiosità: anni di ricerca sul territorio hanno dato il risultato di dovere comprare le verdure biologiche in Olanda. Ma come, la Romagna non era la culla dell’ortofrutta? Si, ma non quella biologica, o perlomeno non in quantità tali da poter soddisfare le richieste di ConBìo: svariate centinaia di chili alla settimana, con continuità. E allora, purtroppo, addio “chilometro zero”: la merce arriva dai Paesi Bassi già pronta nel formato che serve e surgelata: è così che viene lavorata, senza mai interrompere la catena del freddo.

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Sono le ultime battute, poi la parola, anzi la matita, ai cittadini. Le crocette sul simbolo decideranno dei prossimi cinque anni. La democrazia, senza scomodare gli antichi greci né tanto meno Montesquieu, vuole donare a tutti la possibilità di dire e fare, a patto di esporsi in prima persona e soprattutto nel rispetto delle regole comunemente accettate. Ebbene questo, almeno in ambito clementino è stato fatto, i toni sono sempre rimasti civili e nessuno è mai sceso a compromessi con la maleducazione.

Ora Santarcangelo deve scegliere tra diverse proposte. Per il centro- destra, Daniele Macrelli punta sull’applicare il principio di alternanza: cambiare vertici dopo decenni di amministrazioni dello stesso colore.

mer 17 giu 2009 - Notizia di cultura - scritto da Frenquellucci Carlotta

Si svolgerà fra Il Lavatoio di Santarcangelo e il Teatro Petrella di Longiano (dalle 11.00 alle 19.30 di venerdì 19 e sabato 20 giugno e dalle 10 alle 13.30 di domenica 21 giugno) la finale della dodicesima edizione del Premio Scenario, il prestigioso concorso nazionale riservato a giovani artisti che offre spazio a nuovi linguaggi per la ricerca e per l’impegno civile (per il quale è previsto un apposito premio intitolato a Ustica) e l'occasione per uno sguardo articolato sulla varietà delle nuove tendenze del teatro d’oggi. I 18 progetti finalisti del Premio Scenario 2009 saranno valutati da una Giuria presieduta da Renata Molinari e composta da Stefano Cipiciani, Gianluigi Gherzi, Cristina Valenti, Cristina Ventrucci.

mer 01 lug 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

 

Il gruppo è pronto. Le scelte sono state fatte, adesso arriva la parte bella: si comincia a lavorare.          

Guiderà la città di Santarcangelo il sindaco Mauro Morri, il quale conosce e fa la politica di questa città già dal 1990, prima come consigliere poi come assessore. Successivamente è assessore per la provincia di Rimini e oggi occupa la postazione numero uno in quella che da sempre è la sua casa. La scelta del gruppo guida si rivela già da subito con una particolarità: 6 assessori anziché 7 come succede di norma. Lo statuto prevede infatti un numero che sia fino a un massimo di 7 componenti; altrove è già successo che fossero meno, per Santarcangelo è la prima volta. Dalle parole di Mauro Morri si capisce che nulla vieta in futuro di aggiungere una settima delega, casomai se ne verificasse l’esigenza. Morri nel presentarli ha precisato di aver voluto andare oltre certi schemi classici nella formazione della giunta, anche per non deludere le indicazioni degli elettori. “Ai partiti ho chiesto una rosa di nomi dentro le quali poter scegliere – conferma il neo-sindaco -  ho scelto in totale autonomia, cercando rinnovamento ma con una certa continuità”.

 

mer 01 lug 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

Una sala piena all’inverosimile, con gli addetti che correvano a rintracciare ulteriori sedie, da stipare ovunque ci fosse posto. Un locale attiguo era stata predisposto per seguire su grande schermo ciò che succedeva due metri più in là. Malgrado questo, le persone in piedi erano decine. In programma, non una finale di Coppa del Mondo, ma l’esordio del nuovo consiglio comunale di Santarcangelo. Dove il 60% ha meno di 40 anni e il presidente appena 20. L’atmosfera è stata seria (il discorso di Sacchetti ci fa chiedere perché ci vengono a raccontare che i giovani non hanno ideali), con punte commoventi, ma anche a tratti divertente: i novizi della politica in sala erano molti e probabilmente questo sarà il punto di forza. I discorsi dei capolista sono stati semplici e pieni di voglia di fare. “I risultati sono stati buoni, come d’altronde lo erano le aspettative – commenta Macrelli i 6 seggi ottenuti dal Pdl – su alcune zone abbiamo avuto numeri quasi da ballottaggio”. Daniele Macrelli ora è capogruppo ed è pronto a un’opposizione costruttiva per i prossimi anni, forte dei 2 seggi in più rispetto alla scorsa legislatura, capaci di garantire maggior dialettica. Andrea Novelli, un seggio di lista civica “Una mano per Santarcangelo”, conferma la assoluta trasversalità del gruppo e si dice disposto e aperto al confronto. Sicuramente si farà portavoce di innovazioni di carattere ecologico, chiedendo un’apertura alle energie rinnovabili, auspicando una città che faccia palpitare il proprio cuore verde.

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Frenquellucci Carlotta

La forza di questo Festival - se ce l’ha - sarà la musica, che si arrende alla forma impressa da ogni cenno creativo di colui che l’ascolta, come la cavità d’aria che avvolge l’attore sulla scena. Queste le parole-manifesto di Chiara Guidi, direttrice artistica del festival. La musica come il basso continuo che lega tutti gli avvenimenti in questa trentanovesima edizione del Festival che vuole spaziare come il linguaggio musicale, e recuperare l’origine elementare della comunicatività umana e del teatro: la voce, dalla sua emissione animale, al verso della poesia. 

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il Rigas di Santarcangelo compie un anno e lo festeggia con una festa. Il gruppo di acquisto solidale in dodici mesi vanta numeri di tutto rispetto e convince sempre più persone. Bizzarrie della microeconomia: chi si allarga, compie passi giganteschi, si offre al mondo economico con migliaia di prodotti allettanti e apparentemente poco costosi, e chi invece stringe il proprio campo di azione e decide di favorire il meno.

“Less is better”, dunque: da leggersi come meno chilometri percorsi, meno sfruttamento del lavoro, meno utilizzo di additivi chimici dannosi per la salute. E spesso anche meno denaro speso, perché i prodotti spesso costano meno che sui mercati tradizionali. Ma anche perché si tratta di forme di acquisto che favoriscono una scelta ragionata, meno impulsiva e quindi “sparagnina” in sé.

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Frenquellucci Carlotta

Ci sono essenzialmente due tipologie di spettatori del festival di Santarcangelo: l'efferato esperto di teatro che si aggira sicuro e disinvolto sfogliando con prontezza il programma e selezionando con scioltezza gli spettacoli da vedere senza preoccuparsi di snobbare gli eventi più attesi e il povero zelante pubblico di comuni mortali accartocciato nel pieghevole del festival nel tentativo di districarsi nella selva delle varie proposte e di riuscire a pronunciare il nome dell'artista emergente giapponese conclamato con tanta naturalezza dal prototipo 1 dello spettatore. Vale la pena dunque, in questa sede, di tentare di portare qualche spiraglio di luce nelle giornate festivaliere allo spettatore prototipo 2... L'idea in primis da sfatare è quella di assistere ad un festival di solo teatro perché è la musica a fare da padrona. 

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Ha ripreso il via la rassegna “Favole d’agosto”, dove ci sono i burattini che arrivano con la loro esuberanza a indicarci la morale, sottoforma di battute acide e allegorie. Ci sono ormai degli appuntamenti consueti, che i residenti (e non) di Santarcangelo sanno di potersi aspettare; questo è sicuramente uno di quelli molto attesi, lo dimostrano i numeri di partecipanti, di anno in anno sempre più numerosi. Sono 19 anni che l’Istituto dei Musei Comunali di Santarcangelo, assieme al Comune di Poggio Berni punta su questa forma di teatro popolare di piazza e sul racconto di storie spesso paradossali per divertire i bambini e i loro accompagnatori, nelle serate estive che sanno tanto di vacanza. Le date interessate sono quelle del giovedì a partire dal 16 luglio fino al 13 agosto. I luoghi sono invece il giardino del Museo Etnografico oppure (per il 23 luglio e il 6 agosto) il Teatro Aperto di Poggio Berni. La direzione artistica della rassegna è curata anche quest’anno dall’Associazione “I Burattini Cortesi” di Bergamo e, come di consueto, l’ingresso è gratuito: parola di Arlecchino, Gioppino, il Famelico Lupo, Pulcinella e Fagiolino. Appuntamento alle ore 21.

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

39 anni sono l’età della riflessione e, talvolta, del ritorno sui propri passi. Il Festival ritorna sulle vie della città, come più e più volte annunciato lo scorso anno, così come nelle edizioni precedenti si percepiva questa necessità, si coglievano i malumori dettati dai numeri sempre meno esagerati. Era ben più di un sentore, erano certezze: il Festival doveva ritornare dalla gente, le persone dovevano riappropriarsi di una formula a loro più congeniale. Dal programma si vedono location che erano ormai in disuso, quelle stesse che però conferivano una fascinazione speciale. Possibile che non fosse chiaro a tutti che uno spettacolo visto nella piazzetta delle monache avesse una marcia in più rispetto allo stesso, collocato al chiuso, solo per pochi, magari dovendolo raggiungere con il pulmino? E il teatro a libera fruizione, senza prenotazione e senza biglietto? Si, si, c’è anche quello. 

mer 15 lug 2009 - Notizia di cultura - scritto da Bisacchi Simona

Tre incontri in territorio clementino saranno il primo assaggio della rassegna “Moby Cult. Incontri con l’autore”.

Piazzetta Molari di Santarcangelo ospiterà: venerdì 17 luglio la conduttrice televisiva Enrica Bonaccorti con il suo nuovo libro “La pecora rossa” (Marsilio editore), testimonial della serata il sindaco di Santarcangelo Mauro Morri; giovedì 23 luglio Massimo Cirri, giornalista della seguitissima trasmissione radiofonica di Radio 2 "Caterpillar", presenterà “A colloquio tutte le mattine al centro mentale” (Feltrinelli), al suo fianco Pier Angelo Fontana, direttore della Biblioteca Antonio Baldini di Santarcangelo; domenica 26 luglio toccherà invece a Marco Boschini autore de “L’anticasta. L’Italia che funziona” (Edizioni Emi), presentato da Monica Ricci (assessore Istruzione, Politiche giovanili, Sport, Pari Opportunità).

mer 15 lug 2009 - Notizia di cultura - scritto da Frenquellucci Carlotta

La scommessa di Chiara Guidi di un Festival che veste Santarcangelo di musica e coralità si può considerare vinta. Il paese in effetti risuona, pulsa di nuova energia, si riempie di spettatori curiosi che si aggirano fra le stradine del borgo. Un punto di forza è stato, infatti, la concentrazione degli spettacoli nei punti nevralgici e non della città, luoghi da scoprire, sconosciuti anche ai santarcangiolesi che hanno visto il centro rianimarsi in tutti i suoi meandri. Il limitare i viaggi in macchina e le escursioni nell'entroterra, sebbene ricco di posti meravigliosi, ha contribuito a rendere più vivace e meno dispersivo il festival. Gli esperimenti poi di teatro diffuso, affidato a centinaia di gruppi in strada per Santarcangelo Immensa, selezionati tramite un bando che ha raccolto 210 proposte provenienti in gran parte dal territorio, ci ha fatto rivivere la Santarcangelo delle origini, quella popolata di musicanti e di artisti di strada. 

mer 29 lug 2009 - Notizia di cultura - scritto da Frenquellucci Carlotta

 

Nel precedente numero di Chiamami Città, ho erroneamente manifestato il rammarico per l'assenza, al Festival di Santarcangelo, di Arnoldo Foà per motivi di salute. E invece, Arnoldo Foà, un ragazzo di 93 anni, è arrivato a Santarcangelo domenica 12 luglio, l'ultimo giorno del festival a interpretare l'opera senza tempo di Melville, Mobydick. Ed è riuscito, attraverso la sua potente voce cavernosa, a incantare la platea tanto che, a lettura finita, è stato costretto, per non deludere il pubblico, a recitare, improvvisando alcune sue poesie. Ma soprattutto, ci ha posto una domanda importante: "Ma che ci fate voi qui, con sto caldo, a rompervi i coglioni con un povero vecchio? Sperate almeno di essere l'ultimo pubblico che vede Foà". La risposta, eloquente più di mille parole, è stato l'applauso e il calore con cui è stato salutato l'attore a cui, in barba a ciò che dice, auguriamo ci possa allietare per tanti altri anni. 

 

mer 26 ago 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

MalaFesta, quattro giorni di arte sotterranea. Partita in sordina, è arrivata alla sua terza edizione con un programma di tutto rispetto, e con numeri al suo attivo che cominciano a inserirla d’ufficio al fianco degli appuntamenti culturali importanti in città. Malafesta è un progetto artistico dell’associazione Ora d’Aria e si è proposta per la prima volta con un progetto di teatro legato alla tradizione dei Malatesta (da qui, appunto, MalaFesta), ma la rassegna è passata un poco sotto traccia anche per la giovane età del gruppo organizzatore. L’anno successivo MalaFesta si è tenuta a luglio ed è stata in un certo senso fagocitata dal festival del teatro che la ospitava, malgrado il tema avvincente, legato al circo a cielo aperto (l’installazione dei pratini è ancora in essere) mentre quest’anno ha finalmente tutto lo spazio che merita.

mer 26 ago 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

A Santarcangelo sono sbarcati i nazisti, e lo hanno fatto proprio il giorno della Liberazione. O forse il giorno dopo. E’ stato il tormentone dell’estate, sono circolate delle foto “scabrose” (non erano escort seminude, ma omaccioni fin troppo vestiti con le uniformi del Terzo Reich) e scattate interrogazioni parlamentari.

 “Mi dispiace che il sindaco Morri abbia preso posizioni senza conoscere nulla dell’accaduto, andrò a chiedergli spiegazioni”: così si difende Bruno Rossi, presidente della sezione di tiro a segno nazionale di Santarcangelo, il quale si lamenta di non essere mai stato contattato da nessuno per avere un chiarimento. “Si è trattato di una gara nazionale di Ex ordinanza (armi dismesse appartenute a un esercito, ndr), sono gare che vengono organizzate da circa trent’anni e da quattro hanno carattere nazionale – tiene a spiegare Bruno Rossi – sono state scelte le due giornate del 25 e 26 aprile, ma conoscendo il luogo dove viviamo ho evitato ogni apparizione per il 25, giornata di sole gare, per spostare tutte le premiazioni e gli ospiti al 26”.

 

mer 26 ago 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Parte tra pochi giorni un progetto, un motivo nuovo per andare al museo, anche per chi le opere del Cagnacci le ha già viste: si va a prendere un libro. Libri in prestito al museo? Non esattamente, forse è meglio dire libri in regalo temporaneo. Questo infatti è lo spirito del book-crossing: voler condividere con qualcun altro, chiunque qualcun altro, un libro che ci ha particolarmente toccato. Oppure, perché no, un libro di cui vogliamo disfarci ma che ad altri potrebbe interessare. Il Musas mette a disposizione le sue sale il 6 settembre per lo scambio dei libri. Chi entra al museo (il cui orario, dal martedì alla domenica, è dalle 16,30 alle 19,30 - l’ingresso è gratuito), approfittando di una visita alle sale espositive, può lasciare su qualche ripiano un proprio volume e portarsene via un altro. Anche coloro che non hanno libri da regalare possono cominciare a prenderne su uno, per poi rimetterlo in circolo una volta letto.

mer 23 set 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

A sentir qualcuno, la crisi non c’è o comunque la ripresa è già iniziata. Peccato che per i comuni mortali le difficoltà aumentino ogni giorno e non di poco. Pertanto il sindaco di Santarcangelo ha pensato di distribuire, subito, aiuti ai lavoratori in difficoltà. “Stanno per esaurirsi gli effetti degli ammortizzatori sociali – conferma Morri – le persone hanno bisogno adesso”. A tal proposito è stato messo a punto un provvedimento a favore di chi ha perduto il posto di lavoro, istituendo un fondo da 100mila euro. I beneficiari devono essere residenti a Santarcangelo e avere una condizione di precarietà lavorativa a partire dal 1 ottobre 2008. “Al primo posto per noi ci sono le famiglie e le imprese – dice il sindaco - era nel nostro programma e lo stiamo attuando”. Altra promessa elettorale riguardava le abitazioni: quindi 22 nuovi appartamenti di edilizia popolare dovrebbero essere pronti da assegnare entro la fine di questa legislatura, attraverso un nuovo regolamento. Grazie all’accordo raggiunto con Acer, gli alloggi e sorgeranno in via Alessandrini (12 appartamenti) e in via Scalone (10). “Per quanto riguarda il piano casa – spiega ancora Morri – seguiremo la delibera regionale e lasceremo le stesse percentuali che vi sono stabilite”. Tale delibera consente ai comuni di escludere ampliamenti o fissare limiti agli stessi, allo scopo di tutelare il territorio. Il comune di Santarcangelo ha infatti deciso di escludere dagli ampliamenti gli edifici e ghetti storici di interesse architettonico e storico-culturale che si trovano sul territorio. Possono essere ampliate le costruzioni di carattere rurale e gli edifici di crinale, ma con limitazione per quanto riguarda l’altezza. Quindi Morri insiste sulla tutela dell’ambiente, dell’amenità del paesaggio e della qualità urbanistica. 

mer 23 set 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

La Fiera di San Michele 2009 si svolgerà sabato 26 e domenica 27 settembre. In quelle date saranno presenti tutti i settori espositivi ed avranno luogo i principali eventi in programma. Lunedì 28 la Fiera smonta e le strade saranno libere. Martedì 29 settembre, invece, tornerà a vivere la Festa di San Michele in Piazza Marconi, Via De Bosis, nel Campo della Fiera ed allo Sferisterio, con circa trenta espositori di diversi generi. Per festeggiare il giorno del Patrono sono previsti alcuni eventi dedicati soprattutto ai bambini, ed altri più istituzionali. Gli eventi sono organizzati dall’Amministrazione Comunale di Santarcangelo di Romagna, Assessorato alle Attività Economiche, con il Patrocinio della Provincia di Rimini Assessorato all’Agricoltura ed alle Attività Produttive, in collaborazione con la Pro Loco di Santarcangelo. 

mer 23 set 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Quinta edizione di Fest-Agricola: nei due giorni dI Fiera, la Piazza torna ad essere il luogo d’incontro tra città e campagna. I Produttori danno vita ad un mercatino di prodotti del territorio, freschi, buoni ed economici. Ci saranno anche le Fattorie Didattiche per raccontare la vita dei campi, con piccole dimostrazioni ed animazioni. 

Il Forno Urbinati allestirà la Chésa de Cuntadoin con gli attrezzi agricoli ed i mangiari  rustici. 

mer 23 set 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

La 15a Mostra degli Hobby, organizzata dal Gruppo PassionInsieme e dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso, s’intitola “I Colori dell’Autunno”. Si svolgerà al Lavatoio e raccoglierà i lavori di numerosi cultori locali di ogni forma di hobby.

E’ un appuntamento ricorrente, l’occasione per fare un tuffo nei ricordi del passato. Quest’anno l’esposizione sarà arricchita dalla presenza spettacolare di un sidecar, di grande attrazione. La Mostra sarà aperta sabato 26 dalle 15 alle 22, e domenica 27 dalle 9 alle 20.

mer 23 set 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il Comune di Santarcangelo va a caccia della qualità. In tanti modi: attirare il turismo più esigente; farsi riconoscere per l’attenzione all’agricoltura, specie se biologica; entrare nei circuiti del “buon vivere”. Pertanto, è sulla griglia di partenza il tanto atteso mercato agricolo, già più volte dibattuto durante l’ultima legislatura. E’ stato portato in consiglio l’accordo con le associazioni agricole ed è stato approvato il regolamento per la sua attuazione. Ora la aziende interessate, una decina al momento, devono dichiarare la loro disponibilità. Successivamente sarà compito del comune verificarne i requisiti, come ad esempio vendere prodotti del territorio, essere produttori e non solo rivenditori, essere in grado di effettuare la vendita dei propri prodotti. L’area più idonea individuata sarà sotto la tettoia del parcheggio Francolini e la mattina scelta è quella del sabato. Di qui marchio per valorizzare i prodotti agro-alimentari del territorio: sarà la Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.), che tutelerà e farà conoscere i prodotti tipici, quali la cipolla santarcangiolese (nei dintorni, i nonni tutt’ora chiamano i santarcangiolesi “I zvùlòtt”, ovvero i cipollotti) e il formaggio stagionato in grotta, sul quale da un paio di anni è in corso di sperimentazione grazie alla collaborazione con l’Università di Bologna. Per questo progetto l’assessore Coveri chiede l’appoggio dei produttori e di tutti i cittadini in generale, perché lo spirito identitario (riconoscere il prodotto come proprio) può, deve fare la differenza. 

mer 23 set 2009 - Notizia di cultura - scritto da Frenquellucci Carlotta

React! Residenze artistiche interdisciplinari è un progetto che riunisce tre strutture romagnole dedicate alla ricerca teatrale: L’arboreto-Teatro Dimora di Mondaino, Santarcangelo dei Teatri e il Teatro Petrella di Longiano. La collaborazione intende rafforzare i diversi percorsi per la creazione contemporanea che i tre centri conducono con uno sguardo nazionale e internazionale basato su solide radici locali. L’edizione 2009 di React! si concentra su due focus: il bando “Residenze di ricerca e pratica teatrale” a cura di Chiara Guidi/Socìetas Raffaello Sanzio, Enrico Casagrande/Motus e Ermanna Montanari/Teatro delle Albe riuniti nel progetto di direzione artistica Santarcangelo 2009-2011, e il progetto “Scritture per la danza contemporanea” a cura di Raffaella Giordano/L’arboreto-Teatro Dimora. Entrambi i segmenti mettono al centro il valore del confronto tra le generazioni sceniche, l’attraversamento di diversi linguaggi e discipline, e lo sviluppo di un pensiero critico. Il progetto di direzione artistica triennale per il Festival di Santarcangelo ha lanciato il bando nella primavera scorsa raccogliendo 383 proposte. Gli artisti e i gruppi erano invitati a scegliere uno dei tre direttori al quale sottoporre un proprio percorso di ricerca già avviato ma non ancora giunto a compimento. A cominciare è Ermanna Montanari che ha scelto tra i progetti a lei giunti:  Senza Lear (titolo provvisorio) di Isola Teatro/Marta Gilmore, Delirious New York di OHT (Office for a Human Theatre), Su'ddocu!... Omaggio al soffitto n.1 di Margherita Ortolani. I lavori si svolgeranno rispettivamente al Teatro Petrella di Longiano, al Supercinema di Santarcangelo e al Teatro Rasi di Ravenna tra il 20 e il 30 settembre. Seguiranno, in novembre, la sessione coordinata da Enrico Casagrande e, in dicembre, quella di Chiara Guidi. 

mer 23 set 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

L’assessorato ai Servizi sociali del Comune di Santarcangelo mette a disposizione due borse di studio del valore di 500 euro lordi ciascuna in memoria di Caterina Gambuti, santarcangiolese che dedicava la sua vita al mondo del volontariato e alle opere di bene.

Le domande vanno presentate entro a sabato 31 ottobre (ore 13,30). Per partecipare occorre essere residenti a Santarcangelo ed iscritti al 2°, 3°, 4° o 5° anno in istituti di scuola secondaria superiore (non necessariamente di Santarcangelo) e aver conseguito, nell'anno precedente, una media di almeno 8/10. La graduatoria sarà formulata anche sulla base dell’Isee (indicatore della situazione economica equivalente) e del numero dei componenti il nucleo familiare. A parità di punteggio sarà data precedenza ai richiedenti più giovani. 

Info: tel. 0541/356297

mer 07 ott 2009 - Notizia di cultura - scritto da Redazione

Continua fino al 30 ottobre l'intenso programma di "Arte senza limiti" spettacoli e laboratori a per un incontro tra diverse abilità. Domenica 25 ottobre la Casa del Teatro e della Danza di Viserba ospita una lezione aperta di dancearttherapy (ore 15.30/17). All'Ex Colonia Bertazzoni di Riccione andrà in scena "Alice nel buio delle meraviglie" percorso sensoriale al buio (10 ottobre ore 20.30 e 22.30, 11 ottobre ore 17 e 19). Il Mulino di Amleto ospiterà in prima nazionale "Beautiful dreams have hope" della compagnia serba Per.Art (24 ottobre, ore 21.15). Mentre il Lavatoio di Santarcangelo sarà il palco di "Iconostasi" della compagnia Teatrouno (ore 21.15).
Il progetto propone inoltre una rassegna per le scuole.
Il programma completo dell'iniziativa su www.provincia.rimini.it/progetti/sociale

mer 07 ott 2009 - Notizia di spettacoli - scritto da Tomasicchio Marta Ileana

Ritorna la rassegna attraverso percorsi di nuova colta musicalità sotto la direzione artistica della coppia vincente Atto Alessi e Massimo Eusebi. Tra la sala Il Lavatoio e il Teatro Supercinema, per tre weekend, una serie di appuntamenti che miscelano progetti con alta connotazione qualitativa da terra romagnola e dall'intero panorama italiano. In programma, le originali rivisitazioni della pianista Rita Marcotulli, con ‘The Light Side of the Moon' omaggio ai Pink Floyd. Barbara Casini, tra le più apprezzate interpreti di musica brasiliana in Italia e qui con Fabrizio Bosso alla tromba in un inedito trio, rivisita le poetiche canzoni di Charles Trenet. Il trio di Rosario Giuliani proporrà brani di Ornette Coleman, arrangiati e presentati in forma inedita. Una ricognizione sul nuovo jazz è rappresentato dal quintetto Elettrotico ricco di sonorità sperimentali e pulsazioni "drum and bass". Elettrotico nasce da un'idea del fisarmonicista Simone Zanchini e del bassista Atto Alessi, in questa occasione con Cristiano Calcagnile (batteria), Giovanni Falzone (tromba) e Mauro Ottolini (trombone). Il solista Michele Rabbia in scena con ‘Musica presa alla lettera' e un laboratorio-incontro sulla percussione da lui stesso curato. Il quartetto di Gaspare De Vito prende spunto dall'eredità di Coleman e dal folklore della santeria cubana in un'originale sintesi di world jazz, ‘Passing Notes'. Infine la Banda Olifante, tra le più originali ensemble di fiati e percussioni "di frontiera", in bilico fra jazz e world music, che metabolizza i modelli di partenza per poi offrire sovrapposizioni polifoniche assieme a trascinanti variazioni ritmiche.Info www.santarcangeloinjazz.com

mer 21 ott 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il Comune di Santarcangelo anticipa 50 mila euro all'associazione Città Viva. Ne dovrebbero arrivare 100 mila dalla Provincia di Rimini, da suddividersi in parti uguali tra Comune e associazione. In attesa che la cifra venga erogata, il sindaco Mauro Morri ha pensato di accelerare i tempi cosicché Città Viva possa cominciare a muovere i propri passi nel cammino della riqualificazione. Comune e Città Viva hanno partecipato infatti al bando regionale per l'assegnazione dei fondi a favore della riqualificazione del commercio nei centri storici, intesi appunto come centri commerciali naturali. Il progetto presentato alla Provincia riguardava nello specifico via Cesare Battisti, oggetto negli ultimi anni di grande attenzione, tanto da farla diventare parte integrante della passeggiata Clementina tra il centro storico e il Campo della Fiera. Il progetto riguardava inoltre un ritocco complessivo del centro come per esempio il rifacimento delle tende degli esercizi, il cui colore è predefinito in base all'area (geografica) di appartenenza.

mer 21 ott 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il primo libro è arrivato grazie a un Progetto di Territorio della Provincia, il secondo è scaturito con naturalezza dalla documentazione di un convegno. Una scrittura dei ricordi, vera, non deformata da liriche gratuite, anzi con spazio a quelle che talvolta sono le vere crudezze della vita. Persone qualunque, che si incrociano ogni giorno per le vie di Santarcangelo, hanno messo a disposizione i loro ricordi, per farci godere di un qualcosa che non c'è più ma che ci appartiene comunque. Artefice di questo lavoro è Giovanna Gazzoni, ex insegnante a "riposo". No, Giovanna Gazzoni di fare la pensionata in pantofole, relegata al solo ruolo di casalinga, proprio non ne vuole sapere. Raggiunta l'età della pensione si è subito iscritta alla Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari, dove studia l'arte di addentrarsi nelle memorie collettive, con una metodologia che si chiama scrittura dell'agorà. Il percorso futuro è ormai segnato: scrivere per altri, per coloro che non ne hanno possibilità. Il metodo si basa sulla raccolta di racconti in maniera rigorosa con la registrazione e la sbobinatura integrale, senza omettere pause e ripensamenti di chi racconta. Il passo successivo riguarda la narrazione di quello che si è ottenuto, la stesura omogenea del flusso dei ricordi. Poi, il testo viene sottoposto al titolare delle memorie per eventuali aggiustamenti, quindi si passa alla pubblicazione. 

mer 21 ott 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A scuola di italiano, per integrarsi. Sono partiti i corsi di lingua italiana, gratuiti, destinati agli stranieri residenti nel comune di Santarcangelo, organizzati dal Centro per le famiglie dell'Unione dei Comuni Valle del Marecchia. Il numero degli stranieri va aumentando negli anni. La conoscenza della lingua è ovviamente fondamentale per l'integrazione, lo scambio, il confronto e la possibilità di condividere i saperi. Attualmente nel comune di Santarcangelo risiedono 1.293 stranieri, di cui 1.109 extracomunitari. I nuclei familiari sono 380 e le donne sono 704. I ragazzi in età scolare, dai 6 ai 14 anni, sono 126. Le nazionalità di appartenenza con i numeri di maggior rilievo sono gli albanesi con 306 presenze, i cinesi sono 166, le provenienze dal marocco sono 162 e i rumeni 106. I rimanenti si dividono in una miriade di provenienze differenti, tra cui sammarinesi (sono extracomunitari), argentini, cingalesi eccetera. 

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una settimana promossa dall'Unesco per la "Consapevolezza Ecologica e per uno Sviluppo Sostenibile". L'ingresso nel "Circuito Comuni virtuosi". "La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti". La sostituzione dei cassonetti e l'avvio dell'era "E-Gate". Novembre: un mese sotto l'insegna della consapevolezza ecologica e dello sviluppo sostenibile. Una presa di posizione forte da parte della Pubblica Amministrazione, un segnale ai cittadini che il cambiamento in fatto di ecologia non è più in divenire, è già in atto. Sono in via di preparazione degli opuscoli che saranno distribuiti agli studenti, il tema è l'educazione allo sviluppo sostenibile. "Consumabile" è una guida tascabile, con un linguaggio accessibile, dedicata agli studenti delle scuole elementari e medie che verrà distribuito a giorni, così come un opuscolo un poco più complesso ideato per gli studenti dell'Istituto Molari e per gli insegnanti. Il comitato italiano di Unesco Dess ha scelto per il 2009 il tema "Città e cittadinanza" e gli opuscoli dovrebbero essere un veicolo per sviluppare negli individui e nelle collettività azioni responsabili e ottenere città sempre più attente ai temi dell'ecologia e della solidarietà. Il Comune ha aderito proprio in questi giorni al Circuito Comuni Virtuosi, stanno appoggiando il progetto anche molti negozianti, i quali, approfittando del periodo natalizio, si occuperanno di distribuire le sportine di tela che caratterizzano tale circuito.

mer 04 nov 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

Ops... è già San Martino! Stanno spolverando le corna per appenderle all'arco e chi non conosce il dialetto sappia che hanno strettamente a che fare con il sottotitolo della regina delle fiere: la fiera dei becchi... Contemporaneamente, stanno montando le osterie, chissà, magari per affogare i dispiaceri dello scoprirsi il "palco" sulla testa? E' il giro di boa dell'autunno, è (dicono) il mese più mesto dell'anno, ma il periodo di San Martino non consente pensieri uggiosi, si brinda con la Cagnina e si fa merenda con le caldarroste. Ci saranno le postazioni gastronomiche in piazza Marconi, in via De Bosis e in vari punti del centro, la gettonatissima polenta, la piadina farcita, i dolci; quest'anno, nell'arena del Campo della Fiera troveremo anche uno stand con specialità trentine, per chiudere la merenda con ottimo strudel e un bicchiere di vin brulé. La Fiera di San Martino è un appuntamento che non ha conosciuto soste da secoli, che non ha sentito crisi nemmeno in periodi in cui frequentare fiere era poco "à la page", che tutt'ora, momento magico per tutto quello che riguarda il cibo legato al territorio, emerge con prepotenza in mezzo alle decine di altre fiere autunnali. Moltissime le persone, tante da formare delle vere "fiumane" lungo le strade. Molti i pullman pieni di turisti, li si vede scendere all'inizio delle bancarelle (sono 500 espositori) e li si vede risalire alquanto alticci qualche ora dopo, carichi di pacchetti. Sì perché la festa propone bancarelle alle quali non è possibile sottrarsi. Ed ora gli imperdibili: la "Casa dell'Autunno" in piazzale Marini con le specialità gastronomiche delle varie regioni italiane, con i meravigliosi tomini, e le olive, e i cioccolatini e i salumi... 

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La città di Santarcangelo festeggia il centenario della nascita di Gaetano Marini, Lele per i tanti amici. Era il 15 novembre 1909 e in una casa di piazza Molari, presso la famiglia dei conti Marini, nasceva il figlio Gaetano. Una persona che avrebbe portato cultura alla propria città, nuove mode, una certa attenzione alle arti. Un "simpatico lazzarone" che talvolta dimenticava di pagare il conto nelle osterie, ma che si faceva perdonare con i suoi atteggiamenti charmant. Egli, nipote della famosa attrice Teresa Franchini, aveva per il teatro una vera passione. Divenne il direttore della "Filodrammatica" santarcangiolese fino agli anni '60, per circa trent'anni, trasmettendo a molte persone del luogo la passione per il teatro.

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Per il quinto anno consecutivo, torna "Cibo come cultura". Un ciclo di conferenze che quest'anno propone due mondi che spesso a tavola si incontrano: le erbe e il pesce dell'Adriatico. Letture e degustazioni, ricette, storia, aneddoti e tradizioni che accompagnano l'alimento discusso, in base al territorio di provenienza. "Cibo come cultura" prevede anche quest'anno la formula degli anni scorsi: le prime due serate dedicate alla conoscenza di un prodotto e la terza serata in compagnia di un "luminare"esperto di cibo in generale. Venerdì 20 Fabio Fiori e Adriano Barberini saranno i relatori di "Storie di mare e di pesca. La ricchezza del pesce povero". Il mondo della biologia marina, l'esperienza dello studio approfondito di un àmbito che incontra la pesca, il quotidiano, le esigenze del mercato. Come sta il pesce povero che tanto povero non è più, semmai quasi povero-estinto. 

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Da 14 simpaticissimi anni la Sagra Nazionale dei Cantastorie si svolge a Santarcangelo. Sembra una corsa all'indietro nel tempo, anche se si ascoltano spesso fatti di attualità. "L'artista decide in base al pubblico che ha davanti - precisa Mauro Chechi, un cantastorie che sarà sul palco di San Martino - si sceglie la ballata giusta vedendo il pubblico; in provincia di Grosseto si insegna l'arte della composizione improvvisata". Mauro Chechi, nell'ambiente è considerato un maestro della composizione in ottava rima, improvvisare con questo sistema metrico non è davvero facile: ascoltare per credere. Quest'anno si celebra il compleanno di una donna cantastorie, un'emiliana tutta pepe, che salirà sul palco assieme ai suoi 80 anni portati con tanto spirito e sagacia, come si conviene a chi abbraccia l'arte della poesia da strada. 

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo

Anche a Santarcangelo sta per arrivare il Natale e quest'anno apprendo con piacere che il calendario delle iniziative dovrebbe essere più fitto. Delle iniziative del passato Natale, ce n'era una che ha destato parecchie polemiche, L'albero dei desideri al quale i bambini appendevano i propri desideri e l'amministrazione il 6 gennaio premiava il più bello con la realizzazione del desiderio stesso.

mer 16 dic 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

 

Un uomo con una pettorina gialla suona il campanello di casa. Comincia così l’era E.Gate. L’uomo è un incaricato di Hera e fa firmare il ritiro di un kit e velocemente spiega una rivoluzione copernicana in fatto di rifiuti. Alcuni pare che abbiano rifiutato il “dono”; altri, stralunati, aprono il kit al sicuro, lontani da occhi indiscreti. Ma, questione di tempo e ci faremo l’abitudine. Il kit comprende la chiavetta verde: l’incaricato spiega che è gratis ma non va perduta, perché poi le successive costeranno 15 euro. La curiosità di vedere quanti sacchetti verranno abbandonati fuori dai cassonetti in caso di smarrimento della chiave è alta. Comunque, prima di tutto si inserisce la chiave, poi si tira la leva, si butta il sacchetto, si chiude la leva e infine si estrae la chiave. Se questa viene dimenticata, un allarme (speriamo non troppo chiassoso) ci farà tornare indietro a riprenderla. A corredo viene consegnata anche una fornitura di 10 sacchetti neri, della dimensione giusta: finiti quelli, ci si adatta con quello che si preferisce, a patto che siano di simile capienza, massimo 15 litri. Il kit, oltre al nuovo sistema di raccolta dell’indifferenziato, propone anche un’organizzazione per la raccolta di quello che si può riciclare. Un secchiello con coperchio, marrone, per l’organico dove sistemare gli scarti di cucina e del giardino; un sacchettone verde per il vetro, uno giallo per plastica, acciaio e alluminio e infine uno azzurro per la carta. Chiudono il kit una guida alla raccolta differenziata per le utenze domestiche e un librettino che spiega passo-passo il sistema e.gate.

 

mer 16 dic 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

 

A Santarcangelo il vasto programma delle iniziative natalizie potrebbe essere diviso i due filoni: intrattenimenti e i veri e propri giochi per i bambini da una parte, appuntamenti culturali principalmente per i grandi, fermo restando che i confini sono sempre labili e scavalcabili.

Per tutti gli alunni delle elementari è già “in funzione” l’Albero dei Desideri, di fronte alla Pro Loco: ciascun bambino può appendere il proprio bigliettino, il quale verrà poi letto da una commissione che decreterà i pensierini più belli. Premiazioni il giorno della Befana.

Tutti i sabati di dicembre, dalle 15,30 alle 18,30 per le vie del centro ci sono i Babbi Natale in concerto, con la collaborazione della Scuola Comunale di Musica G. Faini. Dal 19, fino alla fine delle feste, di fronte alla Pro Loco si accenderà un grande braciere, tutti i pomeriggi all’imbrunire; vin brulè e musica di strada a corredo, per un impatto davvero suggestivo.


 

mer 16 dic 2009 - Notizia di il taccuino della tavola - scritto da Redazione

L’atmosfera natalizia nella città clementina è cominciata il 12 dicembre con il mercatino dell’artigianato promosso da CNA. Dalle 10 alle 22 fino al 24 dicembre (escluso venerdì 18) in piazza Marini si possono trovare tante idee regalo e non solo. Dai prodotti a km.0, come i deliziosi porchetta e prosciutti, alla raffinata pelletteria cucita a mano, dai liquori “fatti in casa” a base di essenze naturali all’artigianato del rame. E poi come a Murano, tanti oggetti in vetro soffiato, mentre per gli appassionati di vintage accessori o oggetti di bigiotteria speciale. Chi non ha ancora fatto l’albero, tanti originali addobbi di Natale creati a mano con i materiali più preziosi ed estrosi. E se, alla fine, non si è trovato niente di proprio gradimento si può sempre giocare la carta della bontà. Al mercatino, infatti, non manca la solidarietà: sono presenti con i loro stand quattro associazioni del Volontariato della nostra provincia (“Accanto”, “Giovanni XXIII”, “Beato Simone” e “San Damiano”).


ven 18 dic 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Come in tutti i territori di confine, quando Santa Giustina si senta trascurata dal proprio comune scatta la voglia di secessione. Nella frazione riminese lo scontento è dovuto soprattutto al traffico, con la via Emilia che spacca il centro abitato, costringendo chi la deve attraversare a slalom fra camion e novelli Schumacher. Inquinamento, rumore e purtroppo anche incidenti mortali colmano la misura. E così nelle settimane scorse è spunato un cartello, appeso proprio sotto quello ufficiale di Santa: “Vogliamo cambiare Comune”. A Santarcangelo è stata poi depositata una petizione con circa 800 firme (così come al Comune di Rimini e alla Provincia) per chiedere, tra l’altro, la nuova circonvallazione e la pista ciclabile.

mer 16 dic 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A fine anno è buona prassi scambiarsi gli auguri. Ecco come ci salutano alcune personaggi pubblici della nostra zona.

Stefano Vitali, Presidente della Provincia di Rimini: “Credo che il 2010 sarà un anno strategico per tutta la valle; Santarcangelo dovrà essere il motore di questo passaggio, da considerarsi storico. Lo reputo fondamentale per il futuro del nostro territorio. Auspico che sia un anno in cui tutti quanti possiamo unire le nostre forze per fare un buon lavoro, in quello che penso diventerà un territorio di punta della Provincia di Rimini. Auguro a tutti di saper lavorare assieme”.

Mauro Morri, Sindaco di Santarcangelo: “Per partire dal tema della natività proprio del Natale, vorrei mandare un augurio particolare a Benedetta, la bimba ritrovata in ottobre in una strada di Santarcangelo…l’auspicio è che la nostra città, nonostante la drammaticità delle circostanze le abbia portato tanta fortuna insieme al calore di una vera famiglia… e, con lei, simbolicamente, il mio augurio va a tutti i bambini… il futuro è loro e nessuno dovrebbe essere escluso dal diritto alla felicità”.

mer 27 gen 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una biblioteca per amica? Perché no, adesso c’è Facebook. Ci crede la Biblioteca comunale “A. Baldini”, capitanata dal suo direttore Pier Angelo Fontana, entrata nel social network più grande del mondo. A circa un mese dall’apertura del profilo, gli utenti che hanno richiesto amicizia sono quasi 400. “Questo servizio – commenta Fontana – ci permette, assieme alla mailing list, di ridurre notevolmente l’utilizzo della carta”. Intenti ecologici, ma anche la possibilità di raggiungere più persone e tenerle costantemente informate sulle iniziative culturali, inviare utili promemoria circa il prestito dei libri e, infine, accostarsi a un fenomeno culturale squisitamente trasversale, da parte di una struttura che per sua natura propone cultura tout-court.

mer 27 gen 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Basta la parola “motore immobiliare”, soprattutto se pronunciata dal sindaco Morri, per far insorgere “Una mano per Santarcangelo”. La lista civica considera il PSC nato vecchio e la colpa viene distribuita trasversalmente, senza risparmiare nessuno. Lo addita come parto della speculazione immobiliare; calcola che entro il 2012 ci saranno 2200 case in più, per contenere 5 mila nuovi residenti. “Il PSC, che il sindaco ha tanta fretta di approvare, ignora le richieste di bloccare l’espansione edilizia – spiegano i membri dell’Associazione – e puntare sulla ristrutturazione e riqualificazione dell’esistente, avanzate dalla società civile, dai forum cittadini e da diverse associazioni”. La proposta della lista civica, articolata in 11 osservazioni, è di investire e incentivare le ristrutturazioni e gli ampliamenti delle singole abitazioni, dando in questo modo lavoro alle tante piccole e medie imprese del territorio, senza favorire sempre i soliti grandi costruttori, piuttosto che pensare a nuove aree di espansione urbana. L’invito che viene rivolto al sindaco è quello di vigilare, per evitare le speculazioni immobiliari.

mer 27 gen 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Dalla piada al kebab: spiegare l’oggi mediante una serie di immagini. Un concorso fotografico rivolto agli under 30, gestito dal centro giovani Ora d’Aria. A loro, ai giovani, il compito di traghettarci tutti quanti nel futuro che è già oggi, ovvero l’urgenza di integrarci e capirci. Sul sito web del comune è possibile trovare il bando di partecipazione, corredato anche da uno strano sottotitolo, “viaggio a bordo di un involtino primavera”. Il concorso non è strettamente legato al cibo, ma molta dell’integrazione passa proprio dalla tavola.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Bisacchi Simona

Il Premio Ubu è semplicemente il riconoscimento più importante del teatro italiano. E quest’anno al Piccolo di Milano - dove il 22 febbraio è avvenuta la cerimonia di premiazione – due importanti riconoscimenti sono stati consegnati a Ermanna Montanari del Teatro delle Albe come “miglior attrice” e a Silvia Calderoni di Motus come “miglior attrice under 30”. Due riconoscimenti strettamente legati al Festival di Santarcangelo, dato che Silvia Calderoni fa parte della compagnia di Enrico Casagrande che dirigerà l’edizione 2010, mentre Ermanna Montanari sarà direttore artistico dell’edizione del 2011. L’ambito riconoscimento è stato attribuito a Ermanna Montanari per il lavoro scenico in “Rosvita”, lettura concerto del quale è anche autrice, mentre Silvia Calderoni viene premiata per il percorso che l’ha vista protagonista in questi anni di X (ics). Racconti crudeli della giovinezzaCrac, e attualmente di Let the Sunshine in (antigone) contest #1 e Too Late (antigone) contest #2.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Prosegue il monitoraggio dell’Amministrazione comunale dopo l’introduzione del sistema E-gate, che dopo una fase iniziale che ha mostrato qualche criticità sta entrando a regime. Comune ed Hera si sono incontrati per fare il punto della situazione e contestualmente è stato dato avvio a un piano di potenziamento della raccolta differenziata per quanto riguarda tutte le tipologie: carta, plastica, vetro e organico. Consistente anche l’impegno di tenere pulite tutte le isole ecologiche che vengono ogni giorno ispezionate e ripulite, ove necessario, da un operatore di Hera.

Sia i bar che i ristoranti sono invece stati contattati direttamente da personale Hera per individuare la soluzione più adeguata per ogni singolo esercizio.

Soddisfatto il sindaco Morri che chiarisce nuovamente una falsa credenza: “La tassa sui rifiuti solidi urbani si paga in base ai metri quadrati della propria abitazione o dell’immobile commerciale o artigianale e non in base al numero dei conferimenti attraverso la chiavetta elettronica”.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Eirene – voci in dialogo fra culture, edizione 2010. Al via la decima edizione, il cui tema è tutt’altro che sibillino: “Che ‘razza’di mondo è questo? Aspettavamo braccia, sono arrivati uomini e donne”. Come già preannunciato dal tema del concorso fotografico rivolto ai giovani, chiuso da pochi giorni, gli incontri quest’anno sono rivolti al confronto, all’integrazione dei nuovi arrivati, di tutti coloro che sono altro da noi, ma noi lo stanno diventando. Punto fondamentale, capire fino a quanto è giusto mutare e quando è doveroso mantenere la propria differenza.

Eirene è nella mitologia greca la dea della pace: anch’ella figlia di Zeus, era incaricata di sorvegliare le porte della dimora del potente padre, contribuendo, appunto, a mantenere la pace sull’Olimpo. Eirene 2010 è simbolicamente incaricata di sorvegliare le porte, aiutando coloro che le attraversano ad aprirsi al nuovo.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

 

Mercoledì 24 febbraio alle 20.45 presso lo spazio Benessere&Salute, in via Cavour 10 a Santarcangelo si terrà la conferenza dal titolo “Avvicinarsi alla nascita rispettando i ritmi della natura”. L'argomento, molto sentito e attuale vuole sensibilizzare ed informare i futuri genitori o le future madri su probabili alternative ad una nascita tecnologica e sempre più proiettata all'impiego di analgesia e tagli cesarei. Il principale relatore della serata sarà il Dott. Giuseppe Battagliarin, Direttore dell’Unità Operativa Ostetricia-Ginecologia dell'Ospedale Infermi di Rimini e le due Ostetriche Paola Carlini e Rachele Montini, che esporranno le loro esperienze al riguardo.

Ingresso libero. Per informazioni 366/1120826.

 

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Luigi Berlati è il nuovo presidente del consiglio comunale di Santarcangelo e sostituisce il dimissionario Filippo Sacchetti, ora numero uno del PD santarcangiolese. “La mia esperienza di arbitro di calcio mi porta a riconoscere che il rispetto delle regole del gioco è fondamentale per garantire il risultato giusto ed incontestabile”. Così si presenta Berlati, 36 anni, primo mandato elettivo, primo incarico di questo livello: “Chi ricopre una carica elettiva - prosegue - deve avere come meta la prospettiva futura della comunità e, per questo, uscire da logiche individualiste e strumentali. La pubblica amministrazione sta attraversando un momento delicato, una fase evolutiva che sicuramente va sostenuta verso la direzione giusta”.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il RUE è il Regolamento Urbanistico Edilizio. Determinerà il nuovo assetto urbanistico di Santarcangelo insieme al PSC (Piano Strutturale) già adottato e su cui sono in corso di esame le osservazioni) e al POC (Piano Operativo Comunale). Dall’approvazione del RUE, avvenuta a metà febbraio, si apre un periodo aperto alle osservazioni, per concludere la regolamentazione ufficiale entro l’anno in corso. La linea su cui si è lavorato riguarda la sostenibilità ambientale, che sappia soddisfare i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere quelli delle generazioni future. Come da indicazioni di Agenda 21, di cui scrivemmo lo scorso anno nel periodo degli incontri sul PSC.

mer 24 mar 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Nuovi incentivi sulla rottamazione dei... libri. Qual è il guadagno? Che aumentano i lettori, e leggere aumenta lo spirito critico rispetto alle cose, quindi leggere ci rende attori un poco meno passivi rispetto alla vita. A Santarcangelo si procede a tutto ritmo con le iniziative legate ai libri. Oltre ai gruppi di lettura in biblioteca il giovedì sera, dopo "Nati per leggere" dedicato ai bambini e che sviluppa i propri momenti cultural/ludici in biblioteca con"Venerdì si legge" e negli ambulatori pediatrici, a pochi mesi dalla partenza dell'iniziativa "Libri in libertà" del Musas, si procede a passo spedito verso "Seminar libri". 
Si tratta di una collaborazione fra la Biblioteca Baldini e la Coop La Fornace che fa seguito ad altre analoghe iniziative in provincia, che fanno parte di un progetto cui hanno aderito alcune biblioteche del polo romagnolo. In questo caso la Baldini trasferirà un centinaio di testi, fra narrativa e saggistica, dalle sale di via Cavallotti al supermercato di via Costa, dove ad accoglierli ci sono degli scaffali in bella vista e parecchi clienti, sorpresi da questa novità. 

mer 24 mar 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Barlaam Lorella

 

«Più la festa è grande, più è fastidiosa» ci ha detto al telefono Tonino Guerra, Maestro di vita e di poesia, a qualche giorno dal suo novantesimo compleanno, festeggiato tra Santarcangelo, Pennabilli e Rimini in un tourbillondi iniziative, premi, spettacoli ed eventi. E’ lievemente influenzato, ma la voce è inconfondibile. Riceve i nostri auguri di buon grado e accetta di rispondere, ma a una domanda sola: non vogliono che si stanchi troppo. Gli chiediamo come viva questa celebrazione: «Sembra quasi una cosa funerea, un saluto definitivo» dice, ritrovando però subito il senso vitale, ospitale della festa, «ma è l’occasione per rivedere amici grandi, che arrivano anche di lontano, soprattutto quelli che vengono da Mosca e San Pietroburgo, che devono fare un lungo volo per venire a fare un saluto».

 

mer 24 mar 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il nuovo metodo della raccolta dei rifiuti comincia a fornire i primi dati. A due mesi dalla rivoluzione, le abitudini dei cittadini santarcangiolesi si stanno modificando: chi vaga con la chiavetta verde sempre in tasca, fantasticando di poterla introdurre anche nel computer (quanti byte avrà?), chi confida di portarsi il sacchetto (non più maleodorante, avendo tolto l'organico) andando al lavoro e lasciarlo laddove non c'è bisogno di aprire nulla se non con un pedale (per esempio a San Mauro Pascoli). C'è chi, meno scrupoloso di tutti, getta tutto quello che prima veniva buttato nel cassonetto grigio in quello marrone: solo un cambio di colore, un fastidio minimo. Capita anche di sentirsi chiedere la chiavetta in prestito, così, due minuti solamente per buttare i propri rifiuti, non è una bugia, la frase è questa: "ho dimenticato la chiave a casa, posso usare la tua?". Si è potuto anche notare il bruto della situazione che, noncurante di chi lo potesse vedere, alzava con uno strattone lo sportello opposto alla cupola chiusa ermeticamente e buttava tranquillo i propri rifiuti (non sé stesso, peccato). 

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Quest'anno i balconi di Santarcangelo fioriranno per la XXII volta. Non c'è male per un'iniziativa partita quasi come sfida da parte dell'Associazione Noi della Rocca. All'Associazionee, tutt'oggi capitanata dall'impareggiabile Luciana Donini, si è negli anni aggiunto il Comune, seguito poi da Blu Nautilus per la parte commerciale e quindi dalla Provincia di Rimini con un premio all'imprenditoria femminile, fortemente voluto da Leonina Grossi. 
Il cartellone di quest'anno vede la partecipazione di un nuovo partner per la parte culturale: la Seven Arts di Tiziano Corbelli. Si parte con un'anteprima: l'8 maggio una estemporanea di pittura distribuita in vari locali della città e riunita il 15 e 16 lungo la scalinata. Quest'ultima sarà uno dei punti di passaggio obbligato, perché occupata da cima a fondo con iniziative. Oltre la pittura appunto, c'è Passioninsieme che intitola la sua presenza di quest'anno a "Sole e girasoli" ed espone i curiosi oggetti d'arte dei suoi associati: un gruppo di ricamatrici di Rimini presenta i propri merletti fatti rigorosamente a mano, mentre una mostra fotografica di Ivana Manenti concluderà la salita. 

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Un grosso quantitativo di rifiuti, abbandonati abusivamente in via Guado Marecchia, la strada che porta al Parco della Cava a Poggio Berni. A "inaugurare" questo vergognoso sito non è sicuramente stato un privato cittadino, bensì uno che con certi materiali ci lavora: il primo grosso abbandono era infatti composto da parecchi sportelli di automobile e varie parti di carrozzeria. A quel cumulo di ferraglia, si sono poi aggiunti nelle settimane un divano, un materasso e immondizia varia. Insomma una vera discarica abusiva a cielo aperto. 
"Il Comune di Poggio Berni si è attivato subito - annuncia la dottoressa Tamburini, responsabile dell'Ufficio Ambiente - infatti la nostra prima richiesta di prelievo all'Hera risale al mese di dicembre; gli incaricati si sono recati sul posto ma non hanno ritirato nulla perché si tratta di un tipo di rifiuti che esula dalle loro competenze".

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Bernucci Annamaria

Al Musas, il Museo Storico e Archeologico di Santarcangelo, si può osservare un dipinto su tavola del ravennate Luca Longhi. Si tratta di una Madonna con bambino e i santi Giorgio e Francesco (1531). A destra di chi guarda, è raffigurato nella sua armatura un piccolo orante inginocchiato: è Antonello Zampeschi cui si deve l'erezione di una preziosa cappella all'inizio del ‘500. La celletta Zampeschi fu costruita su uno dei percorsi matrice dell'antico borgo di Santarcangelo sul colle Giove.
La Chiesa aveva infeudato Santarcangelo (1530-34) agli Zampeschi, signori di Forlimpopoli. Giunsero con il cognome Armuzzi cambiato poi volgarmente in Zampeschi per un difetto a una gamba. La cella rimase aperta al culto sino alla vigilia della guerra (1940). 
Negli anni '70 la cappella era ridotta ad un cumulo di macerie, poiché i bombardamenti avevano distrutto il tetto e l'incuria e gli agenti atmosferici avevano fatto il resto. Oggi è sotto gli occhi di tutti come esempio di recupero architettonico e di nuova destinazione d'uso. E' infatti sede della stessa Società Operaia di Mutuo Soccorso che l'ha salvata dalla rovina, ma anche contenitore per manifestazioni (conferenze, concerti, mostre) mentre ospita la biblioteca e gli archivi della stessa Società. 

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Noi della Rocca, un'associazione che sembra una famiglia. Una famiglia allargata che in trent'anni è divenuta molto grande. E' appena uscito un libro che ne testimonia il percorso, non tanto per celebrare quello che è stato fatto, ma per lasciare un'impronta nel tempo, in modo che tanta esperienza non vada perduta. Un omaggio a chi non c'è più, a coloro che hanno dato tanto. Un omaggio al primo presidente, una persona davvero importante per Santarcangelo: Pippo Tassinari. Un libro che ripercorre i tre decenni con tanti racconti e aneddoti. Peccato non ci sia stato lo spazio per un dvd, perché esiste anche materiale video, con immagini che regalano uno spaccato di Santarcangelo come non è più. 
Da allora la città è stata come presa per mano da un gruppo di volenterosi e pian piano accompagnata verso la consapevolezza di avere molto da preservare, molto da valorizzare, molto da offrire. Il nome dell'Associazione, agli esordi, è stato per qualche mese oggetto di discussione, anzi, di rivendicazione di paternità. Infatti, nei simpatici tornei a pallone fra bar, il gruppo della Tavernetta, che non aveva nemmeno una squadra organizzata, decise di chiamarsi appunto "Noi della Rocca".

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Carli Alessandro

È l'altra metà del cielo artistico di Santarcangelo. Minuta e sorridente, Liana Mussoni spazia con allegria e grandi risultati dal teatro alla prosa, sino alla canzone. 

Dopo tanta poesia, ha scelto la prosa. Perché?
"In realtà sono parecchi anni che lavoro alla prosa, ho iniziato la mia attività artistica con testi di Aldo De Benedetti, Plauto, Molière, Campanile, tutti da me riadattati appositamente per la Filodrammatica Lele Marini che dirigo da quando è nata (2002). Poi c'è l'amore per il canto e la mia attività come voce solista nel quintetto Henry Red Group con un repertorio legato alla musica degli anni 20-40 e quindi diversi concerti e lavori musico-teatrali. Poi ancora c'è il Teatro del Cartoccio, un' officina creativa che nasce dall'unione delle mie esperienze artistiche con quelle di Lucia Ferrini, Rosetta Tolomelli, Attilia Pagliarani, Annalisa Teodorani e tanti artisti del territorio. La mia passione per il dialetto è stata nutrita anche dalla possibilità di cantarlo grazie alla compositrice forlivese Liana Farolfi che ha musicato per il mio gruppo tantissimi testi poetici di Guerra, Baldini, Fucci, Annalisa Teodorani, Pedretti, Giuliana Rocchi".

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Gianni Succi è stato un protagonista del mondo sportivo clementino, il capitano che ha portato la squadra di calcio del Santarcangelo fino alla tanto sospirata serie D. Una meta che era sfuggita per ben tre volte all'ultima partita. Quando la cittadina ruotavano ancora attorno a un calcio sano e soprattutto semplice. Magari i calcioni c'erano anche allora, ma facevano meno male, non erano da primedonne. La fortuna ha voluto che ci fosse chi - Fabrizio Ferrini - girava per puro divertimento con la super8 al collo e riprendeva dei momenti ora divenuti storia 
Erano momenti di grande transizione: culturale (stava per nascere il festival del teatro in piazza), sociale e urbanistica. La fortuna ci ha messo lo zampino una seconda volta, perché ha voluto che ci fosse qualcuno a raccogliere documenti su documenti, gelosamente archiviati in ordine cronologico. Ed era il padre di Gianni Succi. Che ha conservato per esempio le copie di "Tutto Santarcangelo", il giornale che tutti leggevano. 

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La nuova scuola dell'infanzia di Canonica comincia ad essere una realtà, perlomeno sulla carta, dal momento che c'è un bando in corso e probabilmente molti architetti in questo momento sono al lavoro di progettazione preliminare. Canonica, così come le altre frazioni, sta diventando grandicella: i dati demografici indicano un costante aumento dei residenti, da 866 al primo gennaio 2007a 898 nel 2009 e 931 al primo gennaio 2010. Nulla di straordinario, tutto sommato, ma nei prossimi anni l'incremento è destinato a impennarsi. La nuova scuola materna è infatti una delle infrastrutture previste all'interno di un'area che comprenderà 55 nuovi appartamenti, alcuni dei quali già costruiti secondo un piano del 2007. Sono poi previste altre lottizzazioni di carattere residenziale, una delle quali di circa 12 appartamenti (calcolando la superficie utile complessiva, 1000 metri quadri, divisa per una media di 80 metri quadri per ciascun alloggio). Sul piano regolatore è prevista la costruzione di una nuova strada, parallela a via Fabbrerie, per decongestionare la viabilità, che a quel punto verrà rivista quasi totalmente. Lo stabile dove attualmente c'è l'asilo è di proprietà comunale e al momento non si sa nulla circa la sua futura destinazione, se diventerà una sede di servizi o se verrà ceduta a privati. 

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Il festival di Santarcangelo lancia le iniziative del "manifesto rosso" e del Quarantennale. Innanzi tutto la direzione artistica ha deciso di riattivare il sottotitolo originario, quel "Festival Internazionale di Teatro in Piazza" che è entrato nella storia della cultura italiana. Di qui l'iniziativa del "manifesto rosso". Santarcangelo 40 ha scelto come immagine una campitura rossa come "spazio aperto alla creazione": il festival accoglierà tutte le proposte in arrivo, che verranno esposte nella galleria online sul sito www.santarcangelofestival.com. L'invito alla composizione di manifesti per Santarcangelo 40 è stato rivolto anche ad alcuni artisti, ai quali è stato chiesto di donare i propri originali che verranno venduti in un'asta pubblica per sostenere le compromesse economie della manifestazione. "Un modo di reagire al clima cupo in cui siamo immersi", afferma il direttore artistico Enrico Casagrande. 

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Gli amanti della lettura non possono mancare al nono appuntamento di "Libri in libertà". L'iniziativa di Bookcrossing avrà luogo domenica 6 giugno (dalle ore 16.30 alle 19.30) nel MUSAS, Museo Storico Archeologico di Santarcangelo di Romagna, via Costa 26. L'ingresso è gratuito e i partecipanti dovranno lasciare un libro di loro proprietà all'interno delle sale espositive e impossessarsi di un altro. La passione per la lettura si intreccia alla scoperta del museo grazie anche alla passeggiata (ore 18.00) condotta dal collettivo Scrittinediti (Andrea Della Pasqua, Fabio Orrico, Gianluca Tognacci), sito letterario che dal 1999 promuove esordienti. Seguirà aperitivo nel giardino del Mandorlo, belvedere del museo. Per info: Musas tel. 0541/625212 - musei.radon@gmail.com

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Piva Beatrice

Un bar, il suo gestore, i suoi frequentatori e un fotografo danno vita a "Barbar. Un sogno in un Caffè" il libro che testimonia un periodo creativo ed intenso. Gli scatti del fotografo Valerio Vasi, rigorosamente in bianco e nero, danno vita ad immagini eleganti e raffinate, piccoli quadri ricercati che hanno come comune denominatore l'ambiente che le raccoglie, il Bar Commercio di Santarcangelo. Per più di un decennio dagli anni Novanta Roberto Giacobini - stilista di moda e gestore del bar Commercio - trasforma il suo spazio in una fucina di creatività, coinvolgendo tra un caffé e una birra i giovani frequentatori, organizzando casting per sfilate di moda dei propri abiti, pezzi unici minuziosamente confezionati dalla sartoria di Cinzia Pirini. Nello scantinato i ragazzi e le ragazze venivano truccati da Franco Gobbi per poi essere vestiti a puntino. 

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il libro diventa mostra. Giovanna Gazzoni e Lidia Gualtiero, autrici di "A Santarcangelo c'erano le fabbriche" uscito nel 2009, mettono a disposizione gran parte del materiale raccolto per farne una mostra. Santarcangelo era un tempo un piccolo distretto industriale, dopo secoli da centro rurale. Come era cambiata la vita della gente con le fabbriche, e come è mutata ancora quando l'economia ha presi altri indirizzi ancora? . Una mostra quindi da vedere, per capire da dove veniamo e dove andiamo. L'inaugurazione è il 5 giugno, alle 18 presso il Musas. Marco Moretti leggerà alcuni brani scelti dal libro, accompagnato da Paola Sabbatani alla voce e fisarmonica, Roberto Bartoli al contrabbasso. L'esposizione è divisa in tre sezioni, oltre a un'appendice dedicata ai cortei del 1° maggio

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"Prolungare la strada di gronda? Vogliamo essere interpellati e poter dire la nostra!" 
Marus è l'acronimo di Marecchia/Uso ed è un coordinamento di 15 associazioni del territorio, che riuniscono molte persone che si occupano di promozioni sociali e di volontariato. Ma come si incrociano Marus e la strada di gronda? La viabilità di vallata sta molto a cuore alle associazioni perché va a intaccare un territorio molto delicato: il letto del fiume Marecchia. Hanno un progetto e lo hanno chiamato "Valmarecchia - valorizzazione e tutela per lo sviluppo", stanno cominciando a raccogliere pareri dai cittadini con incontri che si svilupperanno nel corso dell'anno, per poi stilare un documento: lo scopo è far diventare il Marecchia un parco, quindi vincolarlo da eventuali predazioni di carattere urbanistico. 

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Gei Omer

Se è ben noto che i giovani leggono poco attratti dalle consolle e social network internettiani, è importante che si investa sul futuro, sui bambini, educandoli fin da piccoli alla lettura.

E' quello che stanno facendo, in modo simile, i comuni di Santarcangelo e di Bellaria, dando vita a due appuntamenti di rilievo. A Santarcangelo è cominciata giovedì 10 alla Biblioteca Baldini "Reciproci Racconti", l'iniziativa organizzata dalla Biblioteca comunale e dal gruppo "Nati per Leggere" che si concluderà a settembre. La Baldini rinnova il suo impegno per la promozione di iniziative dedicate ai bambini da zero a dieci anni e, nello stesso tempo, ai genitori e agli adulti, per far comprendere che leggere ad alta voce è qualcosa di più che un semplice passatempo; la narrazione costituisce infatti un importante strumento per dare senso al mondo e all'esperienza umana. I prossimi appuntamenti in programma sono per giovedì 17 giugno con la serata dal titolo "Un sasso nello stagno: la rivoluzione di Rodari" e per venerdì 18 giugno con "La scuola siamo noi: un nuovo modo di fare scuola oltre i ruoli che ognuno rappresenta".

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

La Giunta comunale ha deliberato nei giorni scorsi una serie di lavori nell'area dello sferisterio e del Parco del Campo della Fiera: si tratta di alcuni interventi sull'arredo, per il potenziamento dell'illuminazione pubblica e sul terreno di gioco del campo del tamburello. L'area dello sferisterio verrà pavimentata fra l'abside della chiesa Collegiata e i gradini che delimitano lo sferisterio stesso utilizzando selci e pietra Alberese in analogia agli interventi realizzati in via Battisti e nella piazzetta Nicoletti. E' prevista Inoltre la sostituzione di alcuni gradini della via dell'Acqua lievemente danneggiati. "Con questi lavori dal costo di 60.000 euro completiamo l'intervento di riqualificazione dell'area del Campo della Fiera e dello sferisterio" - commenta l'assessore ai Lavori Pubblici Renzo Casadei - un'area particolarmente suggestiva e fra le più frequentate della città".

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Quarant'anni di teatro in piazza, quarant'anni di convivenza fra cittadini, artisti, appassionati e critici. Nel frattempo il teatro ha fatto in tempo a mutare tante forme espressive, stravolgere i tempi per raccontare cose, vedere tramontare mostri sacri e vederne emergere di altrettanti. In mezzo è passata anche tanta fuffa, ma questo fa parte di ogni arte, il tentativo di buttarcisi dentro senza averne capito un bel niente. Nel frattempo anche la cittadina di Santarcangelo è cambiata molto, non è più il paesino un tantino arretrato di Romeo Donati, i clementini purosangue hanno fatto un po' di spazio ai nuovi arrivati, quelli che adesso il Festival se lo ritrovano già consolidato, e forse lo danno anche un po' per scontato. 

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

E' stato riaperto il bando pubblico per l'acquisto di terreni nell'area conoscila da tutti come ‘il Triangolone' di Santarcangelo. "La scadenza per la presentazione delle domande - ricorda l'assessore provinciale alle Aree Produttive Vincenzo Mirra - per l'acquisto di porzioni di terreno edificabile ad uso produttivo dell'area ecologicamente attrezzata (Apea) è ora fissata al 31 luglio 2010. E' l'occasione per dimostrare nei fatti la volontà degli imprenditori e di tutti i soggetti interessati a dotare il territorio di uno strumento che combini innovazione e sviluppo, che metta assieme interessi della comunità e imprenditoriali, che soprattutto nel nome dell'ottimizzazione logistica possa consentire alle imprese di restare competitive sul mercato nazionale e internazionale, garantendo produzione e occupazione. L'attuale momento storico non permette di trascurare opportunità di questa portata".

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Frenquellucci Carlotta

Per il mondo musicale intervengono a Santarcangelo 40 Ronin e OvO, a "consumare" un impasto di musica, evocazione cinematografica ed eccessi (Piazza Ganganelli, 17 luglio), il pianista irrequieto Elew (Eric Lewis), prediletto dalla famiglia Obama, compagno di scena di molti grandi del rock, che si diverte a spettinare partiture e posture classiche, e a mescolare i generi senza diritto di epoca (Villa Torlonia, 15 luglio) e la musicista e cantante Jessie Evans, con la sua carica sensuale e folle intrisa dell'immaginario degli eroi sudamericani, del fascino mediorientale e dell'afro-beat (Piazza Ganganelli, 10 luglio). 
Fanno parte integrante del programma anche i film documentari di Pietro Marcello (La bocca del lupo, 15 luglio, presentato da Dario Zonta), Federico León (Estrellas, 16 luglio, presentato da Tatiana Saphir), e Gianfranco Rosi (Below the Sea Level, 10 luglio, presentato da Marco Bertozzi), indagini ai margini della vita. Così come le letture di scrittori dal vivo, La voce degli scrittori, con Nicola Lagioia, Gaia Manzini, Giorgio Vasta e Simona Vinci. E Finestre di luce, le proiezioni di disegni animati sulle finestre del paese a cura del Corso di Perfezionamento di Disegno animato del Liceo artistico "Scuola del libro" di Urbino. Oltre al ballo notturno in piazza, adiacente al centro festival, con Dj d'eccezione (tra gli altri Ics, Trinity, UbiBroki, Squat#5, Nada, Bronson prod.).

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Frenquellucci Carlotta

Santarcangelo 40 si terrà dal 9 al 18 luglio, concentrando gli appuntamenti nei due finesettimana, ovvero nei giorni 9, 10, 11 e 15, 16, 17, 18. Diretto da Enrico Casagrande di Motus con la collaborazione di Rodolfo Sacchettini e Daniela Nicolò - all'interno dell'andamento triennale Santarcangelo 2009/2011 condiviso con Chiara Guidi della Socìetas Raffello Sanzio che ha firmato l'edizione scorsa e Ermanna Montanari del Teatro delle Albe che condurrà la prossima - Santarcangelo 40 vuole essere un festival "singolare plurale", esploso, un occhio gettato all'esterno e in movimento verso un "reale" dai margini incolti e imprevedibili. Saranno ospiti di questa edizione circa 30 produzioni internazionali che spaziano dal teatro alla danza alla performance e attraversano cinema, letteratura, disegno, arte pubblica, musica. Un festival che s'interroga sulla fluttuante condizione che l'oggi attraversa tra finzione e "realtà" non può non trascinare nel proprio rischio spudorato lo spettatore. E così il gruppo italiano Fagarazzi & Zuffellato in Enimirc (Lavatoio 9, 10 e 17, 18 luglio) sguinzaglia in scena cameramen e spettatori per costruire una storia che intreccia l'arte col crimine; da Inghilterra e Germania i Gob Squad s'intrufolano nella città, immortalandola con immediatezza e piglio surreale (Teatro Supercinema 10, 11 luglio); e Codice Ivan sono autori di un'inchiesta che, condotta tra il pubblico, vuole restituire i rovesciamenti e le invenzioni di un festival senza confini (Teatrino della Collegiata, prima assoluta, 16, 17 luglio).

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Due assessorati, la Pro Loco, tutte le associazioni di categoria e quelle culturali: la presentazione di un pieghevole tascabile che raccoglie la programmazione degli intrattenimenti estivi, ben 100 senza contare gli oltre 180 del Festival del Teatro, è stata quasi una seduta programmatica sul futuro di Santarcangelo. Dunque mai più accavallamenti di iniziative, da ora in poi l'ufficio della Pro Loco farà da filtro per tutti coloro che vorranno fare cose di carattere culturale, sportivo, turistico. Se c'è la poesia al Lavatoio non c'è il balletto al Supercinema, e non c'è nemmeno spazio per il concertino in piazza. Occorre vedere l'agenda, di cui le ragazze che lavorano con Pino Zangoli da ora in poi saranno attente custodi. 
Sinergia è la parola più spesa. Osserva l'assessore Simona Lombardini: "Le associazioni non sempre si relazionavano tra loro, creando in questo modo spiacevoli accavallamenti". 

mer 14 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Frenquellucci Carlotta

L’attesa è scemata e la quarantesima edizione del festival di Santarcangelo si è aperta col successo atteso e nel contempo disatteso da buona parte della critica. Il clima è suggestivo ed energico: i muri della città sono dipinti ad arte dai protagonisti della street art internazionale o ricoperti dai manifesti dei precedenti festival, le case e i locali pubblici verdeggiano di piccoli orti urbani, i laboratori svoltisi nelle settimane precedenti al festival lasciano segni tangibili di creatività, i bambini vestiti del rosso festival furoreggiano. Il primo weekend da spettatrice di Santarcangelo 40 mi ha regalato una certezza: protagonisti assoluti di questo festival sono il pubblico e l’interazione fra le arti. Nella decadente ed affascinante cornice della corderia nella prima serata si sono susseguite due compagnie italiane: Babilonia Teatri e Fagarazzi & Zuffellato. Babilonia Teatri è una compagnia veronese che irride le convenzioni, i luoghi comuni, i cliché della vita moderna e del teatro contemporaneo e This Is the End My Only Friend the End, lo spettacolo presentato al festival, ne è una testimonianza.

mer 14 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"I portici sono messi così dalla guerra - racconta Mario Gobbi, titolare della Fioreria Anna e Mario - i buchi, sono quelli lasciati dai carri armati, che venivano posizionati qua sotto e puntati verso la rocca". Un cartello, collocato sotto i portici, avvisa i passanti di prestare particolare attenzione, onde evitare rovinose cadute. Si, è proprio ora di metterci mano. Il riassetto dei punti di maggior interesse prosegue con Piazza Marini, ultima ma non per importanza, nella revisione urbanistica della città. Il bando del comune, scaduto il 7 giugno, ha attirato l'attenzione di 35 studi professionali. Al momento si sta effettuando un primo esame, da cui uscirà una rosa di 5 semifinalisti, i quali saranno a loro volta rivisti per decretare chi procederà ai lavori. Dopo l'estate l'amministrazione procederà a una serie di confronti con i cittadini, ma soprattutto con i commercianti che hanno la loro attività proprio sulla piazza o sulla via che arriva al Combarbio: una quarantina di negozianti chiamati a dire la loro, mettendo a frutto la conoscenza del luogo. "Siamo pronti a subire i disagi dei lavori in corso - spiega Graziella Dellabartola, della Piada dei Portici - l'importante è che ci portino a un futuro migliore, ho molta fiducia nei nostri amministratori, mi sembrano molto competenti. Noi qui siamo in centro, ma ci sentiamo come in periferia, sono d'accordo per fare una bella piazza". 

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Tanto Fellini, in questa estate del 2010. Sarà che sono 90 anni dalla nascita del regista riminese e che uno dei suoi capolavori, La Dolce Vita, compie giusto mezzo secolo. Senza andare a citare mostre lontane, come quelle di Torino o Milano, svoltesi fra l'inverno e la primavera, occorre citare l'esposizione bolognese "Dall'Italia alla luna" ma soprattutto "La Dolce Vita raccontata dalla Fondazione Fellini" presso Castel Sismondo e "I '60 e La Dolce Vita" a Villa Mussolini. Ma nemmeno Santarcangelo poteva rimanere digiuna di iniziative: ecco allora una notte felliniana e poi il "Circo Fellini", uno show itinerante con la regia di Liana Mussoni e messo in scena dalla Filodrammatica Lele Marini. In scena si fa per dire, perché lo spettacolo si svolge in strada. Le vie della cittadina saranno, la sera del 6 agosto, occupate dalle magiche atmosfere dei film più famosi del grande regista riminese. La carovana partirà alle 21,15 da via Battisti, di fronte alla Pro Loco per dipanarsi lungo il centro storico, con soste per interpretare alcune scene nei naturali palcoscenici che la città offre, fermandosi anche di fronte alle osterie e ai ristoranti, per coinvolgere in mirabolanti sketch ogni persona a tiro. 

mer 28 lug 2010 - Notizia di cultura - scritto da Bisacchi Simona

La musica nelle notti d'estate sembra ancora più bella. Ed è proprio in una sera d'estate che Santarcangelo ospita "Lirica sotto le stelle", arie e brani delle più grandi opere in lirica da gustare nella piazza dello Sferisterio (sabato 31 luglio, ore 21, ingresso gratuito). Protagonisti della scena il Coro Lirico città di Rimini Amintore Galli, diretto dal M° Matteo Salvemini, e il Coro Giovanile "Note in Crescendo" di Riccione, accompagnato dal pianista M° Gianmarco Mulazzani, diretto dal M° Fabio Pecci. 
L'evento è organizzato dall'associazione culturale Atto Primo Rimini in Musica, con il Coro Lirico città di Rimini Amintore Galli e la collaborazione del partner Skem.
Info 0541 772578 - www. corogallirimini.it

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Frenquellucci Carlotta

Ad Enrico Casagrande per i quarant'anni di Santarcangelo spettava una grande responsabilità: rianimare, rinvigorire, riabilitare un festival che sembrava esalare gli ultimi respiri. Perché, sebbene coerente con la poetica della direzione artistica, il festival dello scorso anno, che aveva trasformato la città in un grande strumento sonoro e musicale, aveva annoiato e deluso. Che poteva fare Casagrande per riconquistare la fiducia dei suoi spettatori? La cosa più ovvia ma che nessuno mai fa: metterli al centro della scena. Una rivoluzione copernicana, quella apportata dal festival Motus, che ha colto nel segno: il teatro provoca la città a dimostrare la sua realtà o a rivelarsi finzione. 
Oltre alle performance nei luoghi più suggestivi e originali della città, arte pubblica per le strade, riparazioni di biciclette, lotte nel fango, installazioni, musica, documentari nelle case, design urbano sostenibile, spettacoli per bambini. Il primo weekend ci ha sollevato dal timore di un altro festival "incudine", il secondo lungo fine settimana ci ha confermato la sensazione positiva che già aleggiava nell'aria.

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Intrattenimento per i figli in estate: qualcosa di ludico, d'accordo, ma possibilmente con uno spessore culturale. Bene la piscina, bene il parco, eventualmente il centro estivo. E poi? Effettivamente c'è altro. In estate ci sono i burattini, il Festival del Teatro nella sua programmazione ha inserito anche quest'anno gli appuntamenti per i bambini, in Biblioteca si legge alla sera e si fanno i laboratori al pomeriggio. Per organizzare momenti culturali dedicati agli under 15 un gruppo selezionato di persone, le quali mettono a disposizione il proprio talento per qualche ora nella calura estiva. Il tutto fuori dalle sale chiuse della biblioteca: le "Favole d'Agosto" sono narrate nel cortiletto di via Cavallotti, per l'occasione protetta dal rumore del traffico mediante un divieto di transito provvisorio. Letture animate per piccoli, tutti i lunedì fino al 9 agosto. Favole narrate, anzi rappresentate, dal gruppo di lettrici volontarie che hanno partecipato alla quarta edizione del laboratorio per adulti di lettura e narrazione "Reciproci Racconti". Il tema? Ma naturalmente è il tormentone di ogni genitore: i capricci. "Capricci e pasticci! Storie di genitori pazienti e di bambini monelli" sono a cura di Sara Balestra e Serena Amati e si rivolgono a un pubblico di bambini di età compresa fra i 5 e i 10 anni. Ore 21,15, ingresso gratuito. 

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"Scusi, mi misura la pressione? Con questo caldo non vado mica tanto bene, sa!". "Scusi, signore, ma noi non siamo medici, l'unica pressione che conosciamo è quella fiscale". Non è un film con Totò ma il simpatico scambio di battute fra un funzionario e un anziano, all'ombra del camper in piazza Ganganelli nel sole accecante di un pomeriggio estivo. Per il terzo anno consecutivo si è presentato in Emilia Romagna l'unità mobile dell'Agenzia delle Entrate. Con il simpatico slogan Il Fisco mette le ruote, il camper porta fuori dagli uffici alcuni suoi funzionari, si reca nelle piazze a chiarire cose che a noi normali cittadini appaiono quantomeno astruse. 
"La tipologia dei servizi che è possibile svolgere è molto ampia, perché siamo on line, collegati con Roma - spiega Francesco Benedettelli, un funzionario che ha lavorato all'interno del camper per la tappa di Santarcangelo - molta curiosità da parte delle persone, che venivano a vedere come lavoravamo e approfittavano per risolvere alcuni problemi". 

ven 06 ago 2010 - Notizia di cultura - scritto da Carli Alessandro

Annalisa Teodorani scrive poesia in dialetto santarcangiolese. A fine luglio è stata ospite della vernice di "Folàghe", una mostra fotografica ospitata sino a fine agosto all'osteria Angelo Divino di Borgo San Giuliano. Per l'occasione Annalisa Teodorani ha presentato "Sòta la guàza" (ed. Pontevecchio), una raccolta di liriche che, muovendosi da un humus artistico fertilissimo (dal borgo clementino sono uscite voci come quella di Giuliana Rocchi, Nino Pedretti, Raffaello Baldini e Tonino Guerra), sublima il passato per dare nuova linfa alla lingua vernacolare.

Annalisa Teodorani scrive poesia in dialetto santarcangiolese. A fine luglio è stata ospite della vernice di "Folàghe", una mostra fotografica ospitata sino a fine agosto all'osteria Angelo Divino di Borgo San Giuliano. Per l'occasione Annalisa Teodorani ha presentato "Sòta la guàza" (ed. Pontevecchio), una raccolta di liriche che, muovendosi da un humus artistico fertilissimo (dal borgo clementino sono uscite voci come quella di Giuliana Rocchi, Nino Pedretti, Raffaello Baldini e Tonino Guerra), sublima il passato per dare nuova linfa alla lingua vernacolare.

mer 25 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

MalaFesta, quarta edizione, si svolge dal 26 al 29 agosto. Quest’anno i ragazzi di Ora d’Aria, associazione culturale che organizza l’evento, hanno scelto un tema “dolcemente” introspettivo, che riguarda tutti: Il paradiso perduto dell’infanzia: un titolo che promette tentativi di ricreare la dimensione tipica dello stupore infantile. Lontana nel tempo o appena trascorsa, rimpianta e desiderata o magari odiata, rimane comunque un luogo dell’anima per ciascuno di noi, questo il sottotitolo della rassegna che si terrà prevalentemente nel giardino della Scuola Elementare Pascucci, scelto da Tontini e compagni perché “spazio simbolo della ricreazione”. Malgrado il tema possa ingannare, non è una rassegna per bambini (anche se naturalmente non è loro interdetta) ma, si perdoni la tautologia, per adulti che sono stati bambini. Anche quest’anno il programma lascia spazio a settori di arte prossimi all’underground, difficili da incontrare andando per normali circuiti culturali.

mer 25 ago 2010 - Notizia di cultura - scritto da Redazione

Il Bookcrossing consiste nel "liberare" un libro amato in un luogo dove un altro lettore possa adottarlo, per prenderne magari in affido un altro. Una pratica di "ecologia della lettura" nata in America, adottata da Fahreneit di Radio Tre col "Passalibro", un circolo "virtuoso" che è possibile innescare anche da noi negli spazi offerti da due iniziative. A Bellaria Igea Marina, martedì 31 agosto 2010, "Un secchiello pieno di libri... letture per bambini" al Bagno 76, dalle 16.30 (info: Biblioteca Comunale Bellaria, tel. 0541 343889) e a Santarcangelo domenica 5 settembre, "Bookcrossing & Mini Bookcrossing" al MUSAS, via Costa 26 a Santarcangelo. Dalle ore 16,30 alle 19,30, con aperitivo ore 18. Per condividere la lettura di un libro amato, e incontrarne tanti altri.

ven 06 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

E' stata inaugurata dai Sindaci di Poggio Berni e Santarcangelo, la nuova rete fognaria per la vallata del fiume Uso realizzata dal Gruppo Hera nell'ambito del Piano Provinciale di investimenti del Servizio Idrico. Un importante investimento di circa 1,6 milioni di euro grazie al quale oggi le acque reflue provenienti da Camerano, Stradone e Canonica sono collegate all'impianto di depurazione di Santa Giustina di Rimini. I lavori sono stati completati in circa un anno e mezzo e interessano complessivamente circa 3000 abitanti e 46 aziende dell'area artigianale di Camerano. Hanno contribuito a finanziare l'opera la Tariffa del Servizio Idrico Integrato, il Fondo per l'Accordo di Programma Quadro (APQ) e il Fondo per il Programma Triennale Regionale di Tutela Ambientale (PTRTA).

ven 06 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Calici di Stelle compie 12 anni. L'edizione 2010 è organizzata per le sere del 9 e 10 agosto, come sempre lungo le amene vie del centro. Partita quasi in sordina, si tratta ormai dell'ennesima iniziativa di grande successo che permette a Santarcangelo di essere ricordata come cittadina in cui succedono cose interessanti. Lo dicono i numeri: i dati della questura parlano di almeno 30.000 presenze per l'edizione dello scorso anno, e con tutta probabilità, tempo permettendo, è un numero destinato a essere sorpassato, visto il crescente interesse da parte del pubblico. Le stesse cantine vinicole, ogni anno ritoccate con la freccia all'insù, passano da 33 a 42. Ma come avviene la selezione delle cantine? "Io le ho sempre invitate tutte - risponde Massimo Berlini - parlo naturalmente di quelle della Provincia di Rimini; quelle che non vengono, è per loro scelta. Una volta ricevute le adesioni, passo a vagliare le richieste delle province confinanti, comprendendo anche Ravenna, in ogni caso accettiamo solo cantine romagnole". Infatti è il sangiovese a farla da padrone per le due serate di Calici di Stelle, perché, come ci tengono a precisare alla Pro Loco "Il sangiovese nasce a Santarcangelo, esattamente sul Monte Giove e nasce col nome di Sangue di Giove; sotto il porticato della Pro Loco c'è una colonna con un'epigrafe che conferma questa tesi". 

mer 25 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Via gli autobus parcheggiati nel centro, via con loro anche i camion. Il piazzale Risorgimento diventerà un'area più consona ad una fruizione cittadina. Più spazio per il parco pubblico e un parcheggio per le auto, ad uso e consumo del centro cittadino. Qualche polemica sulla scelta alternativa, una vasta area circa a metà strada fra l'ex centro commerciale "Le Torri" e la rotonda, ritenuta anch'essa troppo a ridosso del centro. Polemiche tutto sommato rientrate, favorendo la prosecuzione del progetto. 
"Quella di piazzale Risorgimento era una questione che si trascinava da diverso tempo -spiega l'assessore all'urbanistica Alex Urbinati - si tratta di un'area che, con lo sviluppo del paese, si trova ora in centro. L'obiettivo è liberare la zona dagli autobus, ampliare il parco presente e predisporre un parcheggio". 

mer 25 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Dopo la sperimentazione di successo dello scorso anno torna presso il Municipio di Santarcangelo lo sportello Tram per la vendita degli abbonamenti per studenti e non solo, attivo dal 24 agosto alla fine di ottobre. Il servizio quest'anno sarà ulteriormente potenziato: lo sportello sarà attivo martedì 24, giovedì 26, sabato 28, lunedì 30 e martedì 31 agosto dalle 8 alle 13. La vera novità riguarda però il periodo che va dal 1° al 18 settembre quando il servizio sarà attivo tutti i giorni (esclusi venerdì e festivi) dalle 8 alle 13 con due postazioni dedicate. Lo Sportello continuerà ad essere operativo anche dopo l'inizio della scuola dal 21 settembre al 31 ottobre nei locali dell'Ufficio relazioni con il pubblico nei giorni di martedì, giovedì e sabato sempre dalle ore 8 alle ore 13. Un'altra novità riguarda l'attivazione di un numero telefonico diretto (0541/300.859) per conoscere le diverse tipologie di abbonamento e le relative tariffe. Per informazioni più dettagliate: Ufficio Clienti Tram Servizi - tel. 0541/300.850

mer 08 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Marangoni Elena

Si apre a Santarcangelo un'ottima occasione di divertimento e di crescita. L'ultimo fine settimana di settembre, con la grande Festa d'Autunno, Santarcangelo si anima e si colora grazie alla dalla Fiera di San Michele, conosciuta come la ‘Fiera degli uccelli': come sempre, infatti, in occasione della fiera di San Michele si svolge una competizione particolare e suggestiva, la gara canora per uccelli, alla quale partecipano numerosi allevatori di richiami vivi.
A Santarcangelo, con la Fiera, saltano all'occhio legami con il mondo venatorio che, invero, risalgono a secoli fa: testimoniati da un editto di epoca malatestiana all'interno del quale si fa accenno alla caccia con il falcone.
La fiera di San Michele è una manifestazione che vuole privilegiare i temi dedicati agli animali e al mondo agricolo: affrontati e presentati per l'occasione con interessanti mostre ed iniziative: 
- la Chèsa di Gazott, mostra di volatili da compagnia; 
- la Gara di Canto, il tradizionale appuntamento che si svolge all'alba (inserito nel calendario nazionale delle sagre e fiere venatorie); 
- le Cose Vecchie del Mondo Animale, una suggestiva mostra di attrezzi, immagini e ricordi legati alle tradizioni venatorie ed ai primi allevamenti avicoli; 
- la Vecchia Fattoria caratterizzata dalla simpatica presenza degli animali più rappresentativi, capaci di evocare il ricordo e la conoscenza degli animali dell'aia.

mer 08 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il 10 settembre, l'ultimo appuntamento con Estate Viva e i suoi coinvolgenti venerdì sera, a sancire la chiusura della programmazione e degli intrattenimenti estivi. Un palco pieno di ospiti provenienti da tutta la Romagna, fra i quali il regista Davide Cocchi appena rientrato dal Festival del Cinema di Venezia e di cui verrà proiettato il documentario L'uomo che sconfisse il boogie. Si esibirà Roberta Cappelletti con le canzoni tradizionali, la Piccola Orchestra Romagna Mia suonerà i pezzi classici romagnoli riproponendoli alla moda degli anni ‘30, ovvero agli albori di queste sonorità. Il gruppo resident (insomma, padrone di casa) è Nuova Romagna Folk. A loro, invece, il compito di proporre i balli della tradizione folk (mazurka e affini) ma in chiave moderna, come vengono interpretati attualmente nelle sale da ballo. 
Questi ospiti daranno vita, tutti assieme sul palco, a un'orchestra di 15 elementi che prenderà il nome stesso della serata: Orchestra Santarcangelo Romagna Mia. Su maxi schermo, in collegamento dallo Sferisterio, Folk-funk dj set d'autore, alias l'artista Eron, il quale, a quanto sembra, non disdegna un avvicinamento al mondo del folk, chissà, magari per trarne spunto per i suoi disegni. 

mer 08 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Sono ripartiti martedì 31 agosto i film al Supercinema e, dopo la stagione cinematografica all'aperto dell'Arena, tornano all'interno della sala di piazza Marconi. In programma a settembre cinque pellicole di qualità: dopo il film drammatico "Bright Star" di Jane Campion che ha aperto la rassegna martedì 31 agosto e mercoledì 1 settembre, il 7 e 8 settembre arriva l'atteso ultimo capitolo della trilogia Millenium ("La regina dei castelli di carta" di Daniel Alfredson). La rassegna prosegue con il film drammatico "Il segreto dei suoi occhi" di Juan José Campanella (14 e 15 settembre) e la commedia "Cosa voglio di più" di Silvio Soldini. Martedì 28 e mercoledì 29 settembre sarà la volta di "The road", pellicola tratta dall'omonimo libro di Cormac McCarthy. Gli spettacoli, tutti i martedì e mercoledì, avranno inizio alle ore 21,15. Per ulteriori informazioni contattare lo 0541/356.284 (ore 9-13) oppure consultare il sito www.santarcangelodiromagna.info.ì

mer 08 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Troppo pochi i bus da Santarcangelo al mare. I mezzi pubblici per Bellaria e Torre Pedrera sono scarsi e compiono percorsi lentissimi, fino a un'ora e 45 minuti per appena 10 chilometri in aree non certo molto abitate. A protestare per questa situazione sono turisti, pendolari, amministratori. L'assessore Santarcangiolese Renzo Casadei annuncia il suo impegno per chiedere all'Agenzia mobilità un collegamento diretto "almeno per i mesi estivi". Tutto ciò mentre si sprecano gli appelli a utilizzare il trasporto pubblico e lasciare a casa il proprio mezzo privato. Ma poi se il mezzo pubblico non c'è...

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Quella di san Michele è la prima manifestazione importante che segue l'assegnazione di luglio della gestione fiere a Blu Nautilus. "Al bando erano state invitate cinque ditte selezionate fra quelle specializzate nell'organizzazione di fiere all'esterno -precisa l'assessore Stefano Coveri - ma, data la peculiarità delle nostre fiere, si è presentata solo Blu Nautilus, la quale ha vinto il bando offrendo condizioni economiche più vantaggiose per l'amministrazione". 
Stefano Coveri ci parla di peculiarità delle nostre fiere, dalla speciale caratterizzazione di una forte componente culturale. Le fiere di Santarcangelo non sono dunque semplici raduni di piazza, bensì complesse macchine ricche di componenti: molti gli eventi collaterali con forti componenti culturali. Caratteristiche che creano difficoltà a diversi organizzatori, normalmente maggiormente vocati alla parte commerciale. Questo spiega perché solo Blu Nautilus si sia presentata al bando: un'impresa commerciale, certo, ma che ha sviluppato una speciale affinità verso le componenti culturali delle manifestazioni che organizza. 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo

Il giorno di San Michele si tiene la tradizionale gara degli uccelli canori. Alle 6 del mattino la giuria comincia il proprio lavoro, quello di giudicare il canto innamorato di 7 specie differenti di uccelli. Si, innamorato, perché i fringuelli, le allodole, i merli, i tordi sasselli, i tordi bottacci, i passeri e le cesene sono tutti convinti che sia primavera e stanno lì a chiamare una possibile fidanzata di passaggio. E' un appuntamento che si tramanda nei secoli, sempre uguale a sé stesso, l'unica differenza è che negli anni alcuni appassionati sono diventati allevatori e le gare non sono più nel cortile di un paesano che raccoglie una manciata di amici cacciatori, ma sono diventate addirittura itineranti. 
"Questo è il campionato regionale Trofeo Romagna - spiega Renato Bartolini, presidente dell'associazione Gruppo Amatoriale Uccelli da Richiamo - ed è composto da 20 gare, ciascuna con una propria classifica e giuria, ciascuna con una propria premiazione. Ci sono le gare primaverili e quelle autunnali; quella di Santarcangelo è l'ultima tappa. Si fa una classifica finale e c'è un premio per ogni categoria". 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Marangoni Elena

La Fiera di San Michele di Santarcangelo di Romagna costituisce una grande vetrina per le imprese espositrici, ma anche un'occasione per fare conoscere i Giovani Imprenditori della Provincia di Rimini. 
Per questo è stato istituito un premio intitolato ai "giovani imprenditori" in collaborazione con l'Assessorato alle Attività Produttive della Provincia di Rimini e del Comune di Santarcangelo di Romagna. 
Verranno premiate tre imprese giovani della Provincia di Rimini con specifiche motivazioni: per la sezione Ricambio Generazionale, AM AMEDEO MARMI (Misano) "Quale positivo esempio di ricambio generazionale per avere gestito con efficacia il passaggio di testimone"; per l'Innovazione Tecnologica, NOVACARR SERVICE (Viserba Monte di Rimini) "Quale positivo esempio di innovazione tecnologica. La specificità dell'azienda consiste nella possibilità di apportare innovazioni tecnologiche ai macchinari in corrispondenza delle specifiche esigenze del cliente (ad es. SCM GROUP)"; il premio Speciale Nuova impresa andrà a alla WEBSIDE (Ca' Maggio di Sassofeltrio), quale "nuova impresa che ha saputo sviluppare una idea imprenditoriale vincente. Infine i Premio Speciale Giovani Imprenditori del Comune di Santarcangelo sarà attribuito a ELETTROPIU' (Santarcangelo) "quale positivo esempio di giovani che hanno creato e sviluppato negli anni una impresa di successo". 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Marangoni Elena

Il Gruppo Giovani Imprenditori di CNA è fortemente presente sul territorio della Provincia di Rimini. Oltre 2700 sono gli imprenditori al di sotto dei 40 anni associati a CNA Rimini. Una grande forza per il futuro del nostro sistema economico.
Le capacità scaturite da questa unione hanno permesso di organizzare iniziative ed eventi volti a promuovere sia il gruppo che le singole realtà che lo compongono e quindi opportunità lavorative, oltre che diversi seminari formativi dedicati alla singola crescita aziendale e al superamento di particolari difficoltà. Nella convinzione che essere giovani imprenditori non attenga soltanto all'età anagrafica ma anche e soprattutto ad un modo nuovo di fare impresa, il Gruppo promuove all'interno del sistema CNA i temi legati all'innovazione, qualificazione, aggregazione e crescita delle giovani imprese valendosi delle risorse appartenenti al gruppo. 
Proprio da alcuni di questi giovani imprenditori, desiderosi di promuovere la loro attività nel mercato locale, è nata nel 2007 l'idea di organizzare una Piccola Campionaria di CNA Giovani Imprenditori nella Fiera di San Michele a Santarcangelo. 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Marangoni Elena

Alla Fiera di San Michele, grande gioia anche per gli amanti del verde. Piazza Ganganelli sarà ricoperta di piante e fiori: un appuntamento d'obbligo per gli amanti del giardino e per gli amanti del bello. Per tutti coloro che vogliono ‘rifarsi gli occhi'.
Sarà possibile acquistare articoli per il giardinaggio nella piazza ribattezzata ‘Piazza Verde': letteralmente ricoperta di splendide piante ornamentali e di coloratissimi fiori. Un'occasione per riempirsi di profumi, di colori e di tutto il necessario per la cura del giardino di casa propria.
L'affascinante cittadina di Santarcangelo, nella sua piazza centrale, si trasforma in una serra a cielo aperto e propone idee e offerte per tutti i gusti: allestimenti floreali, arbusti e piante aromatiche. Una fantasiosa festa di colori e di proposte per chi ama il verde.
San Michele si arricchisce inoltre, nel centro del paese, del ‘Mercato della Salute' dove sono in vendita prodotti naturali e biologici per gli amanti del ‘vivere sano' e del ‘vivere naturale'. 
I prodotti biologici vengono proposti per ritrovare l'armonia con la natura attraverso l'alimentazione biologica e l'attenta cura del proprio corpo. 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A San Michele 2010 prosegue l'impegno di Virgilio Camillini e tutto il suo staff, per sorprendere con le sue proposte di carattere rurale, per la riscoperta di antiche tradizioni. La sua azienda è TuttoZoo ed esiste da ben 35 anni. Troveremo il suo allestimento nella sezione "La corte degli animali" presso il Campo della Fiera, come al solito con tante novità. "Da tempo sto andando a rispolverare le pratiche della cultura rurale, perché non se ne disperda il ricordo, per la sua salvaguardia - spiega Virgilio Camillini - per questa edizione saremo in grado di allestire un pollaio per la razza romagnola più grande dello scorso anno; ci saranno chiocce e pulcini e sicuramente avremo delle nascite in diretta, in piena fiera". Sarebbe una cosa davvero bella, sicuramente i nostri bambini non hanno mai assistito a questo genere di eventi, e nemmeno molti di noi: ma come possono saperlo, loro, di quando nasceranno i pulcini romagnoli? "Lo sappiamo perché covano 21 giorni esatti - spiega Camillini - intanto abbiamo preparato il crino, per il lieto evento". Prego? "Il crino, e' crein, è un cesto di vimini capovolto, entro cui la chioccia si sente protetta, a sua volta in grado di proteggere i suoi piccoli e averne la massima cura". 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Marangoni Elena

La Fiera di San Michele è ormai un appuntamento tradizionale per la città di Santarcangelo. In sostanza è la prima delle grandi fiere autunnali che si svolgono nella città Clementina, aprendo la strada alla più nota fiera di San Martino, conosciuta anche come la "fiera dei becchi". 
San Michele è la grande Festa d'Autunno con cui Santarcangelo si anima e si colora. Conosciuta come la ‘Fiera degli uccelli' anche per la suggestiva gara canora dei volatili da richiamo.
Ma San Michele è molto di più. Negli angoli più caratteristici la città si anima di piccoli passanti che cercano, che ridono e che riempiono di gioia il quartiere. Tantissime iniziative sono infatti dedicate ai bambini.
Affianco alla festa più tradizionale compare l'attesissimo richiamo di Bambininfiera, il mercatino dei bambini e le attesissime animazioni dedicate ai più piccoli e alle loro famiglie. Così la Fiera si anima di divertimenti, di animazioni e di allegria: un momento gioioso per invitare i piccolissimi e i più curiosi.

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La prima Veglia di San Michele si svolgerà mercoledì 29: partenza dal piazzale della Rocca alle 20,30 e arrivo allo Sferisterio alle 22, dove si trova l'accampamento, montato al mattino presto. Una lunga processione, 60 figuranti con tamburini, arcieri e duellanti. Un appuntamento per recuperare le radici medievali della città. 
La prima fiera d'autunno coincide con la festa del patrono. In fase di organizzazione si è sentita la necessità di mettere la data in evidenza, di far sì che le persone fossero spinte a raggiungere il centro, malgrado il fatto che il giorno del patrono cada di mercoledì. Un giorno infrasettimanale, in cui le bancarelle non vengono montate facilmente, gli espositori di animali non si muovono volentieri, temendo di farlo solo per pochi curiosi. San Michele come patrono è poco sentito, è un dato di fatto, occorre inventare qualcosa. San Michele è un santo guerriero e protettore dei viandanti. Più precisamente, dei pellegrini che da Mont Saint-Michel attraversavano l'Italia per raggiungere Monte San Michele sul Gargano, passando per Santarcangelo. 

mer 06 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

ntro" style="width:100%">

Nelle belle giornate, il percorso verde che procede lungo il fiume Marecchia, sia verso monte che verso mare, è un vero toccasana per un numero sempre crescente di persone. Da Santarcangelo, si va a prendere la pista ciclabile all'ingresso della cava, sulla Strada Provinciale 49. Ma con la dolorosa consapevolezza di dover attraversare il ponte sul fiume e mettere a rischio la propria vita, in una roulette russa fra il ciclista e il camion che gli sfiora le terga. Si, perché a Santarcangelo c'è la pista ciclabile urbana che porta verso una pedalata nel verde, ma sul più bello, quando si è quasi arrivati, viene a mancare una qualsiasi forma di sicurezza e si rimane lì esposti a pedalare imprecando. 200 metri di brivido, senza banchina transitabile, con le macchine che sfiorano i 90 km orari. 
"Siamo bene a conoscenza dell'interruzione sul ponte della Trasversale Marecchia - riconosce l'assessore Renzo Casadei - ci arrivano molte segnalazioni in merito, sappiamo che occorre intervenire, ma la strada è provinciale". Un problema di competenza: la provincia deve mettere a bilancio i lavori, ma questi si devono mettere in fila dietro a quelli già improntati o quantomeno approvati. A gennaio partono i lavori per la rotatoria a Sant'Ermete che toglierà di mezzo uno dei semafori della Marecchiese, per esempio. La sistemazione di vari smottamenti avvenuti nei mesi scorsi nei territori di nuova immissione, come per esempio la strada che conduce a Maiolo. 

mer 06 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una decisione resa pubblica in pieno consiglio di amministrazione, un comunicato stampa per rendere ufficiale quanto deciso, e si conclude un capitolo: quello di Giuseppe Chicchi, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'Associazione Santarcangelo dei Teatri. Non solo la decisione in sé, ma anche le motivazioni sono state rese note, quasi a voler rendere partecipi tutti quanti, perché Santarcangelo dei Teatri da tempo non è più una realtà per pochi eletti, bensì è una associazione senza scopo di lucro che riunisce i Comuni di Santarcangelo, Rimini, Poggio Berni, Torriana, Bellaria-Igea Marina, San Mauro Pascoli, Longiano e la Provincia di Rimini. Inoltre, l'associazione gode del contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e della Regione Emilia-Romagna. Tante persone alle quali la notizia potrà piacere o meno, ma che secondo Chicchi meritavano di saperlo per voce sua: "Tale inderogabile decisione è dovuta esclusivamente a impegni derivanti dall'attività didattica presso la Facoltà di Economia dell'Università di Roma 1 La Sapienza ai quali si sono aggiunti quest'anno gravi problemi famigliari": questo è quanto si legge in un comunicato da egli stesso redatto. 

mer 20 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Sono aperte le iscrizioni per la scuola di musica "Faini". Una ricca scelta di attività musicali per ogni gusto, o meglio, attitudine. Ben 10 insegnanti per altrettante classi di strumento, tra cui segnaliamo Marco Vienna e la chitarra, Gianfranco Verdini e l'arte del canto, Roberto Siroli per gli strumenti a fiato e per il pianoforte moderno, mentre Fabrizio Flisi segue il pianoforte classico. Vengono organizzati corsi propedeutici per bambini dai 4 ai 7 anni. Le ore di impegno legate allo strumento scelto si limitano a due a settimana, poi ci sono ulteriori due ore di solfeggio in gruppo. 

mer 20 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il teatro per decifrare il disagio dell'adolescenza. Per trasformare quel disagio in un valore aggiunto della propria persona, proprio come sono riusciti a fare i grandi artisti di ogni epoca. E' la proposta di Ermanna Montanari e Marco Martinelli, che spiegano: "I ragazzini non salveranno il mondo, ma forse possono. Devono provare a salvarsi dal mondo e noi con loro. Nel suo abitare un'età dalla grazia sbilenca, l'adolescente ha un io ‘minimo': si guarda, ma non sa bene cos'è, cosa diventerà. Si ascolta, e sente dentro di sé tante voci. Questa confusione è una ricchezza: l'adolescente può essere ‘tanti', in lui si scontrano le voci degli déi. Il suo ‘io' è un condominio. È abitato dalle tante maschere che può diventare: santi, guerrieri, impiegati, ladri, assassini, artisti, cavalli, terremoti, fantasmi. È una condizione instabile e delicata e sofferente, si è dei nessuno, si è come feriti. Questa ferita è la via maestra alla scena". 

mer 20 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Barlaam Lorella

Dalla valle perduta a nord dell'Himalaya, dove ha girato il documentario "Tchadar, il sentiero di ghiaccio", presentato all'Internacia Jarfina Festivallo di Dusserldorf, alle sabbie del Sahara, "Granelli d'oro povero". E' il percorso di un videomaker di Santarcangelo, Andrea Torri, che da nove anni con la sua telecamera va per le strade del mondo. Con uno sguardo attento all'umanità, specie quella degli "ultimi". Dal primo viaggio a Cuba al Perù, Bolivia, Nepal, Africa, India. Sempre portando con sè un "terzo occhio", la videocamera, che Torri ha imparato a usare da autodidatta e ora è lo strumento del suo lavoro, insieme alla curiosità verso le altre culture e all'istinto del viaggiatore. In "Granelli d'oro povero" l'attraversamento del Sahara - 650 chilometri a bordo del treno più lungo del mondo, tre chilometri di vagoni merce con una sola vettura passeggeri - è animato dagli incontri con i compagni di viaggio, dalle loro voci e volti e ritmato dalle parole di Cesare Padovani. In un viaggio che ha portato l'autore, nel corso delle riprese durate tre mesi, lungo antiche vie di carovane, verso le miniere di ferro di Zouerat, attraverso l'antichissima città santa di Cinguetti, con le sue 24 biblioteche piene di manoscritti che l'avanzare del deserto ha vuotato di lettori e di senso. Diciannove minuti che raccontano non un reportage, ma un viaggio interiore. Senza andare in cerca di "belle immagini", ma dell'anima di persone e luoghi. E perciò, spesso, trovandole. 

mer 20 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

I 4 Comuni della bassa Val Marecchia, Poggio Berni, Santarcangelo di Romagna, Torriana e Verucchio, hanno dato vita ad un coordinamento unico per i propri musei. La rete dei Musei che prenderà il nome di ReMùs, è stata costituita con apposita convenzione fra il Museo Etnografico e Museo storico-archeologico di Santarcangelo, il Museo Mulino Sapignoli di Poggio Berni, il Museo Civico Archeologico di Verucchio ed il costituendo Museo della tessitura di Torriana. Il progetto è stato voluto e pensato quale opportunità per la valorizzazione e promozione delle risorse storico-culturali del nostro territorio. Due le giornate di inaugurazione della rete, previste per sabato 6 e domenica 7 novembre2010, pensate per far conoscere attraverso momenti di festa ed approfondimenti i musei presenti sul nostro territorio. Sabato 6 "Acqua. Battesimo di Remus", presso la Chiesa di San Agostino a Verucchio. Domenica 7 "REMUS. I frutti della terra", presso tutti i 5 musei appartenenti alla rete, che proporranno iniziative legate al tema dei frutti della terra.

mer 20 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Da ottobre è ripresa la consueta collaborazione tra la biblioteca comunale Antonio Baldini e i pediatri presenti a Santarcangelo. L'iniziativa, che fa parte del progetto "Nati per leggere", prevede la presenza di operatrici della biblioteca nelle sale d'attesa degli ambulatori pediatrici, per leggere favole, storie e racconti. Ai genitori che accompagneranno i bimbi alle visite sarà anche consegnato materiale informativo in merito al progetto (depliant e segnalibri con consigli di lettura) e saranno messi a disposizione libri della biblioteca da poter consultare durante l'attesa. Fino al 26 novembre è possibile trovare le operatrici ogni settimana presso gli ambulatori pediatrici di Santarcangelo e presso l'ambulatorio vaccinazioni dell'ospedale Franchini.

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

E' la fiera più importante della zona. Una di quelle di cui si perde il conto delle edizioni nei secoli. È quella che raccoglie i curiosi sotto l'arco nella speranza che le grosse corna possano dondolare proprio al passaggio di qualcuno. E' San Martino, o meglio, la Fiera dei Becchi. Si aspetta l'estate, quei due giorni, ma ci si accontenta anche di qualche ora, di sole e mitezza. 
Il bilancio, al secondo anno di revisione dell'assetto, si è ancora una volta dimostrato positivo. Siamo in attesa di un'edizione nuova, perché guarda indietro. No, non ci sono errori: con il nuovo assetto, impostato con l'aggiudicazione del bando da parte di Blu Nautilus, è stato deciso di guardarsi indietro e ritornare alla vera fiera, valorizzando e incentivando tutta la parte agricola. 
Quest'anno i trattori sono ritornati nel parcheggio Francolini, così come tutte le attrezzature legate alla terra e alla sua lavorazione. Un revivial voluto dal Comune, da dove precisano che non si tratta per niente di un ritorno al passato, nessuna chiave nostalgica, bensì una vera e propria valorizzazione, un atto dovuto a una significativa percentuale di lavoratori agricoli presenti sul territorio santarcangiolese. 

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Le sculture luminose realizzate con materiali di recupero dal santarcangiolese Manolo Benvenuti e dal gruppo Mutoid Waste Company tornano in mostra ad "Ambiente Festival" nel centro storico di Rimini dal 29 ottobre al 7 novembre. Dopo aver arricchito il Natale santarcangiolese nell'edizione 2009 di "EcoNatale", le dieci sculture/installazioni realizzate con materiali di recupero da Manolo Benvenuti, Debs Wrekon, Lupan Plan B e Nikki Rifiutile si "accenderanno" anche a Rimini nella "vecchia pescheria" nell'ambito della sezione "Mostre d'arte, del riciclo, del paesaggio".

Lum'in Aria, ripropone le sculture realizzate con pezzi di automobili, bottiglie, rottami di motociclette, parti di lavatrici e altri materiali di scarto della civiltà contemporanea.

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

150 anni e ancora non li dimostra! Così è l'Italia secondo i cantastorie, che per il venticinquesimo anno consecutivo celebreranno a Santarcangelo la loro XLII Sagra Nazionale. Sul palco di anno in anno si ritrovano gli illustri portavoce di un'arte antica, riportata alla luce negli anni venti del secolo scorso e man mano aggiornata nelle tematiche, sempre meno legate alla vita di un singolo personaggio e sempre più affini a temi sociali. 
Il tema "cantato" quest'anno è l'anniversario dell'unità d'Italia. L'11 novembre, appuntamento in piazza con Dina Boldrini assieme al figlio Gianni Molinari e a Giuliano Piazza, che vengono da Modena e Bologna; da Prato arrivano Lisetta Luchini e Mauro Volpini e da Livorno Pardo Fornaciari, pronto ad accendere la piazza con le sue irriverenze. Avremo poi occasione di vedere e ascoltare Franco Trincale: un professionista ormai in pensione da qualche anno e che sicuramente i milanesi ricorderanno in piazza Duomo di fianco la statua equestre, dove ha lavorato per parecchi anni. "I miei temi hanno sempre riguardato l'attualità, ecco perché quest'anno propongo una carrellata, suddivisa in tre tappe - spiega Franco Trincale - dove racconto il 150° anniversario partendo dallo sbarco di Garibaldi in Sicilia con tutti i suoi retroscena, le navi inglesi. Sa, sono siciliano.. Poi racconto la resistenza, ne sottolineo i valori, cito i Fratelli Cervi e arrivo a oggi, al federalismo, l'assoluta mancanza di chiarezza di Bossi".

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Ortalli Matteo

Non solo piadine, vino e castagne, alla Fiera di San Martino, e per tutto novembre, grande spazio anche alla cultura con un programma ricco e vario, adatto a tutti i gusti. S'inizia domenica 7 al MUSAS, dove i Musei Comunali propongono "Book Crossing", dalle 15.30, ed un laboratorio di disegno per bambini, dalle 16.30. 
Mercoledì 10 (ore 18) apre al Monte di Pietà la mostra "Federico Moroni Pittore" che espone circa 90 opere dell'artista, realizzate con varie tecniche e provenienti da collezioni private. La mostra, allestita da Silvia Baldini ed Orlando Piraccini curatori del catalogo, resta aperta, ad ingresso libero, fino al 9 gennaio 2011, nei pomeriggi dal mercoledì alla domenica (info: 0541 624703). 
Dall'11 al 14 novembre, dalle 10 alle 19, le Grotte di Via Ruggeri ospitano "I Misteri nelle Grotte" una mostra curiosa ed intrigante. Il pittore e grafico Enrico Graziani attinge a riti e leggende della tradizione romagnola per tornare alle origini della nostra identità. L'iniziativa s'avvale della collaborazione della Pro Loco e della CNA.
Per i cultori del dialetto, l'appuntamento è in Piazza Ganganelli, la sera di San Martino. Nello spazio-eventi, si esibiscono tre scrittori che compongono in lingua romagnola. Sergio Lepri, Rino Salvi e Stefano Stargiotti leggeranno dal vivo brani tratti dai loro libri. La serata, organizzata dall'Associazione L'Equilibrista, s'intitola "Tatarcord - Pensieri e ricordi all'ombra del Campanone". 

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Ortalli Matteo

Sarà un'edizione 2010 all'insegna del gusto e ricca di appuntamenti, con un menù ricco e vario che accompagnerà i palati più esigenti per tutti e quattro i giorni. Partiamo da piazza Ganganelli dove si potranno gustare i caldi piatti della tradizione all'Osteria Romagnola, i fumanti spiedi del Girarrosto, i crostini e le bruschette dell'Art Café o il buon pesce di Cesenatico. Due le novità: la carne di razza romagnola proposta da La Violina in Piazza, e l'Osteria dei Becchi, con la pasta e fagioli, la trippa e le "polpette rustiche" di chianina. La polenta si trova invece all'Osteria dei Mulini nella piazzetta del Lavatoio, ma sarà la piadina, meglio se con salsiccia e cipolle, la vera regina della festa: c'è un po' dappertutto; in particolare in piazza Marconi, all'Osteria di San Martino. In piazza Marini saranno invece di scena castagne, spianate, fritti e bomboloni. 
La Fiera è anche un luogo ricco di sorprese, dove si possono scoprire piatti di altre terre, vicine e lontane. Girando qua e là, si troveranno le gauffres del Belgio, i wurstel tirolesi, le empanadas argentine, le grigliate e i crostini toscani, la birra artigianale, i ceci alla brace, "cazzatedde e Pittule" del Salento. I veri golosi troveranno alla Sca-Luveria, sulla gradinata di Via Saffi, leccornie d'ogni tipo, tra cui i dolci alle castagne di Marradi mentre caldarroste e cagnina saranno presenti in tutte le vie.

mer 01 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A Santarcangelo ha preso il via il lungo programma di dicembre, al quale hanno lavorato assieme la pubblica amministrazione - gli assessori Simona Lombardini e Stefano Coveri - la Pro Loco capitanata da Pino Zangoli, le associazioni di categoria, la parrocchia e le tante associazioni culturali. "Il periodo di Natale è carico di molti significati e non vorremmo trascurarne nessuno - afferma Pino Zangoli - nel programma abbiamo messo dentro tutto, ed è solo così che la formula può funzionare: una parte commerciale per i commercianti, l'aspetto culturale, quello che noi maggiormente perseguiamo, la solidarietà, che si svolgerà prevalentemente nel tendone, l'aspetto religioso con i presepi e il corteo, poi la musica, tanta musica. La Pro Loco non ha fatto cose particolari, ma un lavoro di pazienza, ascoltando tutte le associazioni così come la parrocchia, per fare in modo di non accavallare gli eventi". 
Per i bambini si ripropone l'Albero dei Desideri: un bigliettino con un pensierino creato da sé o con l'intera classe scolastica può permettere di vincere premi in cancelleria, buoni in libri, biglietti per il cinema e il teatro. Premiazioni il giorno della Befana. Da quest'anno, con la collaborazione di Hera, ci sarà la possibilità di adottare un albero da addobbare: ne verranno posizionati 30 per le vie del centro e le classi elementari che si sono prenotate hanno la possibilità di addobbarlo in completa autonomia creativa. 

mer 01 dic 2010 - Notizia di il taccuino della tavola - scritto da Barlaam Lorella

Marino Niola è antropologo della contemporaneità, docente all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, editorialista di "La Repubblica". Un raro esempio di saggista italiano capace di amalgamare l'acribia dello studioso con l'alchimia di una scrittura sapida e croccante, che apre al lettore il backstage dei miti e riti contemporanei. Il suo libro "Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina" (Il Mulino) è una gourmandise letteraria, i cui ingredienti sono i sapori e i saperi dell'homo edens, ma la differenza vera la fa il cuoco. A raccontarne sarà lui stesso a Santarcangelo il 3 dicembre, per la VI edizione di "Cibo come cultura" (Sala del Lavatoio, h. 20.45). Intanto, per ingolosirvi, ecco un assaggio.

Professor Niola, cosa ci fa un antropologo in cucina?
«Fa il suo mestiere: la cucina è luogo dell'identità e delle differenze, in cui affiora quello che gli uomini nascondono con le parole. La cucina non mente, fotografa in profondità una cultura mostrandone gli atteggiamenti, le preferenze, le abitudini, i tabù, le passioni, il rapporto con la natura e con gli altri, di cui vengono alla luce organizzazione e gerarchie. Il cibo differenzia: un italiano "maccaroni" da un tedesco, ma anche chi può mangiare caviale da chi ha solo il pane. La cucina addensa simboli, basti pensare alle comunità migranti che ne accentuano le caratteristiche etniche, come segno d'identità. Un modo per fermare l'orologio e conservare dentro di sé la patria attraverso la cucina che, però, è madre. Dando così un corpo, un sapore, un profumo a quell'astrazione che noi chiamiamo madrepatria.»

mer 01 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Domenica 5 dicembre, come ogni prima domenica del mese, si terrà l'appuntamento con "Libri in libertà" presso le sale del MUSAS, Museo Storico Archeologico di Santarcangelo di Romagna in via Della Costa, 26. Dalle ore 15.30 alle 18.30, avrà luogo il BookCrossing: l'idea è di "rilasciare" libri nell'ambiente naturale compreso quello urbano, ovvero dovunque una persona preferisca, affinché possano essere ritrovati e quindi letti da altre persone. 
Sarà possibile lasciare presso le sale del museo un proprio libro e prenderne in cambio un altro, dando così a coloro che parteciperanno l'opportunità unire alla passione per la lettura e per i libri, una passeggiata alla scoperta del museo. Ingresso gratuito. Alle ore 18 seguirà l'aperitivo di Natale con DJ set di Anna Lisa Magnani. Per info: MUSAS 
sabato e domenica dalle 15.30 alle 18.30
 - tel. 0541/625212 - musei.radon@gmail.com

mer 15 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La Filodrammatica Lele Marini è in scena sabato 18 dicembre con lo spettacolo "Circo Fellini Show", ideato e diretto dalla regista Liana Mussoni. Si tratta di un lavoro messo a punto per ricreare la magia dei film più famosi di Federico Fellini, traendo spunto da Amarcord, La Strada, Casanova, La dolce vita, Otto e 1/2 e Roma. "Lo considero uno spettacolo filocomicopoetico - osserva Liana Mussoni - perché contiene molto di queste tre parole: sono partita dalle esperienze della nostra filodrammatica, ma filo può essere lètto anche come filo conduttore. Comico per le scene esilaranti perché è uno spettacolo molto godibile. Infine poetico per le citazioni, per i personaggi che Fellini amava, come il cinema di Chaplin, oppure la voce della Callas, poetico inoltre anche per i personaggi, costruiti a cavallo fra sogno e realtà". Circo Fellini Show è uno spettacolo nato per una rappresentazione itinerante, di strada in strada, poi smontato, rivisto e adattato per un palco, con ben 19 attori sulla ribalta: da lì, le atmosfere felliniane rivivranno attraverso una colorata messa in scena di straordinari e intramontabili personaggi usciti dall'immaginario di Federico Fellini. Alle ore 21,30 presso la Sala Il Lavatoio di Santarcangelo.

mer 15 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Santarcangelo è Cittàslow. Primo comune della provincia di Rimini ad ottenere tale certificazione. Slow significa lento, ma in questo caso acquista una connotazione molto più ampia. Per Carlo Petrini, ideatore e fondatore di Slow Food, significa anche sinergia con l'ambiente, rispetto delle risorse, stili di vita meno frettolosi di rincorrere la tecnologia a prescindere dalle conseguenze. 
Tutto questo è stato pensato a partire dal 1989 (ma ancora prima, dal 1986 con il nome di Arcigola) e da questo interminabile work in progress si sono diramate molte iniziative parallele, tra cui appunto Cittàslow. 
Spiega Valter Musso di Slow Food: "Chi aderisce a questo circolo si ispira alla filosofia Slow Food, ma l'associazione è indipendente, di carattere internazionale e cammina per conto suo". 
Perché la scelta di Santarcangelo? Le caratteristiche per entrare a far parte del circuito sono l'impegno costante a promuovere una migliore qualità della vita e di prestare particolare attenzione alle tematiche enogastronomiche. Lo scopo è di riunire le città che particolarmente si distinguono in tutte quelle attività che sono rivolte verso il buon vivere; in Italia finora ne sono state certificate 71. "La procedura di certificazione - precisa Piergiorgio Oliveti, che di Cittàslow è il direttore - prevede l'esame di 52 parametri in 6 differenti macro aree: questo fa sì che siano privilegiati i piccoli comuni, perché si richiede l'impegno del sindaco e il rapporto fra sindaco e cittadini è più stretto rispetto alle grandi città. Ciò non toglie che anche le grandi città si stiano organizzando. 

mer 15 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

Anche i residenti delle frazioni di Canonica e Montalbano possono finalmente disporre dei servizi di accesso ad Internet a banda larga utilizzando la linea telefonica della rete fissa. Infatti è di pochi giorni fa la notizia che Telecom Italia ha attivato i servizi Adsl sulla centrale telefonica di via Fabbrerie. Sono circa 700 fra cittadini e imprese coloro che hanno ora la linea telefonica collegata alla centrale e che potranno così acquistare il servizio ADSL con una banda superiore a 7Megabit/sec, non solo da Telecom Italia ma anche dagli altri operatori di telecomunicazione che l'offriranno in modalità unbunding. L'intervento di Telecom è stato realizzato grazie all'impegno del sindaco Morri, dell'Unione Valle del Marecchia e di Lepida.
"Per il futuro - dichiara il sindaco Morri - l'obiettivo è quello di pianificare ulteriori interventi per portare il servizio a banda larga anche nelle altre zone ancora scoperte sul territorio comunale quali ad esempio alcune zone nelle frazioni di San Vito e San Michele".

gio 13 gen 2011 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Redazione

 

Caro direttore,
 
Si allega copia delibera della giunta del Comune di Rimini del 1954 e documento ufficio comunale, relativa all'abbio marmoreo di piazza Cavour.
Si sottolinea che nel 1991,l'amministrazione comunale di Rimini inviò al sindaco del comune di Santarcangelo ,formale richiesta di affrontare il tema.

Saluti Marco Moretti

 

gio 13 gen 2011 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

L'anno nuovo a Santarcangelo prende il via, fra le altre cose, anche con una lettera importante destinata sia agli amministratori che ai cittadini. L'hanno scritta i ragazzi della Comunità della Parrocchia "La Fabbrica" di San Michele e dalle Associazioni del Coordinamento Marecchia e Uso (Marus). Tanti ragazzi che non ci stanno più a passare per quelli che tanto non gliene importa. A loro importa che con la chiusura di una fabbrica molti hanno perso un lavoro sul quale contavano, polveri sottili o no, bisbigli di nocività o no. 
Gli abitanti delle frazioni di San Michele e Sant'Andrea, situate ai lati dell'ex cementificio, hanno sviluppato un proprio forum; sul finire del 2010 si sono tenuti quattro incontri che hanno visto il coinvolgimento di moltissimi residenti, oltre alla presenza e il sostegno di associazioni culturali e ambientaliste. Incontri che hanno prodotto una serie di considerazioni e suggerimenti, fino a stilare un documento di sintesi lungo 6 pagine, una traccia percorribile per scelte compatibili con un'area ormai a forte urbanizzazione. Il documento è stato firmato sia dai singoli cittadini che dai rappresentanti delle Associazioni ed è stato inviato al sindaco Morri, con la richiesta di aprire un formale processo partecipativo, così come prevista dall'apposita Legge Regionale. Questo procedimento è stato rivolto anche all'amministrazione di Poggio Berni, in quanto comune limitrofo.

mer 26 gen 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Perché una serie di incontri che parlano di violenza sulle donne? E perchè rivolti ai dipendenti pubblici? Perchè problema esiste, e perché ci sono modalità mediante che possono scattare far una serie di aiuti che, se concertati, possono dare ottimi risultati. 
"Un dipendente pubblico, che lavora allo sportello, può facilmente a contatto con casi di violenza - conferma l'assessore santarcangiolese alle Pari Opportunità Monica Ricci - per una donna può essere più semplice aprirsi in questo modo, meno impegnativo che una denuncia formale ". 
E spesso per una donna è più facile aprirsi con chi si conosce meno piuttosto che farlo in ambito famigliare, per non sentirsi giudicati, per non sentirsi ancora una volta colpevoli. "E' importante allora sapere come affrontare la situazione - prosegue l'assessore Ricci - dobbiamo fare in modo di non dare per scontati i servizi che ci sono sul territorio e lavorare perché siano più collegati fra loro. Non a caso questa serie di incontri li facciamo come Unione dei Comuni, ma anche con la Provincia di Rimini e con l'Associazione Rompi il Silenzio". 
La nostra zona sembra essere piuttosto tranquilla da questo punto di vista, o perlomeno non emergono emergenze. "Noi come casi siamo assolutamente nella media - prosegue l'assessore alle Pari Opportunità - così come confermano i dati provinciali diffusi 25 novembre in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne, e quelli che ci sono vengono gestiti benissimo dal Centro per le Famiglie che si trova alla stazione". 

mer 26 gen 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Il Gruppo di Lettura costituitosi presso la Biblioteca Baldini prosegue, ogni anno con maggior sicurezza, nella propria attività di critica letteraria. E perché no? Tanto per non delegare sempre questo ruolo ai professionisti del settore. In questo gruppo la lettura di un testo è l'anticamera di discussioni molto creative, che portano gli iscritti ad addentrarsi in un mondo capace di evocare capacità nascoste e metterle in pubblico, esternando i propri gusti. 

Il Gruppo di Lettura della Baldini si è dato un compito: scandagliare la classifica di "Pordenonelegge" per scegliere il titolo oggetto della prossima lettura. Ha vinto "Ogni Promessa" di Andrea Bajani, editore Einaudi; per chi volesse partecipare l'incontro è fissato per lunedì 7 febbraio alle ore 21. Intanto la Biblioteca Baldini chiude il suo decimo anno, dati alla mano, con un boom di utenti attivi: prestito libri, consultazione il loco, prestito dvd e utilizzo del wi-fi per la navigazione in internet. Nello specifico, la riorganizzazione del servizio di prestito di dvd, nonché l'ampliamento dell'offerta, ha portato ad un incremento del 29% rispetto l'anno precedente. 

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

 

Cercasi nuovi talenti comici, cercasi soprattutto donne, preferibilmente "monologhiste" alla Lella Costa, o Luciana Littizzetto. Gli autori di Zelig si trovano sono a Santarcangelo per qualche settimana per dare l'opportunità di provare un vero palcoscenico di fronte persone paganti, quindi non costrette a ridere per amicizia: è il battesimo della risata. La formula è quella sperimentata fin dal a Milano, nel Teatro Zelig sul Naviglio Martesana. Oggi a caccia di talenti sono 10 laboratori in altrettante città; solo una non è capoluogo di provincia o di regione: Santarcangelo. 

«Cercheremo di garantire uno spettacolo nuovo ogni settimana -spiega Andrea Vasumi, che si occuperà della conduzione - abbiamo un gruppo di base, ma ci aspettiamo belle sorprese; siamo sicuri che questo territorio ce ne riserverà parecchie. Inoltre, alcuni nomi importanti potrebbero fare una improvvisata sul palco, per provare pezzi nuovi". Si, perché, come confermano gli autori, queste serate sono fondamentali per i comici, per provare e mettere a punto i propri sketch, tarandoli su una loro privata scala delle risate: cosa di meglio di un teatro di provincia? 

 

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Proseguono i lavori al parco dei Cappuccini, per l'esattezza sulla ex cava. Fa strano sentire parlare di cava dei Cappuccini ma, come ci fa notare l'assessore Casadei, in zona si trova anche una "via dell'Argilla". Effettivamente proprio di fronte c'è ancora una ciminiera, e la zona si chiama Fornace. Scava e scava negli anni, la collina ha dato tanto: ora si è pensato bene di ricollocare terreno buono, proveniente da altre escavazioni, per riempire la depressione e soprattutto per evitare eventuali smottamenti, che finirebbero sulle casette a schiera che ci sono proprio sotto. 
Se ne sta occupando l'Autorità di Bacino (ex genio civile) per la Regione; entro settembre il consolidamento dovrebbe essere terminato. A quel punto, quella che si presenta ora come una scarpata avrà un gentile aspetto a gradoni, con nuove piantumazioni e staccionate in legno. Il parco, una volta terminati i lavori, sicuramente verrà utilizzato per iniziative di carattere culturale e ricreativo; uno spazio in più su cui contare nella geografia del verde cittadino. Sarebbe bello poterlo vivere con serena leggerezza, senza il timore di pestare bisognini del cane oppure bottiglie di birra rotte, come purtroppo accade nel parco Francolini e sul suo molto vetrato campetto da basket.

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Un po' il caro affitti, un po' altre ragioni, ma è un periodo di traslochi a Santarcangelo. Si sposta la Bottega Equamente: esce dalla piazzetta che unisce la scalinata alla Chiesa della Collegiata, per trasferirsi di fianco alla scuola di musica Faini, in via Costa. 
E' in fase migratoria anche l'Associazione Culturale Noi della Rocca. Ma una nuova sede ancora non si trova. Quando c'erano le entrate economiche, e si parla del veglione della ligaza, del tendone gastronomico per San Martino e altre attività man mano dismesse, ci si poteva permettere di stare in via Don Minzoni, ma anche la magnifica attività di comprar libri. Tomi su tomi, che fanno della biblioteca di Noi della Rocca una raccolta artistica di tutto interesse, centinaia di libri che anch'essi non sanno dove andranno. L'attuale Biblioteca Comunale non ha posto: a sua volta si sposterà di qualche metro, per potersi ingrandire. Ma quello spazio in più lo hanno già richiesto in molti, per le attività più disparate. Casa/Museo per Tonino Guerra? Ufficio Turistico? Noi della Rocca? Uffici comunali? Spazio Polivalente? E altro ancora. 

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità la Casetta dell'acqua. 
Ma perché andare a prendere acqua alla fontanina, cos'ha di diverso da quella che esce del rubinetto di casa? Intanto è refrigerata, poi si può scegliere fra naturale oppure gassata, addizionata di Co2 alimentare. Dice Andrea Montanari, amministratore di Adriatica Acque: "Si tratta di acqua che subisce una specie di microfiltrazione, in cui si eliminano le micro particelle in sospensione e si migliorano le caratteristiche organolettiche". Traducendo, si tratta dello stesso processo operato dalle cartucce per le caraffe casalinghe. Quindi il grande approvvigionamento con taniche non è da consigliarsi, perché è un prodotto da consumarsi entro le 24 ore dato che il cloro, dal potere conservante, non c'è. L'acqua, così trattata, è un prodotto fresco, nulla a che vedere con quello in bottiglia, che ha subito dei trattamenti che le permettono di resistere molti mesi. 
Per quanto riguarda il rubinetto, Hera fa 100 controlli al giorno su tutta la rete, per monitorare i valori; le acque da imbottigliamento hanno obbligo di controlli solo ogni 5 anni. Questo dice la legge. Una piacevole scoperta, sono i dati dei prelievi su Santarcangelo: parametri che fanno catalogare la nostra acqua come oligominerale. Durezza 17 (deve stare tra 15 e 50), nitrati quasi a zero, nitriti 2 (valore odierno, ma varia ogni giorno), e, soprattutto, residuo fisso 182 (quello che determina la leggerezza dell'acqua). Se questo valore sta sotto i 500 milligrammi al litro, l'acqua è considerata oligominerale. 

mer 23 feb 2011 - Notizia di cultura - scritto da Redazione

Maria Cristina Ballestracci, artista riminese del gruppo Dinamo, espone presso lo spazio Biagetti a Santarcangelo i suoi "Relitti", e racconta di cercare per i suoi quadri "la bellezza delle cose imperfette, temporanee e incompiute", quella dei "piccoli oggetti scartati dagli altri e sui quali l'azione del tempo ha lasciato la propria impronta". Quaranta le opere esposte, che danno nuova forma a conchiglie, legni levigati dall'acqua, metalli corrosi, che abitano insieme a brevi testi uno spazio rarefatto e senza tempo, quello della memoria, della testimonianza, della ri-creazione quasi alchemica di vita. Cinque elementi della natura, legno, fuoco, terra, metallo, acqua che si accampano in una sequenza che si fa poesia. Fino al 31 marzo presso Biagetti arredamenti, via Mazzini 16, Santarcangelo.

Per info: tel. 0541 626196

mer 23 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

PSC, siamo nella fase dell'attesa. Le modifiche sono al momento al vaglio dei soggetti interessati, come per esempio la Provincia, i Comuni limitrofi, Arpa e Usl. I tecnici del Comune parlano di tempi di attesa dimezzati rispetto a un procedimento ordinario. Sono stati richiesti i pareri da circa un mese e per legge ci sono 60 giorni per l'acquisizione, dunque tra non molto ci siamo. Una volta approvata la variante il Comune avrà in mano gli strumenti operativi per mettere in pratica, sul territorio, quanto deciso con il Piano Operativo. Cos'è il Piano Operativo? È il programma con cui l'Amministrazione porterà avanti le opere pubbliche per i prossimi 5 anni. E' stato fin'ora un parto difficile, perché secondo la Provincia il Comune non ha rispettato integralmente il Piano Provinciale, dunque si è subito profilata una strada differente da quanto sperato: la messa a punto di una variante. Si tratta di ambiti di tutela cui era previsto il Comune di Santarcangelo si adeguasse integralmente. Un vizio di forma secondo il Comune, che ha immediatamente preso in mano e rielaborato secondo le direttive provinciali. 
Una strada lunga, quella del PSC, ma non si può dire che non sia stata solitaria, anzi fin dall'inizio si è puntato sulla partecipazione. Partendo nel 2007 con i Forum di Agenda 21 e i primi confronti con i cittadini, per delineare la città dei successivi 20 anni. 

mer 23 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

Il presidente della Provincia Stefano Vitali rassicura: "Non è all'ordine del giorno all'ospedale di Santarcangelo alcun depotenziamento né chiusura totale o parziale della Chirurgia nel fine settimana".
Vitali lo ha dichiarato durante un incontro con sindaci e l'Ausl, durante il quale "sono state chiarite tutte le preoccupazioni emerse di recente dai territori, rispetto alla riorganizzazione prevista per il nosocomio santarcangiolese, in particolare per la Chirurgia Generale".
Nel dettaglio, viene confermato il potenziamento della Chirurgia, con un incremento degli interventi settimanali per la Chirurgia senologica, senza alcun tipo di riduzione per gli interventi di media e bassa complessità chirurgica. L'attività operatoria, dunque, continuerà a pieno regime, utilizzando entrambe le sale e raddoppiando la presenza del presidio di anestesia.

mer 09 mar 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

100%">

L'aveva promesso, il direttore generale dell'Ausl Marcello Tonini, che avrebbe fatto chiarezza una volta per tutti. E lo ha fatto nell'ultimo Consiglio Comunale: "L'esistenza dell'ospedale di Santarcangelo è fuori discussione - ha subito precisato Tonini - questo è un ospedale importante, nella rete dei cinque ospedali del territorio provinciale. Non c'è all'orizzonte nessuna chiusura e nessun depotenziamento: di cosa si sta parlando?". 
Eppure da mesi si rincorrevano voci sul futuro delle corsie: reparti dati in chiusura imminente, altri ampliati, altri ancora spostati, budget all'osso; si è sentito di tutto, e intanto le file per fare le analisi - per sfruttare il servizio, fino a che c'è - servizio nel frattempo sistemato proprio all'ingresso dell'ospedale, sono diventate davvero impegnative. 
In realtà nelle prospettive future c'è un ampliamento della chirurgia senologica, segmento nel quale il Franchini è andato specializzandosi negli anni. "Il piano che stiamo elaborando - ha proseguito il direttore generale dell'Asl - è mirato a far sì che a Santarcangelo si svolgano 7-8 interventi chirurgici in più a settimana". Rimane però vero che i casi chirurgici di emergenza continueranno a essere trasferiti a Rimini, così come avviene da circa un anno, per la sicurezza del paziente nel caso occorresse il ricovero in rianimazione. 

mer 23 mar 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

"Gentile Sindaco di Santarcangelo di Romagna, è con vivo piacere che le annuncio che Santarcangelo di Romagna è Cittàslow. Benvenuto nella famiglia delle ‘piccole città del buon vivere', ispirate da Carlo Petrini di Slow Food.". Firmato Gian Luca Marconi e Pier Giorgio Oliveti, rispettivamente presidente e direttore di Cittàslow. E' questa la comunicazione giunta nel novembre scorso all'Amministrazione comunale di Santarcangelo, cui sono state riconosciute le caratteristiche necessarie per entrare a far parte del circuito internazionale (circa 70 le città italiane) impegnato a promuovere una migliore qualità della vita e a prestare una particolare attenzione alle tematiche enogastronomiche. Non a caso a promuoverne la nascita è stato un movimento come Slow Food, che della ricerca della qualità della vita, a partire dal gusto, ha fondato il proprio successo internazionale e ha ispirato questa iniziativa con lo scopo di riunire le città che si distinguono in attività rivolte verso il buon vivere.

mer 06 apr 2011 - Notizia di Valmarecchia

Sessanta minuti di ricordi, più sessanta minuti di contributi extra che si possono comprare e portare a casa. E' in uscita imminente l'atteso dvd "Calci, pugni e feste di piazza" di Gianni Succi e Stefano Bisulli. Atteso e richiesto da tutti coloro che si sono ri-visti dopo molti anni, con la commozione che spesso ha portato a qualche lacrima. Vedersi d'un tratto su uno schermo, giovani, far vedere ai figli e ai nipoti come si era, è irrinunciabile. Poter ridere degli amici con leggerezza, soprattutto se non ci sono più. Le richieste di avere quei documenti erano inesauribili e Bisulli lo aveva promesso: il materiale raccolto era talmente tanto, che valeva la pena utilizzarlo.
Ci sono anche tutti i santarcangiolesi noti degli anni '70, che vale a dire una buona parte della popolazione, perché il paese era piuttosto piccolo e tutti facevano qualcosa, come in una sorta di fucina di artisti, sportivi, politici, letterati. Tutto il girato ruota attorno alla figura di Gianni Succi, un protagonista del mondo agonistico clementino, che da giovane raccattapalle cresciuto a bordo campo è diventato il capitano della squadra. Della ricerca, portata allo spasimo, di una promozione di serie, una vera battaglia durata ben tre campionati in cui la vittoria sfugge, scivola tra i piedi dei calciatori. E alla fine alla quarta opportunità la riscossa, il trionfo, con un Gianni Succi osannato dall'intero paese. Lo stadio che unisce, tutti tifosi e tutti partecipi: fuori da lì, altre storie, ognuno alla sua vita. 

mer 06 apr 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

Le Opere di Paolo Laghi sono legate da un unico denominatore dato dalla materia: l'argilla. La superficie di base, sia questa un piano od un volume, viene concepita come campo sul quale si articolano vibrazioni modulate determinate dalla tonalità delle terre che, per la diversa composizione chimica, acquistano differenti colorazioni, dall'ocra al rosso, dal cuoio al bruno.
Ed è nello strutturarsi di queste isole vibranti, entro forme vagamente organiche o pure geometrie, che si manifesta il percorso dalla fantasia dell'artista. I pastelli di argilla colorata sono infatti disposti secondo motivi decorativi che evocano percezioni e ricordi di momenti già vissuti.
Così ora si muovono seguendo ondulazioni che infrangono la luce suggerendo la sensazione di molteplici rifrazioni liquide, mentre altre volte si chiudono in ripetute spirali quasi a voler alludere all'energia, al moto ed all'azione di divenire. Sono questi motivi, ancora aspri, come piccole scintille per la nostra curiosità che ci portano a riflettere sulle policromie, i ritmi ed i giochi delle superfici facendoci partecipi della sintesi che si racchiude in queste opere costituite dalla terra, materia con la quale sono plasmate, dal fuoco che le ha rese cristalline, dalla luce, che le anima, e dalla tecnica che, pur risolvendo forme di un'evidente contemporaneità, sembra provenire da un sentimento primitivo ancora legato alla mano e al gesto dell'uomo.

mer 06 apr 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

A 74 anni se n'è andata Mirella Canini Venturini, consigliera comunale a Rimini e Santarcangelo. Le esequie si sono tenute martedì 29 marzo a Rimini. Così la ricorda il sindaco Mauro Morri: "Ha caratterizzato parte della vita istituzionale di questa città".
Mirella Canini Venturini, dopo una lunga esperienza da sindacalista, fece parte del Consiglio comunale di Santarcangelo nel gruppo dei Verdi Alternativi dal 1999 al 2004 quando Morri era assessore ai Lavori pubblici. Tutti la ricordano per la sua passione le sue battaglie, sempre in prima fila nella difesa dell'ambiente e dei diritti civili.

mer 04 mag 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Una proposta per una serata fuori casa diversa dal solito, che non sia il cinema, è quella di recarsi al Consiglio Comunale. Intanto è gratis. Poi fa bene per stimolare il proprio senso civico, inoltre, occorre sfatare un luogo comune: i colpi di scena non mancano mai, si ride parecchio. Come al cinema talvolta è anche triste, e le risate diventano amare. Ci si può alzare, anche se non si dovrebbe, ma in pratica c'è un viavai da stadio, sia dagli scranni di velluto rosso che dalla platea dove siede il pubblico. 
Fra sacchetti di caramelle, ingiurie gratuite e mal di testa strategici, i lavori vanno avanti. I momenti di ricreazione, dieci minuti come al cinema fino a qualche anno addietro, sono i più complessi: tutti parlottano fitto fitto, soprattutto per portare un voto in più verso la propria posizione. Bello cercare di carpire le frasi, ma occorrerebbe avere accanto un esperto di labiale. 
La sera del 27 aprile, l'ultimo Consiglio Comunale tenutosi, le votazioni sono state quattro, tra cui un emendamento. Al primo punto, relazionato dal vice sindaco Bocconi c'era l'approvazione del rendiconto di gestione dell'esercizio finanziario. Passata con 12 si e 8 no, con delibera immediatamente eseguibile. Si doveva valutare il bilancio consuntivo, il quale è un documento che indica le entrate e le spese realizzate dall'amministrazione e si conclude indicando eventuale avanzo, pareggio dei conti o disavanzo. Si apre l'anno con il bilancio preventivo e lo si conclude con quello consuntivo. 

mer 01 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Santarcangelo Festival 41° anno. Tra qualche giorno ci sarà l'uscita ufficiale del programma. Ma intanto ecco alcune anticipazioni che riguardano le connessioni con la città. Intanto la direzione di Ermanna Montanari focalizza l'attenzione verso l'attore-ruolo: punto di crisi, stonatura, margine dell'esistenza. Attore-eretico perché non è mai lui, non si sa chi sia davvero. Queste saranno le basi per l'edizione 2011, di natura corale, sia per i cori occasionali che occuperanno lo spazio urbano, sia per il dialogo fra gli artisti e una cittadina sempre più coinvolta. 
Un Festival che incontra una città anche in linea verticale, quando ai cori si succederanno le monadi, ovvero attori e attrici dai percorsi spiccatamente solitari. Verticalità sottesa anche nell'occupazione dello spazio, ancora più accentuata, quasi un "teatro diffuso" che si spande dalle piazzette ai balconi, dai giardini agli angoli delle strade. Quest'anno sarà occupato anche il punto più altro: dalla torre civica Mariangela Gualtieri canterà al tramonto i suoi versi, novella muezzin del credo culturale. 
E veniamo ai cori di "Eresia della felicità": 200 scatenati adolescenti provenienti da svariate parti del mondo occuperanno ogni sera lo Sferisterio con magliette gialle e voci bianche, per interpretare versi di un Vladimir Majakovskij anch'esso giovane e tumultuoso. E' il progetto "Non-scuola" del Teatro delle Albe che prese il via nel '91 da Ravenna Teatro Stabile Corsaro, in cui si valorizza una pedagogia "asinina" e anti- accademica. I cori proposti da Santarcangelo 41 sono anche quelli gregoriani, di cui la Maestra di coro Elena Sartori terrà un seminario gratuito aperto a tutti, durante le serate del Festival.

mer 01 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

Domenica 22 maggio, dopo un rinvio per maltempo, si è svolto a Santarcangelo il concorso Miss Fiore...di Ragazza, nell'ambito di Balconi Fioriti. La vincitrice accede di diritto alle selezioni per Miss Italia. All'evento ha collaborato CNA, pettinando e truccando le candidate. I parrucchieri impegnanti sono stati Equipe Cristina, Renzo Parrucchiere, Salone D.D. S di Saragoni Donatella e Dolores. Le estetiste Studio Estetico Top Relax di Razzani Mirna e Tra Oriente ed Occidente di Sara e Silvia. Fra gli ospiti della manifestazione, Rosa Palmieri, che ha cantato canzoni scritte per lei da Gigi D'Alessio.

mer 15 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Bruschi Fabio

 

Incontro Ermanna Montanari, attrice e regista delle Albe di Ravenna, guida del prossimo Festival. Ermanna è bianca, profonda e vestita di nero, come una contadina vietnamita. Parliamo di colori, i colori del Festival: il rosso Motus dell'anno scorso, le livree degli animali in piazza nel Festival di Chiara Guidi l'anno prima e adesso? Adesso, prima del colore, il disegno - «la cosa importante del disegno è che non sia una gabbia!» -, la forma: sinuosa, profonda, silente come le avvolgenti murene dell'illustratrice Leila Marzocchi, pluridecorata.

Le sedie: Ermanna ha chiesto a ogni teatro italiano una sedia, per stare seduti all'aperto, al Festival del teatro in piazza: «una solidarietà tangibile, utile»; una scarana da veggia, come quelle nei quadri santarcangiolesi dipinti per il Festival da Giuseppe ‘Pino' Boschetti, Giulio Turci e Federico Moroni. 
Dice Ermanna: «il genius loci di Santarcangelo è la poesia»; dev'essere un genio femmina, perché quest'anno al Festival c'è Annalisa Teodorani, che a un certo punto della sua vita ha deciso di essere santarcangiolese e dalla lingua del paese che aveva scelto si è fatta poi adottare. 

 

mer 15 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Il sindaco Morri assieme alla Giunta ha inviato una lettera ai residenti e ai proprietari di immobili del centro storico alto di Santarcangelo. Lettera recapitata a mano direttamente dal personale del Comune, sia per risparmiare, sia per non incorrere in spiacevoli ritardi. Molte iniziative riguardano la zona nei mesi a venire: l'amministrazione ne ha quindi voluto rendere partecipi i residenti e chiedere collaborazione e pazienza per eventuali disagi di lavori sotto casa. 
"L'obiettivo di tali interventi è quello di migliorare la qualità della vita di chi risiede nella parte antica della città - si legge nella lettera - nella comune consapevolezza e convinzione che si tratta della parte che va maggiormente tutelata anche per il valore architettonico e paesaggistico e per la forte capacità attrattiva". 
Nelle prossime settimane ci sarà una serie di incontri fra amministratori, residenti e titolari di attività economiche, al fine di orchestrare al meglio tempi e modalità degli interventi. "Le tre questioni che portiamo alla Vostra attenzione - scrive il sindaco - sono in realtà state oggetto di problematiche sollevate in più occasioni proprio dai residenti del centro storico sia nel corso di pubblici incontri che in specifiche richieste e segnalazioni inoltrate all'Amministrazione comunale. Più precisamente si tratta del controllo degli accessi degli autoveicoli nel centro storico alto, del sistema di raccolta dei rifiuti e dei controlli alle grotte tufacee". 

mer 29 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Frenquellucci Carlotta

Il quarantunesimo Festival di Santarcangelo, diretto da Ermanna Montanari, si accende sotto il segno dell'attore "ora scheletro e misura della scena, ora stonatura e margine dell'esistenza". 
La storica manifestazione del teatro contemporaneo conclude un triennio dal segno plurale che campeggia anche per questa edizione. Grande spazio ha la scena internazionale: la compagnia giapponese Seinendan presenta due lavori dove la parola risuona nel colloquio e nella sua ombra mentre la compagnia ungherese diretta dal regista Kornél Mundruczó porta in scena Frankenstein Project, dove il teatro entra ed esce da se stesso, confondendo lo spettatore e ogni sua certezza. A queste due ampie formazioni si alternano i performer solitari Antonia Baehr e Ivo Dimchev e dalla Gran Bretagna Etiquette di Rotozaza, una perla di teatro incarnato nello spettatore. Ma particolarmente folta è anche la presenza di artisti italiani di diversa generazione: Accademia degli Artefatti approda a Brecht con Orazi e Curiazi; Lucia Calamaro con Daria Deflorian e Federica Santoro conclude a Santarcangelo il ciclo L'origine del mondo, affondo ironico e spietato nella psiche di una madre; Fanny & Alexander omaggia la dimensione utopica di Lawrence d'Arabia; Roberto Latini di Fortebraccio Teatro dedica il proprio assolo all'universo del Titanic; Masque Teatro guarda all'attore come corpo conduttore di visioni; Fiorenza Menni di Teatrino Clandestino lavora, tra voce e musica, sull'identità e sulla provenienza; Menoventi e Daniele Ciprì compongono un cortometraggio, con attori-cavie, per svelare i retroscena della rappresentazione quotidiana; Orthographe allestisce la parte più alta del paese come set onirico; Teatro Sotterraneo organizza un esperimento per indagare i meccanismi del ridere; Black Fanfare e Dewey Dell trasformano l'Odeon Club in balera; Fuochi, formazione più giovane del festival, propone la sua performance febbrile Amabo te al Museo Etnografico. Sonia Bergamasco intona il suo spiazzante Discorso, privo di parole e intriso di lucida follia, e Claudio Morganti offre una lettura affilata di Woyzeck.

mer 29 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Bruschi Fabio

Incontro Rodolfo Sacchettini, la ‘quota azzurra' della trimurti critico-organizzativa alla guida di Santarcangelo (stessa percentuale nel terzetto direttoriale-artistico - il Festival è una realtà avanzata delle ‘politiche di genere', meglio che in Norvegia! dovrebbe chiedere il riconoscimento alla Federazione dei piccoli stati, con Andorra e San Marino). Sacchettini esibisce una smagliante t-shirt giallo vivo, inconsueta per lui che di solito veste in modo un po' penitenziale, da francescano anni '70 - jeans, t-shirt bianca, sandali - pur avendone più o meno trenta: mi dico che non può essere un riferimento ai 'canarini' del Modena F.C., intanto perché lui è di Firenze, e molto (quasi a sottolineare la sua ‘vocazione teatrale' abita in via della Pergola, lo storico teatro fiorentino); poi perché, quanto a foot-ball, non si segnala per particolari atti di fede, anzi: l'anno scorso, dato che la finale in Sudafrica ‘copriva' l'ultima serata del Festival, lui ha organizzato un radiodramma live di dimensioni ciclopiche, "Finale del Mondo", in diretta su Radio3, con Teatro Sotterraneo, allo stadio del Santarcangelo F.C.. Sonia Bettucci, responsabile produzioni, dura dal cuore d'oro, pluridecorata road-manager di rock-star, prova a suggerire: "giallo curry?" - sarà che lei ha ideato il Circo Inferno e le sue cucine etniche - ma decisamente ancora non ci siamo. Risolve Rodolfo: «È un "giallo Majakovskij", da "La blusa gialla", il giallo delle magliette del coro di adolescenti di "Eresia della felicità"».

mer 29 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Se siamo in crisi di lavoro, la terra ci può sempre dare una mano. Naturalmente, qualora ve ne sia. Non hanno di questi problemi i ragazzi del progetto "Con le nostre mani", che di terreno coltivabile ne hanno in uso gratuito ben 20.000 metri quadri, grazie alla generosità dell'azienda agricola Collina dei Poeti. E' molto più di un esperimento. E' un'opportunità di costruirsi un futuro, per chi opportunità lavorative proprio non ne vede. Nasce da un percorso educativo realizzato all'interno del Centro Giovani con la partecipazione del Comune di Santarcangelo e della Provincia di Rimini, per dare un supporto a ragazzi e ragazze che si trovano disoccupati e che ora si sono riuniti in cooperativa, pronti a tirar fuori zucchine, cipolle e tanto altro dal terreno di Spinalbeto. 
"Cerchiamo di dare un futuro ai giovani che hanno bisogno - spiega Sauro Torsani, socio della Collina dei Poeti - invece di dare un aiuto in denaro abbiamo preferito dargli della terra". I ragazzi che hanno aderito all'iniziativa lavorano sodo, cominciano anche alle 5 del mattino per raccogliere i fiori di zucca. I campi infatti sono stati piantumati a ortaggi, che vengono venduti attraverso il Centro Agro-Alimentare riminese e nel mercatino dei produttori agricoli del sabato mattina. Anche l'azienda agricola che li ospita compare tra i clienti, pagando i prodotti al prezzo di mercato. 

mer 13 lug 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

No, non è il tormentone dell'estate, però occupa molto spazio nei commenti da bar e nelle chiacchiere da Combarbio: videosorveglianza nella ZTL. Firme protocollate per il sì, firme protocollate per il no, incontri con i cittadini, associazioni di categoria che prendono posizione, ma all'interno delle categorie stesse non tutti sono d'accordo. 
Tutto è cominciato sul finire della primavera, quando una lettera è stata recapitata a mano dal messo comunale ai residenti del centro storico alto. Firmata dal Sindaco e tutta la Giunta. Tre i temi: la raccolta dei rifiuti, che da dopo l'estate verrà effettuata col sistema porta a porta, l'inizio di un controllo capillare dello stato delle grotte, comprese quelle private. E l'installazione di telecamere per la videosorveglianza. 
"Ho ricevuto tante persone in questo periodo - spiega il sindaco Morri - che non vogliono più vedere i furbi nel centro storico; con la videosorveglianza ne staranno di certo fuori". 
"Le telecamere faranno anche cassa - ribatte Paola Donini - ma saremo noi residenti a pagare le multe, non certo i sammarinesi coi loro suv". 
Il timore è quello di trovarsi a pagare a causa dell'ingresso non autorizzato di qualche auto non preventivata: è sulle emergenze il nocciolo duro della controversia, il fronte del no teme che, per ovviare al problema, verranno dati un enormità di permessi, e allora siamo da capo. Propongono i fittoni, degli ostacoli di solito cilindrici che scompaiono nella strada con un telecomando. Propongono anche il vigile di quartiere, che cammini per le contrade e impronti anche un rapporto amicale con i residenti, specie quelli più anziani e bisognosi di supporto. Sono state depositate 150 firme, contro una decisione che giudicano incompatibile con il centro storico alto.

mer 13 lug 2011 - Notizia di cultura - scritto da Barlaam Lorella

In una Santarcangelo percorsa da Cori, che dai suoi balconi lascia cadere voci poetiche e musicali, e apre stanze d'artista, prosegue il 41 Festival Internazionale del Teatro in piazza. Con appuntamenti quotidiani come quello con Etiquette di Rotozaza, al Caffè Commercio dalle 10 alle 17, gioco teatrale interattivo per due partecipanti, e un cartellone fittissimo. Il 13 luglio è il giorno adatto per scoprire liberamente la città del teatro, seguendo le note del coro Eresia della felicità delle Albe, allo Sferisterio dalle 18.30, o le installazioni e video del percorso Miniature, come Chorus (Count on us) di Marina Abramovic, al Monte di Pietà dalle 18 alle 23. Il 14 luglio ci si sposta a Villa Torlonia, dove avrà luogo in prima nazionale il Concerto di Iva Bittova, violinista, cantante e compositrice dall'anima tzigana, alle 22. Da non perdere. Venerdì 15 è densissimo: in piazza Ganganelli, dalle 18.30 alle 23, per Intersection esibizione del Touring Dance Teacher Dzerina Dace, con ingresso gratuito. Alle 19.30, presso la Sala Consiliare del Comune c'è Homo ridens_Santarcangelo, di Teatro Sotterraneo, e, dopo il Bello Mondo che Mariangela Gualtieri del Teatro Valdoca intonerà dalla Torre Civica alle 20.40, alle 21 al Lavatoio andranno in scena gli Orazi e Curiazi dell'Accademia degli Artefatti, da Brecht, e presso la Buzzi Unicem la prima nazionale di Frankenstein-Project Kornél Mundruczó, sempre alle 21. Si prosegue con la fiaba musicale L'uccello di Fuoco della Socìetas Raffaello Sanzio, al Monte di Pietà (ore 21:30). Sabato 16 da piazza Ganganelli andrà in onda Pantagruel di Radio 3, e alle 19 al Teatro Petrella di Longiano Lucia Calamaro della Compagnia Malebolge presenterà L'origine del mondo: ritratto di un interno. I e II parte.

mer 27 lug 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Barlaam Lorella

Sono davvero belli i numeri di Santarcangelo 41, appena concluso: 70 progetti artistici, 33 spazi coinvolti, circa 60mila le presenze totali di pubblico stimate... ma un Festival non si misura con i numeri. Forse nemmeno attraverso le dichiarazioni "ufficiali". È al "popolo di Santarcangelo", quello delle sedie allineate in piazza Ganganelli, messaggere di teatri, che chiediamo uno sguardo sul Festival. Elena Conti viene da Venezia, scrive di teatro sul web. «La prima volta che sono stata a Santarcangelo era notte» racconta. «Mi sono fermata solo poche ore non riuscendo a cogliere altro che il calore di un borgo che da decenni si è fatto casa per il teatro. Quest'anno ho raggiunto il festival di giorno, ho percorso strade circondate da campi e fabbriche; ho vissuto cambiamenti e passaggi, arrivi e partenze. Il mio olfatto (e non solo) si è nutrito di piadina romagnola. Santarcangelo è incontro, è paese teatrale che ogni volta si reinventa e apre i propri spazi agli artisti. C'è chi dirà che negli anni il festival ha perso la sua portata innovativa e chi sosterrà il contrario: ciò che importa è che si continui a farlo, non stancandosi mai di creare un dialogo tra la gente del posto e la "carovana-teatro", perché ci sarà sempre qualcuno che, come me, si troverà lì per la prima volta. Ermanna Montanari con la sua direzione artistica è riuscita a conservare questa tipicità del festival; ora ci si augura che nei restanti 355 giorni dell'anno i santarcangiolesi siano fieri della propria città, non riducendo il festival ad un teatrino in una "palla di neve", come accade ad altre realtà italiane.»

mer 27 lug 2011 - Notizia di spettacoli - scritto da Bronzetti Paolo

E' cominciato martedì 26 luglio con "Source Code"di Duncan Jones il cartellone dell'arena estiva di Santarcangelo. Si prosegue poi giovedì 28 luglio con il notevole film drammatico "Il ragazzo con la bicicletta" di Jean Pierre e Luc Dardenne, presentato con successo al recente festival di Cannes. Martedì 2 agosto troviamo "Le donne del 6° piano" di Philippe Le Guay, un ritratto originale e ironico del perbenismo anni ‘60, mentre giovedì 4 agosto, avventura e azione con il blockbuster "Pirati dei Carabi - Oltre i confini del mare" di Rob Marshall, come sempre con Johnny Deep. Chiuderei per ora con la commedia "Tutti per Uno" di Romain Goupil, giovedi 11, un piccolo film con protagonista Valeria Bruni Tedeschi, che affronta con leggerezza il duro mondo dell'immigrazione in Francia.

Ingresso € 5, bambini fino 12 anni € 4.

mer 27 lug 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

A che punto siamo con la crisi? Come se la cavano le imprese di Santarcangelo? Sono appena usciti i dati del primo trimestre 2011 dell'osservatorio TrendER: una sorta di censimento economico a cura do CNA validato dall'Istat. I dati provinciali parlano di una persistente ripresa dei fatturati, + 8,2%, che ha perso però slancio rispetto ai trimestri precedenti. Se crescono i consumi per i beni di prima necessità, calano invece pesantemente le risorse destinate a investimenti e formazione. 
I settori in ripresa sono del comparto manifatturiero mentre quelli sofferenti sono legati all'edilizia. Cala tutto il settore legato ai servizi alla persona: parrucchiere, estetiste e tutto quanto ruota intorno al wellness. 
Un settore che dimostra buona tenuta è quello dei trasporti; il più dinamico, dopo tempi scuri, è stato il metalmeccanico. "Però si naviga a vista - sottolinea il presidente provinciale CNA Renato Ioli - perché le commesse non vanno oltre i 60 giorni". I dati di Santarcangelo ricalcano quelli provinciali. "Questa non è una crisi ciclica, ma di sistema - prosegue Ioli - dura già da tre anni e ne usciremo molto cambiati".

mer 31 ago 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Tanto tuonò che piovve. È arrivato il rimpasto della giunta Morri di Santarcangelo, che per molteplici motivi aveva perso per strada ben tre elementi. Ed ecco le tre new entry: Massimo Paganelli, Roberto Moretti e Filippo Sacchetti. A quest'ultimo, 22enne, sono stati affidati bilancio, patrimonio, tributi e personale. Paganelli, cui è stato assegnato anche l'incarico di vicesindaco, ha ora le deleghe spinose: pianificazione territoriale, urbanistica, edilizia pubblica e privata e il controllo sui servizi comunali affidati all'esterno. Il sindaco Morri, affidandogli l'incarico dell'assessorato più scomodo, gli ha chiesto di portare a temine velocemente Psc e Rue. "Tenterò di completare l'iter degli strumenti urbanistici ancora sospesi in tempi molto brevi - dice il neo-vicesindaco - mi auguro di poter ottemperare arrivando ad adottare una variante al Psc approvato e la riadozione del Rue prima della fine del mese di settembre". Il calendario di Massimo Paganelli, alla luce del termine fissato entro il mese di settembre, prevede di riuscire a dare alla città il Psc e il Rue nelle loro forme definitive, entro i primi mesi del 2012. Questo passo permetterà quindi l'elaborazione di uno strumento applicativo detto Poc, ovvero il Piano Operativo Comunale. "Il Poc - aggiunge Paganelli - vorremmo potesse non essere inteso come un semplice applicativo di progetti pronti, ma una pianificazione quanto meno fino alla fine della legislatura". Il giro delle deleghe ha assegnato a Roberto Moretti lavori pubblici, gestione del territorio, mobilità, qualità urbana, ambiente e servizi cimiteriali. Moretti mette in evidenza l'edilizia scolastica: la riqualificazione della Pascucci e di San Vito, del nido di via Rossa, interventi conclusi per un valore di 1.750.000 euro. Diversi i lavori già approvati per la messa in sicurezza di alcuni tratti stradali.

mer 31 ago 2011 - Notizia di spettacoli - scritto da Redazione

Dal 2 al 4 settembre riparte Malafesta! il Festival di teatro, musica, cinema e video arte a Santarcangelo, Poggio Berni e San Leo. La quinta edizione è dedicata ai confini, ma anche alle frontiere e alle soglie. Gli organizzatori, stimolati dalla recente espansione della Provincia riminese fortemente voluta dagli abitanti dei paesi montefeltrani (e dal forte valore identitario che sta fronteggiando l'avanzare della globalizzazione), hanno scelto di indagare attraverso le arti i luoghi di confronto e scambio. Tante le performances che si snocciolano nelle tre giornate. Per il teatro e la danza: gruppo nanou, Letizia Renzini e Motus; per la musica i live di Andrea Cola, Santo Barbaro, Peppe Voltarelli, Zamboni & Baraldi, sezione video "In_Ocula"; tre pellicole che testimoniano come "Vivere i luoghi di frontiera", gli incontri "Con le nostre mani" e "Collina dei poeti" e infine il progetto speciale "La ferrovia delle partenze mancate".Per info: www.malafesta.it

mer 12 ott 2011 - Notizia di spettacoli - scritto da Redazione

Inizia il prossimo 27 ottobre alla Biblioteca Baldini di Santarcangelo il corso "Dietro allo schermo". Sei incontri per conoscere il linguaggio cinematografico e i suoi elementi fondamentali: dagli aspetti della produzione alla sceneggiatura, dalle riprese cinematografiche alle inquadrature, dalla fotografia al montaggio fino alla post-produzione e all'uscita in sala. Il tutto con "l'aiuto" prezioso dei grandi maestri del cinema (da C. Chaplin a A. Hitchcock, da S. Kubrick a O.Welles e molti altri) attraverso la visione di sequenze significative tratte dalle loro opere. Il corso è condotto da Paolo Pagliarani, promosso da Notorius Rimini Cineclub e Unasp Acli Rimini in collaborazione con la biblioteca "A. Baldini". Per informazioni: Paolo Pagliarani tel. 0541/1836293

mer 12 ott 2011 - Notizia di spettacoli - scritto da Redazione

L'associazione "Noi della Rocca" in collaborazione con la biblioteca "A. Baldini" di Santarcangelo organizza il corso "I maestri del cinema italiano" per conoscere, comprendere e apprezzare alcuni tra i più importanti registi del nostro cinema, attraverso la visione e l'analisi di sequenze tratte dai film più significativi della loro carriera. Delle opere prese in esame, verranno messi in rilievo i fattori estetici, stilistici e tecnici che le caratterizzano, i temi da esse trattati, nonché il contesto culturale, politico e sociale che ha contribuito a determinarne la forma. Per conoscere le date di partenza del corso, informazioni e Iscrizioni contattare l'Associazione "Noi Della Rocca" - Santarcangelo di Romagna: tel 338 1434215.

mer 26 ott 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

13.320.000 euro, l'investimento complessivo di cui l'amministrazione intende farsi carico. Sono stati decisi gli investimenti che interesseranno Santarcangelo e frazioni per i prossimi tre anni. Spese sotto il segno del massimo risparmio e decise entro il termine di legge, fissato al 30 settembre. Il sindaco Morri, nell'annunciare l'avvenuta adozione, parla di un triennio vincolato da limiti di spesa e gravi difficoltà economiche. 
Insomma, soldi ce n'è davvero pochi. E bisognerà anche vendere altro patrimonio e accendere altri mutui. Il tutto per far fronte almeno alle priorità richieste dal territorio, in tempi di tagli pesantissimi dei trasferimenti di risorse dallo Stato, mentre il Patto di Stabilità è sempre lì con i suoi freni alla spesa.
Per spiegare la situazione, sono iniziati gli incontri con i cittadini. Dopo San Vito e Santa Giustina, San Martino e Sant'Ermete, si prosegue il 27 a Canonica presso la sala parrocchiale, invitati anche quelli di Montalbano, Ciola e Stradone. Il 28 al centro sociale di San Bartolo per San Bartolo e Giola, il 3 novembre al Lavatoio per il capoluogo e San Michele.
Per il 2012 sono previsti lavori per quasi 4 milioni: priorità assoluta alla scuola materna di Canonica, da finanziarsi mediante mutuo e alienazione di beni, per un ammontare di 1.850.000 euro. Seguono a ruota il completamento della nuova biblioteca e la messa in sicurezza di via Tomba, con costi rispettivamente di 500 mila e 300 mila euro. Entro l'anno anche gli ampliamenti dei cimiteri di Santarcangelo e Canonica, manutenzione stradale, illuminazione pubblica e manutenzione su edifici di proprietà comunale. Il 2012 ci riserva anche la costruzione di 22 nuovi appartamenti, suddivisi fra via Alessandrini e via Di Vittorio, il completamento della scuola materna di San Martino dei Mulini e un intervento sulle fogne della zona stazione. Ultimo, ma non certo per importanza, la messa in sicurezza della via Emilia a Santa Giustina, grande tormento per ci pendolari. 

mer 26 ott 2011 - Notizia di sport - scritto da Redazione

Prosegue tra tanti alti e qualche basso la marcia delle quattro squadre romagnole impegnate nel campionato di Seconda Divisione. Dopo l'avvio scoppiettante ci si chiedeva se il Santarcangelo poteva mantenere quel ritmo e stare ai piani alti della classifica, ora dopo nove partite la risposta è sì. Domenica i gialloblù hanno regolato in casa il Chiavari e approfittando del ko del Treviso si sono portati a un solo punto dalla vetta condivisa dai veneti e dal Casale. Poco più dietro in piena zona play off veleggia il Rimini di D'Angelo che nell'ultimo turno ha fornito una prova di maturità pareggiando in rimonta a Savona. Poco fuori dalla zona che conta il Bellaria reduce da una brutta sconfitta col Borgo a Buggiano. Note dolenti inveci per il San Marino che continua a deludere in trasferta e faticare troppo in casa. Ora arriva il derby Rimini - San Marino nel turno infrasettimanale, il Bellaria ospita il Renate, il Santarcangelo va a Cuneo.

mer 23 nov 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Bruschi Fabio

 

Credo che la ragazza abbia un piano... ma andiamo con ordine. Silvia Bottiroli è piccolina, scuri capelli ricci, pelle mediterranea, occhiali tondi di montatura spessa, alla Simone Weil; sguardo acceso, intenso, aperto: dimostra meno dei suoi 33 anni e potrebbe scambiarsi la parte con una giovane donna tunisina, una di quelle che abbiamo ammirato per il furore dello sguardo e l'eleganza della postura e che probabilmente verranno al festival (zona Making the Plot/Motus 2011-2068) nei prossimi tre anni, perché adesso tira un'aria nuova, un'Aria Pubblica. 

In linea con il nuovo governo Monti, Silvia ha un curriculum "da paura"; idem per i due condirettori, Cristina Ventrucci e Rodolfo Sacchettini. Dal DAMS di Torino Silvia arriva al festival, porta della Romagna Felix, nel 2001 da volontaria semplice; nel 2002/3 fa la badante degli operatori teatrali, già nel 2004/5 è condirettore di Silvio Castiglioni: una carriera veloce e un-Italian, meritata con intelligenza, testardaggine, ambizione, grande capacità di lavoro e vision. 

 

mer 23 nov 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Una giovane donna di 23 anni, studente di giurisprudenza, guida il Pd di Santarcangelo. Non solo: ha corso da sola alla candidatura, senza misurarsi con colleghi rivali. In un panorama giovanile che contrappone i bamboccioni agli indignati, esce con vigore una figura strana: una impegnata. "Durante gli ultimi anni del liceo ho iniziato ad interessarmi sempre di più alle questioni sociali, ai giovani, alla mia generazione e alle poche prospettive che questo paese ci proponeva, e ho iniziato a riflettere", dice Alice Parma, riferendosi al momento della riforma Moratti. E le riflessioni corrono lungo il binario della realizzazione scolastica e professionale. "Siamo diventati quelli che vivono l'oggi senza poter costruire nulla per il futuro, siamo i giovani che hanno perso fiducia nelle istituzioni, i giovani che hanno perso fiducia nei partiti, i giovani che hanno perso fiducia negli altri e nelle proprie capacità. Siamo i giovani che impegnano la mente nello studio con la consapevolezza che per lo più sarà solo un arricchimento personale e non un punto di partenza per lavorare". 
Alice è certa che il proprio partito sia il luogo da dove ripartire, dove metterci faccia e cuore, malgrado lei stessa precisi che la politica non sarà il suo mestiere: "Ritengo che le cose vadano modificate da dentro, all'interno dei meccanismi, radicati da molti anni, e che pian piano si possa costruire la prospettiva di un cambiamento e di un miglioramento anche per la politica". 

mer 07 dic 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

La vera alternativa al solito scintillìo preconfezionato, arriva dallo scarto. Per il terzo anno consecutivo, a Santarcangelo il Natale è eco. Eco-logico, forse anche eco-nomico: il messaggio del riutilizzo dei materiali di scarto è duplice, perché entrambe le attitudini sono richieste con forza dal tempo di crisi che stiamo vivendo. 
Luci accese dunque sul Natale clementino, che ripropone le opere scultura di Nikki Rodgerson e Manolo Benvenuti dei Mutoid a contornare i lampioni del centro, a dondolare sospesi sulle strade del passeggio anziché nei depositi di Hera: in fin dei conti il Natale è una festa anche fatta di consumismo, di cose che si spacchettano si usano e si buttano. 
Il pezzo forte è un grandissimo cono fatto di bottiglie di plastica, un albero di Natale realizzato dai Mutoid con la collaborazione di 600 alunni delle scuole elementari e medie. I genitori erano stati preventivamente ingaggiati per il reperimento di almeno 3000 bottiglie di plastica: ne sono arrivate 4000. Il risultato, un sorprendente albero che fa bella mostra di sé al Combarbio, nove metri di altezza, quattro metri di base; un grande cono con una struttura portante di ferro, vestito di fogli di bottiglie di plastica ritagliati e stirati come fossero tovaglioli colorati. 
Il via alla lunga carrellata festaiola è iniziato il 3 dicembre con l'accensione delle luci e finirà dopo la Befana. Una delle novità di quest'anno è il presepe meccanico; dall'8 dicembre al 15 gennaio: è allestito dentro le grotte pubbliche, con ingresso ai Pratini di via Ruggeri. L'esecutore è l'artista Davide Santandrea, che fa parte dell'Associazione culturale Amici del presepe. Si tratta di una composizione itinerante, in mostra negli scorsi anni all'interno della miniera di Predappio e poi nel rifugio antiaereo di Cesena. L'ingresso, comprensivo di visita alle grotte, costa tre euro. Per le scolaresche, non solo santarcangiolesi, è previsto l'ingresso gratuito. 

mer 21 dic 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

Terza edizione a Santarcangelo per "Econatale" un ricchissimo calendario di eventi organizzato dall'Amministrazione comunale assieme alle tante associazioni della città. 
Confermata la volontà di prestare, anche per le festività 2011/2012, una particolare attenzione allo stare insieme, all'ambiente ed al riciclo dei materiali di recupero, al piacere della lettura e della musica. Alle dieci sculture luminose dell'anno passato se ne aggiungono tante altre lungo i borghi e dintorni che partono dal Combarbio dove i lampioni si trasformano in speciali eco-installazioni
In questo clima natalizio le associazioni di categoria di Santarcangelo, CNA, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio, con il coordinamento di Città Viva promuovono, fino al 8 gennaio, per la valorizzazione delle attività economiche della città, diversi appuntamenti nel centro.

mer 25 gen 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Ancora non se ne conosce il nome, al momento viene chiamato Palazzo della Cultura. Inaugurazione? E' un obiettivo di mandato, ma tutto dipende dai fondi Fas, sbloccati ma solo virtualmente. "Vorrei che fosse un importante luogo d'incontro, mi piacerebbe che diventasse un prolungamento della piazza, in linea con le teorie sulle Piazze del Sapere, di Antonella Agnoli, dove le Biblioteche sono viste come luogo di libertà e di creatività per ogni cittadino". E' la nuova biblioteca secondo il desiderio del direttore, Pierangelo Fontana. Che ripone grandi aspettative nel caffé letterario, una formula molto "cittadina" ma che tuttavia a Santarcangelo potrebbe funzionare. Uno spazio con ingresso separato dal resto della struttura, che possa avere orari e fruizioni differenti: prendere da bere, sfogliare riviste, magari comprare un libro appena presentato dal suo autore. Lo spazio c'è già, così come ci sarà il giardino attiguo, per ospitare una ricca programmazione culturale estiva. 
Del resto l'ex-ospedale possedeva già elementi che si prestavano ad altri usi. Si legge infatti nella relazione storica dello studio Agates: "Si tratta di una struttura in muratura portante, dalle caratteristiche atipiche per essere stato un ospedale, quasi privo di eccessi decorativi, ma con chiari interventi dal valore simbolico; l'ingegnere comunale Nazzareno Zavagli fu costretto a recuperare nel prospetto principale il ritmo fra vuoti e pieni, dovuto all'avvenuta costruzione di una porzione di facciata di un edificio commerciale, disegnato da Benedetto Sancisi; ciò impose un aspetto tutt'altro che tipico per un edificio ospedaliero, in quanto si seguirono regole compositive che più si addicono ad architetture civili". Infatti lo stabile doveva contenere quelli che oggi sono chiamati negozi, allora detti fabbriche per la compravendita di merci, nello specifico di canape. Ricordiamo che si affacciava sulla piazza delle Canape. Esterno di grande fascino, interni che non ricordano affatto una struttura ospedaliera, pur avendone mantenuti rigorosamente gli spazi. 

mer 08 feb 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Barlaam Lorella

Un Festival lungo un Anno solare è la rivoluzione copernicana di Santarcangelo dei Teatri, ideata dalla neo-direttrice Silvia Bottiroli e dai co-direttori Cristina Ventrucci e Rodolfo Sacchettini. In calendario, quattro percorsi che sin da febbraio condurranno a "Santarcangelo '12 '13 '14. Festival Internazionale del Teatro in Piazza" - da considerare un Capodanno, nutrito di ricerca permanente - valicando i confini della città tra laboratori, residenze artistiche, incontri e "gite" teatrali. Che proseguiranno dopo il Festival. "È primavera! - Apertura pubblica di residenze di ricerca e creazione" porterà al Lavatoio prove e lavori in corso aperti al pubblico (ore 20.30, ingresso libero). Si comincia l'8 febbraio con The Dead di Città di Ebla, seguono Ane Lan col bergmaniano Persona (8 marzo), Strasse con Drive in (25 e 26 marzo) e Anna Amadori con Wonder woman si è trasferita, il 2 maggio. Mentre Pietro Babina indaga sulla scrittura drammaturgica con Eco Electronic Cooperation Online (www.pietrobabina.net/pietrobabina/eco.html). 
E poi, laboratori: da quello di Ane Lan In absentia (informazioni e iscrizioni: workshop_anelan@dadaprod.net), alla non-scuola che il Teatro delle Albe, dopo Eresia della Felicità, dedica agli adolescenti, guidato da Alessandro Argnani e Anna Lisa Magnani (2 e 3 aprile, Lavatoio) a Santa pazienza. Aspettare sentire dire: incontri di scrittura verbale in collaborazione con L'Arboreto di Mondaino, condotto dal gruppo Quotidiana.com all'interno di una residenza creativa (dal 19 al 22 aprile e dal 17 al 20 maggio).

mer 22 feb 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

A Santarcangelo dopo il grande nevone sta tornando la normalità, ma i segni restano sia nelle cose che nelle menti. E chi è rimasto senza riscaldamento, anche solo per qualche ora, sta pensando di organizzare uno spazio per la stufa a legna. Fra i tanti effetti di un maltempo davvero eccezionale, la Provincia ha deciso di sospendere la caccia di selezione al capriolo, dato che ci ha già pensato madre natura a decimare i capi presenti sul territorio collinare e montano. 
Le scuole hanno riaperto i battenti dopo parecchi giorni di chiusura, a Satntarcangelo sono stati 9 giorni per i nidi comunali, 10 per le materne e 11 per gli altri plessi. Tanti che l'Amministrazione aveva attivato un servizio alternativo presso alcune aule della Pascucci, per andare incontro ai genitori che al lavoro dovevano comunque andare. La riapertura dei plessi si è effettuata, per i primi giorni, con gli ingressi controllati dai vigili per scongiurare problemi dovuti alla scarsità dei parcheggi, occupati da cumuli di neve e dalle lastre di ghiaccio. 
Il mercato settimanale, riavviato venerdì, ha registrato un afflusso di persone visto in rare occasioni: è la voglia di riappropriarsi delle abitudini, che ha fruttato affari d'oro per gli ambulanti e per i negozi del centro. 
Meccanici, elettrauto e carrozzieri hanno affrontato l'emergenza di tutti gli automobilisti in crisi. I problemi più comuni si sono avuti ai motorini dei tergicristalli, spesso bruciati, e alle batterie scariche e chi l'ha passata peggio sono stati i motori diesel.

mer 07 mar 2012 - Notizia di spettacoli - scritto da Redazione

Dal 14 marzo al 25 aprile al Teatro Supercinema di Santarcangelo si svolgerà il corso "Anatomia del film - introduzione all'analisi del cinema", sette incontri condotti da Roberto Naccari. Saranno analizzati i molteplici apporti creativi di cui si avvalgono i film attraverso la visione di Il verdetto di Sidney Lumet, La dolce vita di Federico Fellini e Hong Kong Express di Wong Kar Wai. Il corso mira a fornire alcuni strumenti necessari ad acquisire una maggiore consapevolezza dello sguardo e ad ampliare le prospettive di lettura. Per iscriversi, inviare una mail a naccari.roberto@alice.it, specificando nell'oggetto "Iscrizione corso cinema Santarcangelo", oppure spedire un fax al numero: 0541.620560.

mer 07 mar 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

Una via di Santarcangelo intitolata a Capitan Giulietti. Lo ha chiesto Il Cavalier Valeriano Moroni al sindaco Mauro Morri, durante "un incontro molto cordiale e di grande importanza storica", come sottolinea lo stesso Moroni, che da tempo si batte perché non sia dimenticata la memoria di un nostro grande conterraneo, Giuseppe Giulietti (1879-1953). Fu probabilmente il riminese più influente del Novecento: amico di Bissolati e Bonomi, rifondò nel 1909 la Federazione Italiana Lavoratori del Mare, che fino al 1924 fu uno dei sindacati più influenti anche a livello internazionale. Nel 1919 Fu eletto deputato (l'onorevole "Oceano") e appoggiò D'Annunzio nell'impresa di Fiume. Insieme al "Vate" e all'anarchico Malatesta progettò perfino una marcia su Roma ante litteram.
Giulietti fu perseguitato dal fascismo e confinato in Sardegna dal 1927. Ma nel 1945, sconfiggendo i candidati della CGIL, fu eletto nuovamente segretario della F.I.L.M. fino alla sua morte, diventando anche deputato per il P.R.I. come indipendente.

mer 04 apr 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Le scene topiche ci sono tutte. Il ritiro nel deserto per il digiuno, l'arrivo a Gerusalemme, l'ultima cena, il bacio di Giuda e non manca la crocifissione. Da profani, lo si potrebbe chiamare presepe pasquale. E' quello che ha messo in scena Davide Santandrea, professione inventore di presepi meccanici, presso le grotte pubbliche di Santarcangelo.
Incoraggiati dal grande flusso di persone che hanno visitato il presepio di Natale, dalla Pro Loco è presto arrivato un invito a replicare l'intervento, portandolo al tema della Passione. 15 scene principali, con personaggi in movimento alti circa un metro collocati in altrettante nicchie cui vanno ad aggiungersi scenette di vissuto quotidiano, là nella Palestina. Il luogo in sé regala una fascinazione unica, le scene risultano avvincenti, le luci, la musica di sottofondo, ce n'è per bissare il successo invernale. Infatti a gennaio talmente tante sono state le visite, che anziché chiudere l'otto l'allestimento è rimasto montato fino alla fine del mese. 
Questa volta, dato che ci sono già gruppi prenotati con largo anticipo, fra cui uno dalla Svizzera, alla Pro Loco hanno pensato bene di proporlo almeno fino al 6 maggio.

mer 16 mag 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Santarcangelo si è dotata dei nuovi strumenti urbanistici, messi a punto tenendo conto di un concetto molto importante: la pianificazione. Sono stati votati gli strumenti che per i prossimi 15 anni daranno un indirizzo certo a costruttori edili, tecnici del settore e privati cittadini: via libera alle riqualificazioni. E' stata approvata la variante al Psc, adeguata ai rilievi espressi dalla Provincia; è stato approvata la ri-adozione del Rue, così come è stata approvata la variante alla zonizzazione acustica comunale. 
Il vice sindaco Massimo Paganelli precisa che "le decisioni prese, non prevedono un aumento della capacità edificatoria rispetto a quanto previsto in precedenza". Buona parte del lavoro è andato nella direzione della tutela delle aree rurali, per evitarne lo spopolamento. Un nodo importante che stringeva il Rue è stato sciolto e riguarda la possibilità di aumentare le unità abitative all'interno di singole case. Spesso questo problema si pone per far spazio ai figli senza oberarli nell'acquisto di un appartamento. Le superfici accessorie non comprendono più cantine e garage interrati, i quali possono essere ampliati fino a corrispondere all'abitazione soprastante. E' possibile, nel caso di vincolo stradale, ristrutturare e ampliare, a patto che i lavori si effettuino sul lato opposto a quello vincolato. Non è invece possibile demolire e costruire altrove. 

mer 16 mag 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

Se Spoleto è il regno dell'olio, il suo re è di Santarcangelo. Al concorso nazionale Ercole Oliario 2012 della città umbra, il primo classificato fra i DOP fruttati leggeri è risultato il "Colline di Romagna": del Frantoio Paganelli. Il premio è stato seguito anche dalla trasmissione "Occhio alla spesa" di Raduno, l'11 aprile scorso. Ma non basta. Il "Solatio", olio medio-fruttato di Paganelli ha vinto il secondo premio al concorso nazionale "Orciolo d'oro 2012" che sarà assegnato il 23 giugno prossimo a Gradara.
Il Frantoio clementino nasce dalla passione di Benito Paganelli, per tutti "Edgardo", che iniziò a commerciare olio negli anni '50. La produzione propria arrivò 10 anni dopo, sempre restando legati alla tradizione, lavorando l'oliva nella maniera più semplice e genuina con macine di pietra, ottenendo, per "sgocciolamento a freddo", l'olio extra vergine di oliva che oggi miete tanti riconoscimenti.

mer 27 giu 2012 - Notizia di cultura - scritto da Bruschi Fabio

Avete presente le belle librerie ordinate? Schierano enciclopedie, atlanti, dizionari, collane: i libri tutti al loro posto, le coste ben allineate. Belle da vedere, non ti viene però da toccarle: togli un libro e quel vuoto è una carie; allora ti affretti a ricomporre quella compattezza, quel senso di pieno, di completo, di definitivo. Di morto. Bene: Santarcangelo 12 non è una di quelle librerie; invece di riempire, cerca di «creare uno slargo nel tempo dove qualcosa possa accadere» scrive Silvia Bottiroli, direttrice artistica, introducendo Santarcangelo 12, che «già dal nome dichiara un essere appena fuori dall'infanzia e uno stare nel presente.»
Incontro Silvia un pomeriggio di libeccio (il nostro garbino: leggete Anemos. I venti del Mediterraneo di Fabio Fiori, fresco di stampa) nel surriscaldato ufficio del festival, assistiti da Chiara Vandi, angelo custode. Le chiedo quello che tutti, diretti al festival (13-22 luglio, si posticipa per non essere confusi nella/dalla Notte Rosa), stiamo cercando: delle ‘dritte' per ‘comprare' gli spettacoli migliori, comporre il nostro bouquet, preparato per/da noi, nell'ennesimo mercato. Quasi subito, però, invece delle ‘dritte', prende visibilità un ago che vibra, una bussola. Andate su santarcangelofestival.com, cliccate sui laboratori e selezionate le chiamate ai cittadini, che indicano la necessità di due artisti tra i maggiori, Virgilio Sieni e Richard Maxwell, di avere con sé dei ‘cittadini' ( quanta bella politica, in questa parola!) per potere, letteralmente, ‘fare' lo spettacolo. Sieni, per i suoi ‘Sogni', cerca anziani e bambini cui raccontarli nelle stanze dello spettacolo, mentre Maxwell cerca, solo in Santarcangelo, trenta persone, le più disparate possibile, che affermino pubblicamente le cose in cui credono, per comporre con loro un ritratto di città: Ads (Santarcangelo), ads per advertisement, l'onnipresente pubblicità.

mer 11 lug 2012 - Notizia di cultura - scritto da Bruschi Fabio

I festival parlano: intendo i festival veri, lavori d'arte comune, non gli ‘eventi unici' serializzati, tombe imbiancate del nostro Mulino Bianco quotidiano. I festival nascono, crescono, si innamorano, esplodono, ristagnano, deperiscono, muoiono, rinascono - insomma sono vivi - e, naturalmente, parlano. Parlano molte lingue: inglese, italiano, musica, francese, disegno, teatro, serbo-croato, danza, coreano, napoletano, siciliano e altre lingue del mondo; poi c'è la loro lingua, quella che li fa inconfondibili e impagabili - alla lettera. Se perde la sua lingua, il festival muore: Se la lèngua la mor/alòura e paeis l'è andè/ un'à piò storia. Così il santarcangiolese Nino Pedretti, aspro e delichèd ( Al Vousi, Einaudi, imperdibile tuttopedretti in dialetto). E' morto giovane, nel 1981, ma è sempre più tra noi. Lo ha raggiunto poco fa, nel suo stile inimitabile (come si fa a morire il 21 di marzo, equinozio di primavera, giornata mondiale della poesia, tre giorni dopo il compleanno?) Tonino Guerra: le sue poesie, portate dalla sua voce nel tramonto (dalle 19.30), al Parco dei Cappuccini (ma quanto è più bello il nome popolare, il Monte di Piretta!), il 12, la sera prima del festival, nell'anfiteatro naturale lì recuperato. I luoghi del festival: la direzione, artistica e non, si è impegnata di brutto nello scavo di questa tradizione fondante, tra nuova vita ai luoghi ‘vecchi' e la scoperta di tanti nuovi. Ganganelli, la Piazza Grande: io non ricordo per piazza Ganganelli - e sì che ne ho viste! - un programma così nutrito, chiaro, coraggioso e centrale: un punto di vista su tutto il festival, non l'intrattenimento per il popolo, mentre gli addetti ai lavori si avviano alle loro oscure grotte.

mer 11 lug 2012 - Notizia di cultura - scritto da Barlaam Lorella

«Sono convinto che la tradizione non sia nella radice delle piante ma nelle ultime foglie nate che si protendono con forza verso la luce.» Così Cesare Ronconi introduce l'omaggio a John Cage che il Teatro Valdoca dedica al musicista statunitense dal 16 al 22 luglio. E' il viatico migliore per questo SANTARCANGELO • 12, che riconosce radice e cerca nuova foglia, e l'intenzione del percorso intorno alla "mente cava" di Cage che Ronconi conduce nel centenario della nascita. «Ho deciso di rendere omaggio a John Cage per diversi semplici motivi» ci spiega il regista. «Ad esempio perché in lui l'aspetto "performativo" del suono è sempre stato centrale, poi perché è stato artista capace di collaborazioni con discipline diverse (danza, pittura, scultura e arti figurative in generale). Infine, per la sua caparbietà nell'imporre il concetto di "suono" a quello di "musica". Dovrei anche aggiungere che da due anni mi occupo in teatro con i miei collaboratori di suono acustico, elettroacustico ed elettronico e dunque può anche essere naturale concentrarmi su una figura così pertinente a questo tipo di ricerca.»

mer 01 ago 2012 - Notizia di spettacoli - scritto da Bronzetti Paolo

A Santarcangelo dopo il festival del teatro cominciano le proiezioni estive al Supercinema in Piazza Marconi. La rassegna inaugura con "Piccole bugie tra amici" di Guillame Canet: una sorta di "Grande freddo" alla francese, in cartellone martedì 31 luglio e mercoledì 1 agosto. Venerdì 3 agosto "Il castello nel cielo", un altro grande film d'animazione recuperato di Hayao Miyazaki, regista che dalle nostre parti sta godendo di un successo tardivo ma pienamente meritato. Martedì 7 e mercoledì 8 agosto "Marilyn" di Simon Curtis. Un'opera calligrafica e un po' scontata sul mito Monroe, che si avvale di un'ottima interpretazione di Michelle Williams. Martedì 14 agosto "Biancaneve" di Tarsem Singh, un sorprendente adattamento della favola più celebre del mondo con una simpatica Julia Roberts. La rassegna continua ma magari avremo modo di parlarne in seguito su queste pagine.

mer 01 ago 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Agosto... noia mia non ti conosco. Infatti il cartellone degli appuntamenti di Santarcangelo è ricco, occupa l'intero mese dedicato alle ferie. Siamo tutti in attesa della prossima edizione di Calici di Stelle, cui si è aggiunta dallo scorso anno "Calici di Musica". Nove e dieci agosto, dalle 19,30, piazze e vie del centro assieme a 37 locali e 49 cantine saranno pronti a ricevere fiumi di persone, attratte dalla magia delle contrade alla luce della sera. Lo scorso anno le presenze hanno superato la soglia di 50mila e l'effetto è stato un vero e proprio fiume di persone. Anche quest'anno, malgrado le numerose iniziative simili sul territorio, gli organizzatori pensano di bissare il grande successo. 
A Calici di Musica quest'anno va per la maggiore il revival anni ‘80, grazie alla partecipazione di Dan Stuart, ex Green on Red, dei Diaframma, di Freak Antoni, ex Skiantos, e le canzoni di Ivan Graziani eseguite dal figlio Filippo. Presenti sul palco anche The Gang, Peppe Voltarelli e Bevano Est. 
Ma vediamo l'intero mese di agosto. Intanto, tutti i lunedì del mese, per la rassegna "Favole d'agosto", letture animate presso la biblioteca mentre tutti i sabato pittori in diretta davanti la Pro Loco. Giovedì 2, burattini al Met con "Al paese di Pocapaglia".

mer 26 set 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Redazione

ASPETTANDO LA FIERA
Giovedì 27 settembre - Sala Mostre Pro Loco
ANTEPRIMA ARTE ALL'ASTA 2011
Mostra di Pittura a cura del Rotary Club Rubicone.
Aperta fino al 9 ottobre
Giovedì 27 settembre: ore 21 - Biblioteca A. Baldini
EDUCAZIONE AL CONSUMO CONSAPEVOLE
Conferenza della Dott. Palmieri A cura della Festa
dello Sport
Venerdì 28 settembre: ore 17 - Biblioteca A. Baldini
SVICOLINO E IL GAMBERETTO ROSSO
Presentazione del libro per bambini con l'autrice Lia
Torsani ore 21 - Chiesa della Collegiata
MESSA PER SAN MICHELE
Celebrazione per il Patrono A cura della Parrocchia
della Collegiata

mer 21 nov 2012 - Notizia di cultura - scritto da Barlaam Lorella

Tra un Festival e l'altro "far crescere, nella città e nel territorio, una cultura teatrale che metta al centro la ricerca e la creazione artistica" è l'impegno di Anno Solare, il programma che accompagna le tre edizioni del Festival Internazionale del Teatro in Piazza di Santarcangelo. Così ripartono, da novembre a giugno, È primavera!, residenze artistiche e di creazione al Lavatoio, accompagnate da degustazioni enogastronomiche, Compagnia di giro, in cui sono gli spettatori a muoversi da una "piazza" teatrale all'altra e la Non-scuola del Teatro delle Albe, mentre si progettano nuove iniziative. Quattro gli spettacoli per la Compagnia di giro, con l'organizzazione di un pullman dal parcheggio Francolini di Santarcangelo verso i teatri del territorio. Si parte il 30 novembre, quando al Teatro Rasi di Ravenna debutterà Pantani, la nuova produzione del Teatro delle Albe (il costo del biglietto comprensivo del viaggio è di 15 euro, 50 euro l'abbonamento a tutto il ciclo), mentre E' primavera esordisce il 21 novembre con Topo degli Aidoru (ingresso gratuito).

mer 30 gen 2013 - Notizia di cultura - scritto da Barlaam Lorella

Da febbraio il MUSAS di Santarcangelo diventa "La casa dei burattini". Dove il MET invita i Piccoli Amici del Museo a una rassegna annuale curata dalla Compagnia Vladimiro Strinati di Cervia, per incontrare un modo 'originario' del teatro, quello "di figura". «Un termine che tenta di racchiudere gli spettacoli di burattini, marionette, ombre, pupazzi, raggruppando sotto un'unica immagine le diverse tecniche e tradizioni» ci spiega Vladimiro Strinati. «Mentre il teatro "tradizionale" di burattini si rifà alle maschere e caratteri d'ogni regione. In Emilia-Romagna abbiamo il dottor Balanzone, maschera proveniente dalla Commedia dell'Arte, e caratteri come Fagiolino e sua moglie Brisabela, Sganapino, Sandrone, Pulonia... all'inizio i burattini o meglio fantocci varii venivano usati nelle piazze come imbonimento dai ciarlatani per invogliare i curiosi a comprare i prodotti in vendita. Poi con la Commedia dell'Arte nascono maschere e personaggi che continueranno nel teatro dei burattini, con una connotazione sempre più locale. Dall'800 fino ad oggi in Emilia vi sono state - e alcune continuano il mestiere - importanti e numerose famiglie di burattinai: Cuccoli, Campogalliani, Preti, Ferarri, Maletti...» E lei come è diventato burattinaio? «Ho cominciato andando a "bottega", limitandomi all'inizio a piccoli ruoli di animazione di figure e oggetti per poi progredire in una narrazione autonoma di storie attinte dal repertorio fiabistico emiliano-romagnolo o da leggende e racconti più moderni. 

mer 13 mar 2013 - Notizia di cultura - scritto da Barlaam Lorella

Anno Solare è l'utopia di un teatro che continua da un Festival all'altro, «esplorazione di forme, modi e contenuti e strumento di una domanda più ampia», come prometteva la direzione artistica di Santarcangelo 12/13/14. Un impegno mantenuto anche quest'anno, che ha dato vita a residenze artistiche, pulmann teatrali, laboratori e che il 15 marzo inaugura la seconda parte, quasi un ‘vivaio' del Festival che sarà. «Aver mantenuto la nostra promessa - riuscire a tenere vive le attività legate al teatro per tutto l'anno - non è poco, perché è una promessa che richiede tanto lavoro e guarda in "alto"» sorride Rodolfo Sacchettini, condirettore del Festival. «Ci teniamo molto ed è stata una bella soddisfazione l'attenta, numerosa partecipazione del pubblico alla prima parte. Che proseguirà nelle grandi linee, con progetti però che vanno verso il Festival.» Qualche anticipazione? «Per È Primavera presenteremo pathosformel con T.E.R.R.Y., il 7 aprile, Strasse con King il 16 maggio e il 31 maggio I Sottaceti di Zöe Poluch, Valentina Desideri, Paula Caspão e Stefan Tiron. Progetti che in forme compiute e articolate vedremo al Festival. Quello di pathosformel, incentrato sulla ‘competizione', inizierà con una semina nell'Arena dei Cappuccini, King invece è legato al percorso che la compagnia Strasse sta compiendo con Leonardo Delogu, "Camminare nella frana", di cui Santarcangelo sarà il luogo d'arrivo. Parte da una conferenza di Roland Barthes Pickles- I Sottaceti, l'incontro di quattro artisti di nazionalità diverse sul vivere insieme.»

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - è