ARTICOLI CHE PARLANO DI ROBERTO_NACCARI

mer 01 lug 2009 - Notizia di spettacoli - scritto da Tomasicchio Marta Ileana

Nel 1968 al largo di Torre Pedrera appare la Repubblica Esperantista dell’Isola delle Rose e si staglia orgogliosamente per “vedere fiorire le rose sul mare”. Nel 2009, mentre la Riviera si tinge di rosa, con tanti concerti ed eventi, a Rimini si recupera anche la memoria perduta di questa micro-nazione. Non si tratta dunque della materializzazione di una mia fantasia psichedelica ma vera storia, ricostruita nel documentario ‘Insulo de la Rozoj’. La prima visione del film avverrà il 1 luglio per l’apertura di ‘Assalti al Cuore’, appuntamento che incrocia ‘La Notte Rosa’ e a questo proposito Roberto Naccari commenta: “…d'altronde è l’Isola delle Rose, il progettista si chiama Giorgio Rosa, mi sembra che tutto si sposti verso quella direzione”.

mer 23 feb 2011 - Notizia di spettacoli - scritto da Redazione

Dal 4 marzo parte il ciclo di incontri in Cineteca (a Rimini) organizzato da Roberto Naccari. I sei incontri serviranno per esaminare l'evoluzione del linguaggio cinematografico attraverso film, registi, movimenti, stili, evoluzioni tecniche e industriali che ne hanno determinato lo sviluppo. Il corso si propone di fornire adeguati strumenti critici alla lettura consapevole dei film. Il 4 marzo si parlerà delle origini del cinema e la nascita del linguaggio (1880 -1919), l'11 de "Le avanguardie e l'apogeo del cinema muto (1920 -1929)", il 18 il tema sarà "Lo sviluppo del cinema sonoro (1927 -1945), il 25 si parlerà de "Il cinema del dopoguerra (1946 - 1960)". Il 1 aprile "Il cinema come arte e l'idea di autore (1958 - 1970)" e infine l'8 aprile "Il cinema contemporaneo e postmoderno". Il costo è di 60 euro e le domande di iscrizione possono essere presentate in Cineteca oppure inviate per email cineteca@comune.rimini.it o per fax al 0541.704480.

mer 27 lug 2011 - Notizia di cultura - scritto da Barlaam Lorella

Al telefono la voce di Roberto Naccari, nuovo presidente di Santarcangelo dei Teatri, va e viene. Sta attraversando il passo di Viamaggio, racconta di panorami aperti e luminosi e avvisa della possibilità di improvvise assenze di campo. Un'immagine della transizione che gestirà? È finito un triennio che ha riportato il Festival di Santarcangelo al centro del teatro contemporaneo, in cui alla direzione artistica "a rotazione" si è affiancato un coordinamento critico-organizzativo stabile. Nato dall'emergenza, si è rivelato un progetto costruttore di nuova identità. Come sarà Santarcangelo 42? «Sto cominciando un giro d'orizzonte con i soci e il consiglio di amministrazione, con una mia idea del Festival che cercherò di condividere e far partecipare» risponde Naccari. «Anch'io do un giudizio ottimo del triennio appena trascorso, che ha fatto uscire il Festival dall'emergenza, l'ha rimesso in linea, ha aperto porte. Da qui dobbiamo muovere verso obiettivi più ambiziosi. Tenendo presente che il Festival è un oggetto fragilissimo, un fiore che ogni anno prende una sua forma. Non c'è garanzia su cosa sarà il teatro di domani. E al centro delle scelte da fare non ci deve essere un nome contro un altro, ma un progetto a lunga gittata, e poi bisogna trovare le persone giuste per interpretarlo, con la libertà artistica che Santarcangelo ha sempre difeso.»

mer 13 mar 2013 - Notizia di spettacoli - scritto da Redazione

Nell'ambito delle attività formative del Teatro Supercinema di Santarcangelo, Roberto Naccari terrà una serie di incontri alla scoperta del cinema, della sua storia, del suo linguaggio dal titolo "Capire il cinema. Introduzione al linguaggio e alla tecnica cinematografici". È già possibile iscriversi al seminario: sei appuntamenti dal 20 marzo al 24 aprile tutti i mercoledì dalle 21 alle 23 presso la sala Wenders del Teatro Supercinema. L'obiettivo, attraverso la visione e l'analisi di scene e sequenze, è introdurre alla comprensione del linguaggio cinematografico, della sua grammatica, degli aspetti tecnici e stilistici, prendendone in esame gli elementi strutturali: l'inquadratura, il movimento della macchina da presa, la fotografia, il montaggio, il sonoro. Il corso si rivolge a tutti gli appassionati che vogliano approfondire le loro conoscenze o dotarsi di ulteriori strumenti critici ma non richiede nessuna preparazione specifica. La sua caratteristica fondamentale è l'utilizzazione di un grandissimo quantitativo di supporti visivi perché, come afferma Naccari, «il cinema più che raccontato va visto e spiegato.» Ci si iscrive inviando una mail a corsi.naccari@gmail.com, oggetto "Iscrizione corso cinema Santarcangelo"o un fax allo 0541 620560. Il costo è di 60 euro.

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - è