ARTICOLI CHE PARLANO DI RITRATTI_DAUTORE

mer 10 feb 2010 - Notizia di cultura - scritto da Nanni Gabriele

“Ritratti d’autore. Letture e commenti ad alta voce” sono cinque serate organizzate dalla Biblioteca Comunale di Misano al teatro Astra di via D’Annuzio che offrirà (gratuitamente) al pubblico un mese di incontri davvero impedibili, tra i quali spiccano quelli di venerdì 12 marzo con il filosofo Umberto Galimberti e di domenica 21 con lo scrittore Erri De Luca. L’apertura della kermesse, arrivata alla sua terza edizione, è fissata per venerdì 5 marzo alle 21 quando sul palco dell’Astra salirà il filosofo Carlo Sini che spiegherà ai presenti “L’Etica” di Baruch Spinoza, da molti ritenuto il filosofo più rivoluzionario di tutti i tempi e per questo, nella sua breve esistenza, oggetto di persecuzione e di quella che è definita la “damnatio memoriae”, ovvero la cancellazione dei ricordi per i posteri. Non credeva nell’immortalità dell’anima e per questo ricevette la scomunica. A noi piace la frase di Hegel “filosofare è spinozare”. Passiamo a venerdì 12 marzo e a Umberto Galimberti che presenterà la sua ultima opera “I miti del nostro tempo” che parla di culto della giovinezza, idolatria dell’intelligenza, ossessione della crescita economica: più che miti sono “falsi miti” che pervadono la nostra società e ci arrivano sotto ogni forma dalla pubblicità e dai mezzi di comunicazione. 

mer 22 feb 2012 - Notizia di cultura - scritto da Barlaam Lorella

Italo Calvino l'ha scritto, "Perché leggere i classici". Spiegando, tra le altre cose, che «un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire». Ma il tempo per leggere è assediato e residuale, e almeno per assaggiare le pagine che dovrebbero far parte della nostra biblioteca interiore ci si può affidare a "Ritratti d'autore. Letture e commenti ad alta voce", l'incursione che la Biblioteca di Misano compie ogni anno tra gli scaffali dei "fondamentali", affidandoli a lettori eccellenti. La quinta edizione parte dal 2 marzo, quando il filosofo Carlo Sini rileggerà "Il Capitale" di Karl Marx, per ragionare sul senso che questo monumento più citato che letto può avere per l'epoca nostra. Il 9 marzo il filosofo Umberto Galimberti si misurerà con il "Simposio" di Platone, grande "lezione d'amore" del pensiero occidentale che insegna come l'Eros sia la forza che guida all'autentica ascesa conoscitiva. Michele Mari, che ha appena pubblicato "Fantasmagonia" (Einaudi), il 16 marzo contagerà una delle sue passioni, "Moby Dick", il capolavoro di Herman Melville pubblicato nel 1851, tra i più noti, e ancora enigmatici, romanzi della letteratura americana. Venerdì 23 marzo il poeta e filosofo Marco Guzzi ci porterà in "Une saison en enfer" di Arthur Rimbaud, visionaria e allucinata biografia del poeta francese, mentre il 30 marzo toccherà al filosofo Massimo Cacciari, che interrogherà da par suo l'"Antigone" di Sofocle, tragedia la cui presenza, come scrive George Steiner, «nel repertorio poetico occidentale è letteralmente ininterrotta" mentre i personaggi "suscitano, esemplificano e polarizzano gli elementi primari del discorso sull'uomo e sulla società com'è stato affrontato in Occidente.» L'ultimo appuntamento, il 13 aprile, è col musicologo Quirino Principe e il "Faust" di Goethe, per rispondere alla domanda di cosa rappresenti, oggi, per noi, questo simbolo dell'anima umana lacerata dall'eterno conflitto tra il bene e il male.

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č