ARTICOLI CHE PARLANO DI PRIMO_DEL_BIANCO

mer 18 nov 2009 - Notizia di sport - scritto da Pirroni Enzo

Tutto cominciò una sera d'inverno del 1969 in una stalla di una casa colonica in località Corpolò. Un giovane ventenne, Primo Del Bianco, assisteva il dottor Michele Baroni che stava visitando un grosso manzo. L'animale, irrequieto, cercava di sottrarsi, in tutti i modi, alla ispezione del veterinario al punto che, il giovane, persa la pazienza, in maniera irrazionale, lasciò partire un formidabile pugno che fece afflosciare il malcapitato bovino sullo strame. Il dottor Baroni, una sorta di benefico Pantagruele, che si divideva tra due grandi, totali passioni: il cibo ed il pugilato, rimase folgorato da quel gesto inconsulto compiuto dal giovane contadino. Pensò, di fronte a tanta potenza, di aver trovato il campione che da tanti anni andava cercando. 
Primo Del Bianco, col suo metro e novanta d'altezza, con quelle spalle larghe, con la vita sottile, con i muscoli disegnati ma non ancora ipertrofici possedeva una struttura che non era una struttura qualsiasi. Fu facile per il veterinario di Torriana, convincere il giovane a prendere la via della palestra. I maestri: Vincenzo Pandolfini ed in seguito Riccardo Para, capirono immediatamente di trovarsi di fronte ad un peso massimo naturale. Occorreva impartirgli i rudimenti basilari del pugilato, sgrezzarlo ed emendarlo di tutte quelle ingenuità che sono proprie di qualsiasi neofita ed il gioco era fatto. 

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - č