ARTICOLI CHE PARLANO DI MONTEBELLO

mer 26 ago 2009 - Notizia di cultura - scritto da Redazione

La Festa del Miele di Torriana compie vent’anni. Tante sono le edizioni per la due giorni più dolce che ci sia, quest’anno fissata per sabato 5 e domenica 6 settembre. Si comincia sabato sera con “a cena con la Pro Loco di Torriana”, a base di cucina romagnola, piatti tipici e assaggi di miele. Dalle 19.30 musica rock, pop e blues con la Banda Larga, e dalle 21 fino a tarda notte acustic live dei No Tollers. Domenica fin dal mattino per le vie del borgo il mercatino del miele con prodotti dell’alveare, produzioni tipiche locali e artigianato. Nel portale di ingresso si svolgerà un laboratorio ludico a tema ambientale a cura dell’Osservatorio Naturalistico Valmarecchia, un’esposizione di funghi 
dell’Associazione Micologica Santarcangiolese, la mostra di tessitura artigianale e ricamo del laboratorio di Torriana 
"Filo di Penelope ... filo del mondo". Sempre al mattino, dal portale partono "Passeggiate ecologiche guidate lungo i sentieri dell'Oasi di Montebello" 
a cura dell'Osservatorio Naturalistico Valmarecchia 
(prenotazioni tel. 340 0576207). 

mer 19 mag 2010 - Notizia di cultura - scritto da Bisacchi Simona

Al Portale di Montebello, a Torriana, è di scena il colore. Sabato 29 maggio, alle 11, inaugura la mostra "Estro moderno", personale del pittore Paolo De Luca.
In questi quadri - dipinti a olio su tela - l'artista ha voluto comunicare i suoi più intimi pensieri spaziando tra sogni e paesaggi, tra ambientazioni reali e immagini metafisiche, all'insegna del colore e della sua vivacità.
La mostra sarà visitabile per tutto il mese di giugno (ore 9-19).
Ingresso libero.

mer 25 ago 2010 - Notizia di cultura

Nel week end del 4 e 5 settembre 2010 appuntamento a Montebello di Torriana con la tradizione Festa del Miele, giunta alla 23a edizione.Durante questa festa si può assistere in diretta alla smelatura, cioè l'estrazione del miele dai favi.

Questo il programma della festa:

Sabato 4 settembre
Dalle 18,30 alle 20,30 "La magia del tramonto a Montebello", passeggiata guidata nell'Oasi a cura dell'Osservatorio Naturalistico Valmarecchia.
Prenotazioni tel. 340 0576207.

Dalle 19,30 nelle piazzette degli eventi "la smelatura" estrazione del miele in diretta, assaggi e curiosità con gli esperti Marco Valentini e Carlo Cuccia e... a cena con la ProLoco di Torriana, cucina romagnola, piatti tipici e dolci al miele.

Dalle ore 21,00 fino a notte... musica con "La Sezione" Folk Americano e "No Tollers" Acustic Live

mer 06 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Marangoni Elena

Ecco l'immagine di Azzurrina. Sostengono di averla "fotografata" Daniele Gullà (esperto in parapsicologia), Mattia Mascagni ed altri colleghi del Laboratorio di Biopsicocibernesi di Bologna durante studi effettuati il 21 giugno di quest'anno, da cui sono emersi immagini e risultati inediti. Nuovi dati presentati ufficialmente alla stampa nella conferenza di giovedì 23 settembre, presso il Castello di Montebello.
Prosegue così una storia di attività ed episodi anomali: una storia che continua a stupire curiosi e ricercatori, sempre alla ricerca di spiegazioni e di emozioni da raccontare.
Il racconto di Azzurrina è un misto tra storia e leggenda. Guendalina Malatesta nasce nel 1370: figlia di Ugolinuccio Malatesta, potente signore di allora. Guendalina è albina e nel medioevo ciò equivale ad essere etichettati come esseri "diversi", se non maligni, con conseguente morte sul rogo.

mer 31 ago 2011 - Notizia di il taccuino della tavola - scritto da Ioli Luca

Nell'entroterra riminese ci sono per me due posti del cuore. In effetti i posti belli sono molti di più, ma quelli che mi emozionano maggiormente sono Maiolo e Montebello.
Maiolo è di una bellezza unica. La salita ai ruderi della rocca a piedi attraverso il bosco, l'arrivo sul cucuzzolo, la vista su San Leo, le poiane che passano sopra la testa, i racconti sulla lascivia degli abitanti della rocca che ha attirato l'Ira Divina.
E' proprio una bella passeggiata da simil trekking, che parte dalla casa degli scout per arrivare al piano di fronte ai ruderi attaccati da una grande pianta di vitalba (chissà se c'è ancora); quando misero l'illuminazione notturna ci rimasi un po' male, quasi uno sfregio al selvaggio che quel luogo ispira, la sensazione di rispetto/timore che si ha là dove la natura si riappropria dell'opera umana.
Discorso diverso per Montebello; ci si arriva in macchina, ma lasciarsi dietro Torriana, percorrere la strada sulla cresta dei calanchi che dopo alcune strettoie si apre sulla visione del monte e del castello, ti fa sembrare di arrivare in un mondo popolato ancora da cavalieri, monaci, bifolchi e dame.
L'arrivo al paese non è da meno, con la porta sbarrata da una catena (che si abbassa solo per i residenti, 27 in tutto) e con il giro fra le casette con il castello a destra e la chiesa a sinistra.

mer 29 ago 2012 - Notizia di healthness - scritto da Micucci Eva

Ai piedi di Montebello (in via Scanzano), c'è l'Osservatorio Naturalistico Valmarecchia, un luogo dove scoprire il territorio e la sua evoluzione attraverso allestimenti e giochi interattivi. L'Osservatorio è all'interno dell'Oasi di Protezione della fauna di Montebello, una delle zone più singolari dal punto di vista storico e naturalistico della provincia di Rimini. Un'area riconosciuta dall'Unione Europea come luogo sensibile dal punto di vista ambientale. 
L'Oasi naturalistica Montebello, che si sviluppa su 1200 ettari, rappresenta la parte terminale del percorso di sentieri attrezzati (per trekking e biciclette) che dal Parco del Marecchia, nel pieno centro di Rimini arriva fino a Montebello. E' stata creata per tutelare un territorio molto pregiato sia per gli aspetti geologici (formazioni gessose, con stratificazione di fossili), che per quelli della vegetazione (querceti, orchidee e altri tipi di piante) e faunistici (nella zona vivono tante specie selvatiche di mammiferi, rettili ed volatili). Sino ad oggi sono stati contate 8 specie di anfibi, 135 uccelli e 24 mammiferi. 
Una passeggiata nell'Oasi è un'esperienza in dimenticabile. Dopo pochi passi non ci rende più conto di essere a pochi passi dalle folle balneari. Tutto è pace e silenzio, in una natura aspra ma mai ostile, che chiede solo rispetto in cambio di emozioni impagabili.

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č