ARTICOLI CHE PARLANO DI LA_FIRA_DE_BAGOIN

gio 13 gen 2011 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Barlaam Lorella

"Se il maiale volasse/ Non ci saria danar che lo pagasse", scrive l'Artusi ne "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene" (1891). E continua: "In Romagna le famiglie benestanti e i contadini lo macellano in casa, circostanza in cui si sciala più dell'usato e i ragazzi fanno baldoria." Una festa, anzi, una fiera, come "La Fira de Bagoin", che la Pro Loco della malatestiana Verucchio ripropone il 15 e 16 gennaio prossimi. Quando la Piazza Europa di Villa Verucchio diventerà un paese di Bengodi in cui la "smettitura" del maiale e la preparazione "in diretta" di salsicce, costine, fegatelli, cotechini, ciccioli, testa e salami - che sarà possibile acquistare - si accompagnerà all'apertura di uno stand gastronomico riscaldato, da sabato sera a tutta domenica. Con un menù che alle specialità di maiale unisce piatti tipici invernali del territorio come lo "zavardone", la tipica pasta fresca di origine verucchiese di farina bianca e gialla, con abbondante ragù per condimento, la polenta e le minestre con ceci e fagioli, le erbe di campagna, i cavoli con la piada. Per finire con i dolci della tradizione: i fiocchetti e le cantarelle, un tempo addolcite con la "saba". Con la garanzia d'assaporare il gusto della cucina "come una volta": a tirare la sfoglia e preparare le pietanze sono le arzdore della zona.

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č