ARTICOLI CHE PARLANO DI ELEZIONI_PRIMARIE

mer 14 gen 2009 - Notizia di Riccione - scritto da Ortalli Matteo

Ci siamo, il momento clou si avvicina. Dopo mesi di schermaglie, strategie, incontri e scontri, dibattiti e gare virtuali (dai sondaggi dei quotidiani a Facebook), la grande corsa interna al PD per stabilire il candidato a sindaco alle elezioni amministrative della prossima primavera è giunta al rush finale. Domenica 18 gennaio saranno i cittadini attraverso il loro voto alle primarie a scegliere chi, tra Galli e Pironi, potrà aspirare alla fascia tricolore che Daniele Imola lascerà dopo dieci anni da primo cittadino. 

mer 11 feb 2009 - Notizia di Riccione - scritto da Ortalli Matteo

 

Poco più di tre settimane fa 4512 elettori (sui 7580 totali) hanno scelto: sarà Massimo Pironi, alle elezioni di giugno, il candidato del centrosinistra che correrà per succedere a Daniele Imola e diventare il nuovo Sindaco di Riccione.

Le polemiche post primarie non hanno scalfito minimamente la soddisfazione di Pironi per un risultato straordinario, per lui, ma soprattutto per il PD. 

 

ELEZIONI_PRIMARIE commenti a questo articolo commenti ( 1 )
mer 20 mag 2009 - Notizia di attualità - scritto da Redazione

Sono sette i candidati alla poltrona di sindaco di Cattolica. Le elezioni si terranno sabato 6 (dalle ore 15 alle 22) e domenica 7 giugno (dalle ore 7 alle 22), assieme alle elezioni provinciali ed europee. Nel caso, molto probabile, di ballottaggio, la seconda consultazione si terrà domenica 21 (dalle ore 7 alle 22) in concomitanza con il referendum sulla legge elettorale. Con tante liste in campo, pare infatti assai difficile che un candidato riesca a prevalere al primo turno. Ma ecco chi sono i sette in campo. Il centro-destra, che vede insieme Pdl e Lega Nord, candida Cono Cimino. L’Udc presenta Massimo Ricci. Sono ben cinque invece i candidati che fanno riferimento all’area di centro-sinistra. Il candidato ufficiale del Pd è Marco Tamanti, che ha vinto le primarie; è appoggiato anche da una lista civica. Marco Vagnini è il candidato per i Comunisti Italiani. Alessandro Bondi viene schierato dalla lista Arcobaleno, appoggiato stavolta anche dal Rifondazione. Sinistra Critica presenta Paolo Tonti, Infine c’è il sindaco uscente Pietro Pazzaglini, appoggiato da varie liste, compresa una Lista Micucci. Qualche numero di riferimento sulle precedenti consultazioni. 

mer 20 mag 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Mauro Morri, il candidato a sindaco del centrosinistra, ha presentato il suo programma per i giovani. “Si tratta di tre proposte concrete – ha detto Morri – perché noi vogliamo governare, non raccogliere il consenso di una giornata”.

La prima idea riguarda l’accesso a internet, che sarà garantito a tutti; sarà sufficiente essere nelle vicinanze (circa 200 metri) degli hot-spot wi-fi che verranno allestiti, cioè i tre punti a cui ci si potrà collegare senza fili per navigare in internet con linee veloci: Piazza Ganganelli, il Combarbio e il Campo della Fiera. Questo per iniziare; in futuro si pensa di potenziare il servizio. Il progetto prevede un bando rivolto ai gestori telefonici. Gli utenti non dovranno pagare un cent, sarà sufficiente registrarsi al comune e ottenere una password. Questo servizio in città già c’è, ma relegato entro le mura della biblioteca. I costi? Potrebbero essere circa 2000 euro per ogni hot spot, più il canone annuo; in cambio, un salto nella tecnologia per tutti, soprattutto coloro che a casa internet non se lo possono permettere. Il che farebbe di Santarcangelo uno dei comuni più all’avanguardia della provincia. L’obiettivo di Morri è che il progetto sia attivo e funzionante entro il 2010.

mer 20 mag 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Nato a Santarcangelo, 55 anni, impiegato in banca, sposato, due figli. Danieme Macelli appartiene a una squadra di circa 20 persone, tra cui commercianti, avvocati, commercialisti, studenti, persone che hanno un’idea comune: proporre un’alternativa alla maggioranza che da sempre governa Santarcangelo. “Siamo un gruppo molto compatto – dice il candidato a sindaco per il centrodestra - che lavora a questo progetto politico da due anni. Io non sono un politico, il motivo che mi ha fatto accettare questa scommessa è la realizzazione del principio di alternanza nell’amministrazione di Santarcangelo, dove da 60 anni governa la sinistra; un’anomalia, frutto di sistemi clientelari”. E prosegue: “L’amministrazione uscente ha vinto con un largo consenso, ma sono state tradite le aspettative. È stato abusato il potere, negate le legittime richieste”. Macrelli ricorda “i T-red, che inizialmente avevano un giallo troppo breve, che dava luogo a inevitabili multe, quindi era ovvio che il fine ultimo non era la prevenzione ma fare cassa; guarda caso sono stati tolti 20 giorni prima delle elezioni”.

mer 20 mag 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

I tecnici Arpa, così come negli anni precedenti, hanno iniziato il monitoraggio dei campi elettromagnetici. Il controllo è voluto dal Comune; si utilizza un laboratorio mobile di proprietà della Provincia, per verificare che le soglie di attenzione non vengano oltrepassate. Benissimo, ma ogni volta che con il telefonino in mano osserviamo soddisfatti che “c’è campo”, sappiamo anche che ci sono anche le onde elettromagnetiche. Che ci troviamo in “campi” che di verde non hanno nulla e non si trovano solo in campagna. Grazie ai tanto agognati antennoni (agognati sì, ma vicino alla casa altrui) che ci permettono di conversare con l’indispensabile cellulare.

L’Arpa effettuerà rilevazioni in alcune zone di Santarcanegelo ritenute più delicate. Come l’ospedale, il quale si ritrova un’antenna gigantesca della Telecom proprio di fronte, a nemmeno 100 metri. E pensare che a noi quando entriamo nei reparti fanno spegnere il telefonino.

Monitoraggio anche nei pressi delle scuole e dei luoghi deputati allo sport; quest’anno verrà controllata anche la zona del cimitero.

mer 03 giu 2009 - Notizia di Riccione - scritto da Ortalli Matteo

 

Del Bianco, Pironi, Tosi. In rigoroso ordine alfabetico sono i tre candidati che sabato 6 e domenica 7 giugno correranno per succedere a Daniele Imola sulla poltrona di primo cittadino a Riccione. A poche ore dalla chiusura della campagna elettorale i tre aspiranti sindaci si giocano le ultime carte per spostare i voti degli indecisi tra dibattiti, incontri, appelli e promesse per un futuro migliore.

Wilma Del Bianco appoggiata da Sinistra Critica punta sulla centralità della persona nel suo programma ed ha criticato la giunta uscente per una serie di interventi definiti di impatto ambientale eccessivo, ribadendo inoltre assoluta contrarietà anche al nuovo inceneritore.

 

mer 03 giu 2009 - Notizia di attualità - scritto da Semprini Flavio

Sono sette i candidati che si giocano la poltrona a sindaco per la città di Cattolica il 6 e 7 giugno. Marco Tamantiè il candidato ufficiale del Pd. Esce dalle primarie, nelle quali si è imposto a sorpresa. Proprio per questa vittoria sembra rappresentare la voglia di rinnovamento interna ai Democratici. Di lui si dice abbia un’idea della città moderna, solidale e piuttosto ambientalista in stile “Obamiano”, dunque piuttosto pragmatica. E’ appoggiato anche dalla lista civica “Una città in Comune”.

Per questa sua attenzione sia verso le tematiche ambientali sia verso il sociale, andasse al ballottaggio, un’alleanza molto naturale sarebbe con l’altro candidato sindaco Alessandro Bondi. Bondi è sostenuto da: “Lista Civica con l’Arcobaleno”, Di Pietro Italia dei Valori, Rifondazione Comunista, “Cattolica a Cinque Stelle”, Verdi per la Pace. La lista Arcobaleno nacque a sinistra degli allora Ds, “contro” la candidatura a sindaco di Pietro Pazzaglini cinque anni fa. Fra chi si esercita nell’analisi politica della intricata situazione cattolichina, c’è pensa che oggi l’alleanza Tamanti – Bondi sia però improbabile e che il candidato Bondi, uscisse sconfitto al primo turno, lascerebbe molto probabilmente libero il proprio elettorato di decidere se e per chi votare al secondo turno.

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

La lista “Una Mano per Santarcangelo” si presenta come la voce fuori dal coro, riunendo trasversalmente idee diverse; il trait d’union necessario è l’attenzione all’ambiente e la volontà di semplificare le cose. E quindi. riduzione degli sprechi, tutela delle risorse, valorizzazione e coinvolgimento della persona all’interno della comunità, con particolare attenzione a bambini e anziani. I candidati sono cittadini, non politici professionisti, che si sentono di dover intervenire e riprendere le redini della cosa pubblica, troppo spesso posta su piedistalli con troppi gradini. Il candidato sindaco è Andrea Novelli, laureato in psicologia. La rosa dei 20 candidati consiglieri presenta persone provenienti dalle più svariate professioni e tutti giovani. Si battono per la tutela del paesaggio, contro quella che chiamano cementificazione selvaggia avvenuta negli ultimi anni. Tutela che passa anche per la volontà di aderire da subito ad associazioni come Città Slow, Comuni Virtuosi e Comuni a 5 Stelle. Credono fermamente che la valorizzazione turistica sia fortemente legata all’identità culturale del paese. 

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Sono le ultime battute, poi la parola, anzi la matita, ai cittadini. Le crocette sul simbolo decideranno dei prossimi cinque anni. La democrazia, senza scomodare gli antichi greci né tanto meno Montesquieu, vuole donare a tutti la possibilità di dire e fare, a patto di esporsi in prima persona e soprattutto nel rispetto delle regole comunemente accettate. Ebbene questo, almeno in ambito clementino è stato fatto, i toni sono sempre rimasti civili e nessuno è mai sceso a compromessi con la maleducazione.

Ora Santarcangelo deve scegliere tra diverse proposte. Per il centro- destra, Daniele Macrelli punta sull’applicare il principio di alternanza: cambiare vertici dopo decenni di amministrazioni dello stesso colore.

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - è