ARTICOLI CHE PARLANO DI CHIESA_DI_SANTAGOSTINO

mer 02 dic 2009 - Notizia di Centro Storico - scritto da Vici Luca

 

Dopo oltre novant’anni dallo scoprimento degli affreschi di Sant’Agostino (San Giovanni Evangelista), grazie all’opera dell’ARRSA (Associazione Riminese per la Ricerca Storica e Archeologica), nuove pitture stanno emergendo dai muri della sacrestia denominata cappella “invernale” perché in quel periodo vi si concentrano le funzioni liturgiche.

In particolar modo, in una parte della sacrestia separata da una porta, si trova un vano collocato tra il campanile e la sacrestia vera e propria: tale spazio, se visto dal cortile esterno alla chiesa, mostra ancora oggi una parete chiaramente medievale con una finestra gotica tamponata e un bel cornicione in cotto. All’interno invece si nota uno spazio che, sebbene sia stato tinteggiato e riammobiliato nel Settecento in stile barocco, mostra una copertura medievale con ancora i quattro costoloni originali che partendo dagli angoli si chiudono in alto in una chiave centrale.

 

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - è