ARTICOLI CHE PARLANO DI BRUNO_TACCHI

mer 14 lug 2010 - Notizia di sport - scritto da Pirroni Enzo

Sono ormai tantissimi i podisti che si misurano sulle lunghe distanze e la maratona non rappresenta più quella prova limite che è stata fino a qualche anno fa. Il virus della corsa, della fatica si incunea nel cervello del jogger, il quale, il più delle volte non si identifica coi grandi campioni ma con gli anonimi eroi che domenicalmente verificano, dentro se stessi, fino a qual punto possa giungere il limite della sofferenza. Bruno Tacchi, riminese che da tempo ha doppiato la boa dei cinquant'anni, si ostina a vivere il suo sogno "on the road". Ora che tutti i territori sono stati visitati, e non ci son più terre da conquistare, la sola possibilità concessa a codesti temerari è quella di andare ad esplorare le dimensioni del proprio Io fino ai limiti estremi della resistenza umana. Elencare le imprese di questo uomo dall'aria mite che nulla ha del superman sarebbe un esercizio lungo e si rischierebbe di non essere creduti. Ma ascoltiamolo: "Ho iniziato con gare non competitive poi mi son misurato con la ‘100 Km del Passatore'. Mi convinsi che le gare sulle lunghe distanze erano alla mia portata. Da allora la Firenze - Faenza l'ho disputata molte altre volte. Il mio record su questa distanza l'ho ottenuto nel 1997 quando ho impiegato 9h-08'-41" a coprire l'intero percorso".

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - è