AUTORE Succi Daniela

mer 05 nov 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{La Compagnia del Cartoccio al Lavatoio il 15 e 16 novembre} Il libro di Nicolini è diventato un’opera teatrale] “Amore amor amornò” è una filastrocca con la quale si annuncia una Francesca da Rimini adolescente nelle pagine di Flavio Nicolini: una fanciulla non ancora consapevole del...

mer 05 nov 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Ciclo di incontri dal 14 novembre al Lavatoio} Mangiare come si deve con Meldini e il “gastronauta” Paolini] Ritorna per il quarto anno consecutivo “Cibo come cultura”. E’ un ciclo di incontri legati a un tema molto sentito: vuoi per gli scandali alimentari dalla sempre più vicina Cina,...

mer 05 nov 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{La Fiera dei Becchi dall’8 all’11 novembre} Tantissimi gli appuntamenti e non solo per il palato] Ci siamo, le corna tornano all’arco. E il caso vuole che anche quest’anno, dopo settimane e settimane di calma meteorologica, abbia cominciato a tirare un gran vento… Se le corna dondolano e...

mer 22 ott 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{La rassegna compie 16 anni} Il 27 si parla di Anna Karenina, il 30 un omaggio a Giulio Turci] Libra, che parla di libri, che parlano di profondo, di animo, di riflessione. Quest’anno Libra compie 16 anni e si regala un titolo davvero avvincente: “Realtà – il sogno e la sua imitazione”....

mer 22 ott 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Il 25 ottobre la festa per gli 80 anni di Gianni Fucci} Poeta e scrittore in dialetto, ha fatto parte del Circal de giudeizi] 80 anni, molti dei quali al servizio della cultura. Gianni Fucci è un santarcangiolese a tutti gli effetti, malgrado sia nato il 3 ottobre del 1928 a Montbeliard,...

mer 22 ott 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{L’inaugurazione il 12 ottobre} La struttura già attiva ospiterà anche bambini di Poggio Berni] Il 12 ottobre si è tenuta l’inaugurazione del nuovo asilo nido e per l’occasione si è rinnovata quella che sta diventando una consuetudine a Santarcangelo: la distribuzione di cartoline per votare...

mer 24 set 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{San Michele, ritorna alle origini} Come coniugare tradizione e modernità ] Parte la prima delle grandi fiere dell’autunno, la cui conta delle edizioni si perde nei secoli. San Michele, fiera che originariamente aveva probabilmente nome assai più pagano e meno santo, sembra avere i suoi...

mar 26 ago 2008 - Notizia di Cultura e Teatro - scritto da Succi Daniela

[{Entro l’anno prossimo i primi lavori} Le imprese possono presentare le domande per i lotti entro il 27 settembre presso CNA, Confartigianato, Confindustria e Api] Una svolta riguardante il triangolane produttivo (speriamo gli cambino nome quanto prima) è in corso proprio in queste ore: è...

mar 26 ago 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{La struttura verrà ospitata nel vecchio ospedale} L’11 settembre saranno aperte le buste, lavori entro fine anno e inaugurazione a metà 2010] Inizia la gara di appalto per i lavori alla biblioteca. Il giorno 11 settembre alle ore 9 si chiude il bando e si aprono le buste. Si cominciano a...

mar 26 ago 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Il pienone che non ti aspetti} Tutto esaurito a ferragosto in Valmarecchia, pubblico in aumento sia durante il festival che per gli appuntamenti di agosto] Pino Zangoli, presidente della Pro Loco conferma: “A ferragosto molte persone non hanno trovato posto per dormire a Santarcangelo e un...

mer 17 dic 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Come da tradizione, alla fine dell'anno il sindaco fa gli auguri alla città e traccia un bilancio di quanto nell'anno ormai trascorso. Con una differenza: Mauro Vannoni è alla fine del suo secondo mandato e Santarcangelo nel 2009 avrà un nuovo sindaco. Chi? Il Pd deciderà il candidato il 18 gennaio, giorno delle primarie. In lizza Mauro Morri, attuale assessore alle attività produttive in Provincia, e Anita Tognacci, ora presidente della Comunità Montana della Valle del Marecchia. Per quanto riguarda il centro destra, al momento non ci sono indicazioni, nemmeno in via ufficiosa. 

mer 17 dic 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Siamo in pieno clima natalizio, sono giornate (anzi serate, visto che a questo punto dell'anno è quasi sempre buio) di corsette concitate, cercando di occultare pacchetti e pacchettini, con occhi vigili al calendario per organizzare le proprie feste e renderle, come codice societario comanda, indimenticabili e soprattutto piene di cose da fare. 
In via Battisti è ricomparso l'ormai tradizionale "Albero dei desideri", su cui è possibile appendere il proprio messaggio. Ecco allora un programma - messo a punto dall'Amministrazione comunale di Santarcangelo in collaborazione con le associazioni di categoria, con quelle del volontariato e con il supporto della Pro Loco - che possa accontentare tutta la famiglia, con appuntamenti dedicati dai bimbi ai nonni. In città ci sono 7 presepi, di cui tre nelle grotte e i rimanenti alla Collegiata e presso i Frati Cappuccini. Allo Iat c'è una mostra di presepi artigianali. 

mer 17 dic 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Santarcangelo diventa ancora più grande. Il Consiglio comunale ha dato il via libera a tre piani urbanistici di iniziativa privata, dislocati in tre diversi punti del territorio comunale. 
Una delle zone interessate è adiacente alle vie Piadina, Braschi e Villa, dove sono previste nuove residenze per quattro alloggi e circa 1300 metri quadrati adibiti ad area commerciale.

mer 17 dic 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Si continua a discutere sulla Strada di Gronda, l'arteria che dovrebbe togliere il traffico pesante dagli abitati fra Santarcangelo e Verucchio e di cui è stata realizzato solo il primo dei tre stralci previsti, quello fino a S. Ermete. Oggi sulla provinciale 14 passano in media oltre 12mila veicoli al giorno, di cui il 15 per cento sono mezzi pesanti, mentre sulla Marecchiese sono oltre 17mila. In questi nove chilometri si concentra ben il 37 per cento degli incidenti in Provincia. Da tempo esiste un progetto per una sorta di circonvallazione alle spalle di Poggio Berni, e allo stesso tempo per valorizzare il patrimonio storico, naturalistico e ambientale del Marecchia.

 

mer 09 lug 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Il programma della 38° edizione del Festival} Oltre 30 compagnie , sette prime nazionali, 19 luoghi per gli spettacoli] Diamo i numeri? 38° edizione, 11 giorni di spettacoli (dal 10 al 20 luglio), oltre 30 compagnie, 3 coproduzioni (Teatrino Clandestino, Fanny&Alexander e Kinkaleri), una...

mer 09 lug 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Sandro Pascucci torna alle origini} Grande spazio alle compagnie locali e ai recital di improvvisazione] Evviva le piazze, i pratini e i parchi, gli androni e i giardini. Inversione di tendenza? No, semmai presa coscienza di quello che è il volere popolare. E, dato che il teatro nasce...

mer 09 lug 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[Allo Sferisterio rinasce il dancing degli anni ’50 e ‘60] Una balera allo sferisterio. Che in effetti sembra un luogo ovvio, naturale per ospitare un posto di intrattenimento. E infatti c’era: negli anni ’50 e ’60 e si chiamava Caballeiros, gestito da un “ballerino” detto appunto il Caballero....

mer 11 giu 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Intervista a Tonino Guerra} Il poeta santarcangiolese nominato tutore del paesaggio della Provincia di Rimini] Tonino Guerra è il Tutore della Bellezza del Paesaggio della Provincia di Rimini. Una nuova figura, inedita, voluta dal Presidente Ferdinando Fabbri, che può essere paragonabile al...

mer 11 giu 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{La Giunta ha deciso: sulla sicurezza non si torna indietro} L’assessore Moretti: “Nessuno ha preso multe passando con il giallo”] I T-red non sono affatto destinati a diventare dei T-rex e dunque non sono in via di estinzione, perlomeno non dai semafori santarcangiolesi. Quando ormai la...

mer 28 mag 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{A Rimini già in 900 comprano così} Facendo spesa assieme si risparmia in media il 30 per cento con la garanzia di prodotti freschissimi e di qualità] E’ imminente. Sta per partire anche a Santarcangelo il Gruppo di Acquisti Solidali; se l’interesse era nell’aria gia da tempo, è stato dalla...

mer 28 mag 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Già 50 spettacoli in cartellone} Dalle 2 al mattino suoni acustici a lume di candela. E torna l’appuntamento gratuito in piazza] Santarcangelo dei teatri, malgrado l’abbandono del direttore artistico Olivier Bouin, prosegue nella messa a punto dell’edizione 2008, che sarà la numero 38....

mer 28 gen 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una vittoria netta, con numeri non lasciano spazio a dubbi. Gli elettori hanno preso la loro decisione e dunque il Pd proporrà Mauro Morri per la postazione numero uno della città. Attualmente assessore provinciale alle attività produttive, 40 anni a novembre.

mer 28 gen 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il centrodestra non ha ancora un proprio candidato a sindaco di Santrarcangelo. Ma se manca il nome, c’è l’identikit. O almeno, ecco come dovrebbe essere il competitore di Morri secondo Carlo Bianchini, 47 anni, ex ispettore di polizia, diplomato ragioniere, attuale capogruppo per il Pdl in consiglio comunale, una grande empatia nei confronti di Almirante.

mer 25 feb 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Lungi dal voler creare dell’inutile allarmismo, ma anche nella scintillante e ben curata Santarcangelo ci sono degli angoli lasciati a incuria, o per meglio dire sottovalutati nel loro potenziale aspetto pericoloso. Si tratta in questo caso di un giardinetto non troppo distante dal centro, ma non abbastanza centrale per concedere lunghi momenti in cui non passa davvero anima viva. Si trova in via Pascoli, ovvero la via che dall’arco va verso Rimini.

mer 25 feb 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

Sono nove edizioni, con questa, e gli appuntamenti sono sempre di alto spessore culturale: Eirene 2009, dal 27 febbraio al 27 marzo, porta il titolo “Dal dire al fare (c’è sempre di mezzo il cominciare)”. Il sottotitolo è “Pensare globalmente e agire localmente”, per seguire quello che è lo spirito della rassegna: la pace.

Venerdì 27 febbraio al Teatro Supercinema interverranno gli addetti allo Sportello Ecoidea della Provincia di Rimini con un tema davvero attuale: le buone politiche di sostenibilità ambientale. Seguirà uno spettacolo musicale e teatrale di Sergio Casabianca: “Buongiorno, buonasera, buonanotte”.

 

mer 25 mar 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Carlo Bianchini ha ritirato la sua candidatura per il centrodestra, Loris Stecca si candida con la lista civica Futura, la Lega Nord corre da sola, liste civiche legate a Beppe Grillo a tutt’oggi ancora non se ne profilano all’orizzonte. Al di fuori dal Partito Democratico, che ha già scelto il suo candidato a sindaco, il panorama delle liste di Santarcangelo è ancora intricato.

mer 25 mar 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A circa metà del mese in corso si è tenuta la conferenza programmatica del partito Democratico, per delineare i propositi di sviluppo e tutela, riguardanti il futuro di Santarcangelo. Ecco i princìpi ispiratori che sono stati enunciati: la sostenibilità ambientale; una migliore coesione territoriale, del sociale e dell’economia; un sistema territoriale aperto alle relazioni, alla creatività e alla cultura della conoscenza: i servizi, tenuti in considerazione rispetto a tutti i compartimenti della pubblica amministrazione e non lasciati isolati rispetto ai contesti sociali; ecologia e ambiente, monitorati e organizzati mediante dotazioni logistiche sempre più funzionali; qualità urbana; programmazioni che siano in sinergia con le realtà territoriali che circondano il comune di Santarcangelo.

mer 25 mar 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Un forno allestito da sé in via dei Nobili, tanta pazienza, ma soprattutto tanta abilità. Un talento naturale per eccellenza, la capacità che deriva dalla pratica della manualità: quello di Lucio Bernardi. Ed ecco una mostra, a suggellare il tutto. L’occasione è data dall’omaggio di sei ceramiche da parte di Unicredit all’Amministrazione Comunale di Santarcangelo. Si tratta di incisioni che Bernardi mise a punto negli anni ’50 per la nuova sede del Credito Romagnolo, inaugurata nel 1961. Un lavoro prima mostrato su carta al direttore della banca in fase di costruzione e poi eseguito presso il proprio laboratorio. Una valorizzazione (termine allora lungi dall’essere abusato) del territorio e delle sue peculiarità. Una sapiente rappresentazione dei monumenti della città e di alcuni fra i mestieri più rappresentativi dell’epoca: il fabbro, il muratore, il contadino e il vasaio.

mer 30 apr 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Partono i laboratori di pratica artigianale} Corsi di maiolica, giocattoli e impagliatura] A primavera arrivano i primi appuntamenti serali della bella stagione. Tra qualche giorno (anzi sera, appunto) partono i laboratori di pratica manuale per adulti. Quelli che a suo tempo sono stati...

mer 30 apr 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Da venerdì 16 a domenica 18 maggio} Tante novità e riconoscimenti per i sostenitori storici] Vent’anni. Da allora molte cose sono cambiate, è cambiata Santarcangelo, sono moltiplicati gli abitanti. E nel frattempo Balconi Fioriti è diventato un appuntamento fra i più amati dell’anno....

mer 30 apr 2008 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

[{Un anno fa eravamo ad un passo dall’allarme igienico} In un anno i piccioni sono diminuiti della metà dopo un trattamento sterilizzante ma quelli rimasti si fanno sentire ] Ci si rende conto che sta arrivando il mattino grazie al canto del cuccurucù. Purtroppo non si tratta della “Paloma”...

mer 22 apr 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

Chi si presenta alle elezioni contro Mauro Morri? Il Pdl ha finalmente deciso: il nome è Daniele Macrelli. Il candidato alla Provincia Marco Lombardi alla fine è riuscito a far convergere il consenso sull’esponente del Popolari Liberali; una linea, quella di proporre uomini di area cattolica, seguita anche in altri comuni, nella speranza di far breccia nella componente ex-Margherita del Pd.

Per arrivare a ciò nelle ultime due settimane se n’erano sentite delle belle, soprattutto per via della lotta fratricida all’interno di An. E’ stato così per Carlo Bianchini, bruciato da Gioenzo Renzi, e Alessandra Brogli, entrambi si erano dimessi dal consiglio comunale, lasciando soli gli altri due consiglieri di minoranza, Italo Piscitelli e Claudio Giorgi. Una lista civica con i due dimissionari non ha preso corpo, malgrado le voci a riguardo e ora una loro apparizione in politica, almeno nell’immediato, è da escludersi. Renzi aveva invece spinto Stefano Gavelli, che ora vorrebbe come capolista in consiglio comunale.

 

mer 22 apr 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

Il 25 aprile è festa, una festa importante per tutti noi. Parla della nostra storia, anche se purtroppo coloro che l’hanno vissuta sono sempre meno. Sentire raccontare certi particolari dalla viva voce di un partigiano è differente dal sentirlo raccontare da fonti di terza mano oppure leggerlo sul libro di storia, quando poi si legge.

Festa e non solo riflessione, per un appuntamento che deve essere gioioso e ottimista. Perché il 25 aprile 1945 questo fu: la festa per la fine dell’immane tragedia della guerra.

 

mer 22 apr 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

Il 16 e 17 maggio, ritornano i fiori in piazza. E soprattutto sui balconi: a Santarcangelo un’apposita commissione li ha già valutati con attenzione per decretare il vincitore, che conosceremo solo durante la cerimonia di chiusura.Balconi Fioriti compie 21 anni, da quando Luciana Zamagni e gli associati di “Noi della Rocca” si sono inventati un appuntamento per catalizzare un po’ di attenzione su Santarcangelo, allora piuttosto bistrattata dai circuiti turistici.

Da allora la crescita è stata continua: la fiera è stata a un certo punto “adottata” dal comune e da qualche anno viene seguita anche da Blu Nautilus, per quanto riguarda la parte commerciale. Ma la parte culturale, quella legata agli incontri a tema, ai concerti, gli spettacoli, il coinvolgimento dei pittori e tanti altri artisti, è tuttora a cura di “Noi della Rocca”.

mer 20 mag 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Mauro Morri, il candidato a sindaco del centrosinistra, ha presentato il suo programma per i giovani. “Si tratta di tre proposte concrete – ha detto Morri – perché noi vogliamo governare, non raccogliere il consenso di una giornata”.

La prima idea riguarda l’accesso a internet, che sarà garantito a tutti; sarà sufficiente essere nelle vicinanze (circa 200 metri) degli hot-spot wi-fi che verranno allestiti, cioè i tre punti a cui ci si potrà collegare senza fili per navigare in internet con linee veloci: Piazza Ganganelli, il Combarbio e il Campo della Fiera. Questo per iniziare; in futuro si pensa di potenziare il servizio. Il progetto prevede un bando rivolto ai gestori telefonici. Gli utenti non dovranno pagare un cent, sarà sufficiente registrarsi al comune e ottenere una password. Questo servizio in città già c’è, ma relegato entro le mura della biblioteca. I costi? Potrebbero essere circa 2000 euro per ogni hot spot, più il canone annuo; in cambio, un salto nella tecnologia per tutti, soprattutto coloro che a casa internet non se lo possono permettere. Il che farebbe di Santarcangelo uno dei comuni più all’avanguardia della provincia. L’obiettivo di Morri è che il progetto sia attivo e funzionante entro il 2010.

mer 20 mag 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Nato a Santarcangelo, 55 anni, impiegato in banca, sposato, due figli. Danieme Macelli appartiene a una squadra di circa 20 persone, tra cui commercianti, avvocati, commercialisti, studenti, persone che hanno un’idea comune: proporre un’alternativa alla maggioranza che da sempre governa Santarcangelo. “Siamo un gruppo molto compatto – dice il candidato a sindaco per il centrodestra - che lavora a questo progetto politico da due anni. Io non sono un politico, il motivo che mi ha fatto accettare questa scommessa è la realizzazione del principio di alternanza nell’amministrazione di Santarcangelo, dove da 60 anni governa la sinistra; un’anomalia, frutto di sistemi clientelari”. E prosegue: “L’amministrazione uscente ha vinto con un largo consenso, ma sono state tradite le aspettative. È stato abusato il potere, negate le legittime richieste”. Macrelli ricorda “i T-red, che inizialmente avevano un giallo troppo breve, che dava luogo a inevitabili multe, quindi era ovvio che il fine ultimo non era la prevenzione ma fare cassa; guarda caso sono stati tolti 20 giorni prima delle elezioni”.

mer 20 mag 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

I tecnici Arpa, così come negli anni precedenti, hanno iniziato il monitoraggio dei campi elettromagnetici. Il controllo è voluto dal Comune; si utilizza un laboratorio mobile di proprietà della Provincia, per verificare che le soglie di attenzione non vengano oltrepassate. Benissimo, ma ogni volta che con il telefonino in mano osserviamo soddisfatti che “c’è campo”, sappiamo anche che ci sono anche le onde elettromagnetiche. Che ci troviamo in “campi” che di verde non hanno nulla e non si trovano solo in campagna. Grazie ai tanto agognati antennoni (agognati sì, ma vicino alla casa altrui) che ci permettono di conversare con l’indispensabile cellulare.

L’Arpa effettuerà rilevazioni in alcune zone di Santarcanegelo ritenute più delicate. Come l’ospedale, il quale si ritrova un’antenna gigantesca della Telecom proprio di fronte, a nemmeno 100 metri. E pensare che a noi quando entriamo nei reparti fanno spegnere il telefonino.

Monitoraggio anche nei pressi delle scuole e dei luoghi deputati allo sport; quest’anno verrà controllata anche la zona del cimitero.

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

La lista “Una Mano per Santarcangelo” si presenta come la voce fuori dal coro, riunendo trasversalmente idee diverse; il trait d’union necessario è l’attenzione all’ambiente e la volontà di semplificare le cose. E quindi. riduzione degli sprechi, tutela delle risorse, valorizzazione e coinvolgimento della persona all’interno della comunità, con particolare attenzione a bambini e anziani. I candidati sono cittadini, non politici professionisti, che si sentono di dover intervenire e riprendere le redini della cosa pubblica, troppo spesso posta su piedistalli con troppi gradini. Il candidato sindaco è Andrea Novelli, laureato in psicologia. La rosa dei 20 candidati consiglieri presenta persone provenienti dalle più svariate professioni e tutti giovani. Si battono per la tutela del paesaggio, contro quella che chiamano cementificazione selvaggia avvenuta negli ultimi anni. Tutela che passa anche per la volontà di aderire da subito ad associazioni come Città Slow, Comuni Virtuosi e Comuni a 5 Stelle. Credono fermamente che la valorizzazione turistica sia fortemente legata all’identità culturale del paese. 

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 “In tempo di crisi”. E’ sicuramente la frase che più ci angoscia. E proprio perché c’è crisi, le realtà positive suonano ancora più gradite. A Santarcangelo di queste realtà ce ne sono, eccome. Magari senza vantare troppo il proprio successo, badando ad andare avanti a maniche rimboccate. Molte  sono nella zona che viene a fare parte del triangolane. Qui si trova da qualche tempo la ConBìo; ha 24 tra titolari e dipendenti, tra ragionieri e chef. Cucinano e preparano, tutto rigorosamente vegetariano e biologico. Non ci sono insegne per trovarla, né all’inizio della strada né di fronte allo stabile. Sul campanello c’è scritto “uffici”. Eppure questa azienda riceve ogni dieci giorni alcuni tir pieni di verdura biologica. Eccoci alla prima curiosità: anni di ricerca sul territorio hanno dato il risultato di dovere comprare le verdure biologiche in Olanda. Ma come, la Romagna non era la culla dell’ortofrutta? Si, ma non quella biologica, o perlomeno non in quantità tali da poter soddisfare le richieste di ConBìo: svariate centinaia di chili alla settimana, con continuità. E allora, purtroppo, addio “chilometro zero”: la merce arriva dai Paesi Bassi già pronta nel formato che serve e surgelata: è così che viene lavorata, senza mai interrompere la catena del freddo.

mer 03 giu 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Sono le ultime battute, poi la parola, anzi la matita, ai cittadini. Le crocette sul simbolo decideranno dei prossimi cinque anni. La democrazia, senza scomodare gli antichi greci né tanto meno Montesquieu, vuole donare a tutti la possibilità di dire e fare, a patto di esporsi in prima persona e soprattutto nel rispetto delle regole comunemente accettate. Ebbene questo, almeno in ambito clementino è stato fatto, i toni sono sempre rimasti civili e nessuno è mai sceso a compromessi con la maleducazione.

Ora Santarcangelo deve scegliere tra diverse proposte. Per il centro- destra, Daniele Macrelli punta sull’applicare il principio di alternanza: cambiare vertici dopo decenni di amministrazioni dello stesso colore.

mer 01 lug 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

 

Il gruppo è pronto. Le scelte sono state fatte, adesso arriva la parte bella: si comincia a lavorare.          

Guiderà la città di Santarcangelo il sindaco Mauro Morri, il quale conosce e fa la politica di questa città già dal 1990, prima come consigliere poi come assessore. Successivamente è assessore per la provincia di Rimini e oggi occupa la postazione numero uno in quella che da sempre è la sua casa. La scelta del gruppo guida si rivela già da subito con una particolarità: 6 assessori anziché 7 come succede di norma. Lo statuto prevede infatti un numero che sia fino a un massimo di 7 componenti; altrove è già successo che fossero meno, per Santarcangelo è la prima volta. Dalle parole di Mauro Morri si capisce che nulla vieta in futuro di aggiungere una settima delega, casomai se ne verificasse l’esigenza. Morri nel presentarli ha precisato di aver voluto andare oltre certi schemi classici nella formazione della giunta, anche per non deludere le indicazioni degli elettori. “Ai partiti ho chiesto una rosa di nomi dentro le quali poter scegliere – conferma il neo-sindaco -  ho scelto in totale autonomia, cercando rinnovamento ma con una certa continuità”.

 

mer 01 lug 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

Una sala piena all’inverosimile, con gli addetti che correvano a rintracciare ulteriori sedie, da stipare ovunque ci fosse posto. Un locale attiguo era stata predisposto per seguire su grande schermo ciò che succedeva due metri più in là. Malgrado questo, le persone in piedi erano decine. In programma, non una finale di Coppa del Mondo, ma l’esordio del nuovo consiglio comunale di Santarcangelo. Dove il 60% ha meno di 40 anni e il presidente appena 20. L’atmosfera è stata seria (il discorso di Sacchetti ci fa chiedere perché ci vengono a raccontare che i giovani non hanno ideali), con punte commoventi, ma anche a tratti divertente: i novizi della politica in sala erano molti e probabilmente questo sarà il punto di forza. I discorsi dei capolista sono stati semplici e pieni di voglia di fare. “I risultati sono stati buoni, come d’altronde lo erano le aspettative – commenta Macrelli i 6 seggi ottenuti dal Pdl – su alcune zone abbiamo avuto numeri quasi da ballottaggio”. Daniele Macrelli ora è capogruppo ed è pronto a un’opposizione costruttiva per i prossimi anni, forte dei 2 seggi in più rispetto alla scorsa legislatura, capaci di garantire maggior dialettica. Andrea Novelli, un seggio di lista civica “Una mano per Santarcangelo”, conferma la assoluta trasversalità del gruppo e si dice disposto e aperto al confronto. Sicuramente si farà portavoce di innovazioni di carattere ecologico, chiedendo un’apertura alle energie rinnovabili, auspicando una città che faccia palpitare il proprio cuore verde.

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il Rigas di Santarcangelo compie un anno e lo festeggia con una festa. Il gruppo di acquisto solidale in dodici mesi vanta numeri di tutto rispetto e convince sempre più persone. Bizzarrie della microeconomia: chi si allarga, compie passi giganteschi, si offre al mondo economico con migliaia di prodotti allettanti e apparentemente poco costosi, e chi invece stringe il proprio campo di azione e decide di favorire il meno.

“Less is better”, dunque: da leggersi come meno chilometri percorsi, meno sfruttamento del lavoro, meno utilizzo di additivi chimici dannosi per la salute. E spesso anche meno denaro speso, perché i prodotti spesso costano meno che sui mercati tradizionali. Ma anche perché si tratta di forme di acquisto che favoriscono una scelta ragionata, meno impulsiva e quindi “sparagnina” in sé.

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Ha ripreso il via la rassegna “Favole d’agosto”, dove ci sono i burattini che arrivano con la loro esuberanza a indicarci la morale, sottoforma di battute acide e allegorie. Ci sono ormai degli appuntamenti consueti, che i residenti (e non) di Santarcangelo sanno di potersi aspettare; questo è sicuramente uno di quelli molto attesi, lo dimostrano i numeri di partecipanti, di anno in anno sempre più numerosi. Sono 19 anni che l’Istituto dei Musei Comunali di Santarcangelo, assieme al Comune di Poggio Berni punta su questa forma di teatro popolare di piazza e sul racconto di storie spesso paradossali per divertire i bambini e i loro accompagnatori, nelle serate estive che sanno tanto di vacanza. Le date interessate sono quelle del giovedì a partire dal 16 luglio fino al 13 agosto. I luoghi sono invece il giardino del Museo Etnografico oppure (per il 23 luglio e il 6 agosto) il Teatro Aperto di Poggio Berni. La direzione artistica della rassegna è curata anche quest’anno dall’Associazione “I Burattini Cortesi” di Bergamo e, come di consueto, l’ingresso è gratuito: parola di Arlecchino, Gioppino, il Famelico Lupo, Pulcinella e Fagiolino. Appuntamento alle ore 21.

mer 01 lug 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

39 anni sono l’età della riflessione e, talvolta, del ritorno sui propri passi. Il Festival ritorna sulle vie della città, come più e più volte annunciato lo scorso anno, così come nelle edizioni precedenti si percepiva questa necessità, si coglievano i malumori dettati dai numeri sempre meno esagerati. Era ben più di un sentore, erano certezze: il Festival doveva ritornare dalla gente, le persone dovevano riappropriarsi di una formula a loro più congeniale. Dal programma si vedono location che erano ormai in disuso, quelle stesse che però conferivano una fascinazione speciale. Possibile che non fosse chiaro a tutti che uno spettacolo visto nella piazzetta delle monache avesse una marcia in più rispetto allo stesso, collocato al chiuso, solo per pochi, magari dovendolo raggiungere con il pulmino? E il teatro a libera fruizione, senza prenotazione e senza biglietto? Si, si, c’è anche quello. 

mer 15 lug 2009 - Notizia di cultura - scritto da Succi Daniela

Una mostra importante, di quelle da non perdere, è in corso presso la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea Villa Franceschi. Si tratta di un importante omaggio a Aldo Borgonzoni, un maestro della pittura capace di scavalcare i tempi con destrezza, padrone di molti stili, in quasi 70 anni di pittura. Sono molti gli “ismi” che segnano lo stile di Borgonzoni. Passa dal naturalismo espressionista all’astrattismo e al neocubismo negli anni ’40, per proseguire sulla strada del neorealismo, riapprodando all’astrattismo negli anni ’90, con una lunga riflessione naturalista dagli anni ’60 agli ’80. Uno spazio temporale enorme, che giustifica l’attenzione del maestro alle trasformazioni sociali: la guerra, la resistenza, i mestieri legati alla terra, i lavori dei campi e come questi sono mutati con l’avanzare dell’industria.

mer 15 lug 2009 - Notizia di cultura - scritto da Succi Daniela

E’ il 22 luglio e questa notte a Riccione c’è un raduno di stelle: dive e divi ospiti del primo “Premio per un soggetto cinematografico”. C’è anche un giovanissimo documentarista che si chiama Michelangelo Antonioni. Si tratta di una notte di tanti anni fa, esattamente del 1939. Vittorio Mussolini indice un premio, in virtù della sua passione per il cinema, in virtù anche della facilità che ha Riccione nell’attrarre i vip e magari anche per una certa voglia di ricalcare certi fasti americani. Un premio nato in un momento storico molto critico e per questo motivo durato solo tre edizioni. Ricorre il 70° anniversario e un libro, che viene presentato proprio in questi giorni, ne ripercorre i fasti, mai tralasciando il momento clou: danzando sull’abisso porta il lettore dal veglione con le stelle alla guerra, dall’euforia alla disperazione. Un libro ideato da Fabio Bruschi, direttore di Riccione Teatro, curato dal regista e storico del cinema Marco Bertozzi e “vestito” graficamente da Giovanni Tommaso Garattoni. Una grande ricerca di immagini e testi, con gran parte della documentazione inedita. Il libro si compone di 4 capitoli: visus, testimoni e documenti per un totale di 13 autorevoli interventi. Così cita un tratto di prefazione di Fabio Bruschi: “Quel Premio Riccione d’anteguerra, sull’orlo dell’abisso, si pone qui come oggetto d’indagine sufficientemente circoscritto, nel quale indagare, sulla discontinuità di un cambiamento epocale 8dalla dittatura fascista alla democrazia repubblicana) alcuni importanti elementi di continuità”. 

mer 26 ago 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

MalaFesta, quattro giorni di arte sotterranea. Partita in sordina, è arrivata alla sua terza edizione con un programma di tutto rispetto, e con numeri al suo attivo che cominciano a inserirla d’ufficio al fianco degli appuntamenti culturali importanti in città. Malafesta è un progetto artistico dell’associazione Ora d’Aria e si è proposta per la prima volta con un progetto di teatro legato alla tradizione dei Malatesta (da qui, appunto, MalaFesta), ma la rassegna è passata un poco sotto traccia anche per la giovane età del gruppo organizzatore. L’anno successivo MalaFesta si è tenuta a luglio ed è stata in un certo senso fagocitata dal festival del teatro che la ospitava, malgrado il tema avvincente, legato al circo a cielo aperto (l’installazione dei pratini è ancora in essere) mentre quest’anno ha finalmente tutto lo spazio che merita.

mer 26 ago 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

 

A Santarcangelo sono sbarcati i nazisti, e lo hanno fatto proprio il giorno della Liberazione. O forse il giorno dopo. E’ stato il tormentone dell’estate, sono circolate delle foto “scabrose” (non erano escort seminude, ma omaccioni fin troppo vestiti con le uniformi del Terzo Reich) e scattate interrogazioni parlamentari.

 “Mi dispiace che il sindaco Morri abbia preso posizioni senza conoscere nulla dell’accaduto, andrò a chiedergli spiegazioni”: così si difende Bruno Rossi, presidente della sezione di tiro a segno nazionale di Santarcangelo, il quale si lamenta di non essere mai stato contattato da nessuno per avere un chiarimento. “Si è trattato di una gara nazionale di Ex ordinanza (armi dismesse appartenute a un esercito, ndr), sono gare che vengono organizzate da circa trent’anni e da quattro hanno carattere nazionale – tiene a spiegare Bruno Rossi – sono state scelte le due giornate del 25 e 26 aprile, ma conoscendo il luogo dove viviamo ho evitato ogni apparizione per il 25, giornata di sole gare, per spostare tutte le premiazioni e gli ospiti al 26”.

 

mer 26 ago 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Parte tra pochi giorni un progetto, un motivo nuovo per andare al museo, anche per chi le opere del Cagnacci le ha già viste: si va a prendere un libro. Libri in prestito al museo? Non esattamente, forse è meglio dire libri in regalo temporaneo. Questo infatti è lo spirito del book-crossing: voler condividere con qualcun altro, chiunque qualcun altro, un libro che ci ha particolarmente toccato. Oppure, perché no, un libro di cui vogliamo disfarci ma che ad altri potrebbe interessare. Il Musas mette a disposizione le sue sale il 6 settembre per lo scambio dei libri. Chi entra al museo (il cui orario, dal martedì alla domenica, è dalle 16,30 alle 19,30 - l’ingresso è gratuito), approfittando di una visita alle sale espositive, può lasciare su qualche ripiano un proprio volume e portarsene via un altro. Anche coloro che non hanno libri da regalare possono cominciare a prenderne su uno, per poi rimetterlo in circolo una volta letto.

mer 23 set 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

A sentir qualcuno, la crisi non c’è o comunque la ripresa è già iniziata. Peccato che per i comuni mortali le difficoltà aumentino ogni giorno e non di poco. Pertanto il sindaco di Santarcangelo ha pensato di distribuire, subito, aiuti ai lavoratori in difficoltà. “Stanno per esaurirsi gli effetti degli ammortizzatori sociali – conferma Morri – le persone hanno bisogno adesso”. A tal proposito è stato messo a punto un provvedimento a favore di chi ha perduto il posto di lavoro, istituendo un fondo da 100mila euro. I beneficiari devono essere residenti a Santarcangelo e avere una condizione di precarietà lavorativa a partire dal 1 ottobre 2008. “Al primo posto per noi ci sono le famiglie e le imprese – dice il sindaco - era nel nostro programma e lo stiamo attuando”. Altra promessa elettorale riguardava le abitazioni: quindi 22 nuovi appartamenti di edilizia popolare dovrebbero essere pronti da assegnare entro la fine di questa legislatura, attraverso un nuovo regolamento. Grazie all’accordo raggiunto con Acer, gli alloggi e sorgeranno in via Alessandrini (12 appartamenti) e in via Scalone (10). “Per quanto riguarda il piano casa – spiega ancora Morri – seguiremo la delibera regionale e lasceremo le stesse percentuali che vi sono stabilite”. Tale delibera consente ai comuni di escludere ampliamenti o fissare limiti agli stessi, allo scopo di tutelare il territorio. Il comune di Santarcangelo ha infatti deciso di escludere dagli ampliamenti gli edifici e ghetti storici di interesse architettonico e storico-culturale che si trovano sul territorio. Possono essere ampliate le costruzioni di carattere rurale e gli edifici di crinale, ma con limitazione per quanto riguarda l’altezza. Quindi Morri insiste sulla tutela dell’ambiente, dell’amenità del paesaggio e della qualità urbanistica. 

mer 23 set 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il Comune di Santarcangelo va a caccia della qualità. In tanti modi: attirare il turismo più esigente; farsi riconoscere per l’attenzione all’agricoltura, specie se biologica; entrare nei circuiti del “buon vivere”. Pertanto, è sulla griglia di partenza il tanto atteso mercato agricolo, già più volte dibattuto durante l’ultima legislatura. E’ stato portato in consiglio l’accordo con le associazioni agricole ed è stato approvato il regolamento per la sua attuazione. Ora la aziende interessate, una decina al momento, devono dichiarare la loro disponibilità. Successivamente sarà compito del comune verificarne i requisiti, come ad esempio vendere prodotti del territorio, essere produttori e non solo rivenditori, essere in grado di effettuare la vendita dei propri prodotti. L’area più idonea individuata sarà sotto la tettoia del parcheggio Francolini e la mattina scelta è quella del sabato. Di qui marchio per valorizzare i prodotti agro-alimentari del territorio: sarà la Denominazione Comunale di Origine (De.C.O.), che tutelerà e farà conoscere i prodotti tipici, quali la cipolla santarcangiolese (nei dintorni, i nonni tutt’ora chiamano i santarcangiolesi “I zvùlòtt”, ovvero i cipollotti) e il formaggio stagionato in grotta, sul quale da un paio di anni è in corso di sperimentazione grazie alla collaborazione con l’Università di Bologna. Per questo progetto l’assessore Coveri chiede l’appoggio dei produttori e di tutti i cittadini in generale, perché lo spirito identitario (riconoscere il prodotto come proprio) può, deve fare la differenza. 

mer 21 ott 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il Comune di Santarcangelo anticipa 50 mila euro all'associazione Città Viva. Ne dovrebbero arrivare 100 mila dalla Provincia di Rimini, da suddividersi in parti uguali tra Comune e associazione. In attesa che la cifra venga erogata, il sindaco Mauro Morri ha pensato di accelerare i tempi cosicché Città Viva possa cominciare a muovere i propri passi nel cammino della riqualificazione. Comune e Città Viva hanno partecipato infatti al bando regionale per l'assegnazione dei fondi a favore della riqualificazione del commercio nei centri storici, intesi appunto come centri commerciali naturali. Il progetto presentato alla Provincia riguardava nello specifico via Cesare Battisti, oggetto negli ultimi anni di grande attenzione, tanto da farla diventare parte integrante della passeggiata Clementina tra il centro storico e il Campo della Fiera. Il progetto riguardava inoltre un ritocco complessivo del centro come per esempio il rifacimento delle tende degli esercizi, il cui colore è predefinito in base all'area (geografica) di appartenenza.

mer 21 ott 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il primo libro è arrivato grazie a un Progetto di Territorio della Provincia, il secondo è scaturito con naturalezza dalla documentazione di un convegno. Una scrittura dei ricordi, vera, non deformata da liriche gratuite, anzi con spazio a quelle che talvolta sono le vere crudezze della vita. Persone qualunque, che si incrociano ogni giorno per le vie di Santarcangelo, hanno messo a disposizione i loro ricordi, per farci godere di un qualcosa che non c'è più ma che ci appartiene comunque. Artefice di questo lavoro è Giovanna Gazzoni, ex insegnante a "riposo". No, Giovanna Gazzoni di fare la pensionata in pantofole, relegata al solo ruolo di casalinga, proprio non ne vuole sapere. Raggiunta l'età della pensione si è subito iscritta alla Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari, dove studia l'arte di addentrarsi nelle memorie collettive, con una metodologia che si chiama scrittura dell'agorà. Il percorso futuro è ormai segnato: scrivere per altri, per coloro che non ne hanno possibilità. Il metodo si basa sulla raccolta di racconti in maniera rigorosa con la registrazione e la sbobinatura integrale, senza omettere pause e ripensamenti di chi racconta. Il passo successivo riguarda la narrazione di quello che si è ottenuto, la stesura omogenea del flusso dei ricordi. Poi, il testo viene sottoposto al titolare delle memorie per eventuali aggiustamenti, quindi si passa alla pubblicazione. 

mer 21 ott 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A scuola di italiano, per integrarsi. Sono partiti i corsi di lingua italiana, gratuiti, destinati agli stranieri residenti nel comune di Santarcangelo, organizzati dal Centro per le famiglie dell'Unione dei Comuni Valle del Marecchia. Il numero degli stranieri va aumentando negli anni. La conoscenza della lingua è ovviamente fondamentale per l'integrazione, lo scambio, il confronto e la possibilità di condividere i saperi. Attualmente nel comune di Santarcangelo risiedono 1.293 stranieri, di cui 1.109 extracomunitari. I nuclei familiari sono 380 e le donne sono 704. I ragazzi in età scolare, dai 6 ai 14 anni, sono 126. Le nazionalità di appartenenza con i numeri di maggior rilievo sono gli albanesi con 306 presenze, i cinesi sono 166, le provenienze dal marocco sono 162 e i rumeni 106. I rimanenti si dividono in una miriade di provenienze differenti, tra cui sammarinesi (sono extracomunitari), argentini, cingalesi eccetera. 

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una settimana promossa dall'Unesco per la "Consapevolezza Ecologica e per uno Sviluppo Sostenibile". L'ingresso nel "Circuito Comuni virtuosi". "La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti". La sostituzione dei cassonetti e l'avvio dell'era "E-Gate". Novembre: un mese sotto l'insegna della consapevolezza ecologica e dello sviluppo sostenibile. Una presa di posizione forte da parte della Pubblica Amministrazione, un segnale ai cittadini che il cambiamento in fatto di ecologia non è più in divenire, è già in atto. Sono in via di preparazione degli opuscoli che saranno distribuiti agli studenti, il tema è l'educazione allo sviluppo sostenibile. "Consumabile" è una guida tascabile, con un linguaggio accessibile, dedicata agli studenti delle scuole elementari e medie che verrà distribuito a giorni, così come un opuscolo un poco più complesso ideato per gli studenti dell'Istituto Molari e per gli insegnanti. Il comitato italiano di Unesco Dess ha scelto per il 2009 il tema "Città e cittadinanza" e gli opuscoli dovrebbero essere un veicolo per sviluppare negli individui e nelle collettività azioni responsabili e ottenere città sempre più attente ai temi dell'ecologia e della solidarietà. Il Comune ha aderito proprio in questi giorni al Circuito Comuni Virtuosi, stanno appoggiando il progetto anche molti negozianti, i quali, approfittando del periodo natalizio, si occuperanno di distribuire le sportine di tela che caratterizzano tale circuito.

mer 04 nov 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

Ops... è già San Martino! Stanno spolverando le corna per appenderle all'arco e chi non conosce il dialetto sappia che hanno strettamente a che fare con il sottotitolo della regina delle fiere: la fiera dei becchi... Contemporaneamente, stanno montando le osterie, chissà, magari per affogare i dispiaceri dello scoprirsi il "palco" sulla testa? E' il giro di boa dell'autunno, è (dicono) il mese più mesto dell'anno, ma il periodo di San Martino non consente pensieri uggiosi, si brinda con la Cagnina e si fa merenda con le caldarroste. Ci saranno le postazioni gastronomiche in piazza Marconi, in via De Bosis e in vari punti del centro, la gettonatissima polenta, la piadina farcita, i dolci; quest'anno, nell'arena del Campo della Fiera troveremo anche uno stand con specialità trentine, per chiudere la merenda con ottimo strudel e un bicchiere di vin brulé. La Fiera di San Martino è un appuntamento che non ha conosciuto soste da secoli, che non ha sentito crisi nemmeno in periodi in cui frequentare fiere era poco "à la page", che tutt'ora, momento magico per tutto quello che riguarda il cibo legato al territorio, emerge con prepotenza in mezzo alle decine di altre fiere autunnali. Moltissime le persone, tante da formare delle vere "fiumane" lungo le strade. Molti i pullman pieni di turisti, li si vede scendere all'inizio delle bancarelle (sono 500 espositori) e li si vede risalire alquanto alticci qualche ora dopo, carichi di pacchetti. Sì perché la festa propone bancarelle alle quali non è possibile sottrarsi. Ed ora gli imperdibili: la "Casa dell'Autunno" in piazzale Marini con le specialità gastronomiche delle varie regioni italiane, con i meravigliosi tomini, e le olive, e i cioccolatini e i salumi... 

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"La piada nel testo". Sabato 7 novembre, in piazza Ganganelli dalle ore 15 alle 18, un'occasione per vedere una cosa diversa dal solito. Una dimostrazione di manualità, che anticipa di un giorno il palio della piadina. La presentazione del ciclo completo di due arti che, almeno in Romagna, viaggiano strettamente a braccetto: la creazione della teglia e la preparazione della piadina. Una dimostrazione, quella della teglia, che non riguarda attività museali, saperi su cui nessuno ha più dimestichezza, ma riguardano il quotidiano di una famiglia. Maurizio Camilletti e sua moglie Rosella Reali, santarcangiolesi, con grande coraggio nel 1998 hanno preso su famiglia e bagagli e si sono trasferiti nel regno incontrastato del testo da piada: Montetiffi. Rosella è la discendente di una antica famiglia di tegliai proprio di Montetiffi, quindi la coppia è andata alla ricerca di origini che in qualche modo gli appartenevano. Da Montetiffi si ricavano le migliori materie prime, quindi, pragmaticamente, proprio lì sono nati i tegliai molto, molto tempo fa.

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La città di Santarcangelo festeggia il centenario della nascita di Gaetano Marini, Lele per i tanti amici. Era il 15 novembre 1909 e in una casa di piazza Molari, presso la famiglia dei conti Marini, nasceva il figlio Gaetano. Una persona che avrebbe portato cultura alla propria città, nuove mode, una certa attenzione alle arti. Un "simpatico lazzarone" che talvolta dimenticava di pagare il conto nelle osterie, ma che si faceva perdonare con i suoi atteggiamenti charmant. Egli, nipote della famosa attrice Teresa Franchini, aveva per il teatro una vera passione. Divenne il direttore della "Filodrammatica" santarcangiolese fino agli anni '60, per circa trent'anni, trasmettendo a molte persone del luogo la passione per il teatro.

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Per il quinto anno consecutivo, torna "Cibo come cultura". Un ciclo di conferenze che quest'anno propone due mondi che spesso a tavola si incontrano: le erbe e il pesce dell'Adriatico. Letture e degustazioni, ricette, storia, aneddoti e tradizioni che accompagnano l'alimento discusso, in base al territorio di provenienza. "Cibo come cultura" prevede anche quest'anno la formula degli anni scorsi: le prime due serate dedicate alla conoscenza di un prodotto e la terza serata in compagnia di un "luminare"esperto di cibo in generale. Venerdì 20 Fabio Fiori e Adriano Barberini saranno i relatori di "Storie di mare e di pesca. La ricchezza del pesce povero". Il mondo della biologia marina, l'esperienza dello studio approfondito di un àmbito che incontra la pesca, il quotidiano, le esigenze del mercato. Come sta il pesce povero che tanto povero non è più, semmai quasi povero-estinto. 

mer 04 nov 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Da 14 simpaticissimi anni la Sagra Nazionale dei Cantastorie si svolge a Santarcangelo. Sembra una corsa all'indietro nel tempo, anche se si ascoltano spesso fatti di attualità. "L'artista decide in base al pubblico che ha davanti - precisa Mauro Chechi, un cantastorie che sarà sul palco di San Martino - si sceglie la ballata giusta vedendo il pubblico; in provincia di Grosseto si insegna l'arte della composizione improvvisata". Mauro Chechi, nell'ambiente è considerato un maestro della composizione in ottava rima, improvvisare con questo sistema metrico non è davvero facile: ascoltare per credere. Quest'anno si celebra il compleanno di una donna cantastorie, un'emiliana tutta pepe, che salirà sul palco assieme ai suoi 80 anni portati con tanto spirito e sagacia, come si conviene a chi abbraccia l'arte della poesia da strada. 

mer 16 dic 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

 

Un uomo con una pettorina gialla suona il campanello di casa. Comincia così l’era E.Gate. L’uomo è un incaricato di Hera e fa firmare il ritiro di un kit e velocemente spiega una rivoluzione copernicana in fatto di rifiuti. Alcuni pare che abbiano rifiutato il “dono”; altri, stralunati, aprono il kit al sicuro, lontani da occhi indiscreti. Ma, questione di tempo e ci faremo l’abitudine. Il kit comprende la chiavetta verde: l’incaricato spiega che è gratis ma non va perduta, perché poi le successive costeranno 15 euro. La curiosità di vedere quanti sacchetti verranno abbandonati fuori dai cassonetti in caso di smarrimento della chiave è alta. Comunque, prima di tutto si inserisce la chiave, poi si tira la leva, si butta il sacchetto, si chiude la leva e infine si estrae la chiave. Se questa viene dimenticata, un allarme (speriamo non troppo chiassoso) ci farà tornare indietro a riprenderla. A corredo viene consegnata anche una fornitura di 10 sacchetti neri, della dimensione giusta: finiti quelli, ci si adatta con quello che si preferisce, a patto che siano di simile capienza, massimo 15 litri. Il kit, oltre al nuovo sistema di raccolta dell’indifferenziato, propone anche un’organizzazione per la raccolta di quello che si può riciclare. Un secchiello con coperchio, marrone, per l’organico dove sistemare gli scarti di cucina e del giardino; un sacchettone verde per il vetro, uno giallo per plastica, acciaio e alluminio e infine uno azzurro per la carta. Chiudono il kit una guida alla raccolta differenziata per le utenze domestiche e un librettino che spiega passo-passo il sistema e.gate.

 

mer 16 dic 2009 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

 

A Santarcangelo il vasto programma delle iniziative natalizie potrebbe essere diviso i due filoni: intrattenimenti e i veri e propri giochi per i bambini da una parte, appuntamenti culturali principalmente per i grandi, fermo restando che i confini sono sempre labili e scavalcabili.

Per tutti gli alunni delle elementari è già “in funzione” l’Albero dei Desideri, di fronte alla Pro Loco: ciascun bambino può appendere il proprio bigliettino, il quale verrà poi letto da una commissione che decreterà i pensierini più belli. Premiazioni il giorno della Befana.

Tutti i sabati di dicembre, dalle 15,30 alle 18,30 per le vie del centro ci sono i Babbi Natale in concerto, con la collaborazione della Scuola Comunale di Musica G. Faini. Dal 19, fino alla fine delle feste, di fronte alla Pro Loco si accenderà un grande braciere, tutti i pomeriggi all’imbrunire; vin brulè e musica di strada a corredo, per un impatto davvero suggestivo.


 

ven 18 dic 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Come in tutti i territori di confine, quando Santa Giustina si senta trascurata dal proprio comune scatta la voglia di secessione. Nella frazione riminese lo scontento è dovuto soprattutto al traffico, con la via Emilia che spacca il centro abitato, costringendo chi la deve attraversare a slalom fra camion e novelli Schumacher. Inquinamento, rumore e purtroppo anche incidenti mortali colmano la misura. E così nelle settimane scorse è spunato un cartello, appeso proprio sotto quello ufficiale di Santa: “Vogliamo cambiare Comune”. A Santarcangelo è stata poi depositata una petizione con circa 800 firme (così come al Comune di Rimini e alla Provincia) per chiedere, tra l’altro, la nuova circonvallazione e la pista ciclabile.

mer 16 dic 2009 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A fine anno è buona prassi scambiarsi gli auguri. Ecco come ci salutano alcune personaggi pubblici della nostra zona.

Stefano Vitali, Presidente della Provincia di Rimini: “Credo che il 2010 sarà un anno strategico per tutta la valle; Santarcangelo dovrà essere il motore di questo passaggio, da considerarsi storico. Lo reputo fondamentale per il futuro del nostro territorio. Auspico che sia un anno in cui tutti quanti possiamo unire le nostre forze per fare un buon lavoro, in quello che penso diventerà un territorio di punta della Provincia di Rimini. Auguro a tutti di saper lavorare assieme”.

Mauro Morri, Sindaco di Santarcangelo: “Per partire dal tema della natività proprio del Natale, vorrei mandare un augurio particolare a Benedetta, la bimba ritrovata in ottobre in una strada di Santarcangelo…l’auspicio è che la nostra città, nonostante la drammaticità delle circostanze le abbia portato tanta fortuna insieme al calore di una vera famiglia… e, con lei, simbolicamente, il mio augurio va a tutti i bambini… il futuro è loro e nessuno dovrebbe essere escluso dal diritto alla felicità”.

mer 27 gen 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una biblioteca per amica? Perché no, adesso c’è Facebook. Ci crede la Biblioteca comunale “A. Baldini”, capitanata dal suo direttore Pier Angelo Fontana, entrata nel social network più grande del mondo. A circa un mese dall’apertura del profilo, gli utenti che hanno richiesto amicizia sono quasi 400. “Questo servizio – commenta Fontana – ci permette, assieme alla mailing list, di ridurre notevolmente l’utilizzo della carta”. Intenti ecologici, ma anche la possibilità di raggiungere più persone e tenerle costantemente informate sulle iniziative culturali, inviare utili promemoria circa il prestito dei libri e, infine, accostarsi a un fenomeno culturale squisitamente trasversale, da parte di una struttura che per sua natura propone cultura tout-court.

mer 27 gen 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Basta la parola “motore immobiliare”, soprattutto se pronunciata dal sindaco Morri, per far insorgere “Una mano per Santarcangelo”. La lista civica considera il PSC nato vecchio e la colpa viene distribuita trasversalmente, senza risparmiare nessuno. Lo addita come parto della speculazione immobiliare; calcola che entro il 2012 ci saranno 2200 case in più, per contenere 5 mila nuovi residenti. “Il PSC, che il sindaco ha tanta fretta di approvare, ignora le richieste di bloccare l’espansione edilizia – spiegano i membri dell’Associazione – e puntare sulla ristrutturazione e riqualificazione dell’esistente, avanzate dalla società civile, dai forum cittadini e da diverse associazioni”. La proposta della lista civica, articolata in 11 osservazioni, è di investire e incentivare le ristrutturazioni e gli ampliamenti delle singole abitazioni, dando in questo modo lavoro alle tante piccole e medie imprese del territorio, senza favorire sempre i soliti grandi costruttori, piuttosto che pensare a nuove aree di espansione urbana. L’invito che viene rivolto al sindaco è quello di vigilare, per evitare le speculazioni immobiliari.

mer 27 gen 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Dalla piada al kebab: spiegare l’oggi mediante una serie di immagini. Un concorso fotografico rivolto agli under 30, gestito dal centro giovani Ora d’Aria. A loro, ai giovani, il compito di traghettarci tutti quanti nel futuro che è già oggi, ovvero l’urgenza di integrarci e capirci. Sul sito web del comune è possibile trovare il bando di partecipazione, corredato anche da uno strano sottotitolo, “viaggio a bordo di un involtino primavera”. Il concorso non è strettamente legato al cibo, ma molta dell’integrazione passa proprio dalla tavola.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Comunità Montana Alta Valmarecchia. Siamo in pieno fermento, le cose non stanno andando tutte lisce, ma i tempi stanno stringendo: la Regione Emilia Romagna ha reso pubbliche delle date entro cui approvare lo statuto, se non c’è accordo potrebbe anche essere lo stesso Vasco Errani a porvi rimedio. Per un decreto del Presidente della Regione datato 21 dicembre 2009, i sette nuovi comuni che hanno recentemente fatto il loro ingresso in regione, erano tenuti ad approvare entro il 15 febbraio lo statuto. Sei Comuni hanno votato a favore della stessa stesura (Maiolo, San Leo e Talamello addirittura all’unanimità) mentre Casteldelci ha approvato uno statuto diverso.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Codice Donna, dal 24 febbraio al 27 marzo: un programma lungo un mese, preparato dalle donne ma rivolto anche agli uomini. Nel mettere a punto il programma, il “Coordinamento donne elette nei Comuni dell’Alta Valmarecchia” ha tenuto ben presente di non voler preparare un invito alla Festa della Donna, concetto oggi ormai ridotto alla compera di cioccolatini e stantìe mimose. E’ stato messo a punto un programma che, ben lungi dai festeggiamenti di convenienza, va a pescare in concetti tipo: “differenza, genere, diversità, complessità risorse e potenzialità”.

Il programma è creato da donne che si sono messe in gioco per un concetto del sociale che spesso viene accantonato da logiche di interesse (maschilista?). Ma non vuole rievocare un passato femminismo, bensì far riflettere sulla semplice verità che le donne ci sono state, ci sono e ci saranno: malgrado le difficoltà che la storia ma soprattutto il presente ci espone con chiarezza.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La frana che ha interessato nei giorni scorsi la strada provinciale 6, che collega il paese di Maiolo alla via Marecchiese, ha letteralmente spazzato via un pezzo di strada. Si tratta dell’unica via che possono percorrere i mezzi pesanti per raggiungere Maiolo dalla bassa valle, passando da Ponte Baffoni. L’unica alternativa per i camion è passare da San Leo, fino a Madonna di Pugliano a da lì a Maiolo. Per fortuna per quanto riguarda le automobili ci sono altre due strade: una provinciale, che però è praticamente a corsia unica, e una strada provinciale che collega Maiolo al centro di Novafeltria tramite il ponte sul fiume che però ha portata e larghezza limitate.

Per fortuna la frana ha interessato un tratto privo di abitazioni, quindi non ci sono state evacuazioni; il suo fronte è molto lungo e qui sta il problema del ripristino della viabilità. I monitoraggi sono stati assidui nei giorni scorsi e la zona è stata tempestivamente controllata dai funzionari di Bologna, dai tecnici della Provincia, così come i sopralluoghi della Protezione Civile, soprattutto per verificare che la situazione non peggiori.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Eirene – voci in dialogo fra culture, edizione 2010. Al via la decima edizione, il cui tema è tutt’altro che sibillino: “Che ‘razza’di mondo è questo? Aspettavamo braccia, sono arrivati uomini e donne”. Come già preannunciato dal tema del concorso fotografico rivolto ai giovani, chiuso da pochi giorni, gli incontri quest’anno sono rivolti al confronto, all’integrazione dei nuovi arrivati, di tutti coloro che sono altro da noi, ma noi lo stanno diventando. Punto fondamentale, capire fino a quanto è giusto mutare e quando è doveroso mantenere la propria differenza.

Eirene è nella mitologia greca la dea della pace: anch’ella figlia di Zeus, era incaricata di sorvegliare le porte della dimora del potente padre, contribuendo, appunto, a mantenere la pace sull’Olimpo. Eirene 2010 è simbolicamente incaricata di sorvegliare le porte, aiutando coloro che le attraversano ad aprirsi al nuovo.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Luigi Berlati è il nuovo presidente del consiglio comunale di Santarcangelo e sostituisce il dimissionario Filippo Sacchetti, ora numero uno del PD santarcangiolese. “La mia esperienza di arbitro di calcio mi porta a riconoscere che il rispetto delle regole del gioco è fondamentale per garantire il risultato giusto ed incontestabile”. Così si presenta Berlati, 36 anni, primo mandato elettivo, primo incarico di questo livello: “Chi ricopre una carica elettiva - prosegue - deve avere come meta la prospettiva futura della comunità e, per questo, uscire da logiche individualiste e strumentali. La pubblica amministrazione sta attraversando un momento delicato, una fase evolutiva che sicuramente va sostenuta verso la direzione giusta”.

mer 24 feb 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il RUE è il Regolamento Urbanistico Edilizio. Determinerà il nuovo assetto urbanistico di Santarcangelo insieme al PSC (Piano Strutturale) già adottato e su cui sono in corso di esame le osservazioni) e al POC (Piano Operativo Comunale). Dall’approvazione del RUE, avvenuta a metà febbraio, si apre un periodo aperto alle osservazioni, per concludere la regolamentazione ufficiale entro l’anno in corso. La linea su cui si è lavorato riguarda la sostenibilità ambientale, che sappia soddisfare i bisogni delle generazioni attuali senza compromettere quelli delle generazioni future. Come da indicazioni di Agenda 21, di cui scrivemmo lo scorso anno nel periodo degli incontri sul PSC.

mer 24 mar 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Nuovi incentivi sulla rottamazione dei... libri. Qual è il guadagno? Che aumentano i lettori, e leggere aumenta lo spirito critico rispetto alle cose, quindi leggere ci rende attori un poco meno passivi rispetto alla vita. A Santarcangelo si procede a tutto ritmo con le iniziative legate ai libri. Oltre ai gruppi di lettura in biblioteca il giovedì sera, dopo "Nati per leggere" dedicato ai bambini e che sviluppa i propri momenti cultural/ludici in biblioteca con"Venerdì si legge" e negli ambulatori pediatrici, a pochi mesi dalla partenza dell'iniziativa "Libri in libertà" del Musas, si procede a passo spedito verso "Seminar libri". 
Si tratta di una collaborazione fra la Biblioteca Baldini e la Coop La Fornace che fa seguito ad altre analoghe iniziative in provincia, che fanno parte di un progetto cui hanno aderito alcune biblioteche del polo romagnolo. In questo caso la Baldini trasferirà un centinaio di testi, fra narrativa e saggistica, dalle sale di via Cavallotti al supermercato di via Costa, dove ad accoglierli ci sono degli scaffali in bella vista e parecchi clienti, sorpresi da questa novità. 

mer 24 mar 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Tonino Guerra ha appena festeggiato i novant’anni. Santarcangelo e Pennabilli ovviamente si sono date da fare per rispondere all’evento nel migliore dei modi. O almeno, speriamo che Lui ne sia contento. Il suo carattere fiero e critico, d’altra parte, è proprio quello che gli ha permesso di vedere le cose da un punto di vista ‘altro’ rispetto a tutti gli altri. Gli ha permesso per esempio di trovare la bellezza nelle piccole cose che quasi la maggioranza delle persone dà per scontate. Gli ha permesso di saperle raccontare, dotandole di una nuova luce: quella del sublime, non più certo dell’oblìo. Il 16 marzo, giorno del compleanno, c’è stata a Santarcangelo l’inaugurazione della mostra “Opere di Tonino Guerra” al Monte di Pietà, (Via della Costa 15) e alla Sala dei fabbri (Contrada dei fabbri 15) -e una videoconferenza nella Sala consiliare, tenuta da Tonino Guerra e dal Sindaco Mauro Morri, collegati con gli amici russi di Mosca.

mer 24 mar 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il nuovo metodo della raccolta dei rifiuti comincia a fornire i primi dati. A due mesi dalla rivoluzione, le abitudini dei cittadini santarcangiolesi si stanno modificando: chi vaga con la chiavetta verde sempre in tasca, fantasticando di poterla introdurre anche nel computer (quanti byte avrà?), chi confida di portarsi il sacchetto (non più maleodorante, avendo tolto l'organico) andando al lavoro e lasciarlo laddove non c'è bisogno di aprire nulla se non con un pedale (per esempio a San Mauro Pascoli). C'è chi, meno scrupoloso di tutti, getta tutto quello che prima veniva buttato nel cassonetto grigio in quello marrone: solo un cambio di colore, un fastidio minimo. Capita anche di sentirsi chiedere la chiavetta in prestito, così, due minuti solamente per buttare i propri rifiuti, non è una bugia, la frase è questa: "ho dimenticato la chiave a casa, posso usare la tua?". Si è potuto anche notare il bruto della situazione che, noncurante di chi lo potesse vedere, alzava con uno strattone lo sportello opposto alla cupola chiusa ermeticamente e buttava tranquillo i propri rifiuti (non sé stesso, peccato). 

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Quest'anno i balconi di Santarcangelo fioriranno per la XXII volta. Non c'è male per un'iniziativa partita quasi come sfida da parte dell'Associazione Noi della Rocca. All'Associazionee, tutt'oggi capitanata dall'impareggiabile Luciana Donini, si è negli anni aggiunto il Comune, seguito poi da Blu Nautilus per la parte commerciale e quindi dalla Provincia di Rimini con un premio all'imprenditoria femminile, fortemente voluto da Leonina Grossi. 
Il cartellone di quest'anno vede la partecipazione di un nuovo partner per la parte culturale: la Seven Arts di Tiziano Corbelli. Si parte con un'anteprima: l'8 maggio una estemporanea di pittura distribuita in vari locali della città e riunita il 15 e 16 lungo la scalinata. Quest'ultima sarà uno dei punti di passaggio obbligato, perché occupata da cima a fondo con iniziative. Oltre la pittura appunto, c'è Passioninsieme che intitola la sua presenza di quest'anno a "Sole e girasoli" ed espone i curiosi oggetti d'arte dei suoi associati: un gruppo di ricamatrici di Rimini presenta i propri merletti fatti rigorosamente a mano, mentre una mostra fotografica di Ivana Manenti concluderà la salita. 

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Un grosso quantitativo di rifiuti, abbandonati abusivamente in via Guado Marecchia, la strada che porta al Parco della Cava a Poggio Berni. A "inaugurare" questo vergognoso sito non è sicuramente stato un privato cittadino, bensì uno che con certi materiali ci lavora: il primo grosso abbandono era infatti composto da parecchi sportelli di automobile e varie parti di carrozzeria. A quel cumulo di ferraglia, si sono poi aggiunti nelle settimane un divano, un materasso e immondizia varia. Insomma una vera discarica abusiva a cielo aperto. 
"Il Comune di Poggio Berni si è attivato subito - annuncia la dottoressa Tamburini, responsabile dell'Ufficio Ambiente - infatti la nostra prima richiesta di prelievo all'Hera risale al mese di dicembre; gli incaricati si sono recati sul posto ma non hanno ritirato nulla perché si tratta di un tipo di rifiuti che esula dalle loro competenze".

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A Santarcangelo si può scegliere. Il testamento biologico, o dichiarazione anticipata di trattamento, dal 15 aprile è diventata una realtà per tutti i residenti. Si tratta di un tema negli ultimi anni ampiamente discusso un po' ovunque, per il fatto che le nuove scoperte in campo medico danno la possibilità di prolungare la vita per molto più tempo, anche rispetto a pochi decenni addietro. Ma per alcuni, prolungare la vita non è sufficiente, deve esserci anche una qualità di vita, altrimenti lo scivolamento nel famigerato accanimento terapeutico è dietro l'angolo. 
Si legge, nell'Art. 1 del Regolamento per il Registro dei Testamenti Biologici: "Il Comune di Santarcangelo di Romagna, nell'ambito della propria autonomia e potestà amministrativa, tutela la piena dignità delle persone e ne promuove il pubblico rispetto anche in riferimento alla fase terminale della vita umana". 

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A Pennabilli aprirà un Ostello della gioventù. Un modo interessante per avvicinare il turismo all'Alta Valmarecchia, dove i giovani transitano di frequente, vuoi per il museo del calcolo, vuoi per la rassegna del teatro di strada e, non ultimo, per le bellissime escursioni nel verde che è possibile fare nei dintorni. Dall'Ufficio Tecnico, infatti, non nascondono il desiderio di attirare nell'arco dell'anno parecchi giovani, gruppi sportivi, le scuole e anche molti appassionati di turismo verde. 

mer 21 apr 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Ma cosa succede a Pennabilli? Comune commissariato dopo che il 30 marzo 10 consiglieri su 16 hanno rassegnato le dimissioni. Commissario è Giovanna Longhi, viceprefetto di Rimini. I consiglieri comunali della Lega Nord (in maggioranza con il PD) hanno silurato, assieme ai colleghi del PDL, il sindaco Antonio Valli; non sfiduciandolo in consiglio, ma dimettendosi e facendo così decadere l'intera amministrazione. 
Antonio Valli, da una ventina di giorni ex sindaco, ora dice la sua: "Tengo a precisare innanzi tutto - dice - le differenze che ho riscontrato tra la Lega Nord di Pennabilli e il partito nazionale. A Pennabilli la Lega nasce dai contrasti dentro a quel centrodestra che ha governato nella precedente legislatura. Fondare la Lega a Pennabilli da parte di una frangia di quella maggioranza è stata l'occasione per uscire da una coabitazione diventata impossibile. Nonostante i laceranti contrasti, tutti erano però accomunati dalla responsabilità per i disastrosi risultati del loro governo.

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Noi della Rocca, un'associazione che sembra una famiglia. Una famiglia allargata che in trent'anni è divenuta molto grande. E' appena uscito un libro che ne testimonia il percorso, non tanto per celebrare quello che è stato fatto, ma per lasciare un'impronta nel tempo, in modo che tanta esperienza non vada perduta. Un omaggio a chi non c'è più, a coloro che hanno dato tanto. Un omaggio al primo presidente, una persona davvero importante per Santarcangelo: Pippo Tassinari. Un libro che ripercorre i tre decenni con tanti racconti e aneddoti. Peccato non ci sia stato lo spazio per un dvd, perché esiste anche materiale video, con immagini che regalano uno spaccato di Santarcangelo come non è più. 
Da allora la città è stata come presa per mano da un gruppo di volenterosi e pian piano accompagnata verso la consapevolezza di avere molto da preservare, molto da valorizzare, molto da offrire. Il nome dell'Associazione, agli esordi, è stato per qualche mese oggetto di discussione, anzi, di rivendicazione di paternità. Infatti, nei simpatici tornei a pallone fra bar, il gruppo della Tavernetta, che non aveva nemmeno una squadra organizzata, decise di chiamarsi appunto "Noi della Rocca".

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

E' stato istituito un punto informativo, presso la sede della Comunità Montana, per agevolare il passaggio di Provincia e di Regione. I fruitori di questo speciale servizio sono i cittadini dell'Alta Valmarecchia, alle prese con una serie di cambiamenti amministrativi. Gli addetti del Punto Informativo si possono avvalere, di volta in volta, di un team di tecnici ed esperti, presso entrambe le Regioni e le Province, per dipanare il più tempestivamente possibile ogni possibile quesito dei cittadini. Sono state incaricate a questo servizio due persone, gli istruttori amministrativi Loretta Silvestri e Nadia Benzi. Aperto il 20 aprile, fra i primi contatti quelli riguardanti dubbi sulle riscossioni delle tasse: pago? Non pago? A chi pago?. Chiamano gli stessi impiegati dei sette comuni della Valle per avere informazioni sui nuovi referenti per tante pratiche da sbrigare.

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Guardando su internet, si trovano in vendita e in affitto diversi appartamenti "vista darsena"... Benissimo, non fosse che si tratta di Bellaria e di darsene non se ne vedono, anche se ne parlano da anni e anni. Il sindaco Ceccarelli, nel suo discorso di capodanno annunciò l'imminente partenza dei lavori. Non è stato il primo, anche durante la doppia legislatura di Scenna i lavori erano sempre lì lì partire. Partenza o no, le valigie sono pronte: infatti, gli espropri si sono svolti da tempo, quello che era da demolire è demolito. 
E ora? Il progetto iniziale, quello di Conti risalente a metà anni '90, non era mai piaciuto alla nuova proprietà della Portur, nel frattempo passata da Suzzi a Mulazzani.

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Gianni Succi è stato un protagonista del mondo sportivo clementino, il capitano che ha portato la squadra di calcio del Santarcangelo fino alla tanto sospirata serie D. Una meta che era sfuggita per ben tre volte all'ultima partita. Quando la cittadina ruotavano ancora attorno a un calcio sano e soprattutto semplice. Magari i calcioni c'erano anche allora, ma facevano meno male, non erano da primedonne. La fortuna ha voluto che ci fosse chi - Fabrizio Ferrini - girava per puro divertimento con la super8 al collo e riprendeva dei momenti ora divenuti storia 
Erano momenti di grande transizione: culturale (stava per nascere il festival del teatro in piazza), sociale e urbanistica. La fortuna ci ha messo lo zampino una seconda volta, perché ha voluto che ci fosse qualcuno a raccogliere documenti su documenti, gelosamente archiviati in ordine cronologico. Ed era il padre di Gianni Succi. Che ha conservato per esempio le copie di "Tutto Santarcangelo", il giornale che tutti leggevano. 

mer 19 mag 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La nuova scuola dell'infanzia di Canonica comincia ad essere una realtà, perlomeno sulla carta, dal momento che c'è un bando in corso e probabilmente molti architetti in questo momento sono al lavoro di progettazione preliminare. Canonica, così come le altre frazioni, sta diventando grandicella: i dati demografici indicano un costante aumento dei residenti, da 866 al primo gennaio 2007a 898 nel 2009 e 931 al primo gennaio 2010. Nulla di straordinario, tutto sommato, ma nei prossimi anni l'incremento è destinato a impennarsi. La nuova scuola materna è infatti una delle infrastrutture previste all'interno di un'area che comprenderà 55 nuovi appartamenti, alcuni dei quali già costruiti secondo un piano del 2007. Sono poi previste altre lottizzazioni di carattere residenziale, una delle quali di circa 12 appartamenti (calcolando la superficie utile complessiva, 1000 metri quadri, divisa per una media di 80 metri quadri per ciascun alloggio). Sul piano regolatore è prevista la costruzione di una nuova strada, parallela a via Fabbrerie, per decongestionare la viabilità, che a quel punto verrà rivista quasi totalmente. Lo stabile dove attualmente c'è l'asilo è di proprietà comunale e al momento non si sa nulla circa la sua futura destinazione, se diventerà una sede di servizi o se verrà ceduta a privati. 

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"Malatesta&Montefeltro" diventa un brand: un gruppo di esperti in marketing lavora per promuoverlo e commercializzarlo, anche all'estero. Si è tenuta da pochi giorni una conferenza programmatica a San Giovanni in Marignano dedicata al turismo nell'entroterra. "Malatesta & Montefeltro" raggruppa 27 comuni che dovranno agire in sinergia. La scommessa che si è andata delineando durante la conferenza è di riuscire entro la legislatura a portare a 200 mila le attuali 160 mila presenze turistiche annue nelle nostre colline. Strumento principale, tanta promozione turistica all'estero. 
Attualmente il rapporto su cento turisti che vengono nella nostra zona, 79 cercano il mare e 21 cercano la collina (o montagna). Nei prossimi 4 anni si farà molto per costruire un'identità comune da proporre alle fiere del turismo. 
Maurizio Melucci, nella sua nuova veste di assessore regionale al turismo parla di STL, ovvero sistema turistico locale per proporsi con numeri forti nel mercato internazionale. 

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il teatro di Sant'Agata Feltria, che teatro! Dedicato al ravennate Angelo Mariani, considerato uno dei più grandi direttori d'orchestra dell'800, questo piccolo teatrino è datato 1605 ed è il più antico d'Italia fra quelli interamente in legno, compresi i rulli che fanno calare il sipario e le colonne che sostengono i palchi. Un legno secolare, ormai come fossilizzato, più duro della roccia. 
Il teatro Mariani dal 5 febbraio di quest'anno si può visitare gratuitamente ogni giorno su richiesta, grazie alla gestione del Comitato per la Salvaguardia dei Beni Culturali. Ed è possibile vederlo nel suo pieno splendore, perché è stato oggetto di un attento restauro durato qualche anno e terminato nel 2002. 
Prima di allora, si trattava di uno spazio che a malapena faceva pensare ad antichi fasti, ma denaro per metter mano ai lavori non se ne trovava. Nel 1991, l'allora Presidente del Senato Giovanni Spadolini lo visitò e si rese conto del valore di questa struttura, che egli definì "Un pezzo di cultura mondiale".

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Un nuovo veicolo grazie al cinque per mille. Il volontariato è fatto anche di queste cose: la possibilità di ottenere denaro da investire per il bene comune in questo caso si concretizza e diviene un parco macchine con sei automezzi, pronti per le necessità dei cittadini. A Bellaria non c'è un ospedale, malgrado gli abitanti siano quasi ventimila. C'è il 118 che assolve ai problemi di prima assistenza e, nel caso, per lo smistamento verso accertamenti diagnostici e ricoveri. Gli ospedali di riferimento sono Rimini e Santarcangelo, ma anche Cesenatico e Cesena per alcune patologie o per esplicita richiesta dei pazienti.

gio 03 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il libro diventa mostra. Giovanna Gazzoni e Lidia Gualtiero, autrici di "A Santarcangelo c'erano le fabbriche" uscito nel 2009, mettono a disposizione gran parte del materiale raccolto per farne una mostra. Santarcangelo era un tempo un piccolo distretto industriale, dopo secoli da centro rurale. Come era cambiata la vita della gente con le fabbriche, e come è mutata ancora quando l'economia ha presi altri indirizzi ancora? . Una mostra quindi da vedere, per capire da dove veniamo e dove andiamo. L'inaugurazione è il 5 giugno, alle 18 presso il Musas. Marco Moretti leggerà alcuni brani scelti dal libro, accompagnato da Paola Sabbatani alla voce e fisarmonica, Roberto Bartoli al contrabbasso. L'esposizione è divisa in tre sezioni, oltre a un'appendice dedicata ai cortei del 1° maggio

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il 2010 è l'anno internazionale della biodiversità. La provincia di Rimini lo festeggia con l'ingresso di una fetta del Parco naturale del Sasso Simone e Simoncello nel proprio territorio. 
Però, a proposito di confini amministrativi "un lupo, quando passa la Cantoniera, non sa se è in Romagna o nelle Marche", fa notare Carlo Zaia, presidente dell'Ente Parco. Certo, a noi umani restano i problemi e le opportunità rappresentate da questa immensa risorsa naturale. Il parco ora è interregionale, unico caso nel panorama italiano. La parte pertinente al comune di Pennabilli - il 33% dei 5 mila ettari complessivi - è divenuta provincia di Rimini e vuole interagire con una realtà davvero differente: la costa. L'ingresso in Romagna ha comportato una riorganizzazione dell'assetto, una revisione delle normative, l'individuazione di nuovi referenti. La programmazione delle attività si rivolge naturalmente alle scuole, ma anche alle aziende, alle guide, ai naturalisti. Per tutto l'anno ci sono iniziative per seguire da vicino i progetti che il Parco ha in campo, dalla tutela del lupo a quella del gatto selvatico, per esempio. La provincia di Rimini, che prima contava solo sull'area protetta di Onferno vede salire vertiginosamente il proprio patrimonio naturale: dal 5% all'11% del territorio, che stando al PTCP approvato nel 2008, è destinato ad arrivare al 15% entro qualche anno. 

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"Prolungare la strada di gronda? Vogliamo essere interpellati e poter dire la nostra!" 
Marus è l'acronimo di Marecchia/Uso ed è un coordinamento di 15 associazioni del territorio, che riuniscono molte persone che si occupano di promozioni sociali e di volontariato. Ma come si incrociano Marus e la strada di gronda? La viabilità di vallata sta molto a cuore alle associazioni perché va a intaccare un territorio molto delicato: il letto del fiume Marecchia. Hanno un progetto e lo hanno chiamato "Valmarecchia - valorizzazione e tutela per lo sviluppo", stanno cominciando a raccogliere pareri dai cittadini con incontri che si svilupperanno nel corso dell'anno, per poi stilare un documento: lo scopo è far diventare il Marecchia un parco, quindi vincolarlo da eventuali predazioni di carattere urbanistico. 

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Non sono solo multe. La Polizia Municipale di Bellaria Igea Marina, a fare la parte della cattiva non ci sta e divulga i suoi piani per affrontare la stagione estiva appena cominciata. Intanto 10 agenti in più rispetto lo scorso anno, per incrementare il lavoro di presidio del territorio. Tra gli obiettivi strategici, la costituzione della Polizia Turistica, con agenti che sono in grado di comprendere, e parlare, le lingue straniere. I poliziotti poliglotti presidiano l'arenile da due postazioni fisse, una al Bagno 35 e una al Bagno 74; sono riconoscibili dalla divisa composta da pantaloni bianchi e maglietta azzurra, nonché stemma di ordinanza. Fanno da tramite fra l'amministrazione comunale e i cittadini, risolvono problemi e rassicurano i turisti, che vedono presidiata la spiaggia, altrimenti invasa dai venditori di ombrelli e prendisole. 10 agenti in più significa un'estate 2010 all'insegna della sicurezza, con presidi al mercato, sulle strade e ovunque ci siano eventi, in particolar modo per quanto riguarda la viabilità e i parcheggi. Un ulteriore nuovo servizio è quello del "Nucleo sicurezza urbana" un gruppo creato come deterrente per venditori abusivi, ma anche per prevenire le tante piccole truffe da parte di chi immancabilmente viene a "fare la stagione al mare" munito di carte truccate oppure dei tre famosi bicchierini. 

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Mercatini che propongono le eccellenze enogastronomiche locali? A volontà! A Bellaria-Igea Marina ce ne sono ben tre, due dei quali sono solo estivi e sono una vera novità, tanto che alcune piazzole sono ancora da occupare, da parte di qualche agricoltore o artigiano. Il martedì sera in via Ionio e in piazza Matteotti e il venerdì sera in via Ennio, in ottemperanza alla sacrosanta par condicio fra Bellaria e Igea, ci saranno in bella mostra, ma soprattutto in vendita, prodotti di alta qualità, provenienti esclusivamente dalla nostra regione. Olio, miele, vino, prodotti da forno, farine speciali, formaggi e tutto quanto ci ingolosisce di più e più mette a rischio la fatidica prova-costume; ma quel bendidio che il nostro territorio offre è tutto naturale, quindi meglio la salute che linea. 
Il mercatino della domenica mattina, invece, dovrebbe proseguire per tutto il 2010, dalle 8 alle 13 sull'incrocio (pedonale) tra via Pascoli e viale Polo Guidi. In questo caso i prodotti oltre a essere esclusivamente della zona vengono venduti direttamente dai produttori agricoli. 

mer 16 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Sasso Simone e Simoncello rispondono alla Notte Rosa con la Notte Mite e giocano pure d'anticipo. La notte scelta è quella di plenilunio del 26 giugno, scelta obbligata perché la luce della luna gioca un ruolo fondamentale lungo i sentieri del parco, per la sicurezza ma anche per la fascinazione che può dare a questa iniziativa. La Notte Mite si articola in tre percorsi distinti, indirizzati a grandi camminatori, medi camminatori oppure aspiranti camminatori (anche mamme con bambini, ma taciturni, spiegheremo dopo perché). Partenza alle ore 21 da tre differenti siti, arrivo alle 3.30 (con molte soste nel frattempo) al rifugio dell'eremo, dove Elisa Ridolfi e Riccardo Bertozzi terranno un concerto di musica fado - e qui un pile per garantire la comodità sull'erba umida non ci starebbe male - poi colazione per tutti. A quel punto lo spettacolo lo offre ancora una volta la natura con il sorgere del sole, infine rientro ai punti di partenza con il servizio di navetta. 

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Quarant'anni di teatro in piazza, quarant'anni di convivenza fra cittadini, artisti, appassionati e critici. Nel frattempo il teatro ha fatto in tempo a mutare tante forme espressive, stravolgere i tempi per raccontare cose, vedere tramontare mostri sacri e vederne emergere di altrettanti. In mezzo è passata anche tanta fuffa, ma questo fa parte di ogni arte, il tentativo di buttarcisi dentro senza averne capito un bel niente. Nel frattempo anche la cittadina di Santarcangelo è cambiata molto, non è più il paesino un tantino arretrato di Romeo Donati, i clementini purosangue hanno fatto un po' di spazio ai nuovi arrivati, quelli che adesso il Festival se lo ritrovano già consolidato, e forse lo danno anche un po' per scontato. 

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Piace ai turisti la nuova veste luminosa dell'Isola dei Platani, da due settimane illuminata utilizzando la tecnologia led. Molte le persone in giro a naso in su: i pali di sostegno delle luci, se di giorno sono completamente bianchi come moda comanda, di sera assumono un aspetto del tutto inaspettato. Come nuovi totem multicolor, si illuminano in senso verticale lungo tutto il loro profilo. Il nuovo sistema di illuminazione riguarda la via principale, ma anche via Torre e via Perugia, creando in questo modo una lunga passeggiata a effetto assicurato. Si tratta di un sistema innovativo e assolutamente inedito, sicuramente in sintonia con i tempi: infatti il sistema a led permette di risparmiare energia elettrica e quindi di pesare meno sui bilanci pubblici. Fonti luminose disposte in modo tale che permettano di rendere suggestiva la passeggiata valorizzando le offerte dei negozi.

mer 30 giu 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Due assessorati, la Pro Loco, tutte le associazioni di categoria e quelle culturali: la presentazione di un pieghevole tascabile che raccoglie la programmazione degli intrattenimenti estivi, ben 100 senza contare gli oltre 180 del Festival del Teatro, è stata quasi una seduta programmatica sul futuro di Santarcangelo. Dunque mai più accavallamenti di iniziative, da ora in poi l'ufficio della Pro Loco farà da filtro per tutti coloro che vorranno fare cose di carattere culturale, sportivo, turistico. Se c'è la poesia al Lavatoio non c'è il balletto al Supercinema, e non c'è nemmeno spazio per il concertino in piazza. Occorre vedere l'agenda, di cui le ragazze che lavorano con Pino Zangoli da ora in poi saranno attente custodi. 
Sinergia è la parola più spesa. Osserva l'assessore Simona Lombardini: "Le associazioni non sempre si relazionavano tra loro, creando in questo modo spiacevoli accavallamenti". 

mer 14 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Un voucher per una scelta di reciproca solidarietà. Buoni lavoro dal valore nominale di 10 euro per barcamenarsi alla meno peggio, fra le bollette che impietose continuano ad arrivare e il frigo sempre vuoto. Il panorama non è idilliaco e le istituzioni locali stanno tamponando dove possono, chi con i contributi alle utenze, chi con quelli per l'affitto, chi offrendo qualche lavoretto. La crisi economica, che per alcuni è in via di risoluzione, continua a mietere disoccupati. Il problema dell'occupazione è sentito anche nelle località a prevalente vocazione turistica come Bellaria-Igea Marina, dove alcune mansioni da parecchi anni ricoperte da immigrati sono nuovamente accaparrate da indigeni gente del posto. 

mer 14 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il villino di Alfredo Panzini finalmente ha una sua collocazione storica e culturale. Quasi che vecchie ruggini fra bellariesi e lo scrittore frenassero ogni sorta di intervento davvero qualificante, si è potuto vedere negli anni ogni tipo di abuso, come per esempio lo stato di abbandono causa delle ripetute visite di ladruncoli per accaparrarsi ogni oggettino di valore, alternato a timidi tentativi di valorizzazione. Ora ci siamo, la Casa Rossa diventa Parco Culturale. Museo, esposizioni, atelier artistico, sentiero delle parole, info point, caffè letterario, book shop. Questo "nuovo" spazio multiculturale è stato inaugurato da pochi giorni dal sindaco Ceccarelli. I lavori di recupero hanno riguardato l'intera area, con interventi di restauro sulle strutture e un efficace ripristino del verde adiacente. 
Alfredo Panzini non era affatto milanese come molti credono; nacque a Senigallia per puro caso, perché la madre era in visita dai parenti, ma visse per molti anni nella sua casa paterna nel borgo di San Giuliano, dunque riminese figlio di padre riminese e madre romagnola. 

mer 14 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"I portici sono messi così dalla guerra - racconta Mario Gobbi, titolare della Fioreria Anna e Mario - i buchi, sono quelli lasciati dai carri armati, che venivano posizionati qua sotto e puntati verso la rocca". Un cartello, collocato sotto i portici, avvisa i passanti di prestare particolare attenzione, onde evitare rovinose cadute. Si, è proprio ora di metterci mano. Il riassetto dei punti di maggior interesse prosegue con Piazza Marini, ultima ma non per importanza, nella revisione urbanistica della città. Il bando del comune, scaduto il 7 giugno, ha attirato l'attenzione di 35 studi professionali. Al momento si sta effettuando un primo esame, da cui uscirà una rosa di 5 semifinalisti, i quali saranno a loro volta rivisti per decretare chi procederà ai lavori. Dopo l'estate l'amministrazione procederà a una serie di confronti con i cittadini, ma soprattutto con i commercianti che hanno la loro attività proprio sulla piazza o sulla via che arriva al Combarbio: una quarantina di negozianti chiamati a dire la loro, mettendo a frutto la conoscenza del luogo. "Siamo pronti a subire i disagi dei lavori in corso - spiega Graziella Dellabartola, della Piada dei Portici - l'importante è che ci portino a un futuro migliore, ho molta fiducia nei nostri amministratori, mi sembrano molto competenti. Noi qui siamo in centro, ma ci sentiamo come in periferia, sono d'accordo per fare una bella piazza". 

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Tanto Fellini, in questa estate del 2010. Sarà che sono 90 anni dalla nascita del regista riminese e che uno dei suoi capolavori, La Dolce Vita, compie giusto mezzo secolo. Senza andare a citare mostre lontane, come quelle di Torino o Milano, svoltesi fra l'inverno e la primavera, occorre citare l'esposizione bolognese "Dall'Italia alla luna" ma soprattutto "La Dolce Vita raccontata dalla Fondazione Fellini" presso Castel Sismondo e "I '60 e La Dolce Vita" a Villa Mussolini. Ma nemmeno Santarcangelo poteva rimanere digiuna di iniziative: ecco allora una notte felliniana e poi il "Circo Fellini", uno show itinerante con la regia di Liana Mussoni e messo in scena dalla Filodrammatica Lele Marini. In scena si fa per dire, perché lo spettacolo si svolge in strada. Le vie della cittadina saranno, la sera del 6 agosto, occupate dalle magiche atmosfere dei film più famosi del grande regista riminese. La carovana partirà alle 21,15 da via Battisti, di fronte alla Pro Loco per dipanarsi lungo il centro storico, con soste per interpretare alcune scene nei naturali palcoscenici che la città offre, fermandosi anche di fronte alle osterie e ai ristoranti, per coinvolgere in mirabolanti sketch ogni persona a tiro. 

mer 28 lug 2010 - Notizia di cultura - scritto da Succi Daniela

A San Marino si celebra l'arte, in tutte le sue declinazioni. Due notti in cui Nott'Arte svolgerà il suo carnet, fatto di pitture, sculture, installazioni, danza, teatro, musica, performance, cibo. Una collettiva di artisti che si sono dati appuntamento presso la pista di atterraggio dell'Aeroclub di Torraccia, in località Domagnano nelle notti del 7 e 8 agosto. Lo spazio, solitamente dedicato a voli un poco meno pindarici, sarà allestito in modo tale da ospitare comodamente almeno un centinaio di persone sedute, per godere della musica classica suonata al pianoforte e dei balletti, rappresentati dalla compagnia di danza Titanz. Due notti all'insegna della buona musica, con interventi musicali di Tony Margiotta, curatore di Nott'Arte, e anche grazie al dj set presieduto da Eron, il quale da qualche tempo predilige accompagnare i suoi famosi disegni con della buona musica.

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Intrattenimento per i figli in estate: qualcosa di ludico, d'accordo, ma possibilmente con uno spessore culturale. Bene la piscina, bene il parco, eventualmente il centro estivo. E poi? Effettivamente c'è altro. In estate ci sono i burattini, il Festival del Teatro nella sua programmazione ha inserito anche quest'anno gli appuntamenti per i bambini, in Biblioteca si legge alla sera e si fanno i laboratori al pomeriggio. Per organizzare momenti culturali dedicati agli under 15 un gruppo selezionato di persone, le quali mettono a disposizione il proprio talento per qualche ora nella calura estiva. Il tutto fuori dalle sale chiuse della biblioteca: le "Favole d'Agosto" sono narrate nel cortiletto di via Cavallotti, per l'occasione protetta dal rumore del traffico mediante un divieto di transito provvisorio. Letture animate per piccoli, tutti i lunedì fino al 9 agosto. Favole narrate, anzi rappresentate, dal gruppo di lettrici volontarie che hanno partecipato alla quarta edizione del laboratorio per adulti di lettura e narrazione "Reciproci Racconti". Il tema? Ma naturalmente è il tormentone di ogni genitore: i capricci. "Capricci e pasticci! Storie di genitori pazienti e di bambini monelli" sono a cura di Sara Balestra e Serena Amati e si rivolgono a un pubblico di bambini di età compresa fra i 5 e i 10 anni. Ore 21,15, ingresso gratuito. 

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

I sette comuni della Valmarecchia passati nella provincia di Rimini hanno, anzi non hanno ricevuto i nuovi cap. E cioè, i numeri sono sì giunti da Roma, ma senza alcun che fossero accompagnati da alcun documento scritto e ufficiale che si degnasse di informare da quando saranno attivi. 
E così c'è anche il comune che ha già rifatto la carta intestata "ma solo perché erano finite le buste, così, per non fare le cose due volte." 
Un piccolo mistero nella valle? O piuttosto il mistero è, tanto per cambiare, cosa succeda nelle segrete stanze degli uffici capitolini?

mer 28 lug 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"Scusi, mi misura la pressione? Con questo caldo non vado mica tanto bene, sa!". "Scusi, signore, ma noi non siamo medici, l'unica pressione che conosciamo è quella fiscale". Non è un film con Totò ma il simpatico scambio di battute fra un funzionario e un anziano, all'ombra del camper in piazza Ganganelli nel sole accecante di un pomeriggio estivo. Per il terzo anno consecutivo si è presentato in Emilia Romagna l'unità mobile dell'Agenzia delle Entrate. Con il simpatico slogan Il Fisco mette le ruote, il camper porta fuori dagli uffici alcuni suoi funzionari, si reca nelle piazze a chiarire cose che a noi normali cittadini appaiono quantomeno astruse. 
"La tipologia dei servizi che è possibile svolgere è molto ampia, perché siamo on line, collegati con Roma - spiega Francesco Benedettelli, un funzionario che ha lavorato all'interno del camper per la tappa di Santarcangelo - molta curiosità da parte delle persone, che venivano a vedere come lavoravamo e approfittavano per risolvere alcuni problemi". 

ven 06 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A San Leo dal 21 al 26 agosto torna Alchimialchimie. Una serie di eventi che ruotano attorno alla figura di una persona che continua ad affascinare, della quale si narra che con un fare a dir poco stoico ha perseguito fino alla fine i suoi interessi, anche a costo della vita. Giuseppe Balsamo, un avventuriero palermitano divenuto negli anni Alessandro Cagliostro per sfuggire gli aguzzini che lo cercavano in tutta Europa, si è servito per profitto nel corso della vita di ogni pratica in voga (ufficiosa) nella seconda metà del Settecento, rendendola invariabilmente truffaldina: l'alchimia, la massoneria, la moderna filosofia, la medicina. A San Leo sei giorni (non a caso: il sesto atomo della tavola periodica è il carbonio, base di tutta la chimica degli organismi viventi), permeati da atmosfere infarcite di esoterismo, arte, cultura, storia, spiritualità e scienza. Non solo: mercatini, spettacoli, mostre d'arte, laboratori per grandi e piccini, danza e musica. L'antica Montefeltro, per cui la Provincia di Rimini ha avviato presso l'Unesco la procedura della richiesta di inserimento nei siti Patrimonio Mondiale dell'Umanità, ha gelosamente conservato negli anni la propria fortezza, sede di quei terrificanti 10 metri quadri muniti di sola botola in cui il Cagliostro ha consumato i suoi ultimi 4 anni di vita.

mer 25 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

MalaFesta, quarta edizione, si svolge dal 26 al 29 agosto. Quest’anno i ragazzi di Ora d’Aria, associazione culturale che organizza l’evento, hanno scelto un tema “dolcemente” introspettivo, che riguarda tutti: Il paradiso perduto dell’infanzia: un titolo che promette tentativi di ricreare la dimensione tipica dello stupore infantile. Lontana nel tempo o appena trascorsa, rimpianta e desiderata o magari odiata, rimane comunque un luogo dell’anima per ciascuno di noi, questo il sottotitolo della rassegna che si terrà prevalentemente nel giardino della Scuola Elementare Pascucci, scelto da Tontini e compagni perché “spazio simbolo della ricreazione”. Malgrado il tema possa ingannare, non è una rassegna per bambini (anche se naturalmente non è loro interdetta) ma, si perdoni la tautologia, per adulti che sono stati bambini. Anche quest’anno il programma lascia spazio a settori di arte prossimi all’underground, difficili da incontrare andando per normali circuiti culturali.

ven 06 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Perticara... in fiorentina - festa della carne. Tre sere di festa dedicate alla carne di manzo e alla regina dei tagli: sua maestà la Fiorentina. Il luogo è Perticara, località Certino, il momento giusto è quando il pomeriggio si avvia al tramonto, i giorni l'11, 12 e 13. Un luogo che in pieno agosto si raggiunge volentieri, richiamati dalla frescura garantita dall'altitudine e dalle vaste aree verdi adiacenti. Siamo alla IX edizione, partita alla chetichella quasi solo per i paesani, poi via via uscita dai confini e arrivata ai golosi di tutto il circondario. Il numero di "affamati" che arrivano alla festa negli ultimi anni si aggira attorno alle 5.000 persone, tutte rigorosamente golose di fiorentina. "Abbiamo adottato un taglio unico di 600 grammi - precisa Giorgia Agostini, presidente di ‘Perticara in fiore' - e negli ultimi anni abbiamo aggiunto nel menù anche la tagliata, per chi volesse un peso inferiore". Il menù comprende anche piadine con salumi, formaggi contorni vari e patatine fritte per i piccoli, in modo che ciascuno possa andare via soddisfatto e soprattutto satollo. Gli organizzatori hanno deciso per il taglio unico, 600 grammi, per ovviare il costo al chilo: peso unico, prezzo unico.

ven 06 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Calici di Stelle compie 12 anni. L'edizione 2010 è organizzata per le sere del 9 e 10 agosto, come sempre lungo le amene vie del centro. Partita quasi in sordina, si tratta ormai dell'ennesima iniziativa di grande successo che permette a Santarcangelo di essere ricordata come cittadina in cui succedono cose interessanti. Lo dicono i numeri: i dati della questura parlano di almeno 30.000 presenze per l'edizione dello scorso anno, e con tutta probabilità, tempo permettendo, è un numero destinato a essere sorpassato, visto il crescente interesse da parte del pubblico. Le stesse cantine vinicole, ogni anno ritoccate con la freccia all'insù, passano da 33 a 42. Ma come avviene la selezione delle cantine? "Io le ho sempre invitate tutte - risponde Massimo Berlini - parlo naturalmente di quelle della Provincia di Rimini; quelle che non vengono, è per loro scelta. Una volta ricevute le adesioni, passo a vagliare le richieste delle province confinanti, comprendendo anche Ravenna, in ogni caso accettiamo solo cantine romagnole". Infatti è il sangiovese a farla da padrone per le due serate di Calici di Stelle, perché, come ci tengono a precisare alla Pro Loco "Il sangiovese nasce a Santarcangelo, esattamente sul Monte Giove e nasce col nome di Sangue di Giove; sotto il porticato della Pro Loco c'è una colonna con un'epigrafe che conferma questa tesi". 

mer 25 ago 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Via gli autobus parcheggiati nel centro, via con loro anche i camion. Il piazzale Risorgimento diventerà un'area più consona ad una fruizione cittadina. Più spazio per il parco pubblico e un parcheggio per le auto, ad uso e consumo del centro cittadino. Qualche polemica sulla scelta alternativa, una vasta area circa a metà strada fra l'ex centro commerciale "Le Torri" e la rotonda, ritenuta anch'essa troppo a ridosso del centro. Polemiche tutto sommato rientrate, favorendo la prosecuzione del progetto. 
"Quella di piazzale Risorgimento era una questione che si trascinava da diverso tempo -spiega l'assessore all'urbanistica Alex Urbinati - si tratta di un'area che, con lo sviluppo del paese, si trova ora in centro. L'obiettivo è liberare la zona dagli autobus, ampliare il parco presente e predisporre un parcheggio". 

mer 08 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il 10 settembre, l'ultimo appuntamento con Estate Viva e i suoi coinvolgenti venerdì sera, a sancire la chiusura della programmazione e degli intrattenimenti estivi. Un palco pieno di ospiti provenienti da tutta la Romagna, fra i quali il regista Davide Cocchi appena rientrato dal Festival del Cinema di Venezia e di cui verrà proiettato il documentario L'uomo che sconfisse il boogie. Si esibirà Roberta Cappelletti con le canzoni tradizionali, la Piccola Orchestra Romagna Mia suonerà i pezzi classici romagnoli riproponendoli alla moda degli anni ‘30, ovvero agli albori di queste sonorità. Il gruppo resident (insomma, padrone di casa) è Nuova Romagna Folk. A loro, invece, il compito di proporre i balli della tradizione folk (mazurka e affini) ma in chiave moderna, come vengono interpretati attualmente nelle sale da ballo. 
Questi ospiti daranno vita, tutti assieme sul palco, a un'orchestra di 15 elementi che prenderà il nome stesso della serata: Orchestra Santarcangelo Romagna Mia. Su maxi schermo, in collegamento dallo Sferisterio, Folk-funk dj set d'autore, alias l'artista Eron, il quale, a quanto sembra, non disdegna un avvicinamento al mondo del folk, chissà, magari per trarne spunto per i suoi disegni. 

mer 08 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Importante deroga per l'Ambra di Talamello: si "sfossa" anche quest'anno. Fiato sospeso per produttori e golosi, ma anche per la pubblica amministrazione di Talamello e per la Provincia di Rimini. Ma finalmente arriva il tanto atteso ok. '
'Tramite l'accordo raggiunto con Ausl Rimini, i produttori potranno procedere all'usuale sfossatura con una deroga concessa dall'Ausl stessa. Per le fosse già riconosciute è sufficiente una semplice autorizzazione, mentre le altre dovranno procedere prima a far riconoscere le fosse come tali'', ha spiegato l'assessore provinciale alle attività economiche e agricoltura, Jamil Sadegholvaad. 
''Sono orgoglioso - ha detto Sadegholvaad - che la Provincia abbia potuto contribuire a salvare una tipicità del nostro entroterra, diffusa non solo a Talamello, ma anche in altre località come, in particolare, Mondaino, Montebello, Perticara e Sant'Agata Feltria. E tengo particolarmente a ringraziare l'Ausl di Rimini per la sensibilità mostrata''. 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Quella di san Michele è la prima manifestazione importante che segue l'assegnazione di luglio della gestione fiere a Blu Nautilus. "Al bando erano state invitate cinque ditte selezionate fra quelle specializzate nell'organizzazione di fiere all'esterno -precisa l'assessore Stefano Coveri - ma, data la peculiarità delle nostre fiere, si è presentata solo Blu Nautilus, la quale ha vinto il bando offrendo condizioni economiche più vantaggiose per l'amministrazione". 
Stefano Coveri ci parla di peculiarità delle nostre fiere, dalla speciale caratterizzazione di una forte componente culturale. Le fiere di Santarcangelo non sono dunque semplici raduni di piazza, bensì complesse macchine ricche di componenti: molti gli eventi collaterali con forti componenti culturali. Caratteristiche che creano difficoltà a diversi organizzatori, normalmente maggiormente vocati alla parte commerciale. Questo spiega perché solo Blu Nautilus si sia presentata al bando: un'impresa commerciale, certo, ma che ha sviluppato una speciale affinità verso le componenti culturali delle manifestazioni che organizza. 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A San Michele 2010 prosegue l'impegno di Virgilio Camillini e tutto il suo staff, per sorprendere con le sue proposte di carattere rurale, per la riscoperta di antiche tradizioni. La sua azienda è TuttoZoo ed esiste da ben 35 anni. Troveremo il suo allestimento nella sezione "La corte degli animali" presso il Campo della Fiera, come al solito con tante novità. "Da tempo sto andando a rispolverare le pratiche della cultura rurale, perché non se ne disperda il ricordo, per la sua salvaguardia - spiega Virgilio Camillini - per questa edizione saremo in grado di allestire un pollaio per la razza romagnola più grande dello scorso anno; ci saranno chiocce e pulcini e sicuramente avremo delle nascite in diretta, in piena fiera". Sarebbe una cosa davvero bella, sicuramente i nostri bambini non hanno mai assistito a questo genere di eventi, e nemmeno molti di noi: ma come possono saperlo, loro, di quando nasceranno i pulcini romagnoli? "Lo sappiamo perché covano 21 giorni esatti - spiega Camillini - intanto abbiamo preparato il crino, per il lieto evento". Prego? "Il crino, e' crein, è un cesto di vimini capovolto, entro cui la chioccia si sente protetta, a sua volta in grado di proteggere i suoi piccoli e averne la massima cura". 

mer 22 set 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La prima Veglia di San Michele si svolgerà mercoledì 29: partenza dal piazzale della Rocca alle 20,30 e arrivo allo Sferisterio alle 22, dove si trova l'accampamento, montato al mattino presto. Una lunga processione, 60 figuranti con tamburini, arcieri e duellanti. Un appuntamento per recuperare le radici medievali della città. 
La prima fiera d'autunno coincide con la festa del patrono. In fase di organizzazione si è sentita la necessità di mettere la data in evidenza, di far sì che le persone fossero spinte a raggiungere il centro, malgrado il fatto che il giorno del patrono cada di mercoledì. Un giorno infrasettimanale, in cui le bancarelle non vengono montate facilmente, gli espositori di animali non si muovono volentieri, temendo di farlo solo per pochi curiosi. San Michele come patrono è poco sentito, è un dato di fatto, occorre inventare qualcosa. San Michele è un santo guerriero e protettore dei viandanti. Più precisamente, dei pellegrini che da Mont Saint-Michel attraversavano l'Italia per raggiungere Monte San Michele sul Gargano, passando per Santarcangelo. 

mer 06 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

ntro" style="width:100%">

Nelle belle giornate, il percorso verde che procede lungo il fiume Marecchia, sia verso monte che verso mare, è un vero toccasana per un numero sempre crescente di persone. Da Santarcangelo, si va a prendere la pista ciclabile all'ingresso della cava, sulla Strada Provinciale 49. Ma con la dolorosa consapevolezza di dover attraversare il ponte sul fiume e mettere a rischio la propria vita, in una roulette russa fra il ciclista e il camion che gli sfiora le terga. Si, perché a Santarcangelo c'è la pista ciclabile urbana che porta verso una pedalata nel verde, ma sul più bello, quando si è quasi arrivati, viene a mancare una qualsiasi forma di sicurezza e si rimane lì esposti a pedalare imprecando. 200 metri di brivido, senza banchina transitabile, con le macchine che sfiorano i 90 km orari. 
"Siamo bene a conoscenza dell'interruzione sul ponte della Trasversale Marecchia - riconosce l'assessore Renzo Casadei - ci arrivano molte segnalazioni in merito, sappiamo che occorre intervenire, ma la strada è provinciale". Un problema di competenza: la provincia deve mettere a bilancio i lavori, ma questi si devono mettere in fila dietro a quelli già improntati o quantomeno approvati. A gennaio partono i lavori per la rotatoria a Sant'Ermete che toglierà di mezzo uno dei semafori della Marecchiese, per esempio. La sistemazione di vari smottamenti avvenuti nei mesi scorsi nei territori di nuova immissione, come per esempio la strada che conduce a Maiolo. 

mer 06 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una decisione resa pubblica in pieno consiglio di amministrazione, un comunicato stampa per rendere ufficiale quanto deciso, e si conclude un capitolo: quello di Giuseppe Chicchi, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell'Associazione Santarcangelo dei Teatri. Non solo la decisione in sé, ma anche le motivazioni sono state rese note, quasi a voler rendere partecipi tutti quanti, perché Santarcangelo dei Teatri da tempo non è più una realtà per pochi eletti, bensì è una associazione senza scopo di lucro che riunisce i Comuni di Santarcangelo, Rimini, Poggio Berni, Torriana, Bellaria-Igea Marina, San Mauro Pascoli, Longiano e la Provincia di Rimini. Inoltre, l'associazione gode del contributo del Ministero per i beni e le attività culturali e della Regione Emilia-Romagna. Tante persone alle quali la notizia potrà piacere o meno, ma che secondo Chicchi meritavano di saperlo per voce sua: "Tale inderogabile decisione è dovuta esclusivamente a impegni derivanti dall'attività didattica presso la Facoltà di Economia dell'Università di Roma 1 La Sapienza ai quali si sono aggiunti quest'anno gravi problemi famigliari": questo è quanto si legge in un comunicato da egli stesso redatto. 

mer 20 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Sono aperte le iscrizioni per la scuola di musica "Faini". Una ricca scelta di attività musicali per ogni gusto, o meglio, attitudine. Ben 10 insegnanti per altrettante classi di strumento, tra cui segnaliamo Marco Vienna e la chitarra, Gianfranco Verdini e l'arte del canto, Roberto Siroli per gli strumenti a fiato e per il pianoforte moderno, mentre Fabrizio Flisi segue il pianoforte classico. Vengono organizzati corsi propedeutici per bambini dai 4 ai 7 anni. Le ore di impegno legate allo strumento scelto si limitano a due a settimana, poi ci sono ulteriori due ore di solfeggio in gruppo. 

mer 20 ott 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il teatro per decifrare il disagio dell'adolescenza. Per trasformare quel disagio in un valore aggiunto della propria persona, proprio come sono riusciti a fare i grandi artisti di ogni epoca. E' la proposta di Ermanna Montanari e Marco Martinelli, che spiegano: "I ragazzini non salveranno il mondo, ma forse possono. Devono provare a salvarsi dal mondo e noi con loro. Nel suo abitare un'età dalla grazia sbilenca, l'adolescente ha un io ‘minimo': si guarda, ma non sa bene cos'è, cosa diventerà. Si ascolta, e sente dentro di sé tante voci. Questa confusione è una ricchezza: l'adolescente può essere ‘tanti', in lui si scontrano le voci degli déi. Il suo ‘io' è un condominio. È abitato dalle tante maschere che può diventare: santi, guerrieri, impiegati, ladri, assassini, artisti, cavalli, terremoti, fantasmi. È una condizione instabile e delicata e sofferente, si è dei nessuno, si è come feriti. Questa ferita è la via maestra alla scena". 

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Con un mese di anticipo sui tempi preventivati, a Maiolo è stato riaperto al traffico il tratto della strada che interessa il ponte di Boscara. E con tutta probabilità si parlerà di anticipo anche per la chiusura dei lavori sulla provinciale 6 Montefeltresca, che collega Ponte Baffoni con il paese di Maiolo: si stanno per concludere le trivellazioni e palificazioni sulle quali appoggiare le opere di consolidamento. 
Un sindaco soddisfatto, quello di Maiolo. Al primo momento di bisogno, sia la Regione che la Provincia hanno risposto. Con prontezza sono stati effettuati i sopralluoghi, sono stati erogati i soldi necessari e poi sono partiti i lavori. Di qui le lodi ufficiali: "Il sindaco Fattori Marcello, a nome dell'intera Amministrazione Comunale e della cittadinanza tutta, ringrazia la Regione Emilia Romagna, il direttore della Protezione Civile e tutto l'apparato regionale per essersi adoperati per reperire le risorse necessarie.

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

E' la fiera più importante della zona. Una di quelle di cui si perde il conto delle edizioni nei secoli. È quella che raccoglie i curiosi sotto l'arco nella speranza che le grosse corna possano dondolare proprio al passaggio di qualcuno. E' San Martino, o meglio, la Fiera dei Becchi. Si aspetta l'estate, quei due giorni, ma ci si accontenta anche di qualche ora, di sole e mitezza. 
Il bilancio, al secondo anno di revisione dell'assetto, si è ancora una volta dimostrato positivo. Siamo in attesa di un'edizione nuova, perché guarda indietro. No, non ci sono errori: con il nuovo assetto, impostato con l'aggiudicazione del bando da parte di Blu Nautilus, è stato deciso di guardarsi indietro e ritornare alla vera fiera, valorizzando e incentivando tutta la parte agricola. 
Quest'anno i trattori sono ritornati nel parcheggio Francolini, così come tutte le attrezzature legate alla terra e alla sua lavorazione. Un revivial voluto dal Comune, da dove precisano che non si tratta per niente di un ritorno al passato, nessuna chiave nostalgica, bensì una vera e propria valorizzazione, un atto dovuto a una significativa percentuale di lavoratori agricoli presenti sul territorio santarcangiolese. 

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

"A seguito dell'entrata dei comuni dell'Alta Valmarecchia nel territorio emiliano-romagnolo, la Regione sta promuovendo un'attività volta a mettere in luce i fabbisogni della vallata e a condividere proposte per migliorare la qualità della vita della popolazione... In base alla Sua conoscenza della realtà dell'Alta Valmarecchia, Le chiediamo di compilare il presente questionario in ogni sua parte". 
Queste righe sono destinate ad alcune centinaia di volontari, i quali hanno collaborato perché ci sia una maggiore sinergia tra le istituzione e la popolazione, per meglio organizzare gli indispensabili interventi sul territorio. La Regione Emilia Romagna, assieme a Ervet (acronimo di Emilia Romagna Valorizzazione Economica del Territorio), si è attivata per conoscere gli abitanti dell'Alta Valmarecchia, mediante un questionario. Ne sono stati consegnati circa un migliaio ai 7 comuni entrati a far parte della regione nel 2009. Sono stati distribuiti presso le biblioteche, i musei, i comuni e le scuole; non sono obbligatori; chi si sentiva di compilarli è però stato pregato di farlo con chiarezza ed entro i termini stabiliti, ovvero entro il 4 novembre. 

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Finalmente possiamo ammirare le opere pittoriche di Federico Moroni. A dieci anni dalla sua scomparsa, una mostra ne propone soprattutto le opere meno conosciute: gli olii, una cinquantina, cui si aggiungono 26 opere con tecniche miste fra cui le chine colorate per cui Federico Moroni è conosciutissimo. In mostra anche una serie di ceramiche policrome inedite. Una mostra organizzata anche grazie al prezioso supporto di Vincenzina, la moglie, la quale ha collaborato con molto piacere, essendo questo il decimo anno dalla scomparsa di Moroni. Ce lo racconta nel privato, artista a tutto tondo, con la necessità di creare, di buttare giù delle emozioni, e di doverlo fare senza troppo pensare l'opera, così come istinto comanda. "l'opera grafica gli serviva per scaricare immediatamente le emozioni, mentre considerava il lavoro ad olio un opera che si può ripensare, dunque "contaminare"; come diceva lui, è un'idea che si può mettere in castigo mentre l'opera grafica come si inizia rimane - precisa Andreina De Girolami Moroni - i suoi olii, invece, sono particolari perché hanno le caratteristiche delle altre tecniche, sono immediati, fatti in una sola giornata, riuscendo quindi a soddisfare la sua idea iniziale".

gio 04 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

150 anni e ancora non li dimostra! Così è l'Italia secondo i cantastorie, che per il venticinquesimo anno consecutivo celebreranno a Santarcangelo la loro XLII Sagra Nazionale. Sul palco di anno in anno si ritrovano gli illustri portavoce di un'arte antica, riportata alla luce negli anni venti del secolo scorso e man mano aggiornata nelle tematiche, sempre meno legate alla vita di un singolo personaggio e sempre più affini a temi sociali. 
Il tema "cantato" quest'anno è l'anniversario dell'unità d'Italia. L'11 novembre, appuntamento in piazza con Dina Boldrini assieme al figlio Gianni Molinari e a Giuliano Piazza, che vengono da Modena e Bologna; da Prato arrivano Lisetta Luchini e Mauro Volpini e da Livorno Pardo Fornaciari, pronto ad accendere la piazza con le sue irriverenze. Avremo poi occasione di vedere e ascoltare Franco Trincale: un professionista ormai in pensione da qualche anno e che sicuramente i milanesi ricorderanno in piazza Duomo di fianco la statua equestre, dove ha lavorato per parecchi anni. "I miei temi hanno sempre riguardato l'attualità, ecco perché quest'anno propongo una carrellata, suddivisa in tre tappe - spiega Franco Trincale - dove racconto il 150° anniversario partendo dallo sbarco di Garibaldi in Sicilia con tutti i suoi retroscena, le navi inglesi. Sa, sono siciliano.. Poi racconto la resistenza, ne sottolineo i valori, cito i Fratelli Cervi e arrivo a oggi, al federalismo, l'assoluta mancanza di chiarezza di Bossi".

mer 17 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La Provincia di Rimini ha stanziato 50mila euro per alcuni interventi di manutenzione straordinaria per il mattatoio di Talamello, che si aggiungono ai 10mila stanziati dalla Comunità Montana. Una struttura di circa 1400 metri quadri che, con l'acquisizione dei 7 comuni, è diventata il mattatoio provinciale a tutti gli effetti. Non con questo che ci sia stato un aumento di lavoro, anzi tutt'altro. 
Appena chiuso il macello di Riccione, da circa due anni, gli allevatori della provincia di Rimini hanno cominciato a distribuirsi fra il mattatoio di Mercatale, per chi appartiene al versante del Conca e verso Talamello tutti gli altri, circa il 60%. Forse a causa dei contributi per le spese di trasporto che per un certo periodo l'Associazione Allevatori ha stanziato, dalla zona del riminese il lavoro per il mattatoio di Talamello è calato del 30%; evidentemente risulta più comodo Mercatale, malgrado sia fuori provincia. C'è anche un outsider, ovvero il mattatoio di San Marino, che raccoglie il 2/3% dalla provincia di Rimini. 
Il mattatoio di Talamello è di proprietà della Comunità Montana dell'Alta Valmarecchia, condotta mediante una gestione esterna dalla Montefeltro Servizi, una cosiddetta società in house appartenente alla Comunità Montana e ai 7 Comuni. A breve ci sarà un incontro fra il direttore del mattatoio e l'assessore provinciale Jamil Sadegholvaad per una richiesta che sicuramente non passerà inosservata: si va sul marketing.

mer 17 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Remus è una rete museale. Il nome richiama i remi, dunque l'acqua e, perché no, quella di un fiume. E' infatti il fiume Marecchia il legante della rete, comprendente quattro comuni: Poggio Berni, Santarcangelo, Torriana e Verucchio. Dove, guarda caso, gli assessori alla cultura sono altrettante donne. 
Dopo mesi di lavoro coordinato e un battesimo (con acqua di fiume, in una chiesa sconsacrata) tenutosi il 7 novembre, è partito un progetto ambizioso che dà molteplici vantaggi. Come la possibilità poter visitare cinque siti museali con un solo biglietto senza limiti di tempo, senza scapicollarsi per doverli utilizzare in giornata. Il prossimo step è quello di dialogare e coordinarsi con l'Alta Valmarecchia, dove esiste una rete museale consolidata. 
I musei di Remus al momento sono quattro: uno è il costituendo: museo della tessitura che Torriana sta approntando con l'esposizione di pezzi eseguiti al telaio, rinvenuti durante gli scavi nelle zone circostanti. Nel frattempo, sono attivi i laboratori per riprendere le vecchie lavorazioni, nel tentativo di non disperdere un sapere molto antico. 

mer 17 nov 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Durante la Fiera di San Martino è stata presentata una mostra piuttosto atipica, che ha suscitato l'interesse di moltissime persone: Misteri nelle grotte - Riti e leggende della Tradizione Popolare Romagnola nel Riminese. Una mostra che vuol diventare itinerante, un percorso che ripresenta le nostre origini culturali, le nostre tradizioni, le nostre paure ataviche, ancora di matrice pagana.
Enrico Graziani, l'autore dell'intero progetto (parlare semplicemente di mostra è riduttivo) è diplomato Maestro d'Arte a Ravenna. Da anni affianca il suo lavoro di ceramista a quello più redditizio di esecutore di tatuaggi: mediante la ricerca di nuovi decori per i corpi, il passo dal cosiddetto tribale allo studio di rituali nostrani è stato naturale. Per scoprire quello che abbiamo dimenticato. La voglia di saperne di più a un certo punto lo porta a fare ricerche nelle biblioteche del territorio, a parlare con etnologi della zona, come il santarcangiolese Mario Turci. Dagli scaffali salta fuori addirittura una settantina di testi che riguardano il folletto nostrano, e' Mazapegul, con le sue numerose varianti. Il mestiere di ceramista d'arte, la sua propensione alla manualità rappresenta il quid in più: Graziani comincia a dare forma ai racconti, legge ed esegue, forgia, scolpisce e crea una vera collezione di personaggi. Concretizza delle immagini, diventano gadget, che rievocano delle usanze appartenute alle nostre nonne e dimenticate solo da qualche decennio. 

mer 01 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

A Santarcangelo ha preso il via il lungo programma di dicembre, al quale hanno lavorato assieme la pubblica amministrazione - gli assessori Simona Lombardini e Stefano Coveri - la Pro Loco capitanata da Pino Zangoli, le associazioni di categoria, la parrocchia e le tante associazioni culturali. "Il periodo di Natale è carico di molti significati e non vorremmo trascurarne nessuno - afferma Pino Zangoli - nel programma abbiamo messo dentro tutto, ed è solo così che la formula può funzionare: una parte commerciale per i commercianti, l'aspetto culturale, quello che noi maggiormente perseguiamo, la solidarietà, che si svolgerà prevalentemente nel tendone, l'aspetto religioso con i presepi e il corteo, poi la musica, tanta musica. La Pro Loco non ha fatto cose particolari, ma un lavoro di pazienza, ascoltando tutte le associazioni così come la parrocchia, per fare in modo di non accavallare gli eventi". 
Per i bambini si ripropone l'Albero dei Desideri: un bigliettino con un pensierino creato da sé o con l'intera classe scolastica può permettere di vincere premi in cancelleria, buoni in libri, biglietti per il cinema e il teatro. Premiazioni il giorno della Befana. Da quest'anno, con la collaborazione di Hera, ci sarà la possibilità di adottare un albero da addobbare: ne verranno posizionati 30 per le vie del centro e le classi elementari che si sono prenotate hanno la possibilità di addobbarlo in completa autonomia creativa. 

mer 01 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Il pavimento, 20 metri quadri circa, di una domus che sorgeva un paio di migliaia di anni fa proprio sulla via Popilia, la strada consolare che collegava Ariminum ad Aquileia passando per Ravenna. Oggi al posto della domus c'è una casa moderna. In Italia capita ovunque, ma a Bellaria il fatto assume un altro aspetto: c'è da rivedere completamente la storia dell'intera zona. 
Fino al ritrovamento del mosaico, peraltro di un certo pregio, non si sospettava che a Bordonchio fossero esistiti nuclei abitativi così importanti e in età così antica, anhe se la presenza della pive di San Martino poteva far supporre a pre-esistenze romane. 
Ecco perché da subito l'amministrazione comunale si è attivata affinché i reperti (oltre al mosaico, anche utensili, monete, monili e altri pezzi di valore) non finiscano in un sottoscala museale ma abbiano dignità espositiva. E quindi un museo apposta, naturalmente a Bellaria. "Siamo in un momento particolare - spiega il dirigente Ivan Cecchini - abbiamo grande collaborazione da parte della Soprintendenza, per una serie di carotaggi che stiamo per intraprendere nella stessa area del ritrovamento, delimitando i lavori nella proprietà comunale e parrocchiale". 

mer 01 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Come molti di noi sanno, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2010 "Anno Internazionale della Biodiversità". Da noi un Ente Parco davvero intraprendente, quello di Sasso Simone e Simoncello, ha organizzato passeggiate, escursioni, seminari, laboratori, occasioni notturne e incontri didattici. E ora per concludere in bellezza arriva un invito a conoscere meglio una ricchezza naturale, quella del Parco Naturale, ma questa volta da un punto di vista assolutamente soggettivo. 

E' partito il secondo concorso fotografico Mosaico di Biodiversità. Obiettivo, sensibilizzare esperti e meno esperti, spingerli alla scoperta di un mondo naturale, perché ne diano una interpretazione personale. Un concorso in cui ci si mette in gioco, si mette la propria sensibilità al servizio dell'obiettivo della macchina fotografica, senza guide che spiegano, senza qualcuno che racconti le cose. Sarà il partecipante a spiegare la propria versione del parco. Vivere un Parco Naturale con lo scopo di coglierne l'essenza, sotto forma di un viso, uno scorcio, o qualsiasi particolare che possa rappresentarlo. Qualche mese di tempo per decidere quali siano gli scatti con cui partecipare. E se poi non si arriva alla vittoria, pazienza. Lo scopo principale sarà comunque raggiunto: essere per qualche ora parte integrante di un sistema naturale che solo noi possiamo proteggere. 

mer 15 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Una rete per i teatri della Valmarecchia. I comuni di Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant'Agata Feltria e Verucchio hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per lavorare in sinergia, operazione adesso possibile grazie all'ingresso del Montefeltro in Romagna. Ma a cosa serve una rete di teatri? Serve a coordinare le attività; essenzialmente a non accavallare le date degli spettacoli. Insomma, meglio amici che nemici, le guerre intestine in ambiti culturali danneggiano e basta, servono solo a disperdere il pubblico. 
Ciascuno dei Teatri manterrà una sua identità culturale che lo caratterizzerà per le scelte. Perché la chiamano rete e non circuito? Una rete differenzia la programmazione di ciascun teatro secondo la sua specifica vocazione, mentre un circuito ha una programmazione unica ripetuta a tappe, quindi lo stesso artista lo si troverebbe a date più o meno ravvicinate. Quindi un circuito è adatto a teatri molto lontani fra loro, mentre per una vallata l'ottimale è appunto la rete, ovvero la collaborazione. 

mer 15 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La Filodrammatica Lele Marini è in scena sabato 18 dicembre con lo spettacolo "Circo Fellini Show", ideato e diretto dalla regista Liana Mussoni. Si tratta di un lavoro messo a punto per ricreare la magia dei film più famosi di Federico Fellini, traendo spunto da Amarcord, La Strada, Casanova, La dolce vita, Otto e 1/2 e Roma. "Lo considero uno spettacolo filocomicopoetico - osserva Liana Mussoni - perché contiene molto di queste tre parole: sono partita dalle esperienze della nostra filodrammatica, ma filo può essere lètto anche come filo conduttore. Comico per le scene esilaranti perché è uno spettacolo molto godibile. Infine poetico per le citazioni, per i personaggi che Fellini amava, come il cinema di Chaplin, oppure la voce della Callas, poetico inoltre anche per i personaggi, costruiti a cavallo fra sogno e realtà". Circo Fellini Show è uno spettacolo nato per una rappresentazione itinerante, di strada in strada, poi smontato, rivisto e adattato per un palco, con ben 19 attori sulla ribalta: da lì, le atmosfere felliniane rivivranno attraverso una colorata messa in scena di straordinari e intramontabili personaggi usciti dall'immaginario di Federico Fellini. Alle ore 21,30 presso la Sala Il Lavatoio di Santarcangelo.

mer 15 dic 2010 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

Santarcangelo è Cittàslow. Primo comune della provincia di Rimini ad ottenere tale certificazione. Slow significa lento, ma in questo caso acquista una connotazione molto più ampia. Per Carlo Petrini, ideatore e fondatore di Slow Food, significa anche sinergia con l'ambiente, rispetto delle risorse, stili di vita meno frettolosi di rincorrere la tecnologia a prescindere dalle conseguenze. 
Tutto questo è stato pensato a partire dal 1989 (ma ancora prima, dal 1986 con il nome di Arcigola) e da questo interminabile work in progress si sono diramate molte iniziative parallele, tra cui appunto Cittàslow. 
Spiega Valter Musso di Slow Food: "Chi aderisce a questo circolo si ispira alla filosofia Slow Food, ma l'associazione è indipendente, di carattere internazionale e cammina per conto suo". 
Perché la scelta di Santarcangelo? Le caratteristiche per entrare a far parte del circuito sono l'impegno costante a promuovere una migliore qualità della vita e di prestare particolare attenzione alle tematiche enogastronomiche. Lo scopo è di riunire le città che particolarmente si distinguono in tutte quelle attività che sono rivolte verso il buon vivere; in Italia finora ne sono state certificate 71. "La procedura di certificazione - precisa Piergiorgio Oliveti, che di Cittàslow è il direttore - prevede l'esame di 52 parametri in 6 differenti macro aree: questo fa sì che siano privilegiati i piccoli comuni, perché si richiede l'impegno del sindaco e il rapporto fra sindaco e cittadini è più stretto rispetto alle grandi città. Ciò non toglie che anche le grandi città si stiano organizzando. 

gio 13 gen 2011 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

La programmazione della rete dei Teatri della Valmarecchia comincia a dire la sua in fatto di intrattenimenti. Il Teatro Sociale di Novafeltria sabato 19 febbraio offre la scena a Dario Vergassola, con il suo spettacolo itinerante "Sparla con me". Il titolo prende lo punto dalle sue serate televisive al fianco di Serena Dandini nella trasmissione di Raitre "Parla con me", dai suoi interventi esilaranti nei confronti degli ospiti, ma anche dalla sua attitudine al confronto semiserio fra sé stesso e il mondo che lo circonda. Vergassola ama definirlo "un confronto con l'impossibile", che non si sa mai se è da leggersi come inarrivabile oppure inutilmente presente. Le gag sul palco prendono di mira le ragazze calendario, i vip, i calciatori e i tronisti, contrapposti a ricordi più intimi, come gli amici del bar, i familiari, la suocera impenitente. Uno spazio Vergassola lo dedica ai suoi ricordi dell'unico bancomat di La Spezia, con la movìda che questo causava negli immediati paraggi. Il viaggio a ritroso arriva perfino al tenero ventiseiesimo anno, con un Dario vestito da Zorro o ancora indietro nel tempo dove si proclama aspirante Robin Hood: tutto naturalmente attraversato dalle ombre odierne, fatte di silicone, vacuità e sorrisi a 32 denti (finti). 

gio 13 gen 2011 - Notizia di Santarcangelo - scritto da Succi Daniela

L'anno nuovo a Santarcangelo prende il via, fra le altre cose, anche con una lettera importante destinata sia agli amministratori che ai cittadini. L'hanno scritta i ragazzi della Comunità della Parrocchia "La Fabbrica" di San Michele e dalle Associazioni del Coordinamento Marecchia e Uso (Marus). Tanti ragazzi che non ci stanno più a passare per quelli che tanto non gliene importa. A loro importa che con la chiusura di una fabbrica molti hanno perso un lavoro sul quale contavano, polveri sottili o no, bisbigli di nocività o no. 
Gli abitanti delle frazioni di San Michele e Sant'Andrea, situate ai lati dell'ex cementificio, hanno sviluppato un proprio forum; sul finire del 2010 si sono tenuti quattro incontri che hanno visto il coinvolgimento di moltissimi residenti, oltre alla presenza e il sostegno di associazioni culturali e ambientaliste. Incontri che hanno prodotto una serie di considerazioni e suggerimenti, fino a stilare un documento di sintesi lungo 6 pagine, una traccia percorribile per scelte compatibili con un'area ormai a forte urbanizzazione. Il documento è stato firmato sia dai singoli cittadini che dai rappresentanti delle Associazioni ed è stato inviato al sindaco Morri, con la richiesta di aprire un formale processo partecipativo, così come prevista dall'apposita Legge Regionale. Questo procedimento è stato rivolto anche all'amministrazione di Poggio Berni, in quanto comune limitrofo.

mer 26 gen 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Spesso accade che il lupo dei nostri boschi in realtà è un cane inselvatichito. Il problema del randagismo viene affrontato periodicamente dalle istituzioni, che si appellano alla nostra etica per prevenire l'abbandono, specie dei cani. Questi di solito riescono a vivere poco tempo in fase di forzata libertà, a causa di incidenti o avvelenamenti. Ma quando ce la fanno, subiscono un processo involutivo mettendo al mondo nelle generazioni successive, non più cani addomesticati ma "canidi": cani selvatici. Non sono lupi e non saranno mai lupi. Ma sono entrambi predatori e appartenenti alla stessa specie, quella dei Canis Lupus. Esiste un problema di convivenza fra loro, dato dalla presenza incontrollata del cane in natura. Il lupo è il frutto di millenni di selezione naturale, quindi darwinianamente adattato al proprio ambiente; il cane è frutto di selezioni, a volte sconsiderate, create dall'uomo. Il cane abbandonato, se non muore, "subisce" un adattamento che lo porta a un inselvatichimento. Nel branco del lupo solo il maschio e la femmina dominanti si accoppiano, solo una volta all'anno. I cani di un branco si accoppiano tutti indistintamente, due volte l'anno.

mer 26 gen 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Perché una serie di incontri che parlano di violenza sulle donne? E perchè rivolti ai dipendenti pubblici? Perchè problema esiste, e perché ci sono modalità mediante che possono scattare far una serie di aiuti che, se concertati, possono dare ottimi risultati. 
"Un dipendente pubblico, che lavora allo sportello, può facilmente a contatto con casi di violenza - conferma l'assessore santarcangiolese alle Pari Opportunità Monica Ricci - per una donna può essere più semplice aprirsi in questo modo, meno impegnativo che una denuncia formale ". 
E spesso per una donna è più facile aprirsi con chi si conosce meno piuttosto che farlo in ambito famigliare, per non sentirsi giudicati, per non sentirsi ancora una volta colpevoli. "E' importante allora sapere come affrontare la situazione - prosegue l'assessore Ricci - dobbiamo fare in modo di non dare per scontati i servizi che ci sono sul territorio e lavorare perché siano più collegati fra loro. Non a caso questa serie di incontri li facciamo come Unione dei Comuni, ma anche con la Provincia di Rimini e con l'Associazione Rompi il Silenzio". 
La nostra zona sembra essere piuttosto tranquilla da questo punto di vista, o perlomeno non emergono emergenze. "Noi come casi siamo assolutamente nella media - prosegue l'assessore alle Pari Opportunità - così come confermano i dati provinciali diffusi 25 novembre in occasione della giornata mondiale contro la violenza alle donne, e quelli che ci sono vengono gestiti benissimo dal Centro per le Famiglie che si trova alla stazione". 

mer 26 gen 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

E' stato presentato un video dal titolo Parco Naturale del Sasso Simone e Simoncello, promosso e distribuito direttamente dall'ente parco. 21 minuti per esprimere al meglio quanto siano belli i luoghi pertinenti a un territorio di così grande interesse, da un punto di vista naturalistico, ma anche storico e culturale. Perché un depliant molto spesso non riesce a dare la suggestione di un paesaggio, mentre un video mette in evidenza al meglio le peculiarità degli elementi naturali che distinguono un luogo. 
"Si tratta di un prodotto promozionale - precisa il Presidente del Parco, Carlo Zaia - che verrà dato in omaggio a chiunque ne faccia richiesta; lo distribuiremo nelle fiere del settore e per le tappe all'estero ne abbiamo una versione in inglese". 1300 copie iniziali, che in caso di bisogno saranno aumentate. "Al momento problemi di soldi per queste cose non ce ne sono - conclude Zaia - e il Parco merita di essere conosciuto al meglio". 
Copie in omaggio che si possono richiedere alle Pro Loco del territorio, oppure farne richiesta direttamente alla segreteria dell'Ente Parco. Una versione dedicata alla stampa televisiva è in fase di ultimazione, così da garantirsi dei passaggi in tv: la promozione sembra essere un obiettivo fra i principali, perché un parco, per quanto bello e naturale e pieno di attrattive, se non viene visto e ammirato, e vissuto, non vive nel pieno delle proprie potenzialità Questo il Presidente Zaia lo tiene costantemente presente e ogni sua azione, sia essa rivolta alle scuole oppure ai turisti europei, mira a portare i sempre più amati turisti verdi.

mer 26 gen 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Il Gruppo di Lettura costituitosi presso la Biblioteca Baldini prosegue, ogni anno con maggior sicurezza, nella propria attività di critica letteraria. E perché no? Tanto per non delegare sempre questo ruolo ai professionisti del settore. In questo gruppo la lettura di un testo è l'anticamera di discussioni molto creative, che portano gli iscritti ad addentrarsi in un mondo capace di evocare capacità nascoste e metterle in pubblico, esternando i propri gusti. 

Il Gruppo di Lettura della Baldini si è dato un compito: scandagliare la classifica di "Pordenonelegge" per scegliere il titolo oggetto della prossima lettura. Ha vinto "Ogni Promessa" di Andrea Bajani, editore Einaudi; per chi volesse partecipare l'incontro è fissato per lunedì 7 febbraio alle ore 21. Intanto la Biblioteca Baldini chiude il suo decimo anno, dati alla mano, con un boom di utenti attivi: prestito libri, consultazione il loco, prestito dvd e utilizzo del wi-fi per la navigazione in internet. Nello specifico, la riorganizzazione del servizio di prestito di dvd, nonché l'ampliamento dell'offerta, ha portato ad un incremento del 29% rispetto l'anno precedente. 

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

 

Cercasi nuovi talenti comici, cercasi soprattutto donne, preferibilmente "monologhiste" alla Lella Costa, o Luciana Littizzetto. Gli autori di Zelig si trovano sono a Santarcangelo per qualche settimana per dare l'opportunità di provare un vero palcoscenico di fronte persone paganti, quindi non costrette a ridere per amicizia: è il battesimo della risata. La formula è quella sperimentata fin dal a Milano, nel Teatro Zelig sul Naviglio Martesana. Oggi a caccia di talenti sono 10 laboratori in altrettante città; solo una non è capoluogo di provincia o di regione: Santarcangelo. 

«Cercheremo di garantire uno spettacolo nuovo ogni settimana -spiega Andrea Vasumi, che si occuperà della conduzione - abbiamo un gruppo di base, ma ci aspettiamo belle sorprese; siamo sicuri che questo territorio ce ne riserverà parecchie. Inoltre, alcuni nomi importanti potrebbero fare una improvvisata sul palco, per provare pezzi nuovi". Si, perché, come confermano gli autori, queste serate sono fondamentali per i comici, per provare e mettere a punto i propri sketch, tarandoli su una loro privata scala delle risate: cosa di meglio di un teatro di provincia? 

 

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Proseguono i lavori al parco dei Cappuccini, per l'esattezza sulla ex cava. Fa strano sentire parlare di cava dei Cappuccini ma, come ci fa notare l'assessore Casadei, in zona si trova anche una "via dell'Argilla". Effettivamente proprio di fronte c'è ancora una ciminiera, e la zona si chiama Fornace. Scava e scava negli anni, la collina ha dato tanto: ora si è pensato bene di ricollocare terreno buono, proveniente da altre escavazioni, per riempire la depressione e soprattutto per evitare eventuali smottamenti, che finirebbero sulle casette a schiera che ci sono proprio sotto. 
Se ne sta occupando l'Autorità di Bacino (ex genio civile) per la Regione; entro settembre il consolidamento dovrebbe essere terminato. A quel punto, quella che si presenta ora come una scarpata avrà un gentile aspetto a gradoni, con nuove piantumazioni e staccionate in legno. Il parco, una volta terminati i lavori, sicuramente verrà utilizzato per iniziative di carattere culturale e ricreativo; uno spazio in più su cui contare nella geografia del verde cittadino. Sarebbe bello poterlo vivere con serena leggerezza, senza il timore di pestare bisognini del cane oppure bottiglie di birra rotte, come purtroppo accade nel parco Francolini e sul suo molto vetrato campetto da basket.

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Santa Apollonia è la protettrice dei denti, dentisti e igienisti dentali. Vissuta nel III secolo ad Alessandria d'Egitto, secondo Eusebio di Cesarea (265-340), già anziana si gettò in un rogo per preservare la propria fede cristiana dopo essere stata barbaramente torturata durante una terribile persecuzione: le avevano appunto strappato i denti. Questo episodio, già riportato dai contemporanei e quindi più storico che leggendario, suscitò fin dall'antichità grande impressione, al punto che alla Santa furono dedicate numerose chiese sia in Oriente che in Occidente, Roma compresa. Una di queste sorse a Bellaria, già in tempi remoti.
Sant'Apollonia si festeggia il 9 febbraio. Per l'occasione a Bellaria c'è la fiera, che quest'anno si svolge pe parecchi giorni. Il primo fine settimana è stato baciato dal sole e ha portato migliaia di visitatori, che hanno preso d'assalto il tendone per degustare le specialità a base di mora romagnola, le decine e decine di bancarelle e il luna park in piazza del Popoloi. Si parla già addirittura di edizione record, lo si è visto anche dalle macchine parcheggiate fino a ridosso della nuova statale 16. Ormai da diversi anni la festa della patrona si è allungata fino a inglobare San Valentino, e la formula è piaciuta. L'edizione 2011 addirittura ha aperto i festeggiamenti il 4 per concluderli il 20: 16 giorni di appuntamenti. E pensare che qualche anno fa nelle stanze del Comune si era addirittura palesata l'intenzione, unici nella cristianità, di cambiare data, per portarla in un periodo dell'anno meno freddo. 

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Un po' il caro affitti, un po' altre ragioni, ma è un periodo di traslochi a Santarcangelo. Si sposta la Bottega Equamente: esce dalla piazzetta che unisce la scalinata alla Chiesa della Collegiata, per trasferirsi di fianco alla scuola di musica Faini, in via Costa. 
E' in fase migratoria anche l'Associazione Culturale Noi della Rocca. Ma una nuova sede ancora non si trova. Quando c'erano le entrate economiche, e si parla del veglione della ligaza, del tendone gastronomico per San Martino e altre attività man mano dismesse, ci si poteva permettere di stare in via Don Minzoni, ma anche la magnifica attività di comprar libri. Tomi su tomi, che fanno della biblioteca di Noi della Rocca una raccolta artistica di tutto interesse, centinaia di libri che anch'essi non sanno dove andranno. L'attuale Biblioteca Comunale non ha posto: a sua volta si sposterà di qualche metro, per potersi ingrandire. Ma quello spazio in più lo hanno già richiesto in molti, per le attività più disparate. Casa/Museo per Tonino Guerra? Ufficio Turistico? Noi della Rocca? Uffici comunali? Spazio Polivalente? E altro ancora. 

mer 09 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Il consiglio comunale ha approvato all'unanimità la Casetta dell'acqua. 
Ma perché andare a prendere acqua alla fontanina, cos'ha di diverso da quella che esce del rubinetto di casa? Intanto è refrigerata, poi si può scegliere fra naturale oppure gassata, addizionata di Co2 alimentare. Dice Andrea Montanari, amministratore di Adriatica Acque: "Si tratta di acqua che subisce una specie di microfiltrazione, in cui si eliminano le micro particelle in sospensione e si migliorano le caratteristiche organolettiche". Traducendo, si tratta dello stesso processo operato dalle cartucce per le caraffe casalinghe. Quindi il grande approvvigionamento con taniche non è da consigliarsi, perché è un prodotto da consumarsi entro le 24 ore dato che il cloro, dal potere conservante, non c'è. L'acqua, così trattata, è un prodotto fresco, nulla a che vedere con quello in bottiglia, che ha subito dei trattamenti che le permettono di resistere molti mesi. 
Per quanto riguarda il rubinetto, Hera fa 100 controlli al giorno su tutta la rete, per monitorare i valori; le acque da imbottigliamento hanno obbligo di controlli solo ogni 5 anni. Questo dice la legge. Una piacevole scoperta, sono i dati dei prelievi su Santarcangelo: parametri che fanno catalogare la nostra acqua come oligominerale. Durezza 17 (deve stare tra 15 e 50), nitrati quasi a zero, nitriti 2 (valore odierno, ma varia ogni giorno), e, soprattutto, residuo fisso 182 (quello che determina la leggerezza dell'acqua). Se questo valore sta sotto i 500 milligrammi al litro, l'acqua è considerata oligominerale. 

mer 23 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Valmarecchia: dopo l'ingresso dei sette comuni in Romagna, alcune delle molte promesse sono state mantenute. Fra queste, lo stanziamento di tre milioni e mezzo di fondi europei e regionali per i centri storici dell'Alta Valmarecchia, da spendere per il loro recupero e valorizzazione. I fondi stanziati hanno una piacevole prerogativa: vanno spesi bene (poi se ne deve dare conto) e piuttosto velocemente. 
A gennaio si è tenuto un incontro nel Teatro Sociale di Novafeltria. Regione e Provincia hanno incontrato i sindaci e quanti hanno parte in causa. Esiste un documento che si chiama DUP e ne sono stati letti e valutati i contenuti, ovvero: le iniziative di sviluppo territoriale. Si sono messe a punto le strategie e si sono definite le priorità. In linea generale gli investimenti dei prossimi anni riguardano la viabilità, l'ambiente, la sanità, la protezione civile, la scuola, le telecomunicazioni. Una delle priorità è il recupero del patrimonio storico e culturale. I tre milioni e mezzo provengono da FESR (fondo europeo di sviluppo regionale) e FAS (fondo per le aree sottoutilizzate). Come si spendono? Intanto Vincenzo Sebastiani, nella doppia veste di Sindaco di Novafeltria e Presidente della Comunità Montana Alta Valmarecchia, tiene a precisare che i fondi europei sono 1,702 mln più 1 milione di importo regionale, poi i rimanenti sono messi a disposizione dai 7 Comuni come compartecipazione alla spesa. 

mer 23 feb 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

PSC, siamo nella fase dell'attesa. Le modifiche sono al momento al vaglio dei soggetti interessati, come per esempio la Provincia, i Comuni limitrofi, Arpa e Usl. I tecnici del Comune parlano di tempi di attesa dimezzati rispetto a un procedimento ordinario. Sono stati richiesti i pareri da circa un mese e per legge ci sono 60 giorni per l'acquisizione, dunque tra non molto ci siamo. Una volta approvata la variante il Comune avrà in mano gli strumenti operativi per mettere in pratica, sul territorio, quanto deciso con il Piano Operativo. Cos'è il Piano Operativo? È il programma con cui l'Amministrazione porterà avanti le opere pubbliche per i prossimi 5 anni. E' stato fin'ora un parto difficile, perché secondo la Provincia il Comune non ha rispettato integralmente il Piano Provinciale, dunque si è subito profilata una strada differente da quanto sperato: la messa a punto di una variante. Si tratta di ambiti di tutela cui era previsto il Comune di Santarcangelo si adeguasse integralmente. Un vizio di forma secondo il Comune, che ha immediatamente preso in mano e rielaborato secondo le direttive provinciali. 
Una strada lunga, quella del PSC, ma non si può dire che non sia stata solitaria, anzi fin dall'inizio si è puntato sulla partecipazione. Partendo nel 2007 con i Forum di Agenda 21 e i primi confronti con i cittadini, per delineare la città dei successivi 20 anni. 

mer 09 mar 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Cantieri in corso da Case Gnoli a via Montese. Sono partiti i lavori per la pista ciclabile sulla Marecchiese e, salvo intoppi, entro l'estate sarà possibile inaugurarla con una bella biciclettata al mare. Sono infatti parecchie le persone che con la bella stagione si avventurano verso il litorale, sfidando macchine e camion. Una messa in sicurezza di cui si sentiva la necessità, trattandosi di un pezzo di strada che, senza soluzione di continuità, lega la periferia santarcangiolese al centro di Rimini. 
La ditta che ha vinto del bando è la CBR Costruzioni, la quale anziché i 365 giorni preventivati per la consegna dei lavori si è offerta di portarli a termine in un tempo ridotto di oltre la metà: 160 giorni. Un cantiere lungo tre chilometri e mezzo, dalla rotonda di via Montese, che delimita il terreno del Ristorante Bastian Contrario, fino al primo semaforo che si incontra sulla Marecchiese, all'incrocio di via Savina e via Casale Sant'Ermete. La spesa complessiva secondo il preventivo doveva superare i due milioni ma poi in sede di gara c'è stato un ribasso e l'importo è sceso a circa 1milione700mila euro comprensivi di oneri (tasse e assicurazioni). 
Novità imminenti anche per la rotonda a conclusione della ciclabile, a Case Gnoli. Il 22 febbraio è stato firmato il contratto e il cantiere è già improntato; una volta terminati i lavori, il traffico dovrebbe risultare notevolmente più scorrevoli. Una seconda rotonda, anch'essa molto attesa, verrà messa a punto entro il 2012 al posto del semaforo successivo, quello di San Martino dei Mulini. Soddisfazione degli abitanti della zona, molto aumentati negli ultimi anni, che si dicevano da troppo tempo trascurati in una situazione a dir poco pericolosa. 

mer 09 mar 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

100%">

L'aveva promesso, il direttore generale dell'Ausl Marcello Tonini, che avrebbe fatto chiarezza una volta per tutti. E lo ha fatto nell'ultimo Consiglio Comunale: "L'esistenza dell'ospedale di Santarcangelo è fuori discussione - ha subito precisato Tonini - questo è un ospedale importante, nella rete dei cinque ospedali del territorio provinciale. Non c'è all'orizzonte nessuna chiusura e nessun depotenziamento: di cosa si sta parlando?". 
Eppure da mesi si rincorrevano voci sul futuro delle corsie: reparti dati in chiusura imminente, altri ampliati, altri ancora spostati, budget all'osso; si è sentito di tutto, e intanto le file per fare le analisi - per sfruttare il servizio, fino a che c'è - servizio nel frattempo sistemato proprio all'ingresso dell'ospedale, sono diventate davvero impegnative. 
In realtà nelle prospettive future c'è un ampliamento della chirurgia senologica, segmento nel quale il Franchini è andato specializzandosi negli anni. "Il piano che stiamo elaborando - ha proseguito il direttore generale dell'Asl - è mirato a far sì che a Santarcangelo si svolgano 7-8 interventi chirurgici in più a settimana". Rimane però vero che i casi chirurgici di emergenza continueranno a essere trasferiti a Rimini, così come avviene da circa un anno, per la sicurezza del paziente nel caso occorresse il ricovero in rianimazione. 

mer 23 mar 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Grandi manovre in corso in vista delle elezioni amministrative in Alta Valmarecchia. Ci sono in ballo due Comuni, Novafeltria e Pennabilli. Quest'ultimo è commissariato da oltre un anno, quando ben 10 consiglieri su un totale di 16 hanno rassegnato le dimissioni. Ancora il quadro resta nebuloso, non si sa con certezza quali candidati, e con quali simboli, si troveranno sulla scheda. 
Fra le certezze, il candidato della Lega Nord sarà Mauro Giannini. Che intanto anticipa: "Stiamo valutando la fattibilità di alcuni punti per non fare la famosa lista della spesa per accaparrare la simpatia degli elettori. Primo, bisogna fermare l'esodo dalla montagna, i giovani se ne vanno in città e ci mettono in ginocchio. Se ne vanno per mancanza di lavoro, ma come si fa a portare lavoro? Occorre una viabilità appropriata per portare le aziende, vorremmo che gli imprenditori investissero in zona. Una proposta: una bretella da Ponte Messa a Sarsina passando per Sant'Agata ci unirebbe alla E45. Era un vecchio progetto risalente agli anni ottanta che poi si è bloccato, sarebbe da riprendere in mano.. Poi se si diminuissero i tempi di percorrenza per Rimini, l'alta valle potrebbe anche diventare una zona residenziale della costa. Riportare l'uomo alla montagna significa diminuire i dissesti idrogeologici e smettere di dover intervenire sulle emergenze". 

mer 23 mar 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Il Piacere della Carne: un Festival del Montefeltro giunto all'ottava edizione. Quest'anno due novità: anziché proporre menù con secondi tagli, si è deciso di uscire alla grande con solo carne di primo taglio, tenendo comunque il costo del pasto a una cifra contenuta. Inoltre i menù tra cui scegliere sono due: uno con tutte le portate e uno che parte dal secondo. Dal 20 marzo al 23 aprile, un mese a disposizione per andare a mangiare nei ristoranti super selezionati e per comprare la carne dai macellai di riferimento. Condizione necessaria che unisce tutti i partecipanti? Utilizzare solo quella che Bovinmarche ha certificato come Carne del Montefeltro, ovvero, nata, cresciuta e macellata proprio sui pascoli di casa nostra. L'iniziativa è promossa da Confesercenti Montefeltro con l'obiettivo di valorizzare il territorio mediante le ricette tradizionali, senza disdegnare le novità. Quest'anno i ristoranti che partecipano sono 13, cinque in più, e propongono un menù completo che comprende anche le altre eccellenze del Montefeltro, come il prosciutto di Carpegna, le patate di Montecopiolo e il formaggio di fossa. Oppure un menù ristretto composto da un secondo di carne, contorno e dolce. 30 euro per il primo, 25 euro per la versione mini. 

gio 07 apr 2011 - Notizia di attualità - scritto da Succi Daniela

A Novafeltria non si è ancora votato, ma le sorprese ci sono già con largo anticipo sulle urne: il sindaco uscente non si ricandida, lascia dopo una sola legislatura. Ecco perché: "Il mio impegno amministrativo è solo la conclusione di un lungo percorso - spiega Vincenzo Sebastiani - convinto che la politica non sia una cosa sporca e che ogni persona può e deve fare politica, per gestire la cosa pubblica, con l'obiettivo di migliorare il benessere di tutti". 
E l'ormai ex-sindaco aggiunge: "In questo particolare momento storico, per Novafeltria e la vallata, sento forte la necessità di promuovere nuove energie. Ora è necessario quel rinnovamento proclamato da tutti e quasi mai promosso dai più, un rinnovamento che non sia solo generazionale ma che parta anche da lì". 
Il candidato del centrosinistra è dunque Lorenzo Marani, primario di medicina all'ospedale di Novafeltria. Niente primarie; in pochi mesi di riflessione tutti i soggetti coinvolti hanno condiviso la proposta e appoggiato Marani come uomo giusto al momento giusto. 56 anni, mai fatta politica: "In questo momento così particolare, mi è stato chiesto impegno e io sono pronto, con spirito di servizio -si presenta Lorenzo Marani - non mi candido per interessi personali, la carriera che volevo fare l'ho già fatta. Penso di poter dare una mano al paese e il mio pensiero è di lavorare assieme con forza per questa valle". 

mer 04 mag 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Pennabilli non finisce di stupire. Commissariata da oltre un anno dopo il collasso di una coalizione a dir poco ardita (Pd e Lega), ancora si trova in gran fermento per apparentamenti politici non proprio tranquilli. Tutti ora parlano di cambiare passo, tornando ad un clima governabile, dove si possano fare progetti anche di medio e lungo raggio. La Lega Nord di punto in bianco presenta candidato a sindaco l'onorevole forilvese Gianluca Pini. La Lista Civica "Una storia nuova" sostenuta anche dai partiti di centrosinistra propone Lorenzo Valenti, presidente uscente della Comunità Montana. Il Pdl assieme all'Udc presentano l'avvocato Francesco Maria Crociani. 
A dire il vero la Lega in un primo tempo aveva candidato Mauro Giannini; come mai un cambio all'ultimo momento? "Il Centrodestra era diviso sul mio nome - risponde Giannini - non stavo bene ad alcuni, poi con lo scopo di aiutarci a ricompattare è stato proposto di fare intervenire Pini, il quale propone di continuare ad andare da soli, offrendosi come consigliere, per sostenermi. Non è stato un gioco politico ma una storia di rapporti umani, infatti ho ritenuto fosse meglio lasciare questo ruolo a lui". Ma lei si è tirato indietro di sua volontà? "Pini nella sua umiltà era disposto a farmi da consigliere, era stato chiamato per unificare il centro destra, un'operazione che per vari motivi non è andata in porto, allora mi è sembrato giusto farmi da parte". Cosa ha impedito una lista unica Lega-Pdl? "Vari motivi, forse un progetto a monte per danneggiare la Lega, magari con lo zampino di qualcuno che aveva dell'astio a causa di una mancata nomina". Sta indicando Marco Lombardi che non è stato candidato a sindaco di Rimini? "Io non ho fatto nomi, ma qualcuno ci teme perché siamo in crescita". Pini è impegnato in parlamento, riuscirà anche a fare il sindaco?

mer 04 mag 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Una proposta per una serata fuori casa diversa dal solito, che non sia il cinema, è quella di recarsi al Consiglio Comunale. Intanto è gratis. Poi fa bene per stimolare il proprio senso civico, inoltre, occorre sfatare un luogo comune: i colpi di scena non mancano mai, si ride parecchio. Come al cinema talvolta è anche triste, e le risate diventano amare. Ci si può alzare, anche se non si dovrebbe, ma in pratica c'è un viavai da stadio, sia dagli scranni di velluto rosso che dalla platea dove siede il pubblico. 
Fra sacchetti di caramelle, ingiurie gratuite e mal di testa strategici, i lavori vanno avanti. I momenti di ricreazione, dieci minuti come al cinema fino a qualche anno addietro, sono i più complessi: tutti parlottano fitto fitto, soprattutto per portare un voto in più verso la propria posizione. Bello cercare di carpire le frasi, ma occorrerebbe avere accanto un esperto di labiale. 
La sera del 27 aprile, l'ultimo Consiglio Comunale tenutosi, le votazioni sono state quattro, tra cui un emendamento. Al primo punto, relazionato dal vice sindaco Bocconi c'era l'approvazione del rendiconto di gestione dell'esercizio finanziario. Passata con 12 si e 8 no, con delibera immediatamente eseguibile. Si doveva valutare il bilancio consuntivo, il quale è un documento che indica le entrate e le spese realizzate dall'amministrazione e si conclude indicando eventuale avanzo, pareggio dei conti o disavanzo. Si apre l'anno con il bilancio preventivo e lo si conclude con quello consuntivo. 

gio 19 mag 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Liste civiche in Alta Valmarecchia. Svolta epocale? I partiti non vanno più di moda, sono troppo pesanti, ritenuti impegnativi e troppo statici, non al passo con una società veloce. Lista civica piace, così come i risultati di lunedì scorso dimostrano.
A Novafeltria il nuovo sindaco è Lorenzo Marani. Appoggiato e promosso da Insieme per Novafeltria, ha ottenuto 2578 preferenze, pari al 55,43%. L'altra lista era Percorso Comune, capitanata da Elena Vannoni, la quale ha raccolto 2073 voti, pari al 44,57%. Una lista civica vicina agli ambienti del centrosinistra, contro una lista che si è sempre proclamata trasversale, con al suo interno persone provenienti da diverse idee politiche. A caldo, il sindaco uscente Vincenzo Sebastiani, mentre si dà ai meritati festeggiamenti, dichiara: "Siamo contenti di aver fatto l'enplein, assieme a Pennabilli; è stata una campagna elettorale dura per i nostri sostenitori una bella soddisfazione, non era una vittoria scontata". Parole di merito del sindaco uscente anche per la lista della Vannoni, che si è comportata bene e ha recuperato tanto. "Io sono doppiamente contento per il risultato di Perticara - prosegue Vincenzo Sebastiani - dove la lista numero 1 ha preso 259 preferenze, mentre per la Vannoni sono state 209: ben 50 voti in più, laddove dicevano che non ne avremmo preso uno". Lorenzo Marani, 56 anni, primario di medicina presso l'ospedale di Novafeltria, si dice uomo prestato alla politica, per solidarietà e per spirito di servizio. Il suo pensiero è di lavorare con una equipe affiatate, per il bene di Novafeltria. Come dice il nome, infatti, Insieme per Novafeltria.

mer 01 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Santarcangelo Festival 41° anno. Tra qualche giorno ci sarà l'uscita ufficiale del programma. Ma intanto ecco alcune anticipazioni che riguardano le connessioni con la città. Intanto la direzione di Ermanna Montanari focalizza l'attenzione verso l'attore-ruolo: punto di crisi, stonatura, margine dell'esistenza. Attore-eretico perché non è mai lui, non si sa chi sia davvero. Queste saranno le basi per l'edizione 2011, di natura corale, sia per i cori occasionali che occuperanno lo spazio urbano, sia per il dialogo fra gli artisti e una cittadina sempre più coinvolta. 
Un Festival che incontra una città anche in linea verticale, quando ai cori si succederanno le monadi, ovvero attori e attrici dai percorsi spiccatamente solitari. Verticalità sottesa anche nell'occupazione dello spazio, ancora più accentuata, quasi un "teatro diffuso" che si spande dalle piazzette ai balconi, dai giardini agli angoli delle strade. Quest'anno sarà occupato anche il punto più altro: dalla torre civica Mariangela Gualtieri canterà al tramonto i suoi versi, novella muezzin del credo culturale. 
E veniamo ai cori di "Eresia della felicità": 200 scatenati adolescenti provenienti da svariate parti del mondo occuperanno ogni sera lo Sferisterio con magliette gialle e voci bianche, per interpretare versi di un Vladimir Majakovskij anch'esso giovane e tumultuoso. E' il progetto "Non-scuola" del Teatro delle Albe che prese il via nel '91 da Ravenna Teatro Stabile Corsaro, in cui si valorizza una pedagogia "asinina" e anti- accademica. I cori proposti da Santarcangelo 41 sono anche quelli gregoriani, di cui la Maestra di coro Elena Sartori terrà un seminario gratuito aperto a tutti, durante le serate del Festival.

mer 15 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

E' ormai pronta per partire l'ottava edizione di "Voci nel Montefeltro". Due mesi e oltre di musica operistica, con qualche intromissione di musiche tradizionali dei vari paesi di provenienza dei ragazzi che partecipano. Da quest'anno in cartellone c'è una novità: per avvicinare i più piccoli alla lirica è stato messo a punto un progetto per l'infanzia, con una speciale introduzione al Rigoletto e una a Cenerentola. Pertanto, sabato 9 luglio alle 15 al Teatro Sociale, Alessandra Vannoni racconterà il Rigoletto ai ragazzi. Cenerentola sarà rappresentata direttamente dai giovanissimi, con la regia di Simona Agostini; 8 luglio al Teatro Sociale e 13 luglio alla Sala Conferenze Asset Banca di Dogana.
Come ogni anno, il Montefeltro festival è diviso in due parti fra luglio e agosto; la programmazione parte dal 22 giugno ma la vera inaugurazione è il 25 con il Concerto di Gala in piazza Vittorio Emanuele. La serata inaugurale si è sempre svolta in concomitanza con la Festa Europea della Musica, ovvero la sera del solstizio di estate (21 giugno), quest'anno alcuni ritardi hanno fatto slittare la serata, che comunque manterrà il legame con l'evento di carattere europeo. La serata si svolge in concomitanza della in programma arie e duetti da melodramma e canzoni di Broadway. Sul palco le soprano B. Bziukiewicz-Kulig, M.A. Spangler Scott, I. Welhasc Baerg. La mezzosoprano K. Hartgrove e il tenore R. Breault. I baritoni T. Baerg, D. Jesse e B. Leeper. I pianisti U. Fabbri, K. Kraulik, J. Price, M. Ruiz de Gauna ed E. Williams. La programmazione procede fino a fine agosto a ritmo spedito, con un alternarsi sul palco artisti provenienti da tutto il mondo, per un festival ogni anno sempre più internazionale. La seconda parte della programmazione, riguardante il mese di agosto, ci si sposterà verso Cervia, poi al Castello di Montegridolfo in occasione di Un Castello di Voci e Saludecio per Ottocento Festival. 

mer 15 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Il sindaco Morri assieme alla Giunta ha inviato una lettera ai residenti e ai proprietari di immobili del centro storico alto di Santarcangelo. Lettera recapitata a mano direttamente dal personale del Comune, sia per risparmiare, sia per non incorrere in spiacevoli ritardi. Molte iniziative riguardano la zona nei mesi a venire: l'amministrazione ne ha quindi voluto rendere partecipi i residenti e chiedere collaborazione e pazienza per eventuali disagi di lavori sotto casa. 
"L'obiettivo di tali interventi è quello di migliorare la qualità della vita di chi risiede nella parte antica della città - si legge nella lettera - nella comune consapevolezza e convinzione che si tratta della parte che va maggiormente tutelata anche per il valore architettonico e paesaggistico e per la forte capacità attrattiva". 
Nelle prossime settimane ci sarà una serie di incontri fra amministratori, residenti e titolari di attività economiche, al fine di orchestrare al meglio tempi e modalità degli interventi. "Le tre questioni che portiamo alla Vostra attenzione - scrive il sindaco - sono in realtà state oggetto di problematiche sollevate in più occasioni proprio dai residenti del centro storico sia nel corso di pubblici incontri che in specifiche richieste e segnalazioni inoltrate all'Amministrazione comunale. Più precisamente si tratta del controllo degli accessi degli autoveicoli nel centro storico alto, del sistema di raccolta dei rifiuti e dei controlli alle grotte tufacee". 

mer 29 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Francesco Maria Crociani inizia la sua battaglia all'opposizione, dopo le elezioni di Pennabilli che lo ha visto battuto da Lorenzo Valenti. Crociani è presidente dell'associazione genitori del locale Istituto Comprensivo Statale, quindi il terreno della prima offensiva è quasi scontato: "Nel programma della maggioranza c'è un'incongruenza - spiega l'esponente Pdl - che riguarda le due scuole primarie a poca distanza l'una dall'altra: una a Pennabilli e una a Ponte Messa. Sicuramente entro qualche mese si dovrà prendere in considerazione di doverne chiudere una". L'anno scolastico 2011/12 è garantito, con 11 bambini nella prima classe di Pennabilli e 9 in quella di Ponte Messa. Il limite minimo per tenere aperta una classe nei piccoli paesi è di 10 alunni; qui si è già ottenuta una deroga dal provveditore per formare comunque la classe. 
"Ma come farà la maggioranza - chiede Crociani -a voler costruire una nuova scuola elementare a Ponte Messa, quando appare chiaro che non ci sono abbastanza alunni per mantenerla aperta? Nel secondo consiglio comunale del 6 giugno, io l'ho chiesto al sindaco, ma non mi ha risposto; non mi ha potuto rispondere, perché per me la sua è stata solo una boutade elettorale". 

mer 29 giu 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Se siamo in crisi di lavoro, la terra ci può sempre dare una mano. Naturalmente, qualora ve ne sia. Non hanno di questi problemi i ragazzi del progetto "Con le nostre mani", che di terreno coltivabile ne hanno in uso gratuito ben 20.000 metri quadri, grazie alla generosità dell'azienda agricola Collina dei Poeti. E' molto più di un esperimento. E' un'opportunità di costruirsi un futuro, per chi opportunità lavorative proprio non ne vede. Nasce da un percorso educativo realizzato all'interno del Centro Giovani con la partecipazione del Comune di Santarcangelo e della Provincia di Rimini, per dare un supporto a ragazzi e ragazze che si trovano disoccupati e che ora si sono riuniti in cooperativa, pronti a tirar fuori zucchine, cipolle e tanto altro dal terreno di Spinalbeto. 
"Cerchiamo di dare un futuro ai giovani che hanno bisogno - spiega Sauro Torsani, socio della Collina dei Poeti - invece di dare un aiuto in denaro abbiamo preferito dargli della terra". I ragazzi che hanno aderito all'iniziativa lavorano sodo, cominciano anche alle 5 del mattino per raccogliere i fiori di zucca. I campi infatti sono stati piantumati a ortaggi, che vengono venduti attraverso il Centro Agro-Alimentare riminese e nel mercatino dei produttori agricoli del sabato mattina. Anche l'azienda agricola che li ospita compare tra i clienti, pagando i prodotti al prezzo di mercato. 

mer 13 lug 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

No, non è il tormentone dell'estate, però occupa molto spazio nei commenti da bar e nelle chiacchiere da Combarbio: videosorveglianza nella ZTL. Firme protocollate per il sì, firme protocollate per il no, incontri con i cittadini, associazioni di categoria che prendono posizione, ma all'interno delle categorie stesse non tutti sono d'accordo. 
Tutto è cominciato sul finire della primavera, quando una lettera è stata recapitata a mano dal messo comunale ai residenti del centro storico alto. Firmata dal Sindaco e tutta la Giunta. Tre i temi: la raccolta dei rifiuti, che da dopo l'estate verrà effettuata col sistema porta a porta, l'inizio di un controllo capillare dello stato delle grotte, comprese quelle private. E l'installazione di telecamere per la videosorveglianza. 
"Ho ricevuto tante persone in questo periodo - spiega il sindaco Morri - che non vogliono più vedere i furbi nel centro storico; con la videosorveglianza ne staranno di certo fuori". 
"Le telecamere faranno anche cassa - ribatte Paola Donini - ma saremo noi residenti a pagare le multe, non certo i sammarinesi coi loro suv". 
Il timore è quello di trovarsi a pagare a causa dell'ingresso non autorizzato di qualche auto non preventivata: è sulle emergenze il nocciolo duro della controversia, il fronte del no teme che, per ovviare al problema, verranno dati un enormità di permessi, e allora siamo da capo. Propongono i fittoni, degli ostacoli di solito cilindrici che scompaiono nella strada con un telecomando. Propongono anche il vigile di quartiere, che cammini per le contrade e impronti anche un rapporto amicale con i residenti, specie quelli più anziani e bisognosi di supporto. Sono state depositate 150 firme, contro una decisione che giudicano incompatibile con il centro storico alto.

mer 13 lug 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

A Villa Verucchio è arrivato Guglielmo, per navigare a vista nel mare di internet. E' stato inaugurato da due settimane il servizio di Wi Fi gratuito, che al momento garantisce cinque hot spot, overo, cinque punti di connessione gratuita. Si tratta di un servizio gestito da Telecom Italia, che grazie al suo progetto denominato Guglielmo, garantisce una buona diffusione in tutto il territorio italiano. La comodità sta nel doversi registrare una sola volta, poi nei posti raggiunti dal servizio, sempre segnalati dal totem, ci si connette con la medesima password rilasciata inizialmente. E' un progetto voluto e curato dall'assessore all'innovazione tecnologica, Alberto Ottaviani. Attualmente sono diverse aree coperte da Guglielmo, che si vanno ad aggiungere alla biblioteca, precedentemente servita da Wi Fi. Cinque punti individuabili in: Piazza Europa, Piazza 1° Maggio, Piazza del Vecchio Ghetto, Parco De André e Stadio Comunale. Dato che i maggiori fruitori saranno gli adolescenti, si è pensato di bloccare i siti considerati a rischio, per la tutela dei minori. Per esempio non si aprono con Guglielmo i siti di armi, né quelli pornografici. 

mer 27 lug 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Si è conclusa la 41° edizione della mostra mercato nazionale d'antiquariato Città di Pennabilli, che anche quest'anno è riuscita a mantenere un livello alto, sia di oggetti esposti che di giro di affari. Un'affluenza di oltre 10mila visitatori, che si sono inerpicati per i tornanti che accompagnano a Pennabilli, per una mostra mercato che dal 1970 presenta numeri in costante aumento. Quaranta stand, espositori italiani, dal Belgio, dalla Svizzera e dalla Spagna. 
Il genere più ammirato è stato il modernariato, grazie a pezzi di particolare pregio, come per esempio delle stampe di Picasso, oppure dei carboncini di De Chirico e di Guttuso, il cui costo si aggirava attorno agli 80mila euro. Era proprio di modernariato il pezzo più costoso: un Carrà da 200mila euro. Si scende di poco per il secondo pezzo più costoso, sempre un Carrà, questa volta da 180mila euro. L'attenzione particolare che questi pezzi hanno suscitato sui visitatori probabilmente hanno funzionato come traino, dato che è proprio il modernariato il genere che ha venduto più di tutti. Nel settore delle antichità, si sono potuti ammirare dei pezzi pre-rinascimentali, per esempio degli arazzi del 1500 il cui prezzo si aggirava sui 70/80mila euro, dei pezzi gotici, per esempio cassapanche in ferro e poi andando indietro nel tempo, anche delle chiavi pre-romaniche. I pezzi che invece hanno incuriosito più di tutti sono stati dei gioielli, dei micro-mosaici del 1700 veneziano, che hanno letteralmente catalizzato l'attenzione di tutte le signore e acceso l'interesse di tutti gli appassionati del periodo. 

mer 27 lug 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

A che punto siamo con la crisi? Come se la cavano le imprese di Santarcangelo? Sono appena usciti i dati del primo trimestre 2011 dell'osservatorio TrendER: una sorta di censimento economico a cura do CNA validato dall'Istat. I dati provinciali parlano di una persistente ripresa dei fatturati, + 8,2%, che ha perso però slancio rispetto ai trimestri precedenti. Se crescono i consumi per i beni di prima necessità, calano invece pesantemente le risorse destinate a investimenti e formazione. 
I settori in ripresa sono del comparto manifatturiero mentre quelli sofferenti sono legati all'edilizia. Cala tutto il settore legato ai servizi alla persona: parrucchiere, estetiste e tutto quanto ruota intorno al wellness. 
Un settore che dimostra buona tenuta è quello dei trasporti; il più dinamico, dopo tempi scuri, è stato il metalmeccanico. "Però si naviga a vista - sottolinea il presidente provinciale CNA Renato Ioli - perché le commesse non vanno oltre i 60 giorni". I dati di Santarcangelo ricalcano quelli provinciali. "Questa non è una crisi ciclica, ma di sistema - prosegue Ioli - dura già da tre anni e ne usciremo molto cambiati".

mer 31 ago 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Tanto tuonò che piovve. È arrivato il rimpasto della giunta Morri di Santarcangelo, che per molteplici motivi aveva perso per strada ben tre elementi. Ed ecco le tre new entry: Massimo Paganelli, Roberto Moretti e Filippo Sacchetti. A quest'ultimo, 22enne, sono stati affidati bilancio, patrimonio, tributi e personale. Paganelli, cui è stato assegnato anche l'incarico di vicesindaco, ha ora le deleghe spinose: pianificazione territoriale, urbanistica, edilizia pubblica e privata e il controllo sui servizi comunali affidati all'esterno. Il sindaco Morri, affidandogli l'incarico dell'assessorato più scomodo, gli ha chiesto di portare a temine velocemente Psc e Rue. "Tenterò di completare l'iter degli strumenti urbanistici ancora sospesi in tempi molto brevi - dice il neo-vicesindaco - mi auguro di poter ottemperare arrivando ad adottare una variante al Psc approvato e la riadozione del Rue prima della fine del mese di settembre". Il calendario di Massimo Paganelli, alla luce del termine fissato entro il mese di settembre, prevede di riuscire a dare alla città il Psc e il Rue nelle loro forme definitive, entro i primi mesi del 2012. Questo passo permetterà quindi l'elaborazione di uno strumento applicativo detto Poc, ovvero il Piano Operativo Comunale. "Il Poc - aggiunge Paganelli - vorremmo potesse non essere inteso come un semplice applicativo di progetti pronti, ma una pianificazione quanto meno fino alla fine della legislatura". Il giro delle deleghe ha assegnato a Roberto Moretti lavori pubblici, gestione del territorio, mobilità, qualità urbana, ambiente e servizi cimiteriali. Moretti mette in evidenza l'edilizia scolastica: la riqualificazione della Pascucci e di San Vito, del nido di via Rossa, interventi conclusi per un valore di 1.750.000 euro. Diversi i lavori già approvati per la messa in sicurezza di alcuni tratti stradali.

mer 31 ago 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

A Roma ci sono andati in tanti, hanno sfidato il caldo africano e sono saliti sul pullman messo a disposizione dall'Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani. Sono scesi a piazza Montecitorio per portare le chiavi del proprio paesino. E alla fine - pare- sono stati accontentati: nella nuova versione della manovra l'abolizione dei comuni sotto i mille abitati è scomparsa. Un'idea nata male, quella dell'accorpamento, che ha portato nella capitale 2000 pullman carichi di amministratori inferociti.
A Casteldelci si vive bene e senza debiti, i costi della politica sono davvero irrisori, soprattutto se paragonati ai traguardi ottenuti. "La nostra raccolta differenziata - conferma il sindaco Fortini - ha raggiunto in poco tempo il 62% e il risultato è aver potuto ridurre la tarsu del 5% ai cittadini: un risultato così si ottiene più facilmente in un Comune piccolo, una mega struttura come Hera non ci sarebbe riuscita". Pochi chilometri più in là, Maiolo. Un Sindaco, una Giunta e un Consiglio che non percepiscono indennità alcuna, solo il rimborso delle spese di benzina per raggiungere il Municipio se la distanza è ragguardevole. "Non è per me - commenta il sindaco Fattori - ma ci rimettono i cittadini, se vengono a meno la scuola, l'ufficio postale, i volontari della Pro Loco: come si fa a togliere i servizi? Noi siamo un comune piccolo come demografia, ma vasto come territorio; Maiolo è autosufficiente per acquedotto e smaltimento immondizia ed è un Comune senza debiti, con i conti a posto". Piccolo, ma con un trend demografico in aumento.

mer 12 ott 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Sposarsi con rito civile: una tendenza in crescita. E quindi un business per i sindaci. Che pertanto rispolverano i propri più affascinanti dei loro comuni per offrirli al giorno più bello. Molto spesso sono edifici interessanti da un punto di vista storico e artistico, magari con vedute perfette per le foto. Il matrimonio in municipio per parecchio tempo è stato visto in come una sorta di prassi da sbrigare alla svelta, salvo poi rifarsi alla grande con il ricevimento. Ma ora, inesorabile, la moda si è ribaltata, anche la cerimonia vuole la sua parte. E allora, dove andare? 
Parlando della p'arte nord del riminese, partiamo da Bellaria, dove oltre alla sala consiliare viene proposta Casa Panzini, disponibile da aprile a ottobre. E' un villino dei primi anni del ‘900 con parco a disposizione per rinfresco: 250 euro se il "sì" è pronunciato in orario di lavoro comunale, altrimenti fanno 300 euro. Solo due controindicazioni: la sala di accoglienza per gli sposi è al primo piano e la scalinata ripida non sempre va bene per gli anziani. E in caso di rinfresco nel parco, ancora non ci sono i servizi igienici, previsti in futuro nella foresteria. 
Novafeltria propone l'ufficio del sindaco, ma solo per 10 persone, oppure la sala del Consiglio (100 euro la domenica e 50 euro per il fuori orario) oltre, grazie a una delibera del 2007, il teatro sociale, a 250 euro nei mesi invernali e 150 in estate, sia per residenti che per non residenti. Allestimento a cura degli sposi. 
San Leo naturalmente gareggia alla grande, qui sono moltissimi i matrimoni di non residenti.

mer 26 ott 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

13.320.000 euro, l'investimento complessivo di cui l'amministrazione intende farsi carico. Sono stati decisi gli investimenti che interesseranno Santarcangelo e frazioni per i prossimi tre anni. Spese sotto il segno del massimo risparmio e decise entro il termine di legge, fissato al 30 settembre. Il sindaco Morri, nell'annunciare l'avvenuta adozione, parla di un triennio vincolato da limiti di spesa e gravi difficoltà economiche. 
Insomma, soldi ce n'è davvero pochi. E bisognerà anche vendere altro patrimonio e accendere altri mutui. Il tutto per far fronte almeno alle priorità richieste dal territorio, in tempi di tagli pesantissimi dei trasferimenti di risorse dallo Stato, mentre il Patto di Stabilità è sempre lì con i suoi freni alla spesa.
Per spiegare la situazione, sono iniziati gli incontri con i cittadini. Dopo San Vito e Santa Giustina, San Martino e Sant'Ermete, si prosegue il 27 a Canonica presso la sala parrocchiale, invitati anche quelli di Montalbano, Ciola e Stradone. Il 28 al centro sociale di San Bartolo per San Bartolo e Giola, il 3 novembre al Lavatoio per il capoluogo e San Michele.
Per il 2012 sono previsti lavori per quasi 4 milioni: priorità assoluta alla scuola materna di Canonica, da finanziarsi mediante mutuo e alienazione di beni, per un ammontare di 1.850.000 euro. Seguono a ruota il completamento della nuova biblioteca e la messa in sicurezza di via Tomba, con costi rispettivamente di 500 mila e 300 mila euro. Entro l'anno anche gli ampliamenti dei cimiteri di Santarcangelo e Canonica, manutenzione stradale, illuminazione pubblica e manutenzione su edifici di proprietà comunale. Il 2012 ci riserva anche la costruzione di 22 nuovi appartamenti, suddivisi fra via Alessandrini e via Di Vittorio, il completamento della scuola materna di San Martino dei Mulini e un intervento sulle fogne della zona stazione. Ultimo, ma non certo per importanza, la messa in sicurezza della via Emilia a Santa Giustina, grande tormento per ci pendolari. 

mer 09 nov 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

"Non è un evento paesano": il sindaco di Santarcangelo Mauro Morri presenta l'edizione 11/11/11 della fiera di San Martino con l'orgoglio di chi ha per le mani un appuntamento che attrae gente non da anni, ma da secoli. "E' una fiera che viene da lontano - dice Morri - è un luogo di commercio che ancora oggi porta numeri ben oltre che importanti: se visti da fuori, in ambito nazionale diventano eccezionali". In effetti si oltrepassano le 100mila presenze e, in un mondo sempre più globalizzato, l'arma è il localismo, la ricerca delle sue bontà tipiche, non solo romagnole. 
Questa edizione della Fiera dei Becchi può vantare la pergamena di Città Slow, consegnata a Santarcangelo il 29 novembre dello scorso anno. E' in questo contesto che si inseriscono eventi importanti e di carattere nazionale come "La memoria dei contadini", oppure l'edizione numero 7 di "Cibo come cultura" che, come conferma l'assessore Simona Lombardini, "sta crescendo ogni anno che passa, sia qualitativamente che quantitativamente". 
Il grande sforzo perché l'ingranaggio fili a dovere è sostenuto anche quest'anno dalla mobilitazione delle forze dell'ordine, dai Carabinieri alla Polizia di vallata, cui si aggiungono le associazioni di volontariato. La viabilità è da sempre lo zoccolo duro della fiera: garantire la percorribilità del tratto di via Emilia antistante il centro non è cosa facile, si cerca di demotivare l'utilizzo della macchina, sono state potenziate le navette gratuite dai parcheggi delle aree produttive e dal cimitero. E' il nono anno consecutivo che si ripete l'esperienza delle navette, necessarie per decongestionare le prossimità del centro. I posti auto sono numerosi e da quest'anno la gestione non sarà solo delle associazioni di volontariato. Si sono fatte avanti le scuole, intravedendo la possibilità di un ricavo utile per i materiali necessari. Ecco allora che genitori volenterosi muniti di gilet fluorescente ci faranno strada in mezzo a suv e utilitarie. 

mer 23 nov 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Una giovane donna di 23 anni, studente di giurisprudenza, guida il Pd di Santarcangelo. Non solo: ha corso da sola alla candidatura, senza misurarsi con colleghi rivali. In un panorama giovanile che contrappone i bamboccioni agli indignati, esce con vigore una figura strana: una impegnata. "Durante gli ultimi anni del liceo ho iniziato ad interessarmi sempre di più alle questioni sociali, ai giovani, alla mia generazione e alle poche prospettive che questo paese ci proponeva, e ho iniziato a riflettere", dice Alice Parma, riferendosi al momento della riforma Moratti. E le riflessioni corrono lungo il binario della realizzazione scolastica e professionale. "Siamo diventati quelli che vivono l'oggi senza poter costruire nulla per il futuro, siamo i giovani che hanno perso fiducia nelle istituzioni, i giovani che hanno perso fiducia nei partiti, i giovani che hanno perso fiducia negli altri e nelle proprie capacità. Siamo i giovani che impegnano la mente nello studio con la consapevolezza che per lo più sarà solo un arricchimento personale e non un punto di partenza per lavorare". 
Alice è certa che il proprio partito sia il luogo da dove ripartire, dove metterci faccia e cuore, malgrado lei stessa precisi che la politica non sarà il suo mestiere: "Ritengo che le cose vadano modificate da dentro, all'interno dei meccanismi, radicati da molti anni, e che pian piano si possa costruire la prospettiva di un cambiamento e di un miglioramento anche per la politica". 

mer 07 dic 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

La vera alternativa al solito scintillìo preconfezionato, arriva dallo scarto. Per il terzo anno consecutivo, a Santarcangelo il Natale è eco. Eco-logico, forse anche eco-nomico: il messaggio del riutilizzo dei materiali di scarto è duplice, perché entrambe le attitudini sono richieste con forza dal tempo di crisi che stiamo vivendo. 
Luci accese dunque sul Natale clementino, che ripropone le opere scultura di Nikki Rodgerson e Manolo Benvenuti dei Mutoid a contornare i lampioni del centro, a dondolare sospesi sulle strade del passeggio anziché nei depositi di Hera: in fin dei conti il Natale è una festa anche fatta di consumismo, di cose che si spacchettano si usano e si buttano. 
Il pezzo forte è un grandissimo cono fatto di bottiglie di plastica, un albero di Natale realizzato dai Mutoid con la collaborazione di 600 alunni delle scuole elementari e medie. I genitori erano stati preventivamente ingaggiati per il reperimento di almeno 3000 bottiglie di plastica: ne sono arrivate 4000. Il risultato, un sorprendente albero che fa bella mostra di sé al Combarbio, nove metri di altezza, quattro metri di base; un grande cono con una struttura portante di ferro, vestito di fogli di bottiglie di plastica ritagliati e stirati come fossero tovaglioli colorati. 
Il via alla lunga carrellata festaiola è iniziato il 3 dicembre con l'accensione delle luci e finirà dopo la Befana. Una delle novità di quest'anno è il presepe meccanico; dall'8 dicembre al 15 gennaio: è allestito dentro le grotte pubbliche, con ingresso ai Pratini di via Ruggeri. L'esecutore è l'artista Davide Santandrea, che fa parte dell'Associazione culturale Amici del presepe. Si tratta di una composizione itinerante, in mostra negli scorsi anni all'interno della miniera di Predappio e poi nel rifugio antiaereo di Cesena. L'ingresso, comprensivo di visita alle grotte, costa tre euro. Per le scolaresche, non solo santarcangiolesi, è previsto l'ingresso gratuito. 

mer 21 dic 2011 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Strada di Gronda? "Viabilità di vallata, chiamiamola così - esordisce l'assessore provinciale Meris Soldati- i lavori procedono; abbiamo approvato in Giunta lo studio di fattibilità ed è stato firmato il Protocollo di intenti con i quattro Comuni interessati; la Provincia a breve inizierà il percorso per la progettazione vera e propria". 
La Soldati parla di percorso perché si tratta di tre fasi: progetto preliminare, definitivo ed esecutivo: "Questi passaggi saranno sempre oggetto di confronto con i Comuni così come scritto nel protocollo". 
Nel frattempo, Provincia e Comuni definiranno con la Regione per un impegno finanziario per l'intera opera, che verrà realizzata a stralci. "Tengo a precisare - prosegue l'assessore provinciale alla viabilità - che il primo stralcio, da Santarcangelo a Pontaccio Macello è già finanziato, con 8 milioni a carico della Provincia e 7 della Regione; dunque quella che si cercherà di ottenere nei prossimi mesi è un'intesa per l'impegno finanziario dell'intera opera". L'intero iter progettuale, dovrebbe terminare nel 2013, poi si procederà con il bando di gara pubblica. 
Ci avviamo allora alla fase finale, dopo tante ipotesi, confronti con i residenti, scaramucce fra comitati e fra comuni. A metà novembre è stato sottoscritto dalla Provincia di Rimini, dai sindaci di Santarcangelo, Poggio Berni, Torriana e Verucchio, oltre che dal Presidente della Comunità montana dell'alta Valmarecchia, il protocollo di intenti per l'approvazione dello studio di fattibilità inerente la viabilità di vallata.

mer 25 gen 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Ancora non se ne conosce il nome, al momento viene chiamato Palazzo della Cultura. Inaugurazione? E' un obiettivo di mandato, ma tutto dipende dai fondi Fas, sbloccati ma solo virtualmente. "Vorrei che fosse un importante luogo d'incontro, mi piacerebbe che diventasse un prolungamento della piazza, in linea con le teorie sulle Piazze del Sapere, di Antonella Agnoli, dove le Biblioteche sono viste come luogo di libertà e di creatività per ogni cittadino". E' la nuova biblioteca secondo il desiderio del direttore, Pierangelo Fontana. Che ripone grandi aspettative nel caffé letterario, una formula molto "cittadina" ma che tuttavia a Santarcangelo potrebbe funzionare. Uno spazio con ingresso separato dal resto della struttura, che possa avere orari e fruizioni differenti: prendere da bere, sfogliare riviste, magari comprare un libro appena presentato dal suo autore. Lo spazio c'è già, così come ci sarà il giardino attiguo, per ospitare una ricca programmazione culturale estiva. 
Del resto l'ex-ospedale possedeva già elementi che si prestavano ad altri usi. Si legge infatti nella relazione storica dello studio Agates: "Si tratta di una struttura in muratura portante, dalle caratteristiche atipiche per essere stato un ospedale, quasi privo di eccessi decorativi, ma con chiari interventi dal valore simbolico; l'ingegnere comunale Nazzareno Zavagli fu costretto a recuperare nel prospetto principale il ritmo fra vuoti e pieni, dovuto all'avvenuta costruzione di una porzione di facciata di un edificio commerciale, disegnato da Benedetto Sancisi; ciò impose un aspetto tutt'altro che tipico per un edificio ospedaliero, in quanto si seguirono regole compositive che più si addicono ad architetture civili". Infatti lo stabile doveva contenere quelli che oggi sono chiamati negozi, allora detti fabbriche per la compravendita di merci, nello specifico di canape. Ricordiamo che si affacciava sulla piazza delle Canape. Esterno di grande fascino, interni che non ricordano affatto una struttura ospedaliera, pur avendone mantenuti rigorosamente gli spazi. 

mer 08 feb 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Non sarà il nevone del ‘29, ma anche i più anziani vanno dicendo di non ricordare nevicate così copiose da molti anni. Valmarecchia inghiottita dalla neve, capace di ostruire strade, prontamente ripulite, subito ricoperte di nuovo, vanificando il lavoro degli operai del Comune, della Protezione Civile e dei numerosi volontari. Per almeno tre giorni si è verificato un curioso fenomeno: le strade di Rimini pulite e scorrevoli, panorama lievemente imbiancato fino a Santa Giustina. Dal cartello di Santarcangelo, situazione completamente diversa, che andava peggiorando man mano che si risaliva la vallata. Poi la situazione è precipitata, comprendendo anche Rimini.
Fra le varie emergenze, i centri storici, già normalmente di non facile accesso, si sono trovati in poche ore con enormi quantità di neve ammucchiata da gestire. Il referente di vallata per la Protezione civile, Piegiorgio Bellucci, ha messo in campo due alternative: o si trovano i mezzi idonei per spostarla, oppure si polverizza con macchine apposite. Ma per spararla dove? "Non la possiamo mica togliere dalla strada pubblica e buttarla nei giardini privati", ha commentato il sindaco di Verucchio, Giorgio Pruccoli. Intanto nelle stradine medievali, rese ancora più strette dai cumuli bianchi, spesso non passavano nemmeno i bobcat. 

mer 22 feb 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

A Santarcangelo dopo il grande nevone sta tornando la normalità, ma i segni restano sia nelle cose che nelle menti. E chi è rimasto senza riscaldamento, anche solo per qualche ora, sta pensando di organizzare uno spazio per la stufa a legna. Fra i tanti effetti di un maltempo davvero eccezionale, la Provincia ha deciso di sospendere la caccia di selezione al capriolo, dato che ci ha già pensato madre natura a decimare i capi presenti sul territorio collinare e montano. 
Le scuole hanno riaperto i battenti dopo parecchi giorni di chiusura, a Satntarcangelo sono stati 9 giorni per i nidi comunali, 10 per le materne e 11 per gli altri plessi. Tanti che l'Amministrazione aveva attivato un servizio alternativo presso alcune aule della Pascucci, per andare incontro ai genitori che al lavoro dovevano comunque andare. La riapertura dei plessi si è effettuata, per i primi giorni, con gli ingressi controllati dai vigili per scongiurare problemi dovuti alla scarsità dei parcheggi, occupati da cumuli di neve e dalle lastre di ghiaccio. 
Il mercato settimanale, riavviato venerdì, ha registrato un afflusso di persone visto in rare occasioni: è la voglia di riappropriarsi delle abitudini, che ha fruttato affari d'oro per gli ambulanti e per i negozi del centro. 
Meccanici, elettrauto e carrozzieri hanno affrontato l'emergenza di tutti gli automobilisti in crisi. I problemi più comuni si sono avuti ai motorini dei tergicristalli, spesso bruciati, e alle batterie scariche e chi l'ha passata peggio sono stati i motori diesel.

mer 21 mar 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Una porzione di cranio di rettile di età compresa fra 65 e 90 milioni di anni, fornito di denti lunghi 15 centimetri, mascelle robuste e cranio massiccio. Un biscione munito di zampe, il quale abitava nel grande mare che divideva in continente africano dall'Europa. L'Italia? Non pervenuta. La valle del Marecchia cela importanti informazioni preistoriche, e non è nuova nei suoi rigurgiti fossili di conchiglie, vegetali e animali terrestri. Tuttavia questo rettile si presenta come un pezzo da novanta, perché ci invia informazioni dal periodo mesozoico: di così antichi non sono mai affiorati nell'intero Appennino. Lo ha trovato nella cava di Monte Ceti Paolo Giordani, un esperto cercatore di minerali, il quale lo ha fatto vedere al prof. Loris Bagli, che ne ha compreso il rilevante valore, e ha subito messo in moto la verifica scientifica, fatta di esami e osservazioni che ne definissero un'età di massima. Si tratta certamente di un reperto che giocherà un grande ruolo nell'attrattiva museale, anche se rimane da sapere la sua collocazione finale. Bologna, Cattolica oppure Rimini, una cosa certa è che saprà dire la sua su un periodo che ci ha lasciato ben pochi resti. Siamo ancora agli albori dello sviluppo dei primati, sul finire della supremazia dei dinosauri, e non ce ne vogliano gli addetti al mestiere per questa estrema semplificazione della scansione temporale.

mer 04 apr 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Le scene topiche ci sono tutte. Il ritiro nel deserto per il digiuno, l'arrivo a Gerusalemme, l'ultima cena, il bacio di Giuda e non manca la crocifissione. Da profani, lo si potrebbe chiamare presepe pasquale. E' quello che ha messo in scena Davide Santandrea, professione inventore di presepi meccanici, presso le grotte pubbliche di Santarcangelo.
Incoraggiati dal grande flusso di persone che hanno visitato il presepio di Natale, dalla Pro Loco è presto arrivato un invito a replicare l'intervento, portandolo al tema della Passione. 15 scene principali, con personaggi in movimento alti circa un metro collocati in altrettante nicchie cui vanno ad aggiungersi scenette di vissuto quotidiano, là nella Palestina. Il luogo in sé regala una fascinazione unica, le scene risultano avvincenti, le luci, la musica di sottofondo, ce n'è per bissare il successo invernale. Infatti a gennaio talmente tante sono state le visite, che anziché chiudere l'otto l'allestimento è rimasto montato fino alla fine del mese. 
Questa volta, dato che ci sono già gruppi prenotati con largo anticipo, fra cui uno dalla Svizzera, alla Pro Loco hanno pensato bene di proporlo almeno fino al 6 maggio.

mer 16 mag 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Santarcangelo si è dotata dei nuovi strumenti urbanistici, messi a punto tenendo conto di un concetto molto importante: la pianificazione. Sono stati votati gli strumenti che per i prossimi 15 anni daranno un indirizzo certo a costruttori edili, tecnici del settore e privati cittadini: via libera alle riqualificazioni. E' stata approvata la variante al Psc, adeguata ai rilievi espressi dalla Provincia; è stato approvata la ri-adozione del Rue, così come è stata approvata la variante alla zonizzazione acustica comunale. 
Il vice sindaco Massimo Paganelli precisa che "le decisioni prese, non prevedono un aumento della capacità edificatoria rispetto a quanto previsto in precedenza". Buona parte del lavoro è andato nella direzione della tutela delle aree rurali, per evitarne lo spopolamento. Un nodo importante che stringeva il Rue è stato sciolto e riguarda la possibilità di aumentare le unità abitative all'interno di singole case. Spesso questo problema si pone per far spazio ai figli senza oberarli nell'acquisto di un appartamento. Le superfici accessorie non comprendono più cantine e garage interrati, i quali possono essere ampliati fino a corrispondere all'abitazione soprastante. E' possibile, nel caso di vincolo stradale, ristrutturare e ampliare, a patto che i lavori si effettuino sul lato opposto a quello vincolato. Non è invece possibile demolire e costruire altrove. 

mer 01 ago 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Agosto... noia mia non ti conosco. Infatti il cartellone degli appuntamenti di Santarcangelo è ricco, occupa l'intero mese dedicato alle ferie. Siamo tutti in attesa della prossima edizione di Calici di Stelle, cui si è aggiunta dallo scorso anno "Calici di Musica". Nove e dieci agosto, dalle 19,30, piazze e vie del centro assieme a 37 locali e 49 cantine saranno pronti a ricevere fiumi di persone, attratte dalla magia delle contrade alla luce della sera. Lo scorso anno le presenze hanno superato la soglia di 50mila e l'effetto è stato un vero e proprio fiume di persone. Anche quest'anno, malgrado le numerose iniziative simili sul territorio, gli organizzatori pensano di bissare il grande successo. 
A Calici di Musica quest'anno va per la maggiore il revival anni ‘80, grazie alla partecipazione di Dan Stuart, ex Green on Red, dei Diaframma, di Freak Antoni, ex Skiantos, e le canzoni di Ivan Graziani eseguite dal figlio Filippo. Presenti sul palco anche The Gang, Peppe Voltarelli e Bevano Est. 
Ma vediamo l'intero mese di agosto. Intanto, tutti i lunedì del mese, per la rassegna "Favole d'agosto", letture animate presso la biblioteca mentre tutti i sabato pittori in diretta davanti la Pro Loco. Giovedì 2, burattini al Met con "Al paese di Pocapaglia".

mer 24 ott 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

"La coperta è troppo corta, non riesce a coprire i piccoli Comuni della Valmarecchia, mettendoli in gravi difficoltà". L'assessore provinciale alla Protezione Civile, Mario Galasso, commenta la penuria di soldi per pagare un'altra eventuale emergenza-neve. "Il problema, se si verificheranno episodi così accentuati anche il prossimo inverno - prosegue Galasso - sarà anche per i mezzi di intervento; i proprietari dei mezzi, che ancora devono essere pagati, hanno fatto sapere che se non ci sono i soldi non verranno a lavorare". 
In questo clima di preoccupazione, lunedì scorso il presidente della provincia Stefano Vitali ha riunito i sindaci dei Comuni non costieri, per decidere come potersi muovere in maniera coordinata. E' stato deciso di preparare un documento da inoltrare al presidente Errani, che si faccia portavoce di un problema grave. 
I Comuni più piccoli della Valmarecchia hanno grosse difficoltà a chiudere i bilanci a causa delle uscite impreviste, specialmente in tempi così problematici. "Alcuni Comuni ce l'hanno fatta - commenta l'assessore - come ad esempio Santarcangelo, ma a discapito di altri servizi. Si parla di aumentare le tasse comunali, ma anche in questo modo i soldi non sarebbero sufficienti a coprire le spese e - sottolinea Galasso - questo significa mettere in ginocchio le fasce deboli, ulteriormente tartassate, oltre a mettere a repentaglio la sopravvivenza delle comunità locali". 

mer 07 nov 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

La fiera resta grande, ma è si è fatta corta. Due giorni secchi con la crisi che incombe, ma non mancano eventi e golose tentazioni. Con un occhio in più alla sicurezza: è stato fatto un grosso lavoro di sinergia fra gli assessorati e fra le forze dell'ordine: "Abbiamo mantenuto lo stesso programma degli scorsi anni, cercando di perfezionarlo sempre più - spiega l'assessore al turismo, commercio e attività economiche, Simona Lombardini - iniziando dall'area Campana, abbiamo lavorato sulla nuova disposizione delle giostre, con un piano sicurezza più ampio grazie alla collaborazione con gli altri assessorati di competenza". Nell'organizzazione è stato infatti coinvolto non solo Stefano Coveri, titolare delle politiche per la sicurezza, ma a anche il suo collega Jamil Sadegholvaad del Comune di Rimini. "Per la giornata di domenica - prosegue infatti la Lombardini - la polizia municipale riminese regolerà il traffico al semaforo di Santa Giustina; è una delle novità di quest'anno, per rendere più agevole il percorso ed evitare lunghe file". 
Confermate le due navette di Start Romagna, che faranno da raccordo fra i parcheggi distanti e il centro. Si sta invece cercando di far stare un poco meno comodi gli abusivi, perché la Lombardini ha promesso lotta senza quartiere, intensificando i controlli sperimentanti con successo lo scorso anno: "Abbiamo lavorato molto, ci saranno pattuglie della Polizia Municipale, che gireranno durante le ore principali e faranno controlli contro gli abusivi in collaborazione con i Carabinieri, badando anche ai problemi di viabilità e alla sicurezza in generale". 
Da venerdì mattina fino a domenica sera inoltrata, blocco totale del normale andamento cittadino e spazio a ghiottonerie di ogni specie. Piatti caldi tradizionali all'Osteria Romagnola e girarrosto in piazza Ganganelli, accompagnati dai piatti tipici del Farneto e dalle delizie al cartoccio dell'Artusi in Strada. 

mer 07 nov 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Palio della piadina e Sagra dei Cantastorie. Due eventi clou nati all'interno della fiera di San Martino e cresciuti fino a diventare loro stessi degli appuntamenti importanti. 
Da 27 anni la piazza di Santarcangelo ospita uno dei più particolari dei raduni, di quelli che hanno il sapore della veracità popolare. Da tutta Italia arrivano i cantori del popolo, ai quali nel nostro passato senza tv erano affidate sia la cronaca che la satira, bastandogli un cartellone dipinto e pochi strumenti musicali. Eppure le loro narrazioni dei fatti più attuali non hanno niente da invidiare a chi gareggia per l'audience. Fra gli altri, sabato arriverà sul palco la mitica bolognese Dina Boldrini. Si tratta di una vecchia conoscenza per Santarcangelo, appartenente ad una storica famiglia di cantastorie; sarà accompagnata dal figlio Gianni Molinari e dal modenese Giuliano Piazza. Ritornano anche i bolognesi Carpani e Stragapede, le "toscanacce" Lisetta Luchini e Marta Marini, oltre a Daniele Poli da Prato. Dal Veneto un personaggio nuovo per la nostra piazza, ma applaudito nel mondo dei cantastorie: Gualtiero Bertelli con la sua fisarmonica, accompagnato dal violinista Stefano Olivan.
Se sabato si canta, domenica si mangia e si vota la piada più buona, con il 14° Palio a essa dedicata. Una giuria sempre molto attenta giudicherà il prodotto meglio riuscito. Il format prevede tre gare, con 10 partecipanti ciascuna: una per i minori di 30 anni, quelli che devono prendere il testimone delle tradizioni, coloro che se mangiano piada è perchè la comprano già fatta. 

mer 21 nov 2012 - Notizia di Valmarecchia - scritto da Succi Daniela

Meno rifiuti, più differenziata. La Valmarecchia, con Santarcangelo in prima fila a eccellere, ha raccolto la sfida del riciclo. Dalla Provincia sottolineano i "risultati confortanti" relativi al potenziamento della raccolta del differenziato nei 7 nuovi Comuni della Valmarecchia, i quali hanno fatto registrare nel corso del 2011 consistenti incrementi di rifiuti differenziati raccolti, portando i loro dati vicini alla media provinciale. 
A detta dell'assessore Sabba, se la materia recuperata diventa una risorsa e una ricchezza per l'ambiente e per le comunità che ci vivono, questo lo si deve anche ai notevoli investimenti fatti in termini di impianti. 
Per quanto riguarda la raccolta del differenziato, i comuni della Valmarecchia nel loro insieme si giocano la paletta d'oro con Coriano e Morciano, lasciando indietro tutti gli altri Comuni provinciali. Da parte sua Santarcangelo si trova in prima fila, con Misano e Coriano, ma anche per la raccolta dei rifiuti in generale: e qui viene da domandarsi come mai Santarcangelo produca in percentuale più rifiuti di Rimini. 
A voler guardare bene, comuni ricicloni a parte, ci sono infattinotevoli differenze di produzione rifiuti procapite. Se Casteldelci nel 2011 produce 345 kg a persona e Maiolo sale appena a 355, Pennabilli ne denuncia 428, Sant'Agata Feltria 434, San Leo 524, mentre Novafeltria arriva a 527 e Verucchio a 536. Salendo ancora, ci sono Talamello con 561, Poggio Berni con 632, Torriana 648, fino al record santarcangiolese di 873 chili procapite. 

Chiamamicittà - via Caduti di Marzabotto, 31 - Rimini - 0541 780332 - Fax 0541 780544 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 10.000,00 i.v.
Programmazione: Studio Web 2.0 Copyright ©2014  - Progetto grafico: Inéditart