ATTUALITÀOpinioni

guarda tutti gli articoli

Perch├Ę non ho capito

RIMINI - Notizie opinioni - mer 13 mar 2013
di Giampaolo Proni

Mi fidavo dei sondaggisti italiani. Aspettavo solo la lista dei ministri di Bersani. Vi autorizzo a darmi del pataca. Non sono certo l'unico. Invece, è arrivato il nuovo. A ogni nuova rivoluzione mediatica corrisponde una rivoluzione politica. Lo insegno ma non ci credevo. E il web ha fatto esplodere il sistema partitocratico basato sul controllo della televisione.
I partiti e Berlusconi si dividevano la TV, e decidevano chi la usava. Grillo ha aggirato la loro linea Maginot. Perché non ho capito cosa stava succedendo? Perché non ho capito in che modo e quanto sono arrabbiati i giovani e i non garantiti che costituiscono la forza del 5 Stelle, il suo nucleo culturale.
Sono molto arrabbiati ma non si esprimono come le mitiche 'masse' che ama la sinistra. Il popolo di internet non è cresciuto con l'idea della massa, non vuole esserlo. E' una rete di individui. Il tentativo di spaccarli che sta facendo Bersani secondo me non funziona. Danno per scontato di avere idee diverse. Ma sono pragmatici e sono abituati a lavorare a contratto, quindi a stare insieme su un progetto condiviso finché non è compiuto. E poi, ognuno per sé.
Il loro progetto non è così idiota come gli avversari lo descrivono. Il reddito di cittadinanza, se si finanziasse con i risparmi di un sistema di protezione sociale che protegge più la burocrazia che lo gestisce di chi lo riceve, può stare in piedi. In diversi paesi esiste.

Niente crescita se non si taglia la burocrazia

RIMINI - Notizie opinioni - mer 27 feb 2013
di Giampaolo Proni

Si parla tanto di sviluppo e ripresa economica. Ma se l'Italia non abbatterà i costi immensi della burocrazia possiamo scordarci la crescita.
Alcuni esempi.
1. Abbiamo uffici che servono a comunicare con altri uffici. Il sistema dei CAF o 'patronati', per esempio, esiste per consentire di dialogare con la pubblica amministrazione, perché è talmente difficile e richiede tanto tempo che i cittadini non ci riescono. Tuttavia, lo stesso sistema dei CAF è diventato una burocrazia: mi è capitato ultimamente di non riuscire a prendere appuntamento con un patronato che mi avrebbe dovuto aiutare per una pratica. Forse ci vuole un'assistenza all'assistenza?
2. La motorizzazione civile, il catasto, sono uffici analoghi. Esistono agenzie e professionisti che paghiamo perché accedano a questi servizi.
3. Se per il cittadino la pubblica amministrazione è complicata, per le imprese lo è il doppio. Anche una piccola SrL o una cooperativa con dieci fatture all'anno devono avere un commercialista, così come un artigiano o un professionista. I miei amici commercialisti mi perdoneranno, ma loro stessi sanno che lavorano a causa di una jungla nella quale nessuno può avventurarsi senza uno specialista.
4. Il sistema giudiziario. Qui tocchiamo vertici di vera criminalità. Tanto che siamo i più condannati dalla Corte di Strasburgo, dopo la Turchia. La giustizia penale è altamente inefficiente (lo dice ogni anno la stessa Corte di Cassazione), quella civile, per capirci, ha 5 milioni di cause pendenti. In pratica non esiste. Questo ci costringe a vivere senza giustizia civile, il che ci obbliga a stipulare contratti blindati, a proteggerci da ogni possibile danno di terzi con costose assicurazioni, a comprare una casa solo se siamo mille volte sicuri, ecc.

Niente crescita se non si taglia la burocrazia

RIMINI - Notizie opinioni - mer 13 feb 2013
di Giampaolo Proni

Pubblicando su un quindicinale, passano giorni tra il momento in cui scrivo e quello in cui leggete. Essendo in campagna elettorale, può succedere di tutto. Se Bersani viene indagato per evasione fiscale, se Berlusconi si ritira in convento, se Monti strangola la suocera o se Pannella muore di fame, tutto può cambiare. Tuttavia, in Italia, come diceva Tomasi di Lampedusa, siamo esperti nel cambiare tutto per non cambiare niente.
E dunque, lasciatemi un po' di vanità per aver indovinato che avremo probabilmente un governo Bersani-Monti e che possiamo contare, se ci dice ben, sulla tutela europea, cioè tedesca. Il che mi tranquillizza. Con l'età, e forse con la ragione, si è soliti dire che si diventa moderati. Personalmente, non mi piace l'aggettivo moderato. Non mi sento moderato, anzi, mi sento radicale. Vorrei che questo paese venisse rovesciato come un calzino. La moderazione non ha senso quando si è nella cacca come siamo in Italia. E siamo veramente messi male. Stiamo diventando ogni giorno più poveri, e nessuno ha il coraggio di dire che l'unica cosa da fare è lavorare di più guadagnando di meno. Possibilmente tutti, però. Trasformando centinaia di migliaia di inutili burocrati in lavoratori utili.
Al posto della moderazione ci metterei il buon senso, quello sì. E il buon senso mi dice che la Germania ha ragione. Avere i conti a posto è la condizione per avere l'Europa unita, forte e ben governata. Voi fareste una società con un socio che può spendere senza limiti e poi voi gli coprire i debiti? E avere l'Europa forte, unita e ben governata è la condizione per non farsi sopraffare dagli altri super-stati: USA, URSS, Cina, India, Brasile sono federazioni e saranno i protagonisti del prossimo secolo, e forse oltre. Una UE federale sarebbe la prima potenza economica e finanziaria del mondo, mentre da sola la Germania ha un PIL inferiore all'India.

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - Rimini - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.