PROVINCIAValmarecchia

guarda tutti gli articoli

LE IMPRESE DI VERUCCHIO NON VOGLIONO MOLLARE

VILLA VERUCCHIO - Notizie Valmarecchia - mer 27 mar 2013
di Beatrice Piva

Verucchio dimostra di essere territorio che non si arrende davanti alle difficoltà e al momento economico ancora difficile. Dalle parole e riflessioni di Emiliano Bugli, responsabile della sede CNA di Verucchio, si evince come il paese stia reagendo unendo le forze e facendo rete tra i soggetti economici che sostengono il comune: commercianti, artigiani pubblica amministrazione ed associazioni. A Villa Verucchio è nato un nuovo spazio, piazza Europa, a riprova di questa volontà di rinnovamento. Un luogo da animare, una vetrina dove nuove attività aprono e si mettono in gioco.
Emiliano Bugli, com'è la situazione a Verucchio dopo 4 anni di crisi?
"Diciamo che a fronte di una contrazione sia dei consumi che degli investimenti, la risposta delle aziende del commercio e del piccolo e medio artigianato è stata positiva. Positiva nel senso che nonostante tutti i giorni debbano fare i conti con una realtà che non li aiuta, né dal punto di vista economico, né da quello burocratico, la percezione che si ha è quella che le aziende non vogliano mollare".
In questo contesto come si inserisce il lavoro di CNA?
"Le iniziative sono naturalmente bipartite, ovvero sono suddivise sul fronte artigianato e commercio e sul fronte burocratico e creditizio. Stiamo cercando di creare uno spirito associativo che non pesi sulla libertà di scelta delle aziende e contemporaneamente che le possa aiutare ad intraprendere le strade migliori per sopravvivere a questa crisi devastante".

Il Parco Archeologico Multimediale di Verucchio

VERUCCHIO - Notizie Valmarecchia - mer 13 mar 2013
di Lorella Barlaam

"Nessuna nuova, buona nuova" ma non per il Parco Archeologico Multimediale di Verucchio, che sulla carta è una delle realtà storico-archeologiche più importanti della nostra regione, di cui sono stati già decisi l'area e il progetto, scaturito da un concorso di idee da cui «è uscita vincitrice l'architetto verucchiese Giovanna Giuccioli, per la sua particolare conoscenza del territorio» ci spiega Patrizia von Eles, direttore scientifico del Museo Civico Archeologico e Responsabile del "progetto Verucchio" per la Soprintendenza. Il futuro PAM permetterà una full immersion nella straordinaria ricchezza archeologica del territorio, con la sua "città dei morti", la necropoli villanoviana che sarà dotata di un apparato multimediale complesso e la "città dei vivi", con la ricostruzione di abitazioni del tempo inserite in percorsi didattici, il tutto tra Rocca, zona della Necropoli e un terreno più a valle. Per sostenere il PAM, oltre ad una ‘chiamata alle armi' dei privati tramite un project financing, ci sono già 800 mila euro stanziati grazie ai fondi Fas per le aree sottoutilizzate e 600 mila euro dalla Provincia... che non si possono toccare per non violare il Patto di Stabilità. A giugno per segnalare al Ministero competente questa situazione e sbloccare i fondi erano scesi a Roma Lisetta Bernardi, Assessore alla cultura di Verucchio, il Sindaco Giorgio Pruccoli, l'Assessore provinciale alla cultura Carlo Bulletti e l'onorevole Elisa Marchioni. L'accoglienza aveva fatto ben sperare, ma «Novità? Nessuna» risponde la von Eles se le chiediamo dello ‘stato dell'arte'... «Ci troviamo ancora in un momento di impasse, in cui non ci sono soldi anche per cose improcrastinabili, figurarsi per progetti bellissimi ma di non immediata necessità come questo.

Rifiuti, Valmarecchia virtuosa

VALMARECCHIA - Notizie Valmarecchia - mer 21 nov 2012
di Daniela Succi

Meno rifiuti, più differenziata. La Valmarecchia, con Santarcangelo in prima fila a eccellere, ha raccolto la sfida del riciclo. Dalla Provincia sottolineano i "risultati confortanti" relativi al potenziamento della raccolta del differenziato nei 7 nuovi Comuni della Valmarecchia, i quali hanno fatto registrare nel corso del 2011 consistenti incrementi di rifiuti differenziati raccolti, portando i loro dati vicini alla media provinciale. 
A detta dell'assessore Sabba, se la materia recuperata diventa una risorsa e una ricchezza per l'ambiente e per le comunità che ci vivono, questo lo si deve anche ai notevoli investimenti fatti in termini di impianti. 
Per quanto riguarda la raccolta del differenziato, i comuni della Valmarecchia nel loro insieme si giocano la paletta d'oro con Coriano e Morciano, lasciando indietro tutti gli altri Comuni provinciali. Da parte sua Santarcangelo si trova in prima fila, con Misano e Coriano, ma anche per la raccolta dei rifiuti in generale: e qui viene da domandarsi come mai Santarcangelo produca in percentuale più rifiuti di Rimini. 
A voler guardare bene, comuni ricicloni a parte, ci sono infattinotevoli differenze di produzione rifiuti procapite. Se Casteldelci nel 2011 produce 345 kg a persona e Maiolo sale appena a 355, Pennabilli ne denuncia 428, Sant'Agata Feltria 434, San Leo 524, mentre Novafeltria arriva a 527 e Verucchio a 536. Salendo ancora, ci sono Talamello con 561, Poggio Berni con 632, Torriana 648, fino al record santarcangiolese di 873 chili procapite. 

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - Rimini - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.