AUTORE D'Angeli Mara

mer 23 mar 2011 - Notizia di primo piano - scritto da D'Angeli Mara

Il 2011 si presenta per la riviera romagnola come un anno complicato. La crisi economica, ben lontana dall'essere risolta, peserà ancora per diverso tempo sull'andamento turistico. Ne è convinto l'assessore regionale al turismo Maurizio Melucci: "Lo scorso anno si è concluso discretamente, con valori positivi per quanto riguarda gli arrivi, un po' meno per le presenze. Risultati buoni sì, ma ottenuti per lo più grazie a pacchetti turistici particolarmente accattivanti. E infatti i fatturati anche nel 2010 hanno risentito di un calo". Il problema sul mercato interno, spiega Melucci, c'è e continuerà ad esserci. Perchè il reddito delle famiglie italiane si è abbassato vertiginosamente. Quando pagare l'affitto e fare la spesa diventa una corsa ad ostacoli, il pensiero di una settimana di vacanza sparisce da ogni fantasia. 
"In questo quadro - continua Melucci - la tassa è un errore gravissimo. Di carattere culturale ancor prima che economico. Perché si pensa sempre al turismo come a una mucca da mungere". Molti sindaci italiani, secondo Melucci, cadono in errore dando per scontate le affluenze turistiche nelle loro città e, piuttosto che mettere le mani in tasca ai propri cittadini, pensano a quelle dei turisti, convinti che non ci sarà nulla a stancarli, meno che meno una tassa di soggiorno. Ragionamento comprensibile, spiega l'Assessore, ma non in un'ottica di competitività, già compromessa a livello europeo da un'IVA troppo alta rispetto ai concorrenti. 

mer 23 mar 2011 - Notizia di attualità - scritto da D'Angeli Mara

Raddoppiato il tasso di giovani disoccupati negli ultimi due anni. Le percentuali pesano e parlano da sole: da un 11,1% nel 2008 Rimini è passata a un 21, 5 % nel 2009. Certo, era il periodo boom della crisi economica. È trascorso un po' di tempo, corre l'anno 2011 e mentre tante sirene invitano a credere che si stia uscendo dal tunnel, ci pensano i dati Istat ad ammutolire tutte le buone speranze. A due mesi fa risalgono infatti dati sconcertanti: a dicembre il tasso di disoccupazione raggiunge livelli record. Sono in particolare i giovani a pagarne le spese, tanto per cambiare. Il lavoro precario, la collaborazione e nei casi migliori il tempo determinato sono le parole d'ordine quando si parla di occupazione oggi: "Le aziende negano persino stage e tirocini gratuiti", aggiunge Massimo Fusini della Cgil. 
La schizofrenia stagionale di Rimini porta la città balneare a risentire maggiormente del problema. Tre mesi di duro e pesante lavoro estivo che lasciano poi spazio ad altri dieci mesi con poche prospettive. La massima aspirazione di un giovane oggi si riduce a trovare un lavoretto part-time che gli permetta di pagarsi gli studi. A cosa quegli studi lo porteranno, non è dato a sapersi. 

mer 06 apr 2011 - Notizia di attualità - scritto da D'Angeli Mara

Per mantenere viva la superstrada del commercio è necessario mettere un punto al problema viabilità. La pensa così il Comitato dei commercianti e degli artigiani di Cerasolo Ausa, che riconosce nella faticosa accessibilità pedonale alla Consolare Rimini - San Marino il principale neo che la zona commerciale del comune di Coriano dovrebbe eliminare. "A Cerasolo c'è di tutto - spiegano gli imprenditori di Elite Arredo, una delle aziende storiche del corianese - dal vestiario ai materassi, dall'intrattenimento alla gastronomia". Senza dimenticare che dopo una giornata di shopping ci si può rilassare in uno dei ristoranti e bar della zona, o sfidare gli amici a una partita a bowling. Un vero e proprio centro commerciale all'aperto lungo 4 chilometri, che ben poco ha da invidiare in termini di offerta agli iper più strutturati. Che però si ritrova da sempre a fare i conti con seri problemi di sicurezza stradale. 
La Consolare ha infatti il triste privilegio di occupare il secondo posto nelle classifiche Aci Istat delle strade più pericolose d'Italia. A parlare sono i fatti: 8 morti negli ultimi 10 anni. Numeri difficili da mandare giù quando, come ripetono i signori di Elite Arredo, si tratta di una problematica che il Comitato, di cui anche l'azienda fa parte, cerca di risolvere da anni assieme al Comune. Progetti mai andati in porto e che rimarranno sospesi ancora per diverso tempo, viste le turbolenze politiche che Coriano sta vivendo negli ultimi tempi. 

gio 19 mag 2011 - Notizia di il taccuino della tavola - scritto da D'Angeli Mara

‘Felici di farvi felici da 40 anni': era difficile trovare titolo migliore alla festa organizzata dalla bottega del gusto più apprezzata della città ‘Ai Sapori Felici' di via Castelfidardo a Rimini, per la sua entrata negli ‘anta'. Un compleanno festeggiato all'insegna della musica, dei piaceri della tavola, ma soprattutto della gioventù. 
Una domenica, quella del 29 maggio da trascorrere assieme nel divertimento e nei sapori della tradizione con eventi che partono dal pomeriggio e arrivano fino a sera. Danze, musica e tanti giovani a colorare la festa della bottega gastronomica, ma non solo. Gli spettacoli saranno infatti accompagnati da degustazioni di porchetta e vino per tutti, a cui si aggiungerà la presentazione ufficiale della novità gastronomica di quest'anno. 
‘Ai Sapori Felici' rinomato da 40 anni per l'ottima e attenta selezione delle carni, di pollo, coniglio, manzo e maiale ha deciso ora di uscire dai soliti modi di fare e assaporare la grigliata. Mai stanco di esplorare nuovi orizzonti per scoprire nuove e interessanti novità, lo staff di ‘Ai Sapori Felici ' propone in occasione dei suoi 40 anni un appetitoso e originale modo di degustare la carne. Gli attesi protagonisti della festa saranno infatti gli spiedini speciali, prodotto unico su tutto il territorio. 

mer 29 giu 2011 - Notizia di Borgo San Giovanni - scritto da D'Angeli Mara

La politica non si fa più solo in piazza: ora c'è Facebook. Potremmo chiamarle ‘cyber-elezioni' quelle appena concluse: si, perché il tasso di partecipazione politica ai social network nelle amministrative 2011 non ha precedenti, sia in tutta Italia che a Rimini. Avevano provato già nel 2009 i candidati sindaci ad affidarsi ai nuovi strumenti di comunicazione per fare propaganda politica, ma i risultati non erano stati altrettanto eclatanti. L'Osservatorio Vox Politica parla chiaro: l'88% dei canditati era presente su almeno un social network durante la campagna elettorale 2011 da poco terminata. Una novità questa che fa ben sperare chi vede in Internet gli albori di un nuovo modo di far politica. I social network vengono utilizzati non solo a scopo propagandistico, ma anche al fine di creare un collegamento diretto con il cittadino che non si sente così più tagliato fuori dalla torre d'avorio di politici chiusi in se stessi. Mentre nelle amministrative 2009 era il 67% a farne uso, oggi è aumentata del 21% la percentuale di candidati attivi sulle nuove piattaforme comunicative. 
A trionfare su tutti Facebook, il social network più diffuso e utilizzato dagli italiani, forte della sua popolarità e facilità di utilizzo. L'80% degli aspiranti sindaco teneva, in campagna elettorale, una pagina sul noto sito blu, intrattenendo relazioni con i cittadini elettori e proponendo il proprio programma. 

mer 07 dic 2011 - Notizia di Borgo San Giovanni - scritto da D'Angeli Mara

C'è chi dice che la vita è troppo breve per essere sprecata e poi perde attimi preziosi per strada come briciole di pane. C'è chi invece, silenziosamente, spreme ogni secondo della propria esistenza godendo del dolce sapore che ogni istante sa regalare. 
Davide Arcangeli è stato uno di questi. Riminese doc, che in soli dieci anni è riuscito a realizzare i propri sogni di bambino, scalando la vetta del design automobilistico. Che si è fatto onore nel mondo, lavorando per le migliori case automobilistiche, quasi fosse inconsciamente consapevole che la vita non gli avrebbe regalato tanto tempo. Il 16 dicembre, infatti, cade l'undicesimo anniversario della sua morte, giunta nel 2000 quando Davide aveva solo 30 anni. Una vita intensa la sua, ragazzo "umile e bambinone" come ama ricordarlo il padre che ci mostra con orgoglio e un filo di commozione il book con i modelli delle auto disegnate dal figlio. 
Davide nasce a Rimini nel 1970 e sin da piccolo manifesta la sua grande passione per il disegno, tant'è che all'età di 14 anni si iscrive al Liceo Artistico. Terminata la scuola, Davide, con i migliori disegni in mano, decide di passare in rassegna tutti i carrozzieri della zona per proporre i suoi abbozzi. Non si fa intimorire e si presenta anche alla Pininfarina, la quale, dopo averli esaminati decide di ammetterlo per uno stage in azienda. Davide ha solo 20 anni, ma dopo un breve periodo di prova viene ammesso a pieno titolo nella ditta, dove lavorerà per circa quattro anni contribuendo alla realizzazione della Peugeot 406 coupè, di una moto della Morbidelli e di diverse autovetture per saloni. 

mer 04 apr 2012 - Notizia di attualità - scritto da D'Angeli Mara

Tassa di soggiorno, sanatoria e proroga antincendio. A poche settimane dall'inizio della stagione balneare, gli argomenti su cui discutere non mancano. Problematiche che chiedono una soluzione, e anche in fretta. 
Sessanta giorni il termine chiesto agli albergatori per adottare il requisiti minimi al fine di ottenere la proroga antincendio, posticipata al 31 dicembre 2012 con il Decreto Legislativo 216 del 29 dicembre 2011. E la categoria confida in un'ulteriore deroga, preoccupata di essere costretta ad iniziare l'estate riducendo i posti letto o, addirittura, chiudendo i battenti. 
"È un problema che ci portiamo avanti dagli anni '90 - spiega l'Assessore al Turismo della Provincia, Fabio Galli - e come ogni anno si arriva a discuterne tardi. Non è tollerabile che ci siano deroghe che vanno avanti da diciotto anni, ma è una questione che non si può risolvere nei tempi richiesti. Io credo che la via di mezzo più ragionevole sia derogare per un'ultima volta e poi, però, non andare oltre quest'anno". 
Ma la proroga non è l'unico tasto dolente del turismo in riviera. Altra spina nel fianco, la "sanatoria spiagge". Migliaia di euro quello che i bagnini dovrebbero sborsare per mettersi in regola con le norme paesaggistiche. Cifre che fanno paura in periodo di crisi e che portano alcuni addirittura a ipotizzare di togliere servizi come gazebo, campi da pallavolo, piante e giochi per bambini, piuttosto che pagare quanto proposto dal Comune per sanare. 

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č