RIMINI Avamporto, è ora di muoversi

RIMINI - Notizie Borgo Marina - mer 14 mag 2008
di Redazione
[{La riunione del 23 aprile}] [Un’opera indispensabile per la sicurezza dell’approdo] Il 23 aprile presso la sede del Club Nautico di Rimini si è riunita la Consulta del porto per esaminare lo stato di avanzamento del procedimento relativo alla realizzazione dell’avamporto, opera indispensabile, per unanime riconoscimento, per garantire condizioni accettabili di sicurezza della navigazione nella imboccatura del porto canale di Rimini. Erano presenti i rappresentanti delle Cooperative dei pescatori, delle Associazioni della nautica da diporto, della Darsena turistica, dei Cantieri navali, delle Agenzie nautiche e dei servizi, delle Imprese artigiane e dei trasporti. Unanime è stato il giudizio negativo circa le incomprensibili lungaggini alle quali si assiste nella più completa assenza di aggiornare informazioni dovute non solo agli operatori del porto ma a tutta la città, data l’importanza dell’intervento. In particolare è stata sottolineata l’esigenza di conoscere a che punto è l’iter amministrativo, in capo al Comune di Rimini, per l’utilizzazione del primo stanziamento di 1.200.000 Euro sul bilancio 2008 della Regione Emilia Romagna, deliberato nel mese di dicembre 2007. Sin dal 2001 è stata dichiarata la pericolosità dell’imboccatura del porto e l’insicurezza degli ormeggi lungo le banchine del porto ma, ancora ad oggi, dopo 7/8 anni, nulla è stato realizzato salvo la produzione di studi vari e ipotesi progettuali. Gli operatori del porto, attraverso l’organismo della Consulta, hanno sempre collaborato con le Istituzioni per una sollecita risoluzione del problema ma anche questo non ha prodotto alcun effetto positivo, stante la situazione ella quale ancora ci si trova. Ecco perchè nel corso della riunione di ieri è emersa la ferma volontà di avviare una serie di iniziative di mobilitazione e di pressione per richiamare le Istituzioni pubbliche. Comune e Regione, al rispetto degli impegno presi in più di una occasione e perchè ciò avvenga senza perdere altro tempo. In un periodo nel quale sono purtroppo all’ordine del giorno le tragedie delle morti bianche nei luoghi di lavoro non vorremmo trovarci a dover piangere una tragedia anche nel porto di Rimini. La Consulta del Porto

commenti

promesse

scritto da luca
gio 20 ago 2009 ore 15:32:39
Passano i giorni le settimane i mesi, e ancora quanti anni ? poche settimane fa, al rientro con la mia piccola barca con a bordo i miei due figli, ho veramente sudato freddo............., che siano sempre le solite promesse da marinai ?
SCRIVI COMMENTO Nome
email
Titolo
Commento
I commenti verranno pubblicati salvo approvazione da parte della Redazione di Chiamamicittà
Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - è