RIMINI Più informazione per i malati reumatici

RIMINI - Notizie Benessere - mer 14 mag 2008
di Redazione
[{L’associazione Amrer ha presentato l’iniziativa il 10 maggio}] [Il progetto Athena all’ospedale Infermi] Una maggiore informazione per meglio contrastare le malattie reumatiche infiammatorie croniche autoimmuni. Con queste premesse si è svolto all’Ospedale Infermi di Rimini, sabato 10 maggio, il settimo dei nove incontri promossi sul territorio regionale da Amrer Onlus (Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna) per diffondere notizie sulle patologie reumatiche e sui diritti degli ammalati. Argomento principale dell’incontro: il progetto Athena, la campagna di sensibilizzazione per una corretta informazione su malattie reumatiche che ha ricevuto ampi consensi nei precedenti appuntamenti di Bologna, Forlì-Cesena, Ferrara, Modena, Reggio Emilia e Piacenza. Diversi i temi che sono stati affrontati, dalla presentazione di alcuni dati della ricerca alle criticità e potenzialità del servizio di Reumatologia dell’Ausl di Rimini. Ci si è poi soffermati sulle diverse espressioni della patologia nel paziente e su alcuni recenti progressi della terapia; in conclusione, un intervento sui diritti del malato reumatico. L’idea nasce dalla volontà di creare uno spazio di confronto. Gli obiettivi principali dell’intera iniziativa sono, infatti, saggiare le necessità e i bisogni della popolazione e sensibilizzare le istituzioni e gli operatori sanitari sulle caratteristiche, le tipologie e la casistica di ciascun territorio. Il progetto prende l’avvio dalle dichiarazioni dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) che ha riconosciuto le malattie reumatiche una fra le maggiori cause di disabilità e di handicap. E allo stesso tempo ha identificato nella disinformazione qiuale principale ostacolo nella lotta contro queste patologie. La conferma è nei dati registrati in Emilia Romagna, dove, nel 2005, il Servizio Sanitario Regionale contava 18.369 esenzioni per patologie reumatiche a fronte del bacino di 53.542 persone affette. Una discrepanza che ha spinto l’associazione ad attivarsi con il progetto che prende il nome dalla dea greca Athena, nata dalla testa di Zeus come un’idea accattivante che si vuole realizzare. Linee guida dell’iniziativa sono: produrre più informazione, coordinarla e integrarla, farla circolare meglio, rendendola più chiara e accessibile; utilizzare ogni risorsa disponibile, individuando i bisogni informativi dei malati, analizzando i target e i relativi linguaggi di riferimento, scegliendo i mezzi, gli spazi e i tempi più adatti alla trasmissione del messaggio; valorizzare e integrare nella comunicazione sociale il ruolo delle associazioni del volontariato con tutti i soggetti che possono concorrere alla elaborazione e alla diffusione della comunicazione. Info: Amrer cell. 335 6223895 - ass.amrer@alice.it www.amrer.it

commenti

SCRIVI COMMENTO Nome
email
Titolo
Commento
I commenti verranno pubblicati salvo approvazione da parte della Redazione di Chiamamicittà
Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - è