Quello che rimane della possessione

Rimini - Notizie Borgo Sant'Andrea - mer 25 feb 2009
di Luca Vici

Ne faceva parte anche Casa Pomposa

Con la costruzione della strada per San Marino nel 1920, l’area della Ghirlandetta è stata divisa in due diversi poderi, ossia Ghirlandetta Vecchia e Nuova. Le antiche case dei rispettivi poderi sono state distrutte dalle bombe della seconda guerra mondiale, per quanto riguarda la Ghirlandetta Vecchia, mentre l’abitazione della Ghirlandetta Nuova fu distrutta nel 1973 per far spazio al Peep di Via Simonini. Rimane ancora oggi un edificio, già di appartenenza dei Paolotti, poi di Guglielmo Bilancioni, in via della Fiera, presso la chiesa parrocchiale di “Gesù Nostra Riconciliazione”, in cui è ancora visibile un corpo più antico, tra cui le tracce di un’antica loggia murata, oltre a tre pilastrini che emergono dalla parete laterizia.

La casa che fu di proprietà del conte Ludovico Bianchelli, e successivamente del conte Petrangolini, è oggi indicata con il nome di “Casa Pomposa”, che sotto i numerosi murales, mostra ancora i caratteri della tipica casa rurale.

Infine, l’attuale biforcazione della via Monte Titano, all’altezza del nuovo Palacongressi, è testimonianza residua dell’antico bivio tra la via di Serravalle e la strada della Ghirlandetta.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č