Scavi al museo e trovi un tesoro

RIMINI - Notizie cultura - mer 11 feb 2009
di Redazione

Oltre 200 reperti medievali in una cisterna nel giardino

Che Rimini fosse ricca di archeologia lo si è sempre saluto: “Dove scavi trovi qualcosa”. Ma poche altre città possono vantare reperti che hanno avuto la compiacenza di farsi scovare direttamente dentro al museo. Da noi è appena successo: scavando nel giardino del museo, alla profondità di due metri è spuntata una cisterna di cui non si sapeva nulla. All’interno, la bellezza di oltre 200 oggetti, appartenenti al periodo fra il ‘300 e il ‘500. Almeno venti ceste di reperti, fra cui vasi, brocche, ciotole, un candeliere in bronzo, avanzi di cibo, scarti di lavorazione probabilmente gettati da un fabbro. Ci sono anche maioliche ornate dai blasoni degli stessi Malatesta, soprattutto di Carlo, zio e predecessore di Sigismondo. Insomma, “Un eccezionale ritrovamento archeologico – ha detto l’assessore comunale alla cultura Stefano Pivato – che ci dà un’idea di quello che era il corredo di una casa nobiliare del periodo malatestiano”.

 

commenti

SCRIVI COMMENTO Nome
email
Titolo
Commento
I commenti verranno pubblicati salvo approvazione da parte della Redazione di Chiamamicittā
Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - č