Colta, cortese e appassionata

Rimini - Notizie Centro Storico - mer 27 giu 2012
di Redazione

Ecco le Signore del Commercio premiate durante l'evento
La Festa del Centro Storico: spettacoli musica e solidarietà

Rimini Colta e cortese ha provato ad organizzare la festa del Centro Storico e nonostante le difficoltà si può dire che è riuscita nel suo intento. Cercare di riportare al Centro l'attenzione dei riminesi, un Centro di qualità, di cultura, di incontro sociale. E' stata la prima festa, una sorta di numero zero che potrà mettere in moto un meccanismo che porterà sicuramente frutti. Le potenzialità ci sono, bisogna creare una rete che sappia coinvolgere coloro, enti pubblici, associazioni, singoli cittadini e commercianti che oggi sono stati alla finestra, ma che possono dare importanti contributi.
Giovedì sera è stato anche assegnato il primo premio "Isotta d'argento", a cinque "Signore del Commercio" che per mezzo secolo con la loro impresa di qualità e tradizione
sono rimaste fedeli al centro città. Il riconoscimento, offerto dal Consorzio Downtown Rimini insieme al Comune di Rimini e alle associazioni di categoria, è andato a: Luisa Trappoli Banchetti - Gioielleria Banchetti, Piazza Tre Martiri; Lidiana Bezzi Biotti - Profumeria Biotti, Piazza Tre Martiri; Wanda Cardellini Pirani - Boutique Wuelle, Via Tempio Malatestiano; Lidja Ghiggini Toni - Boutique Lidia (ora Marina Rinaldi), Piazza Tre Martiri; Irene Sacchetti - Ribasso di C.so D'Augusto.
Hanno consegnato i premi il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi, l'assessore provinciale Jamil Sadegholvaad con i rappresentanti delle associazioni di categoria e la Presidente di Downtown Rimini Rita Barnabè Marzi.
Poi l'estrazione solidale delle pietre preziose donate da Rinaldi & Cesari Gemmai per finanziare la missione di Cittadinanza nello slum di Kiberia a Nairobi. Il vicepresidente di Cittadinanza onlus con Wilma Lucchini ha inoltre presentato il progetto dell'associazione che interviene a sostegno dei bambini in povertà con malattie mentali.
Venerdì all'ultimo evento della festa si è ascoltato una buona musica proposta da Rimini DanZing, e per la prima volta si poteva ballare in piazza Tre Martiri. Molti ne hanno approfittato, altri anche se erano tentati non hanno avuto il coraggio di esibirsi. Nel tardo pomeriggio in altri luoghi del Centro, musicisti e artisti proponevano la loro arte. Gli archi e i flauti del "Lettimi" in via Giordano Bruno, L'Uva Grisa in via Tempio Malatestiano, I Rangzen in Piazza Tre Martiri, affianco all'orologio, Al Ponte Tiberio i Beati Precari, alla corte Petrangolini in Corso D'Augusto, Palazzo Guidi l'ensemble di clarinetti dell'Istituto Lettimi diretti dal Prof. Paolo Fantini.
La festa è stata anche un'occasione per la solidarietà, si sono raccolti fondi per le onlus riminesi e per i terremotati.

 

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č