Quanti chiringuitos vedremo?

Rimini - Notizie Borgo Sant'Andrea - mer 30 mag 2012
di Redazione

La spiaggia cerca di rinnovarsi
Finora tante domande ma un solo progetto alla Barafonda

Chiringuito si pronuncia con la "c" dolce, quindi da queste parti suona circa ziringhito, con la zeta blesa. Una parola che sentiremo sempre più spesso per definire un bar sulla spiaggia in riva al mare di modeste dimensione (4mx4m) dove dal tramonto fino a notte inoltrata ci si può incontrare, prendere un aperitivo, sentire musica.
Il Comune di Rimini ha emanato un regolamento, anzi, una check-list (http://www.comune.rimini.it/servizi/comune/direzione_patrimonio/demanio_marittimo_porti_turistici/-modulistica/pagina46.html) in proposito che ha suscitato interesse e - naturalmente - polemiche. In soldoni, per realizzare un chiringuito ci deve essere un accordo preventivo fra bagnino e gestore del chiosco nella stessa area che possiede la licenza di pubblico esercizio, parere favorevole del demanio, autorizzazione paesaggistica, notifica all'AUSL, licenza di pubblico spettacolo, adeguato servizio di sicurezza e di illuminazione, pulizia dell'area. Il limite massimo è di 64 serate "per non più di quattro giorni a settimana che vanno identificati ad inizio stagione, con orario dalle 18,30 alle 23,30".
Nonostante le non poche incombenze da espletare l'idea è stata per lo più accolta favorevolmente. Clementino Ripa dell'associazione ristoranti sulla spiaggia di Confesercenti assicura che nella categoria vi è la volontà di perseguire idee e ricerche innovative e quindi si è in linea di principio d'accordo con le proposte del sindaco Gnassi. Ben vengano quindi le opportunità per chi le vuole perseguire. "Un esperimento - sottolinea Ripa - che non può essere esteso a tutti i bagni, vi devono essere le condizioni favorevoli e l'accordo per realizzare il progetto. E' importante poter sperimentare e da qui ricavare suggerimenti per chi vuole percorrere la stessa strada".
Non è semplice; solo il gazebo a norma con le strutture di base ha un costo di cinquemila euro a cui si devono aggiungere tutte le altre spese, compresi 150 euro di tasse. A Viserba già alcuni bar sulla spiaggia si comportano come fossero dei chiringuito.
Finora le richieste di informazioni sono state moltissime, ma di progetti con tutti i crismi agli sportelli del Turismo ne è arrivato uno, per la spiaggia della Barafonda.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č