La festa del Cugul

Rimini - Notizie Centro Storico - gio 03 mag 2012
di Redazione

Il Borgo Marina ha festeggiato la sua rinascita
Le baruffe passano, la riqualificazione resta

L'Associazione del Borgo Marina il 27 aprile scorso ha invitato tutta la città alla festa del Cugul, dal nome della rete tradizionale per la pesca delle anguille. Doveva essere la festa della rinascita per un quartiere che vive non pochi problemi, ma dai quali vuole uscire con uno spirito di comunità e collaborazione.
Qualcuno invece ha pensato più alle occasioni per dividersi che a quelle per unire. Ma visto che le baruffe lasciano il tempo che trovano, preferiamo occuparci della cose che restano. Come i lavori appena terminati nelle vie Mameli e S. Nicolò, rifatte completamente, marciapiedi e canalizzazioni, per una spesa di 250 mila euro da parte del Comune.
Dalle ore 18 fino alle 22 di venerdì 27 è stata chiusa via Giovanni XIII da via Roma a Piazzale Battisti e nelle vie appena riqualificate. I partecipanti alla festa hanno potuto visitare la Domus del Chirurgo accompagnati dai legionari dell'Associazione Culturale "XIII Legio Gemina Rubico" in costume romano. Questa legione che aveva come simbolo il leone, fu la prima con Cesare ad attraversare il Rubicone nel 49 a.C.
Il sindaco Andrea Gnassi, dopo aver tagliato il nastro per consegnare le due vie al quartiere, ha poi inaugurato al palazzo "Navigare necesse" l'anteprima della mostra fotografica curata da Valeriano Moroni e Pierino Nanni dedicata al Borgo Marina con fotografie del vecchio borgo, e i personaggi che lì vi hanno vissuto a cui si aggiungeranno in seguito reperti archeologici e modelli di barche.
La festa è stata allietata da musica e poi come da tradizione marinara, rustida di sardoncini e vino per tutti.
"Tutto era iniziato nel 2008 - scrive l'Associazione - quando Antonio Cuccolo e Ivano Panigalli della CNA ci hanno proposto di creare un'associazione che potesse farsi portavoce della vita e delle problematiche della zone. Da allora di cose ne sono state fatte e risultati sono stati raggiunti. Si è avviato un dialogo costruttivo con l'Amministrazione che ha portato alla riqualificazione di alcune vie del borgo e anche con le rappresentanze delle forse dell'ordine in primis Questura e comando dei Carabinieri che hanno portato ad arginare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti".
L'Associazione del Borgo Marina desidera ringraziare per il loro contributo il sindaco Andrea Gnassi. Il Questore Oreste Capocasa, il Ten. Col. dei Carabinieri Luigi Grasso, il Consigliere regionale Marco Lombardi e tutti i residenti e commercianti del quartiere che si sono impegnati per la riuscita dell'iniziativa.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č