Le attenzioni per un'attesa dolce davvero

RIMINI - Notizie healthness - mer 08 feb 2012
di Lorella Barlaam

I consigli della Farmacia Comunale n. 7
Intervista alla dott.ssa Francesca Fabbri

«La gravidanza non è una malattia, è una condizione naturale che però può far sentire fragili, dubbiose. E sole. A volte è fondamentale un po' di sostegno psicologico. E poi spesso ci si sente un po' sballottate da un parere all'altro, tra un'eccessiva medicalizzazione e una serie di prescrizioni tradizionali non sempre basate su corrette informazioni. E qui l'ascolto della farmacista può essere utile» riflette la dott.ssa Francesca Fabbri della Farmacia Comunale n.7, quando le chiediamo quale può essere il supporto che la farmacista può offrire alle donne in gravidanza. «Io cerco di consigliarle basandomi sulle mie conoscenze professionali, ma le ascolto da madre di una bambina di due anni: punto molto sulla forza che si riesce a dare quando si è vissuta questa esperienza. Perciò direi che la prima cosa è la serenità: la gravidanza è un'esperienza unica e gioiosa, da vivere con la tranquillità che ci vuole, e che il nascituro assorbirà. Poi, certo occorre seguire i controlli adeguati, scegliendo un buon ginecologo che prescriverà le analisi e le ecografie che ci vogliono, ma senza esagerare. Da evitare, certamente l'alcol e il fumo, stando attente ai farmaci, anche a quelli "naturali"» Da cosa cominciare? «Da un'attenzione diversa all'alimentazione, che deve essere corretta e bilanciata, senza credere al "bisogna mangiare per due" delle nonne. Stare attente a non prendere troppo peso aiuterà anche durante il parto e renderà più facile riprendere la propria forma fisica. Ci vuole un giusto apporto di vitamine, ferro, minerali - aiuta un giusto consumo di frutta secca e anche qualche integratore ad hoc.» Precauzioni? «Se non si deve vivere sotto una campana di vetro, qualche accortezza nell'evitare luoghi chiusi e affollati in questi mesi va messa in conto, così come lavarsi le mani con cura, per evitare virus e batteri. La gravidanza poi affatica il sistema cardiovascolare: attente alla pressione, che deve mantenersi nei limiti e i cui sbalzi costituiscono un campanello d'allarme! Nel dubbio, è meglio un veloce controllo, magari qui da noi. Anche se si evita il sovrappeso, la gravidanza affatica le pareti venose: per evitare gonfiori, dolori o rottura di capillari possono essere utili le calze a compressione graduata, e una moderata e regolare attività fisica. In estate la cosa migliore è camminare nell'acqua, in inverno basta coprirsi bene e passeggiare, aiuta anche l'umore. Bisogna arrivare al parto in forma... perché subito dopo c'è l'allattamento. Un buon percorso di preparazione è quello dei corsi pre-parto proposti dai consultori familiari, servono anche per non sentirsi sole.» In gravidanza la pelle è splendida, ma poi... «Per evitare le smagliature occorre cominciare nei primi mesi con creme elasticizzanti appropriate, che siano di ottima qualità e ipoallergeniche, e proseguire dopo il parto con le rassodanti: applicate con regolarità, aiutano a mantenere la pelle tonica nonostante l'altalenare degli ormoni. Che può portare anche a una certa malinconia, dopo il parto, da non sottovalutare. Ci si può aiutare con prodotti naturali come la valeriana o la passiflora, con la melatonina per la mancanza di sonno. E comunque a volte basta poco per rincuorare, una parola detta quando serve, l'invito a uscire col proprio bambino, i neonati hanno bisogno di sole e la serotonina aiuta anche noi!»

 

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č