Pazzo Rimini, più bello fuori che in casa

RIMINI - Notizie sport - mer 17 dic 2008
di Enzo Pirroni

Lunedì prossimo arriva l'Albinoleffe

Il capocannoniere Vantaggiato verso Catania?

Sabato 13 dicembre, sul campo del Grosseto, il Rimini ha inanellato la terza vittoria esterna consecutiva. 3 – 1 il risultato finale. Grazie ai tre punti conquistati i biancorossi del professor Selighini si issano a  quota 22 ed abbandonano, in tal modo, i pantani infidi del fondo classifica.

Il successo ottenuto a spese dei pedatori maremmani di mister Gustinetti, dopo la sconfitta casalinga subita ad opera del Vicenza soltanto cinque giorni prima, testimonia, ancora una volta (se ce ne fosse bisogno)  della instabilità di rendimento che caratterizza la nostra squadra in questo finale di girone d’andata. Pare che, proprio come gli eroi della mitologia classica, i giovani atleti riminesi, diano il meglio allorché sono costretti a compiere il primo passo al di là del necessario: nell’azzardo, nella sfida, nell’arte, nell’inganno. Il Grosseto non perdeva, tra le mura amiche dello “Zecchini”, dall’aprile scorso e, proprio grazie all’ imbattibilità casalinga era riuscito ad issarsi in vetta a codesto strano campionato di serie B. Come era già successo nella fredda serata di lunedì 8 dicembre, contro il Vicenza, il Rimini ha palesato le ben note difficoltà che lo invischiano nei minuti iniziali di ogni match. La difesa ha avuto dei momenti di vero e proprio affanno, specie sui cross che il Grosseto effettuava con estrema facilità, tanto che al 17’ del primo tempo, la compagine di Gustinetti passava in vantaggio con Carparelli.

Una volta sotto, il Rimini, ha avuto la forza di riprendersi ricucendo il gioco che pareva smarrito. Ricchiuti, con umiltà ha preso per mano la squadra sacrificandosi in un massacrante lavoro di centrocampo (assommando alla qualità una notevole dose di quantità), i reparti si sono, come per incanto, rinserrati ed il solito Vantaggiato ha saputo, al 35’ trovare il gol del pareggio. Una volta rientrato in campo, dopo il meritato riposo dell’ intervallo, il Rimini ha continuato ad esercitare la stessa pressione che gli aveva permesso di pervenire al pareggio ed al 4’, Docente, approfittando di un “pastrocchio” commesso dal portiere Caparco e dal difensore centrale Abruzzese, riusciva a mettere a segno, con un perfetto diagonale, la sua quarta rete in questa stagione. Il gol  altro non faceva che mandare ancor più nel pallone il reparto difensivo del Grosseto e nel breve spazio di quaranta secondi Daniele Vantaggiato, in seguito ad  un grazioso, quanto insperato cadau di Freddi, deponeva in rete il suo decimo gol che lo potava ad essere il solitario capo cannoniere della categoria.  Sul 3 – 1 l’incontro si è chiuso. Stanchi, sfiduciati i grossetani non hanno saputo reagire. Rimasti poi in dieci per l’espulsione dell’ex biancorosso Consonni, si sono resi pressoché invisibili sotto la sferzante pioggia che non aveva mai smesso di cadere durante tutta la partita. Il Rimini ritornerà di scena di fronte al proprio pubblico nel posticipo della prossima settimana contro l’Albinoleffe  reduce da un pareggio casalingo rimediato col Frosinone.  Nel frattempo si parla di mercato. Le due reti messe a segno da Vantaggiato altro non faranno che rendere più appetibile il forte attaccante brindisino presso i grossi clubs di serie A, più accreditato dei quali sembra oggi il Catania di Zenga. Augurando a Daniele Vantaggiato tutta la fortuna che si merita, attendiamo il dipanarsi degli eventi e intanto ci godiamo questa nostra squadra così contraddittoria, così imprevedibile ma tanto da noi amata.

 

commenti

SCRIVI COMMENTO Nome
email
Titolo
Commento
I commenti verranno pubblicati salvo approvazione da parte della Redazione di Chiamamicittà
Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - è