Lezioni di cucina

RIMINI - Notizie il taccuino della tavola - mer 26 ott 2011
di Luca Ioli

Autunno, tempo di pizzoccheri

E' tempo di sagre. Oltre ad inseguire funghi e tartufi in questi casi è possibile anche trovare prodotti tipici di altre regioni. Dai produttori provenienti dal nord ovest dell'Italia trovate toma, bitto e fontina. E non fatevi scappare l'occasione di fare i pizzoccheri. E' una pasta tipica delle alpi, si trova anche al supermercato, Conad nel settore Sapori e Dintorni ne ha un tipo buonissimo.
Per una cena per 4 persone procedete così: prendete un mezzo cavolo verza e 4 patate, tagliatele a pezzettini e bollitele per dieci minuti, aggiungete 250 gr di pizzoccheri ed aggiungeteli a verza e patate per il tempo indicato sulla confezione.
Nel frattempo fate sciogliere 250 gr di burro con aglio e salvia abbondante, togliete l'aglio dopo un minimo di soffrittura.
Scolate e disponete uno strato di pizzoccheri mischiati alle verdure in una teglia, cospargete con listarelle dei formaggi sopra citati sino a ricavare una copertura, spolverate con abbondante parmigiano e pepe, condite con il burro fuso e la salvia, mettete il tutto in forno caldo uno, due minuti il tempo di fare sciogliete il formaggio e portate in tavola.
E' un piatto unico buonissimo e certo non dietetico. Da accompagnare obbligatoriamente con vino rosso tosto.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č