Rimini, il carcere che nessuno racconta

RIMINI - Notizie cultura - mer 01 giu 2011
di Redazione

"La luna, Mohammed e la sua scimmia" (Il Ponte Vecchio, 2011) è l'opera prima di Silvio Biondi, Assistente capo di Polizia penitenziaria nel carcere di Rimini, scritta a quattro mani con Amedeo Blasi, che presso lo stesso Istituto è assistente giuridico-pedagogico. Racconti e ritratti che invitano il lettore a gettare uno sguardo oltre le sbarre che dividono l'umanità reclusa dal mondo di fuori. Spesso citato, Dante potrebbe essere la guida in questo girone. Ma poi l'amarezza si stempera nell'ironia. Di pagina in pagina si fa strada la forza consolante della vita quotidiana, e attraverso tratti rapidi le figure dei reclusi trovano voce, le ore e i giorni della vita carceraria sembrano farsi metafora di un destino comune. "A volte, qui in piedi dentro la cella guardo, a volte vedo fuori il mondo in forme particolari (...) E vedo, vedo il mondo fuori, respiro l'aria. Colgo il cielo."

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č