Il 15 e 16 gennaio torna La Fira de Bagoin a Verucchio

VERUCCHIO - Notizie Santarcangelo - gio 13 gen 2011
di Lorella Barlaam

Le "nozze" del maiale
Ospite d'onore, l'olio del territorio

"Se il maiale volasse/ Non ci saria danar che lo pagasse", scrive l'Artusi ne "La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene" (1891). E continua: "In Romagna le famiglie benestanti e i contadini lo macellano in casa, circostanza in cui si sciala più dell'usato e i ragazzi fanno baldoria." Una festa, anzi, una fiera, come "La Fira de Bagoin", che la Pro Loco della malatestiana Verucchio ripropone il 15 e 16 gennaio prossimi. Quando la Piazza Europa di Villa Verucchio diventerà un paese di Bengodi in cui la "smettitura" del maiale e la preparazione "in diretta" di salsicce, costine, fegatelli, cotechini, ciccioli, testa e salami - che sarà possibile acquistare - si accompagnerà all'apertura di uno stand gastronomico riscaldato, da sabato sera a tutta domenica. Con un menù che alle specialità di maiale unisce piatti tipici invernali del territorio come lo "zavardone", la tipica pasta fresca di origine verucchiese di farina bianca e gialla, con abbondante ragù per condimento, la polenta e le minestre con ceci e fagioli, le erbe di campagna, i cavoli con la piada. Per finire con i dolci della tradizione: i fiocchetti e le cantarelle, un tempo addolcite con la "saba". Con la garanzia d'assaporare il gusto della cucina "come una volta": a tirare la sfoglia e preparare le pietanze sono le arzdore della zona. La festa comincia sabato 15 dalle 17.30: ad andare in scena un'altra delle eccellenze di Verucchio e della Valmarecchia, l'olio d'oliva extravergine, protagonista di una degustazione guidata a cura degli assaggiatori dell'A.R.P.O. (Associazione regionale di produttori olivicoli dell'Emilia-Romagna), presso il Centro civico di Villa Verucchio. Sabato sera, dalle ore 20.00, musica in piazza con l'orchestra folk "Giò Raffoni": il leader della band, ex corista di Gianni Togni, è l'autore de "Il ballo della clava". Domenica mattina, dopo la benedizione degli animali presso la parrocchia di San Patrignano, dalle 10 verrà "smesso" il maiale. Una passeggiata nel centro storico di Verucchio, tra Rocca e Museo Civico Archeologico, e un giro al mercatino enogastronomico e dell'artigianato locale - che si terrà nei due giorni della Fira - permetteranno di smaltire i "peccati di gola" commessi. E se non basta, dalle 17.00 si esibirà l'orchestra "Luca Milani Band", che coinvolgerà il pubblico nelle danze.

Per informazioni: Pro Loco Verucchio tel. 0541 670222.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č