Durante le feste di fine anno il centro storico è più che mai vivo e attraente

Rimini - Notizie Centro Storico - mer 15 dic 2010
di Redazione

Le tante iniziative per stare insieme
L'anima della città parla alla gente

Siamo in periodo natalizio e nessuno si stupisce di vedere il centro della città pieno di gente. In certe ore del giorno sia nei giorni feriali ed ora anche in quelli festivi il corso d'Augusto, dall'Arco fino a via Giovanni XXIII, è percorso da un fiume di cittadini, lo stesso si può osservare nelle vie limitrofe al centro storico. Una tendenza, quella dei riminesi che ritornano alla città vecchia, che si va consolidando dopo un periodo di "magra" quando gli iper convogliavano l'attenzione di molti riminesi. Una concorrenza, quella dei grandi ipermercati, che ha in qualche modo attivato negli operatori economici la voglia di resistere e accettare la sfida del mercato riqualificando l'offerta. La città offre possibilità che nessun altro posto può dare e queste bisogna coglierle. Rimini in questi mesi, ma non solo, ha preparato una serie di eventi e aperto gli spazi a diverse iniziative. 

Dal mese di ottobre fino a marzo nelle sale del Castel Sismondo si possono visitare due mostre significative: "Parigi. Gli anni meravigliosi. Impressionisti contro Salon" e "Caravaggio e altri pittori del Seicento". Grande successo hanno avuto la Domus del Chirurgo, con 150 mila visitatori in due anni, e il Museo della Città con la nuova sezione archeologica. A questo si aggiunge una città con "un'anima" di cui si è finalmente capito il potenziale non solo culturale.
Gli imprenditori del centro dal canto loro hanno costantemente favorito le iniziative prese dai privati, dalle associazioni del commercio, dall'Amministrazione. Si deve al loro impegno anche finanziario, in collaborazione con il comune, l'allestimento delle illuminazioni che abbelliscono per le feste le vie della città.
Sono molte le occasioni e i motivi per venire in centro e non solo per fare acquisti, per esempio fare un giro per visitare con i bambini i presepi. Ogni Borgo ha il suo: Sant'Andrea, San Giovanni, San Giuliano nel chiostro della chiesa, in piazza Cavour al palazzo del Podestà i Presepi dal Mondo.

Il trenino elettrico per dribblare il traffico
Per le feste di fine anno, promosso dal Comune, è attivo il servizio di navette Centro Facile: nei giorni 18, 19, 23, 24, 25, 26, 31 dicembre e 1, 2, 5 e 6 gennaio due trenini elettrici collegheranno gratuitamente i parcheggi del Settebello, ogni 20 minuti, e di via Caduti di Marzabotto, ogni trenta, al Centro storico. Un servizio che dovrà incentivare la mobilità ecologicamente sostenibile, che però deve essere adeguatamente pubblicizzato per dare i suoi effetti. Fino a marzo i visitatori e gli stessi cittadini possono acquistare o regalare la Rimini City Pass, un kit con mappa e guida di Rimini che consente di avere una serie di gratuità per visitare i musei e riduzioni per le mostre di Rimini ed anche un biglietto per l'autobus giornaliero.

Al porto gli artisti della sabbia e Ice Village
Se si vuole fare una passeggiate fino al mare, sulla spiaggia del piazzale Boscovich si possono ammirare i Presepi di Sabbia vere opere d'arte con gruppi scultorei a grandezza naturale. Il Tema di questo anno è la Carità. La direzione artistica è del maestro Leonardo Ugolini. Nel periodo di apertura vi saranno manifestazioni gastronomiche e animazioni per bambini. L'ingresso è gratuito. Presepe di sabbia, sempre curato da Ugolini, anche a Torre Pedrera ai bagni 64 e 64: qui il tema è la Fede.
Ma tutta la Riviera Romagnola è piena di presepi da Cattolica a Ravenna.
Sul piazzale del porto è stato realizzato per le feste un palazzo del giaccio, l'Ice Village, che rimarrà aperto dal 4 dicembre 2010 al 30 gennaio 2011 con due piste per pattinaggio. Si potrà imparare a pattinare sul ghiaccio con l'aiuto di istruttori. La domenica e festività, animazione per bambini e la sera spettacoli on ice e musica.

Gli sbandieratori di Faenza e il presepe vivente
Il 19 dicembre si potrà assistere ad un evento assai spettacolare. Circa quaranta figuranti come chiarine, tamburi, sbandieratori e personaggi storici saranno i protagonisti di una sfilata per le vie del Centro in costume medioevale. Il corteo si concluderà al Castel Sismondo dove gli spettatori si ritroveranno nel pieno di una atmosfera del medioevo. Gli artisti fanno parte de "Il Rione verde" e de "Il Gruppo Storico di Faenza" del Palio del Niballo. L'iniziativa, oltre offrire ai riminesi un'occasione di spettacolo e intrattenimento culturale, serve a promuovere progetti come "Fai i tuoi acquisti con gusto", "la Settimana del Gusto Riminese", "Le eccellenze dell'enogastronomia Riminese", e il "Mercatino di Natale nella Vecchia Pescheria" per far conoscere le risorse culturali e le opportunità commerciali del nostro Centro Storico. L'evento è organizzato dall'Associazione Facciamo Centro, da CNA Commercio e Turismo in collaborazione con il Comune di Rimini.
Sempre domenica 19 c'è l'ormai tradizionale presepe vivente della Karis Foundation: alle ore 15 si possono visitare i "quadri viventi" e i bivacchi allestiti nelle vie del centro storico di Rimini, in particolare nei siti "romani" della città, ai piedi dell'Arco d'Augusto e all'Anfiteatro romano, luogo della Natività. L' inizio del corteo è intorno alle ore 16 dal sagrato del Duomo, per arrivare nel luogo della Sacra Rappresentazione intorno alle 17.30.

San Giuliano: il BorgoNatale per molti riminesi
Subito al di là del Ponte Tiberio si entra in una vera atmosfera natalizia. Sotto le belle luminarie si è accolti da un mercatino dell'artigianato e della gastronomia locale. Qui si potrà comprare un cesto di Natale a Km Zero con prodotti della filiera corta e di qualità e genuinità. Nell'invaso, l'Associazione "Le Vele" - collocherà le barche della vecchia tradizione marinara illuminate da luci natalizie. Nel chiostro della chiesa, a cura della Società de Borg, si può visitare il presepe realizzato dal noto artista riminese Giuliano Maroncelli. Ritorna l'iniziativa della "La chesa adubeda": un premio alla casa con i migliori addobbi natalizi. Una giuria itinerante in corteo percorrerà in alcuni giorni stabiliti le vie del Borgo. Accompagnata dai canti del coro dei Paolotti si fermerà ad ogni casa in concorso per scegliere i migliori allestimenti. Lungo il percorso, spuntini e vin brulè per riscaldarsi. La premiazione avverrà al Cinema Tiberio nel corso di una festa spettacolo aperta a tutti.

 

 

Quindici "linee" grazie ai pensionati volontari
A piedi a scuola in tutta sicurezza
Per gli alunni delle elementari ritorna Piedibus
I piccoli alunni delle elementari potranno dal mese di dicembre fino alla fine dell'anno scolastico andare e tornare da scuola a piedi e in tutta sicurezza accompagnati fino all'entrata degli istituti dai volontari della cooperativa Unione Pensionati. Sono in programma 15 linee o percorsi. La prima, quella verso le scuole "Ferrari", è già stata inaugurata. Nei prossimi giorni saranno attivate tre del II Circolo, una del terzo, due del quarto e otto del V Circolo didattico verso le scuole ‘Lambruschini', ‘Toti' e ‘Montessori'. L'esperimento avviato l'anno passato ha trovato il consenso dei genitori e dei ragazzi. Camminando si potrà avere il tempo di osservare il percorso, sentire il passare delle stagioni e la trasformazione della natura, chiacchierare con i compagni e fare nuove amicizie. Sarà un esempio anche per i grandi e un incentivo per realizzare la mobilità lenta.
Piedibus si avvale della collaborazione Osservatorio Naturalistico Valmarecchia, centro di educazione ambientale che coordina le attività.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013 -