La città si è ritrovata al Borgo San Giuliano

Rimini - Notizie Borgo Sant'Andrea - mer 08 set 2010
di Claudio Costantini

"Il corpo e l'anima" del borgo ha offerto due giorni per divertirsi, stare insieme e riflettere
Spettacoli sull'acqua, musica, gastronomia, teatro, stupendi fuochi d'artificio un regalo che il Borgo fa ai riminesi ogni due anni

Era difficile non prevedere un successo della diciasettesima Festa del Borgo visto lo spettacolare programma e le aspettative dei riminesi, ma l'affluenza di cittadini e turisti è stata superiore ad ogni previsione. Sabato scorso migliaia di visitatori hanno riempito all'inverosimile il Borgo San Giuliano decretando con la loro presenza non solo la riuscita della festa e la fiducia negli organizzatori, ma anche la voglia di stare insieme per parlare o solo per un saluto. Spesso si vedevano mani alzate per farsi notare da amici, strette di mano, abbracci, atteggiamenti accompagnati sempre da un sorriso. Tutti erano gentili e disposti verso gli altri, in un clima favorevole, in un luogo dove la gente era invitata ad incontrarsi senza scontrarsi nonostante il gran numero di persone. Lo spettacolo della prima sera, quello della compagnia Ilotopie nell'invaso del Ponte, con la sua imponente scenografia ha affascinato migliaia di spettatori trasmettendo nel contempo messaggi di speranze, ma anche domande senza risposta, alle volte difficili a comprendere. In ognuno dei sei stand allestiti per la ristorazione, oltre a quelli dei ristoranti e cantinette, c'era la fila e il cibo come da tradizione che sia stato a base di pesce o di carne o altre specialità era ottimo e apprezzato dai commensali. Ognuno dei sei palchi allestito per la musica ha ospitato nelle sue giornate complessi diversi seguiti da giovani o meno a seconda della modernità delle canzoni. Le valigie narranti, nove nelle due serate, ciascuna con un pubblico diverso hanno, secondo un proprio linguaggio, accompagnato i partecipanti lungo un viaggio di persone, cose, luoghi, storie, molte delle quali partivano dal Borgo o a questo ritornavano. Domenica pomeriggio alcune nuvole accompagnate da tuoni facevano presagire pioggia e temporali, ma la buona stella del Borgo li ha allontanati anche se alcuni vedendo il cielo hanno rinunciato. Sono stati comunque moltissimi i visitatori che hanno partecipato alla festa in tutti i suoi settori quella gastronomica in particolar modo, ma anche la musica ed il ballo hanno avuto un crescente successo.
Nell'invaso si è esibita per tutta la serata la Rimini Big Band, con le sue musiche jazz, un genere che ha la caratteristica di unire più culture quella di origine, della partenza, con quello del nuovo paese, l'arrivo. Una musica che porta alla fratellanza, all'accoglienza, alla comprensione. La Band è costituita da musicisti riminesi che si sono incontrati per la festa - un piccolo miracolo degli organizzatori - molti dei quali maestri in grandi orchestre italiane e straniere. Molto toccanti ed emotivamente coinvolgenti sono state le testimonianze di immigrati provenienti da paesi lontani ed ognuno nella sua valigia ha portato un oggetto, un pezzo della su terra di origine e lo ha donato simbolicamente al nuovo paese. Il gran finale è spettato ai fuochi di artificio annunciati dal palco da Luca Miserocchi il presidente della Società de' Borg che con emozione ha salutato tutti i partecipanti. Scarpato, l'artefice dello spettacolo, ha superato se stesso. Una fantasmagoria di luci, di scie luminose di colori diversi, di piogge di stelle e cascate lucenti espressione visiva di stupende musiche ha illuminato il cielo sopra il Borgo e tenuto la gente con lo sguardo in alto e la bocca aperta in un prolungato ooh di stupore. "Mai visto una cosa così bella" si sentiva dire fra la gente che ha applaudito a lungo lo spettacolo. Gli organizzatori e le centinaia di volontari possono essere fieri del proprio lavoro e impegno che promettono di ripetere fra due anni. Contenti del successo hanno poi festeggiato fino a tardi.

Festa dè Borg, i vincenti della lotteria
Ecco i biglietti estratti domenica 5

1^ serie R 1712 Auto Ford KA PLUS 1.2 Benzina
2^ serie B 0224 Benelli PEPE 50cc
3^ serie R 0614 Tappeto Persiano
4^ serie O 2425 2 Notti per due persone in Hotel 3 Stelle in una città d'arte Italiana
5^ serie B 2971 Orologio Emporio Armani + Orecchini Fossil
6^ serie G 1074 Casco Moto
7^ serie B 0116 City Bike
8^ serie B 1773 Stampante File Office Jet 6000
9^ serie R 1556 City Bike
10^ serie G 1217 Tastiera + Mouse Wireless

I vincitori possono ritirare i premi previo appuntamento telefonico al numero 337/608230.

 

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013 -