Il taglio del nastro al Nuovo Palazzo dei Congressi

Rimini - Notizie Borgo Sant'Andrea - mer 08 set 2010
di Claudio Costantini

Un volano economico da 117 milioni di euro
Il 25 settembre l'attesa inaugurazione

E'confermata la data del 25 di settembre per l'inaugurazione del Nuovo Palazzo dei Congressi che con la Nuova Fiera rappresenta un potente volano economico. Una buona notizia per la città e la sua economia. Un'opera, nonostante gli ultimi intoppi, realizzata tutto sommato nei tempi previsti, un primato per la nostra città e non solo. Sarà la struttura congressuale più capiente d'Italia che potrà ospitare grandi eventi di migliaia di persone: 9300 è la capienza massima delle sue 42 sale, 11.000 metri quadrati di aree espositive, 4000 il foyer d'ingresso, 500 posti auto sotterranei, costo dell'opera compreso il terreno 117 milioni di euro. Già sono stati prenotati numerosi eventi, il primo è per il 14 settembre: l' International Biotechnology Symposium.
Alle ore 17 è previsto il taglio del nastro. Oltre al presidente della regione Vasco Errani sono stati invitati il ministro Brambilla e Silvio Berlusconi - la cui presenza però viene ormai data per improbabile - alle autorità locali sindaco in testa. Seguirà una cene per gli ospiti e uno spettacolo con Antonella Ruggeri. Il 26 settembre domenica il
Pala Congressi sarà aperto a tutti. Finalmente si potrà costatare con i propri occhi quello che per ora era solo un'immagine.

Un borgo al centro dei grandi progetti
Sant'Andrea riflette sul futuro
Palacongressi, fossato, nuova viabilità: e i parcheggi?

I lavori per il palazzo dei Congressi, un'imponente opera, importante per la nostra economia, costata decine di milioni, sono finiti mentre quelli per i molto più modesti parcheggi di via Cignani e via Melozzo non sono ancora iniziati e non parliamo dell'area Scarpetti. E' da anni che "l'inizio lavori" si dà per imminente ed anche la conclusione "speriamo che sia la volta buona". Sta di fatto che il Borgo Sant'Andrea si trova in un'area che sarà pesantemente coinvolta da opere che sono ai confini del proprio territorio, ma che influiranno in maniera determinante sul suo futuro assetto e sviluppo. Oltre al nuovo palazzo dei congressi, è in programma il ripristino del fossato intorno al Castello e di conseguenza lo spostamento del mercato con tutto quello che ne consegue. E la pedonalizzazione del ponte di Tiberio con la costruzione di uno parallelo e un nuovo assetto della viabilità che non potrà non coinvolgere il Borgo. Il parcheggio Scarpetti presupporrà l'eliminazione di altri stalli lungo le vie che renderà più agibile la circolazione pedonale, ma che ancora non si conosce dove e quanti verranno eliminati. Così anche il Pala Congressi che potrà portare buone opportunità per l'economia del Borgo non è stato collegato con le piste ciclabili promesse. Ogni opera è strettamente legata alle altre e si deve agire come se la città fosse un unico corpo per non creare squilibri. Una riflessione che i commercianti e gli imprenditori del Borgo Sant'Andrea stanno facendo da alcuni anni con scarso ascolto. L'area del borgo è un centro commerciale naturale e come altre zone della città è interessato alla legge regionale 41 ed ai conseguenti finanziamenti. Questi però vengono erogati solo in presenza di opere pubbliche di riqualificazione, in loro assenza anche il privato non può attingere ai quei fondi. Gli operatori economici chiedono un intervento dei consiglieri comunali e regionali affinché vi sia la possibilità di accedervi comunque per ristrutturazioni e migliorie dato che queste contribuiscono alla riqualificazione dell'area.

Parrocchia di Sant'Andrea
Le domeniche estive al Campo di don Pippo
Il 12 settembre la grande festa finale

Domenica scorsa con una grande cena si sono concluse formalmente le Domeniche d'Estate al Campo di don Pippo, il 12 settembre ci sarà un appuntamento finale con una festa dedicata ai ragazzi. Un momento di incontro della comunità parrocchiale per fare un consuntivo sulle attività che si sono svolte nell'arco dei tre mesi estivi. Sono migliaia, in tutto, i giovani e gli anziani che hanno partecipato alle attività del Campo, dal pomeriggio fino alla sera, nelle quindici domeniche estive, tutti sono stati coinvolti come protagonisti o semplici spettatori nelle numerose attività proposte dagli organizzatori. Si sono esibiti giocolieri, compagnie teatrali, complessi musicali, spettacoli di burattini e decine di animatori hanno coinvolto di volta in volta i più piccoli. E' stata allestita anche una mostra di pittura di quadri realizzati dai partecipanti ad un corso tenuto da Agim Sulaj, l'artista che ha firmato il manifesto della festa del Borgo San Giuliano. Una iniziativa di successo che sarà ripetuta, con ogni probabilità, il prossimo anno. L'attività della parrocchia naturalmente non si limita a questa pur valida iniziativa, dura tutto l'anno e coinvolge tutti gli aspetti della comunità in primo luogo quello dell'assistenza ai meno abbienti o agli anziani. La Caritas parrocchiale, ogni lunedì cominciando dal mese di settembre, distribuisce pacchi con aiuti alimentari e beni di prima necessità, ad alcuni vengono anche pagate le bollette di acqua, luce e gas. Un gruppo di volontari si occupa dell'assistenza agli anziani che hanno difficoltà ad uscire di casa o non si sentono bene, fanno loro la spesa e qualche lavoretto in modo che si sentano più protetti e meno soli.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č