Intervista ai Mercury Rev

VERUCCHIO - Notizie spettacoli - mer 14 lug 2010
di Marta Ileana Tomasicchio

 

La vita è sogno e psichedelia

In concerto il 27 luglio al Verucchio Festival 2010

Dal 1991 al 2008 hanno realizzato solo otto album ma determinanti per consacrare gli statunitensi Mercury Rev come una delle band più importanti nel rock d’avanguardia mondiale. Straordinaria quindi la loro presenza il 27 luglio per il Verucchio Festival 2010, una delle date in programma con alte potenzialità di sold-out. La struttura della band gira da tempo intorno a Jonathan Donahue, carismatico cantante e chitarrista (con un passato nei Flaming Lips) e il monolitico Sean "Grasshopper" Mackiowiak alla chitarra. Per chi non conoscesse i Mercury Rev, il consiglio è di ascoltare l’onirico ‘Deserter’s Song’ e il più recente ‘Snowflake Midnight’. Sentirete il rock contemporaneo fondersi in una psichedelica estasi di raffinata melodia grazie ad un approccio orchestrale/sinfonico. La disponibilità e la leggerezza di Jonathan Donahue in questa piccola ma esclusiva intervista è piacevolmente entusiasmante. Esattamente le stesse sensazioni generate dall’ascolto della loro musica.

Un anno fa siete venuti in Italia per alcuni concerti, ma permettimi di segnalare che Verucchio è un luogo di origine medievale, unico e meraviglioso. Sono sicura che ve ne innamorerete.

Tutta la band ha intenzione di visitare la cittadina e scoprire i luoghi attorno fin quanto i nostri piedi ce lo permetteranno! Questa zona dell’Italia ci è molto cara perché alcuni dei nostri primi concerti sono stati effettuati in questa parte del paese: Grasshopper è venuto da voi in vacanza a Rimini l'anno scorso”!

Un aspetto della vostra preziosità artistica è produrre musica pop-rock con un profondo carattere sinfonico. E’ un suono che evoca una mistura di diversi periodi e culture musicalmente parlando.

Il nostro suono riflette le sonorità provenienti da dentro di noi. Nasce da spazi interiori e si manifesta quindi all’esterno come il nostro mondo musicale. Si tratta di una strana, bella e particolare ‘Luce’ che è nei Mercury Rev... Anch’io e Grasshopper non sempre riusciamo a capire da dove viene”!

Dopo 'Snowflake Midnight’ state lavorando su un nuovo album o avete altri progetti?

Dallo scorso anno stiamo registrando in studio nuovo materiale. Abbiamo inoltre suonato assieme a John Cale in periodi alterni negli ultimi due anni in Italia. Quando il tempo ce lo permette, stiamo anche scrivendo colonne sonore per diversi film… non c’è riposo per i cattivi”!

Il rapporto con i vostri fan in Italia?

E’ il pubblico italiano che ci ha veramente sostenuto durante tutti questi anni. Dal nostro primo lp 'Yerself Is Steam' del 1991, è stato una grande fonte di ispirazione e incoraggiamento attraverso alcuni periodi molto turbolenti e oscuri per noi. Non ce l’avremmo fatta ad arrivare a questo punto, ricco di tanta gioia, se non fosse stato per la nostra famiglia italiana ‘allargata’! Le parole non possono esprimere quanto siamo in sintonia con il vostro Paese ... è la verità”!

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2011  - č