Il palacongressi ritarda, e il resto?

Rimini - Notizie Borgo Sant'Andrea - gio 08 apr 2010
di Claudio Costantini

Borgo Sant'Andrea
Il quartiere chiede da tempo parcheggi e nuovi collegamenti

Grande attesa fra i commercianti e gli abitanti del Borgo Sant'Andrea per l'apertura del nuovo Palacongressi, anche se questa è slittata a settembre. Un evento che avrà un impatto sull'intera zona sia per la viabilità che per le opportunità economiche. Al borgo si aspettano piste ciclabili e pedonabili con opportune indicazioni che possano convogliare i congressisti verso il Centro Storico attraverso Sant'Andrea come interessante via di accesso. Anche piazza Mazzini non potrà mantenere l'assetto attuale, ma conformarsi ai nuovi itinerari. Lo svincolo in via Melozzo, il Foro Boario, potrà avere una nuova funzione per alleggerire il traffico in via Saffi, trasformandosi, come negli auspici, in una piazza. Non per niente l'ultima tappa del Somar lungo del Lunedì di Pasqua che ha per tema "Le piazze di Rimini" prima di arrivare al santuario delle Grazie", è in questo luogo.
Un altro punto che l'Amministrazione dovrà rendere più chiaro è il destino immobiliare dell'ex area Fox dove a pochi passi dalle mura della città sarebbe prevista una costruzione residenziale di alcune migliaia di metri quadrati. Vi sono poi i parcheggi di via Melozzo e Cignani, che sono praticamente pronti, ma che da un anno aspettano di entrare in funzione. Aree di sosta che si dovrebbero aggiungere a quelle progettate - anche queste più volte date come imminenti - di via Italo Flori e dell'area Scarpetti. Ed è utile sottolineare che queste realizzazioni sono vitali per il Borgo e la città che ha una cronica carenza di posti auto.
A Sant'Andrea sono pienamente consapevoli che qualsiasi intervento urbanistico anche se non attuato nella propria area è comunque destinato ad influenzarla ed è per questo che gli abitanti sono attenti allo sviluppo futuro dell'area del Castello. La costruzione del fossato, lo spostamento del mercato ambulanti e la pedonalizzazione del ponte Tiberio, ma anche il raddoppio della circonvallazione nei prossimi anni agiranno anche sull'assetto urbanistico del Borgo Sant'Andrea e non solo. Si aspetta per questo di vedere il piano strutturale che dovrà sostituire quello regolatore dove si spera si tenga conto dell'insieme del territorio. Il destino del Borgo, seppure nella sua originalità e tradizioni, è quello di essere sempre più unito al Centro di Rimini. Via Saffi e piazza Mazzini sono un naturale prolungamento di via Garibaldi e se nel futuro la circonvallazione diverrà sempre più via interna e non rappresenterà quindi più un ostacolo, si potrà, senza soluzione di continuità, arrivare da piazza Tre Martiri alla futura piazza del Foro Boario.

 

commenti

Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - č