Presentate le tre mostre targate Goldin che caratterizzeranno l'autunno e l'inverno

SAN MARINO - Notizie cultura - gio 08 apr 2010
di Leonardo Agolanti

Un'abbuffata d'arte, tra Rimini e San Marino
A Castel Sismondo l'impressionismo e Caravaggio, sul Titano Monet Cézanne e Renoir

Un'abbuffata di grandi opere, di capolavori di maestri che hanno lasciato un'impronta nella storia dell'arte. E se Rembrandt, Gauguin e Picasso hanno saputo portare a Rimini 190 mila persone interessate più alle tele che agli ombrelloni (almeno per qualche ora), cosa succederà in autunno e in inverno che di mostre ne sono in programma ben tre, in sinergia tra Rimini e San Marino?
Marco Goldin, il curatore dell'apprezzata mostra a Castel Sismondo - almeno a giudicare dai numeri - rilancia con orgoglio. E presenta le tre mostre che caratterizzeranno la nuova stagione artistica in Riviera. Anzi, le tre mostre le ha già presentate, in un Novelli gremito come per un vero spettacolo teatrale (700 persone...), alla presenza dei due presidenti delle fondazioni bancarie che, in sinergia, hanno puntato (finalmente, verrebbe da dire) su questo modello di grandi eventi cultural-popolari, il dimissionario Alfredo Aureli per la Fondazione Carim e Tito Masi per la Fondazione San Marino - Cassa di Risparmio SUMS.
E allora accenniamo a queste tre mostre, complementari come ha anticipato Goldin. Apriranno insieme il 23 ottobre 2010 e chiuderanno il 27 marzo 2011: Rimini e Castel Sismondo ospiteranno "Parigi. Gli anni meravigliosi. Impressionismo contro Salon" e "Caravaggio e altri pittori del Seicento", nella piccola Repubblica invece il Palazzo SUMS, proprio di fronte alla porta di Città, accoglierà "Monet, Cézanne, Renoir e altre storie di pittura in Francia".
Ci crede molto in questo trittico di qualità Marco Goldin, che con la sua società "Linea d'ombra" è stato in grado di portare oltre 2,5 milioni di visitatori a Brescia, che non è certo la capitale del turismo.
Per gli anni meravigliosi di Parigi arriveranno a Rimini un'ottantina di dipinti provenienti da musei e collezioni private dei due continenti che si affacciano sull'Atlantico, per raccontare un'epoca d'oro, la seconda metà dell'Ottocento, in quello che era il vero ombelico del mondo culturale, la capitale francese. Allestita insieme, la mostra Caravaggio e altri pittori del Seicento vedrà come pezzo forte l'emozionante "L'estasi di San Francesco" di Caravaggio appunto, assieme ad altri capolavori del Seicento.
L'evento di San Marino invece, come ha spiegato Goldin, sarà uno straordinario corollario alle due "sorelle" riminesi, e rappresenterà "la mostra di approfondimento". Con oli di grandissimi maestri che arricchiranno l'offerta turistica e culturale del Monte Titano.
Quando capiremo come faccia Caravaggio a stare fianco a fianco con Cezanne e Renoir ve lo sveleremo, intanto godiamoci questi capolavori senza tempo.

 

commenti

Chiamamicittà - via Caduti di Marzabotto, 31 - Rimini - 0541 780332 - Fax 0541 780544 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 10.000,00 i.v.
Copyright ©2013  - é