Al prossimo anno per Ambientefestival

RIMINI - Notizie healthness - mer 04 nov 2009
di Redazione

Oltre 13.000 le presenze alla manifestazione
Con l'ultima settimana di eventi si è chiusa la prima edizione

Si chiude con la presenza di circa 8.500 ragazzi e la partecipazione di oltre 5.000 persone la prima edizione di Ambientefestival, la festa dell'ambiente e del consumo etico promossa dall'Assessorato alle politiche ambientali ed energetiche del Comune di Rimini e da Rimini Fiera. Un successo ottenuto anche grazie al sostegno di Ecomia e delle associazioni di Volontarimini che possono contare su circa 40 gruppi associativi e oltre 1.000 famiglie dei Gruppi di Acquisto Solidale di Rimini.
Per dodici giorni mostre, giochi, laboratori, spettacoli, percorsi didattici, incontri, dibattiti e mercato etico hanno animato le piazze del centro storico, per un totale di oltre 100 appuntamenti e 80 ospiti. Molti i volti noti che hanno arricchito i contenuti del Festival e che hanno portato a Rimini la loro esperienza. Si è parlato di energia, di ciclo dei rifiuti, di stili di vita sostenibili con l'obiettivo di condividere le conoscenze per permettere a tutti di partecipare e arricchire la propria consapevolezza sul mondo che ci circonda.
Tra gli eventi dell'ultima settimana, l'incontro con Maurizio Pallante, autore de "La felicità sostenibile" e fondatore del Movimento per la decrescita felice, una filosofia concreta che si oppone allo stile di vita basato sull'imperativo della crescita a ogni costo.
Non sono mancati i momenti di confronto sui temi di attualità come il ritorno al nucleare, sul quale si sono confrontati Chicco Testa e Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente. Un incontro che ha ribadito le contraddizioni e i pregiudizi legati al ritorno di questa fonte energetica nel nostro Paese.
Tra i temi di Ambientefestival anche l'edilizia sostenibile, con l'imprenditore Enrico Loccioni e la presentazione della Leaf House, la casa passiva interamente carbon neutral.
E poi ospiti internazionali come Leo Hickman giornalista del Guardian e autore di "Ultima chiamata" e Tristram Stuart, giovane scrittore inglese impegnato nel fermare lo scandalo del cibo sprecato e autore del libro "Sprechi". Sul tema dei rifiuti è intervenuto anche Walter Ganapini, Assessore all'Ambiente della Regione Campania che ne ha sottolineato le opportunità economiche e ambientali anche in situazioni di emergenza.
Ambientefestival ha dato ampio spazio anche alle politiche ambientali del Comune di Rimini, con la presentazione di molti progetti tra i quali "Energia a costo zero" per l'installazione nelle case di gazebo fotovoltaici e l'inaugurazione del servizio di bike sharing, con l'aggiunta di 80 nuove biciclette che sono state messe a disposizione di tutti i residenti di Rimini e della Regione Emilia Romagna.
"Siamo riusciti - ha commentato Andrea Zanzini, Assessore alle politiche ambientali ed energetiche del Comune di Rimini - a offrire a migliaia di bambini gli spazi cittadini per imparare ad amare e conoscere l'ambiente, abbiamo invitato ospiti di fama internazionale per spiegare come trasformare, nella vita quotidiana, comportamenti responsabili in comportamenti che ci fanno stare bene, abbiamo provato a raccontare l'ambiente e l'ecologia con un linguaggio nuovo, aperto, diretto e coinvolgente". Una prima edizione che si chiude quindi con esiti assolutamente soddisfacenti e che incoraggia a proseguire su questa strada.

 

commenti

SCRIVI COMMENTO Nome
email
Titolo
Commento
I commenti verranno pubblicati salvo approvazione da parte della Redazione di Chiamamicittā
Chiamamicittà - via Bonsi, 45 - - 0541 780332 - Fax 0541 784170 - info@chiamamicitta.net
Codice Fiscale-P.IVA 02 410 730 408 - Reg. Imprese Rimini n° 02 410 730 408 Capitale Sociale euro 35.000,00 i.v.
Copyright ©2010  - č